Jump to content
Melius Club

polos

thorens td 125 mk ii

Recommended Posts

Rolesium

@stel1963 .. intendi del motore o del trasformatore proprio? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

@Rolesium non saprei. Il motore dovrebbe essere silenziosissimo.  Credo il trafo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rolesium

@stel1963 .. curiosita' .. prova ad invertire la fase (gira la spina nella ciabatta/muro/presa) e guarda se lo fa di meno ..

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963
7 minuti fa, Rolesium ha scritto:

curiosita' .. prova ad invertire la fase (gira la spina nella ciabatta/muro/presa) e guarda se lo fa di meno

@Rolesium Azzzzzz! Invertita la spina ed è sparito!!!!! Stavo già guardando su internet se trovavo un trafo nuovo..   Merci. Thankyou. Gracias.  Arigatò

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963
1 ora fa, landrupp ha scritto:

@stel1963 molto bello, complimenti, magari prima o poi lo sentiremo anche suonare con Gabriele😁😁😁

@landruppPrima devo ancora:  laccare il plinto, ricablare il braccio, ricambiare i cavi di uscita delle sme (quelli che ho messo non mi piacciono, eran meglio gli sme originali, provo a farmeli io con il filo in argento da 0,3 30awg o mi consigliate voi un cavo phono neutro) e... basta.  Comunque se aspettate fin dopo il festival, a luglio, sbatto fuori la family e vado anporta palazzo a comprare il pesce.  E li si che le cose si fan serie!!!! 😃😃😃

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

@stel1963  allora seratona di cibo + musica? Per me è👍👍👍

PS: ma anche rifinito col trasparente essenza legno a vista non sembrerebbe mica male il 125 a giudicare dalle foto

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963
Il 14/4/2019 Alle 13:12, polos ha scritto:

Ho appena acquistato un thorens td 125 mkII, a parte la difficoltà di metterlo in bolla, quando lo accendo salta la cinghia, se prima di accenderlo do una spintarella di incoraggiamento al piatto, il giradischi parte senza troppi problemi, c'è qualcuno che mi sa dire quale può essere la causa di questo problema?

Grazie.

@polos  Hai risolto? Se no, probabilmente è la frizione della puleggia.  Prova a tenere ferma la puleggia.  Dovrebbe slittare facendo crackcrakcrak.  Se non lo fa probabilmente ha la frizione bloccata.  Spingi in giu la puleggia, solo la parte bianca senza toccare il perno metallico.  .  E montata con una molla interna. Dovrebbe scendere di 0,7-0,8 cm. Mandala su e giu un po di volte  Dovrebbe bastare quello per sbloccarla.   Se non è quello, allora e la regolazione dell’inclinazione del motore.  È la vite più interna, quella che tiene il motore e sotto anche se non la vedi ha una molla.  Serve per regolare l’altezza della cinghia sulla puleggia.  Inclinando il motore del Thorens td125 mkII verso il platorello si alza o si abbassa la cinghia.  Ma se fosse, prima compra una cinghia nuova da audiosilente e poi la regoliamo insieme.  Avendo il giradischi davanti la soluzione si trova in un secondo.  Così in remoto diventa un poco lunga.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

@landrupp @landrupp Oh yes.  E vi tocca portare una buta di bianco e 3-4 vinili di prova.  E poi... festaaa! 🎂🤪🤡😋🍭🍿🍷🍷🍷🍷🍾🍾🍾🎼🥁🎷🎺🎸🎻🎯💣

Per il colore... adesso e nature.  O gli do un mordente rosso scuro, oppure lo preferisco nero.  Pensavo che il ciliegio fosse più scuro.  Invece è chiaro.  Quel bel ciliegio rosso scuro è un’invenzione dei falegnami!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cabrillo

@stel1963 io porto il nebbiolo e la barbera superiore😜 x i vinili nessun problema!.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

@Cabrillo 👍👍👍👍👍👍 Ci vizi!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

TUNING MY THORENS TD125 mkII.  

1)Sostituite questa mattina le spugnette ammortizzanti delle molle del controtelaio flottante.  Messe le azzurre (più rigide) di Audiosilente. Vedi foto.   

2) Eliminato i tre blocchi del controtelaio che tengono ancorato il controtelaio flottante al telaio. Anche se con rondelle in gomma, è comunque un punto di trasmissione delle vibrazioni.  Il controtelaio molleggia liberamente e molto meglio.  Inoltre basta togliere la cinghia e si alza il tutto. Molto comodo. Per trasporti, basta rimetterle

3). Inserito romdelle di gomma nelle viti di ancoraggio del motore sopra e sotto al motore stesso.  Anche con lo stetoscopio non si sente più sul telaio la leggera vibrazione del motore.  

4).  Sostituito il plinto originale con plinto in legno massiccio del peso di oltre 9 kg, e con fondo di 8 cm di spessore.  Ora è quasi antisismico.  

2A262A6B-1CD5-46B8-922A-12E3458348F3.jpeg

7359D5C0-E703-4C06-8F57-EEA201229A5B.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio
2 ore fa, stel1963 ha scritto:

 Quel bel ciliegio rosso scuro è un’invenzione dei falegnami!!!

Se gli dai una bella mano di impregnante ed una finitura a cera, dovrebbe scurirsi e prendere il colore che pensavi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

Ciao @polos . Non ci hai più detto nulla.  Hai risolto? Montato la testina? Come suona rispetto al tuo splendido riferimento?

Attendiamo tue notizie...

Share this post


Link to post
Share on other sites
polos

@stel1963 scusate il ritardo, fra ieri sera e oggi, fatto tutte le cose che mi avete suggerito: rimesso olio, anche troppo, a straboccato, ma mi succede anche quando travaso l’olio extravergine, pulita la cinghia con sapone da cucina, pulimentato il piatto grande, pulito il piatto con il perno con benzina avio, cercato di mettere in piano il gira, alla fine zeppato il davanti con della gommapiuma, adesso tutto in bolla, ho la molla posteriore al massimo della compressione, se provo ad allentarla il piatto tocca nel telaio, pulito il platorello con la stessa benzina avio suddetta... la testina per ora ho lasciato la shure. Sulla conchiglia thorens  di ricambio, ho la sensazione che i quattro cavetti siano cotti, mi sembrano, però, fissi, sbaglio? Comunque vorrei prima provare la van de hull mm2, la comprai sull’onda di una splendida recensione fatta da un utente qui sopra, peccato che due mesi dopo avesse già cambiato idea, sulla qualità della puntina... vi ringrazio di nuovo tutto per i suggerimenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
polos

@polos dimenticavo, a parte l’h nella risposta precedente, adesso gira senza salti di cinghia, singhiozza un po’ al cambio di velocità, ma suona discretamente bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@polos Nel frattempo ordina una cinghia di ricambio, perché quella sarà "alla frutta"...

Share this post


Link to post
Share on other sites
polos

@stel1963 @oscilloscopio già arrivata, ieri. Però per ora ho lasciato la vecchia, sarà per colpa di quest’ultima che in partenza singhiozza un po’? Stel, notevole la nuova base del gira.

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@polos Probabile...prova a sostituirla e vedi che succede...

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@polos 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
polos

@oscilloscopio si, un’altra cosa, era la cinghia andata, invece per la molla che devo strizzare fino in fondo, affinché il piatto non tocchi il telaio di legno, c’è un rimedio? Anche perché di tale situazione risentono pure le altre molle...

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@polos ottimo...per la regolazione delle molle conviene aspettare l'intervento di qualcuno che lo possiede, perché io non l'ho mai posseduto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Robbie

@polos Le molle non subiscono alcuna distensione/compressione, agendo sulle culle si sollevano o abbassano e basta.

Personalmente io opero mettendo prima a bolla il plinto, poi sollevandolo per accedere dal basso (ma mantenedolo in bolla) e poi metto in bolla il piatto agendo sulle molle e facendo sì che ci sia sufficiente escursione sopra e sotto. Se hai cambiato il plinto i riferimenti possono essere diversi, l'importante è che il telaio non arrivi subito a fondo corsa nè in estensione nè in compressione, che sia in bolla e che le oscillazioni siano il più possibile verticali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Robbie

Se il piatto quasi tocca il telaio di legno, sollevale tutte e tre. Quanta filettatura hai ancora a disposizione sulle culle per salire?

Share this post


Link to post
Share on other sites
polos

@Robbie su quella più in fondo nemmeno un poco, ed è quella dalla parte del legno del telaio.  Non ho ancora cambiato il plinto, al momento ha il suo classico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Robbie

Ma quando dici il piatto intendi proprio il piatto oppure il telaio?

perché per essere il piatto a toccare il legno qualcosa di strano secondo me c'è... Nel mio ci corre almeno mezzo cm e la prima cosa che tocca è il telaio sotto, non il piatto.

@polos 

Share this post


Link to post
Share on other sites
polos

@Robbie con la molla tutta in alto, non tocca, se abbasso la molla, tocca subito...

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

REGOLAZIONE DELLE MOLLE DEL THORENS TD 125 e 126     @polos dont worry.  Avevo lo stesso problema.  È dovuto all’insieme molle + viti di tenuta di trasporto + plinto originale rialzato. Le viti di tenuta (3) controllano l’altezza massima del controtelaio flottante. Evitano che se ne vada a spasso Sono 3 dadi con una rondella di gomma grigia sotto. Le cuffie bianche possono salire solo fino dove permesso dalle viti di tenuta. Spesso sono regolate in modo molto conservativo per limitare l’escursione durante il trasporto ed i relativi danni al cuscinetto. Con il plinto originale la sequenza di regolazione delle molle è la seguente.

1)Messa in piano del plinto (utile sostituire ai piedini di gomma 3 piedini o punte regolabili da posizionare vicinissime al bordo

2) alzare la molla posteriore fino a che sale il contropiatto.  Poi tornare un pelo indietro senza che tocchi il piatto nel controtelaio

3) alzare la molla anteriore destra in modo che il controtelaio sia a livello con la parte di alluminio

4) alzare la molla antriore sinistra sino a portare a livello il controtelaio nella parte sinistra.  

5) controllare che la molla posteriore abbia un minimo di gioco

6) il contropiatto dovrebbe essere ora a filo con il frontale di alluminio e dovrebbe risultare in piano. (Controllo con bolla)

Il tutto va fatto con piatto, tappetino, un disco, ed eventuale clamp o stabilizzatore.  

La sequenza è sempre in senso antiorario. Il gioco della molla posteriore è davvero minimo.  Pochi millimetri piu in basso e tocca il piatto, pochi mm piu in alto e smette di molleggiare. Una volta regolate, le molle si assestano nel giro di mezzora per cui può volerci una messa a punto fine. 

IL CRACKCRACK appena accendi o quando aumento velocità e invece normale. Si tratta del rumore della frizione a denti interna alla puleggia.  Le prime volte spaventa un poco.  Una volta che sai cosa è non ci fai più caso. 

Anche io spesso mi baso sulle recensioni melius.  Ma preferisco quelle vecchiotte.  Ma la VDH dovrebbe essere una gran testina, se ti piace il suono VDH.  Io ad esempio apprezzo le sumiko mc,, anche tipo la vecchia bluepoint che ho fatto ristilare e che non abbonda di fan in Europa.  E mi piace il suono delle VDH spesso molto più che quello un po asettico della Denon 103. Ma non insultatemi subito. E questione di gusti!  A mia figlia piace molto il gelato 3 gusti, liquirizia+crema+limone.  Questione di gusti appunto!!!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

@polos  Ps. I dadi sotto e le rondelle possono anche essere rimossi ma solo se non si prevede di spostare più il giradischi. E vanno rimontati ad ogni spostamento. Senza quelle il controtelaio flottante non e tenuto da nulla. Dunque molleggia perfettamente e non e legato ad un fine corsa. Ma...  Se si gira il gira in verticale si stacca tutto il controtelaio strappando il cavetto di massa.  Io le ho tolte completamente, anche le rondelle di gomma superiori oltre alle inferiori. A mio avviso...Cambia la resa dei medio bassi e dei bassi. Nel senso che aumentano e diventano più precisi. Ma non sono sicuro che sia quello o il plinto nuovo in legno massiccio.  E...Non ho ancora capito se mi piace di più o di meno.  Bassi in più non mi mancavano visto che ho un ambiente perfettamente quadrato e visto che ne la sumiko ne lo sme3009 mancano di bassi. Certo che scende molto meglio e che le pelli dei tamburi sono più realistiche.  Ma prima di consigliare questo accorgimento lasciamelo provare pe r un poco. Attialmente ho un festival alle porte e sto provando Qobuz.  Dunque non ascolto più di un paio di vinili al giorno.  

PPSS: ho 9 molle del thorens.  Se poi vediamo che hai un problema di molle non preoccuparti... te ne mando un paio. Ma davvero sembrano eterne.  Non ho riscontrato differenza alcuna tra 6 vecchie e 3 nuove tanto che ho rimontato le vecchie edato via le nuove. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
andpi65
Il 18/4/2019 Alle 21:29, stel1963 ha scritto:

La nuova casa del mio 125... in ciliegio selvatico, durissima e del peso di 9,7 kg.  È solo una “prova suono”prima di laccarla di nero.  Fondo in doppio strato di mdf ad alta densità per 8cm totali. Adesso non vi è piu nulla che risuoni!  Un po’ tanto massiccia, ma nera diventa subito più “snella”!  Che ne dite?

Hai fatto un bel lavoro. Fosse il mio taglierei la parte dei due profili laterali per portarli a filo col frontale e non  vernicerei di nero il plinto ma lascierei a vista il legno...una passata di olio paglierino , carteggiata fine per "togliere il pelo" al legno e poi finitura a cera o con un flat trasparente..

Poi come sottopunte metterei dei cubetti di grafite..

La nagaoka 500 è un'ottima MM!...mi dicono anche superiore alla WOS 100 della stanton che per me era il top delle MM...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294418
    Total Topics
    6415140
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy