Jump to content
Melius Club

Jack89

Scelta amplificatore per Indiana Line

Recommended Posts

Jack89

Ciao, sono un nuovo utente, non sono molto preparato in materia e cerco consigli per la scelta di un amplificatore. Vorrei comprare un nuovo impianto, principalmente per la riproduzione di vinili, i diffusori lì ho già scelti (Indiana Line TESI 561) e da loro vorrei partire per la scelta dell'amplificatore, preferirei aggirarmi sui 500€ (ho già letto varie discussioni sul forum). Per il giradischi ho già un'idea, l'AT-LPW40WN però preferirei avere un braccio automatico quindi accetto consigli sullo stesso budget 300€. Riguardo l'amplificatore preferirei avesse più di due canali, non si sa mai, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

Per l amplificatore ti consiglierei di rimanere su un due canali se punti alla qualità sonora, i multicanali per HT nella fascia di prezzo da te indicata sono molto limitatii (per la corrente erogata il termine calza a pennello😁)  rispetto a un decente due canali musicalmente parlando.

Qui la scelta è veramente molto ampia, ci sono  tante buone cose sul mercato ma senza la pretesa di indicarti il non plus ultra assoluto ti consiglierei ad occhi chiusi l'ottimo Cambridge Audio CXA 60, se lo cerchi usato o ex demo intorno ai 500€ lo porti via (listino nuovo 800), godi molto di più che un nuovo da 500€ ...a queste cifre le differenze di prestazioni con un gap di 2 o 300€ possono essere abissali. Le Tesi 561 offrono prestazioni notevoli in relazione al prezzo e non sono un carico difficile per l'amplificatore ma se le colleghi ad un ottimo ampli hai solo da guadagnare nel tirar fuori il massimo da loro, e siccome hanno prestazioni in gamma bassa di tutto rispetto, un ampli correntoso è caldamente raccomandato.

Per il giradischi attendi il contributo di qualche esperto qui...non ho le conoscenze adeguate a consigliarti.

Silvano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

Grazie per l'aiuto, questo pomeriggio guardo bene, ecco mi sono già espresso male, volevo dire più di un canale 😅. Ora edito il post (peccato non riesco più a modificarlo). Già che ci sono volevo dire che dell'estetica dell'amplificatore non mi importa e nemmeno del telecomando, anzi preferirei senza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76

Senza telecomando: Rotel A14.

Con le Indiana Line ci và a nozze!  😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

Quoto rotel

Share this post


Link to post
Share on other sites
minollo63

Vedo che te lo hanno già suggerito, ma ti confermo pure io che gli amplificatori Rotel sono i partner ideali delle Indiana Line !

Ciao

Stefano R.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

Anche usato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

Si anche usato, però non saprei valutare bene le condizioni. Se riesco questo pomeriggio vado ad ascoltarle con diversi amplificatori

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

@Jack89 Nel secondo impianto ho delle Indiana Line Arbour 5.40 e le amplifico con un NAD 306 con molta soddisfazione. Si trova usato sui 200 euro 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tesla63

Io prenderei in considerazione anche gli ampli “puro” che indiana Line mise sul mercato 3 o 4 anni fa. Il modello superiore è dotato anche di ingresso digitale e di un buon dal per la conversione dei files. Potresti scovare dei fondi di magazzino o invenduti a prezzi ottimi. Una telefonata ad Indiana Line la prenderei in seria considerazione, sono davvero disponibilissimi. Una mia amica ha il modello inferiore , il loro lettore di cd e le tesi 561 e l’insieme è concreto e di tutto rispetto.

ps hanno il telecomando in dotazione che funziona anche per il lettore cd e tutto sommato non guasta . Buona ricerca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

@Jazzlover @homesick @Tesla63 Grazie a tutti per i consigli, proverò a contattare Indiana Line. Sono andato a riascoltare i diffusori solo che non potevano cambiare amplificatore, quindi ho sentito solo il rotel RA-1592. Che dire mi piace, ma sicuramente non posso permettermelo 😅. Secondo voi il rotel a10 riesce a pilotare bene o dovrei salire con i Watt?

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

il consiglio sul Cambridge cxa 60 è corretto, va veramente bene per quello che costa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

@audio2 Grazie, ne terrò conto, ma ho fatto una ricerca veloce e li trovo almeno a 700€ mentre mi vorrei aggirare sui 500€

Share this post


Link to post
Share on other sites
shastasheen

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@Jack89 nell'usato con 500€ ci viene un ottimo ampli per le indiana e ce ne avanza.

Ad un mio amico ho fatto prendere per 200€ un sudgen a25, vecchiotto ma con le tesi 261 fa faville, sono già 2 anni che lo usa ininterrottamente e va che è un orologio. 

Questo è solo in esempio ma ce n'è di roba per 500€..

Ci viene anche un integrato naim con un po' di pazienza

https://www.ebay.it/itm/Naim-Nait-5-Pristine-Condition/163650604852?hash=item261a560f34:g:~eQAAOSwcHRctD-Q

https://m.subito.it/audio-video/naim-nait-5i-enna-291743151.htm

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76
Il 17/4/2019 Alle 18:50, Jack89 ha scritto:

Secondo voi il rotel a10 riesce a pilotare bene o dovrei salire con i Watt?

Certamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
robylit

Confermo che gli amplificatori Indiana Line della serie Puro suonano molto bene. Peccato che siano fuori produzione. Io ho il Puro 500 nel secondo impianto, normalmente collegato a delle Tesi 260. Per qualche tempo lo avevo provato anche nell'impianto principale, dove pilotava in maniera egregia una coppia di Aliante Stile SW. Certo, con degli ottimi diffusori, amplificatori dal costo più elevato suonano meglio, ma il Puro ha un ottimo rapporto prezzo/prestazioni.

PS: ne ho appena visto uno  su ebay a 295 euro, usato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio Leone
Il 17/4/2019 Alle 08:23, maui_76 ha scritto:

Senza telecomando: Rotel A14.

Con le Indiana Line ci và a nozze!

l'A14 ha il telecomando, ti sei confuso con l'A10

Il 17/4/2019 Alle 18:50, Jack89 ha scritto:

Secondo voi il rotel a10 riesce a pilotare bene o dovrei salire con i Watt?

va benissimo con le tesi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

Grazie a tutti per i consigli preziosisto effettuando ricerche e valutazioni, vi tengo aggiornati sulla scelta finale. In seguito aprirò un'altra discussione specifica per il giradischi. Buona giornata

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76
5 ore fa, Antonio Leone ha scritto:

l'A14 ha il telecomando, ti sei confuso con l'A10

È vero, grazie Antonio  👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

Io consiglio Rotel .

Si trovano tranquillamente usati in ottime condizioni e sotto i 300, suonano bene e donano alle Tesi quel senso di apertura ce male proprio non li fa.

40 W per una stanza di 15/20 Mq sono sufficenti per farsi cacciare dal condominio in modo decoroso .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

Eccomi qui, grazie ancora per i consigli, ora sono arrivato ad un bivio, spero finale. A parità di prezzo, per le tesi 561 è meglio il rotel a12 o l'indiana Line puro 800?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76

@Jack89 Rotel A12, senza ombra di dubbio... completamente un'altra macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

@Jack89 Rotel, senza se e senza ma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jack89

Grazie a tutti ho comprato su eBay un rotel a12(usato) a 500€, in alternativa potevo prendere un Indiana Line puro 800 a 550€. Già che ci sono avete consigli per il rodaggio dei diffusori? Nel frattempo cerco sul Forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76

@Jack89 Hai fatto benissimo. 

Per il rodaggio: la tua musica preferita, magari non a livelli "da camera"... diciamo sull'andante  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio Leone

una ventina di ore

Share this post


Link to post
Share on other sites
TopHi-End

Direi, senza se e senza ma, Rega Brio R.

E' il migliore integrato nella sua categoria e anche poco oltre.

L'ho confrontato con Unico, Lector e Unison, anche di fascia più alta, non c'è niente da aggiungere, suona davvero in modo spettacolare!

Comunque, basta leggere le recensioni in giro.

I Rotel suonano "freddini", e parlo di esperienza diretta, visto che ne ho avuto uno e uno ce l'ha mio padre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292552
    Total Topics
    6328921
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy