Jump to content
Melius Club

zalter

cronaca e costume a fuoco Notre Dame

Recommended Posts

GianGastone

Purtroppo fuori di dubbio.

Mi porrei seriamente la domanda di un restauro conservativo.

Ma non sono parigino, non possiedo il loro legame.

Poi sinceramente non sono in grado di dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
azn131

Oltre alla struttura salva si è appreso che c'è un vigile del fuoco ferito molto gravemente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
3 minuti fa, paolosances ha scritto:

Confermato dai pompieri francesi che la struttura è salva

Anche tu eri su RAINews...  Oggi impicciatissimo con noise cose burocratiche e per finire letale assemblea condominiale.., ho saputo poco fa, qui nel Club di questa sciagura...

Notre Dame è importante e fondamentale anche per lo sviluppo della polifonia del "sistema" musicale occidentale, la cosiddetta "scuola di Notre Dame"...


In omaggio a questa antica gloria gravemente ferita.., la musica non può essere distrutta dal fuoco
 

.


 

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth

probabilmente non rimarrà quasi nulla, terribile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kauko

praticamente si salvano le sole pareti e le volte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Per un amante dell' arte e' un dramma, per un credente o meno non dovrebbe cambiare nulla nella ricostruzione.

Scorno per gli islamici. Roberto gongola.

1 minuto fa, kauko ha scritto:

praticamente si salvano le sole pareti e le volte.

Direi che non e' poco. Meno male.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kauko

Per come era mrssa non è poco. Certo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cinemascope

Il 29 gennaio 1996, vent’anni fa oggi, un grave incendio distrusse buona parte di uno dei teatri più celebrati e famosi d’Europa: il Gran Teatro La Fenice di Venezia, inaugurato nel 1792 e da allora sede di moltissime prime di prestigiose opere musicali. L’incendio – che non fu il primo nella storia del teatro – fu doloso, durò ore e mise a rischio diverse case circostanti: la notizia e le immagini delle fiamme fecero il giro del mondo. Il processo di ricostruzione fu lungo e difficoltoso, anche perché si decise di ricostruire il teatro praticamente uguale a com’era prima dell’incendio. il Gran Teatro ha riaperto definitivamente solo nel 2004 e da allora è tornato a ospitare importanti opere musicali ed eventi.

...

Anche la storia della costruzione del Gran Teatro è iniziata con un incendio: quello del Teatro San Benedetto, considerato allora uno dei più belli di Venezia, che bruciò nel 1773. Venne ricostruito, ma a causa di una questione legale i proprietari furono costretti a venderlo. Decisero quindi di costruire da zero un nuovo teatro ancora migliore del precedente: esaminarono 29 progetti e alla fine scelsero quello dell’architetto Giannantonio Selva, uno dei più famosi della sua epoca. Il Gran Teatro La Fenice – che da fuori appariva come un edificio neoclassico – venne inaugurato il 16 maggio 1792 con la rappresentazione dei Giuochi d’Agrigento di Giovanni Paisiello. Già nei primi decenni della sua storia, la Fenice ospitò alcuni fra i migliori autori italiani dell’epoca: fra il 1813 e il 1823 Gioacchino Rossini compose per una rappresentazione alla Fenice ilTancredi, il Sigismondo e la Semiramide. Negli anni successivi furono rappresentate diverse opere di Vincenzo Bellini e Gateano Donizetti.

...

l Gran Teatro era diventato uno dei più apprezzati in tutta Europa, quando fra il 12 e il 13 dicembre 1836 fu colpito da un incendio. Riuscì comunque a riaprire poco più di un anno più tardi, e nel secondo Ottocento fu il teatro che ospitò il maggior numero di prime di Giuseppe Verdi dopo il teatro la Scala di Milano (a Venezia furono presentante fra le altre La traviata, Rigoletto, Attila e Simon Boccanegra). Per tutto il Novecento il Gran Teatro ospitò diverse altre opere importanti, anche di autori internazionali come Igor Stravinskij e Sergej Prokofiev.

...

https://www.ilpost.it/2016/01/29/lincendio-alla-fenice-di-venezia-ventanni-fa/

...

La settimana prima dell' incendio, un settimanale illustrato (!) mostrava immagini dei canali prospicenti La Fenice,  in secca per manutenzione.

E prospettava (!) il rischio di possibili incendi...con l' impossibilità dei mezzi nautici dei vigili del fuoco di VE...di poter accedere alla Fenice...

Profezia...auto (!) avverata...

...

RESTAURI...pericolo evidente e palese...sempre e comunque...maaa...con i mezzi attuali...minimo..telecamere  ad infrarossi e TUTTI gli altri "device"...disponibili...

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

Sgarbi sostiene che dal punto di vista artistico, non è che ci siano grandi valori, a partire dalle vetrate finite negli anni 60, quindi può essere ricostruita senza grandi difficoltà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Ma una chiesa è costruita con la pietra.., cosa avrà fatto da esca per sviluppare un incendio cosi devastante non domabile in tempi relativamente brevi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
1 ora fa, Roberto M ha scritto:

E dio non voglia che dietro questo disastro non ci sia la manina dell’integralismo islamico.


tutto può essere;  comunque un autentico disastro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

@analogico_09 Tetto in legno, stavano facendo lavori, l’incendio dovrebbe essere partito a causa di questo. Anche se in quel momento non c’erano operai al lavoro

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Share this post


Link to post
Share on other sites
cinemascope
10 minuti fa, gianventu ha scritto:

Sgarbi sostiene che dal punto di vista artistico, non è che ci siano grandi valori, a partire dalle vetrate finite negli anni 60, quindi può essere ricostruita senza grandi difficoltà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

FB_IMG_1555362541426.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
kauko

Sgarbi dice... se non ja valore artistico perché tutto il mondo è sconvolto di questo accadimento?

Io stesso provo una commozione che non mi spiego.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Roberto M
50 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

Dicono le news che la struttura è salva...

Meno male !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

@kauko perché comunque è il simbolo della Francia, come lo è la Torre Eiffel, e uno dei più importanti per la cristianità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Sgarbi ha ragionato forse freddamente, ma l'analisi puramente quantitativa del valore artistico penso non faccia una piega.

Anche perche' e' brutta forte, senza contare (ho goggolato) la porcata del restauro fantasioso ottocentensco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
17 minuti fa, gianventu ha scritto:

@kauko perché comunque è il simbolo della Francia, come lo è la Torre Eiffel, e uno dei più importanti per la cristianità.

Uhm, forse per Parigi. In Francia ne hanno di piu' potenti.

Il mio assoluto personale restano San Francesco in Assisi e la piccina San Pietro in Romena lungo la via.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

Sgarbi ha giustamente fatto una valutazione artistica. Ovvio poi che, vedere un simbolo che tutto il mondo conosce, andare distrutto o quasi, abbia altre implicazioni. Il suo concetto di fondo è che comunque può essere ricostruita proprio per la sua modesta valenza artistica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@kauko la commozione infatti dovrebbe essere riservata agli esseri viventi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
adriatico
2 ore fa, Roberto M ha scritto:

Dici che una bomba d’acqua dall’alto avrebbe potuto danneggiare anche le strutture in muratura ?

2 ore fa, adriatico ha scritto:

un Canadair tira giù 5 tonnellate d'acqua minimo... il fuoco lo spegne con lo spostamento d'aria brutale che tale massa in caduta provoca... vedi te cosa gli fa a d una struttura medioevale)

https://www.fanpage.it/incendio-cattedrale-notre-dame-perche-non-usano-canadair-ed-elicotteri-per-spegnere-le-fiamme/

@Roberto M hai il nr di cell di Donaldo Trump? :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
18 minuti fa, Simo ha scritto:

 la commozione infatti dovrebbe essere riservata agli esseri viventi.

Sono possibili commozioni di diverso tipo per entrambi... La pietas, la compassione sono per l'umano.

Se andassero ad esempio bruciati i due Caravaggio della cappella di Santa Maria del Popolo o il trittico caravaggesco di San Luigi dei Francesi in Roma, potrebbe prendermi un coccolone per la forte commozione.., sono cose potenti, secolari, eppure così fragili...

Per la ricostruzuone dicono gli esperti ci vorranno anni.., molti anni. Il danno è enorme.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

La corona di spine di Cristo - stando alla tradizione - è intatta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth

viene voglia di appoggiare chi chiede la chiusura dei social...

685211352_Screenshot2019-04-15at20_27_55.thumb.png.32b649d0140a45f5795f2a115f2e977e.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Roberto M

15 aprile 2019 Jihadisti ed esponenti di gruppi estremisti hanno esultato sul web alla notizia dell'incendio che sta devastando la cattedrale di Notre-Dame a Parigi, condividendo foto e immagini sui social network. Lo riferisce Site, il sito di monitoraggio dell'attività jihadista su internet. 

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Jihadisti-ed-estremisti-islamici-esultano-per-notizia-incendio-che-ha-devastato-Notre-Dame-a-Parigi-a19dc74d-c213-4118-b7e6-ffc1c471990b.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Roberto M

C’avevano provato nel 2016

Cell of French women guided by Isis behind failed Notre Dame attack

Police say another operation was planned by group, one of whom

A cell of radicalised French women guided by Islamic State commanders in Syria was behind a failed terrorist attack near Paris’s Notre Dame Cathedral last weekend and planned another violent attack this week before they were intercepted by police, the Paris prosecutor has said.

https://www.theguardian.com/world/2016/sep/09/cell-of-french-women-radicalised-by-isis-behind-failed-notre-dame-attack

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth

ed ecco, prima di sapere qualunque cosa lo sciacallaggio in azione.

veramente disgustoso.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Supertramp
7 ore fa, cinemascope ha scritto:

Sgarbi ha appena affermato che la parte incendiata è una ricostruzione del 1800. 

...

I restauri ottocenteschi

https://it.wikipedia.org/wiki/Cattedrale_di_Notre-Dame

Un tuo post di sole 4 righe.

Sicuro di sentirti bene?

😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292552
    Total Topics
    6328925
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy