Jump to content
Melius Club

magicaroma

Secondo me la vera partita si gioca con il volume

Recommended Posts

magicaroma

@maxnalesso ripeto, e di questo ne sono assolutamente convinto, a volumi moderati non è difficile ottenere un buon suono, sapendo scegliere anche spendendo relativamente poco, il discorso cambia se vogliamo impianti che suonano bene anche ad alto volume, in quel caso ci vogliono pazienza e soldoni. Portatemi un ampli che suona come Mark Levinson, Krell, Pass ad una frazione del loro prezzo e cambio idea all’istante

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

@maxnalesso 

Hai la brutta abitudine  ( o limite?) di deformare il pensiero altrui. 

Non è il fattore costo di per sé. È un ragionamento medio. Mediamente un ampli discreto, costruito in economia, con cassine piccole suona molto peggio rispetto ad apparecchi costruiti meglio e dunque mediamente dal prezzo più alto.

Confrontare Sony, Onkyo, Technics con McIntosh, Accuphase o Conrad Johnson  ( per esemplificare) significa non aver afferrato il nucleo fondamentale dell'hifi.

Nessun luogo comune quindi. Piuttosto di sparare frasi teoriche da ammazzagiganti , fai qualche esempio pratico di abbinamento. Altrimenti parli di fuffa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA
6 minuti fa, magicaroma ha scritto:

Portatemi un ampli che suona come Mark Levinson, Krell, Pass ad una frazione del loro prezzo e cambio idea all’istante

Bravo. Ripristiniamo un po' di verità. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Redcor
37 minuti fa, ClasseA ha scritto:

Mediamente un ampli discreto, costruito in economia, con cassine piccole suona molto peggio rispetto ad apparecchi costruiti meglio e dunque mediamente dal prezzo più alto.

Non mi pare un ragionamento corretto. Una catena economica avrà solamente prestazioni inferiori rispetto ad una dal costo proibitivo, ma ci non vuol dire per esempio, che se non arriva in basso ai 20 Hz suona male. Secondo me il discorso va a spostarsi sulle prestazioni, che poi spesso non vengono manco sfruttate. Altro paragone. Ho una Ferrari, quindi vuol dire che le altre auto vanno tutte da schifo...perché costruite più in economia... Non è assolutamente vero... la Ferrari messa in un circuito darà il meglio, se uno gira per città probabilmente ha maggiori soddisfazioni con una normale Mercedes... Quindi i fattori sono talmente tanti da valutare che essere assolutisti mi pare "castrante"... Almeno questo è il mio pensiero, derivante dalla mia piccola esperienza in questo campo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Si e' accennato a Kiso e della sua tecnica far partecipare al suono la risonaza del mobile attraverso anche l' accordatura del mobile.

Ad onor del vero il primato di questa sciocchezza ad uso boccalone lo dobbiamo a Serblin, nel mezzo Kiso, la sublimazione sciocca con le Ex3ma.

E non mi riferisco tanto al concetto (a mio avviso opinabile) ma alla sua realizzazione.

Accanto ad un paio di cose ok Serblin ha prodotto danni inenarrabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Redcor

@GianGastone Verissimo, allora la Sonus, lo ha fatto anche con l’uscita del sistema in mio possesso, paragonando in modo decisamente fuorviante, le Homage ad uno strumento musicale, in quel contesto fu il violino. Nulla di più fuorviante e subdolo…a mio parere. Teoria comunque poi appoggiata anche da rinomate riviste di settore, che è evidente essere disposte a scrivere per nome e per conto del committente…in base molto probabilmente alla quatità di denaro che viene loro elargita…sapendo poi che una bella fetta di gente…seguirà quanto scritto…  P.S se mi chiedi perché le ho comprate, ti dico subito che non è per quella farlocca quanto stupida teoria dell'accordatura del cabinet... Semplicemente le ho ascoltate per un periodo a casa di un mio amico che le aveva...in combinata proprio con una amplificazione della Spectral e che se ne infischiava della "nomea" che era stata fatta intorno alle stesse...non a caso ci ascoltavamo dalla classica agli ACDC cosa che faccio anche io...e ad onor del vero...non temono l'alzo della manopola del volume... e se richiesto..."battono"... e pure bene. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
1 ora fa, ClasseA ha scritto:

significa non aver afferrato il nucleo fondamentale dell'hifi

Se coloro che hanno "afferrato il nucleo fondamentale dell'hifi" sono quelli che ragionano come te (e pochi altri,  per fortuna aggiungo...),  sono ben contento di non averlo afferrato 😘

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Ci mancherebbe la tua non sia stata una valutazione sul risultato Redcor.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Parliamo di mobili volutamente risonanti e/o accordi, impossibile un risultato ripetuto. Semplicemente.

Veniamo a Serblin e le doghe accordate a orecchio.

A parte che manco se deforesti l' Amazzonia puoi garantire un tot di produzione identica, a orecchio? Ma per favore, poi se l' orecchio non dava l' ok scollava tutte le doghe e ricominciava?

E quale/quante doghe da buttare? Sempre a recchia?

L' apoteosi con le Ex3ma, carcassa in carbonio per eliminare le risonanza, appiccicato sopra tavoloni da 3 centimetri di abete di risonanza.

In pratica farebbero risonare cio' che han fatto di tutto per eliminare. Ergo risonare cosa?

La ciliegia lo spessore delle tavole risonanti, talmente spesse da non poter risonare.

L'apoteosi dell'hi fi a badilate di tanto, tutto, il suo contrario.

Direi candido Kiso con i suoi legnettini accordanti. Disposti sempre alla stessa maniera malgrado le differenze degli stessi oltre che le pareti da accordare. Anche loro scollano tutto se il risultato finale non e' soddisfacente?

Ridicolo.

Teneri gli audiofili che un ragionamento minimo logico non riescono a farlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Riguardo Kiso tacciamo il maltrattamento degli altoparlanti, dei componenti cross.

Cose che pure un somaro conosce.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Redcor
27 minuti fa, GianGastone ha scritto:

Ci mancherebbe la tua non sia stata una valutazione sul risultato Redcor.

Però per correttezza va detto che ho cominciato a prestar loro orecchio perché (mio limite) mi piacevano pure da spente... Poi ho avuto la fortuna di poterle ascoltare in una catena nella quale a me piacevano... Poi ho potuto valutarle a lungo, semplicemente perché ho dovuto mettere via i soldi per prenderle e questo mi è stato di grande aiuto. In più il mio amico prima che io le prendessi me le ha fatte provare nel mio ambiente...per una 15 di gg mentre lui era in ferie con la famiglia...e questo è stato il miglior banco di prova.

Sulle farlocche teorie di accordature/risonane controllate, così come su tante altre, lascio che a perdere tempo nel disquisire siano altri..., preferisco ascoltare musica... 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Grazie, non ne so nulla...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo Eugeni
14 ore fa, leonida ha scritto:

Probabilmente quello che hai ottenuto attraverso un'ottimizzazione spinta probabilmente in modalità  empirica, , non avrà prodotto particolari variazioni strumentali , ed in caso contrario  quasi sicuramente  non tali da poterle plausibilmente   correlare con quanto poi percepito. 

No, nessun empirismo, molte misure "diverse" dal solito,ragionamenti su di esse e soluzioni ai problemi,  poi ascolti e ottimizzazione successive...

14 ore fa, leonida ha scritto:

Share this post


Link to post
Share on other sites
DANI_M
22 ore fa, ClasseA ha scritto:
23 ore fa, mozarteum ha scritto:

fate caso a quanta luce e smalto vi sia rispetto al suono che mediamente esce fuori da un diffusore.

e che purtroppo quella luce e’ difficile da avere a casa ma quella e’.

Credo di capire e concordo. È sempre un problema di aggettivazione.

Forse parlerei anche di grande respiro, di aria infinita. Quello che si diceva con @leonida è invece ( parlo per me ovviamente) il concetto deteriore di bright, quella luminosità sgradevole ed artificiale che porge innaturalmente i dettagli.

Come dice mio nipote di due anni, (bellino!).. 

WOOOOOOWW! 

Cosa è? le compro 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
Il ‎15‎/‎04‎/‎2019 Alle 01:25, leonida ha scritto:

Per quale motivo l'incremento del volume dovrebbe determinare un'avanzamento dell'immagine percepita?
Perché  l'immagine sonora, in assenza di distorsione, non resta stabile a qualsiasi volume?

PROVAAAAAA!!!  se all impianto Audio ( con multilettore audio\video) ..colleghi  un " grande schermo" ( diciamo un 3 metri di base) attaccato alla parete front.. e metti su ..nel multilettore ch'esso un dvd ...dei led Zeppelin..degli Eagles...o di chi altro ..e alzi il volute a " tirondella"...e poi mi dici se prevale la sensazione di un AVANZAMENTO dell immagine SONORA  oppure ..se l immagine SONORA rimane ben SALDA " alla PARETE VIDEO"..!

Dunque!?!? ( dopodiché si possono analizzare le possibili componenti ..di un sistema solo audio)

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292440
    Total Topics
    6324164
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy