Jump to content
Melius Club

alexis

Collocazione Router

Recommended Posts

alexis

Da non tecnico posso tentare descrivere il tipo di rumore digitale... che è di natura sottrattiva piuttosto che additiva, come il rumore analogico, tipo il fruscio di una valvola.

... rumore digitale che potrebbe essere indotto anche da un insieme di interferenze rf- emi, di solito  si esplica come una specie di nebbia elettronica che toglie definizione e trasparenza al messaggio musicale. Così almeno viene spesso descritto empiricamente da utenti e progettisti sulle pagine di computer audiophile.

Probabilmente il fenomeno dovrà ancora essere ancora scandagliato a fondo 

Tant’é che sono passati ormai anni dal mio primo tentativo di alimentare lo switch in lineare.

lo feci su mia ispirazione ( probabilmente uno dei primi in assoluto) giusto.. perché avevo in casa un bel po‘ di alimentatori keces lineari in più...

Notai subito la differenza e  nessuno volle credermi allora 😇... Salvo chi poi ha provato... 

Ora lo switch moddato é diventato materia di discussione su molti forum tematici, e se avessi lo conoscenze lo farei io stesso... anzi metterei le mani anche sui nas.. anche loro, in fondo non sono che dei piccoli pc, con il loro clockino della mutua...

ps. KTM.. ti contatterò a breve.. 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge

"Rumore digitale". Ok. Indotto da interferenze elettromagnetiche  in radio frequenza. Cioè le interferenze elettromagnetiche possono produrre rumore digitale, che verrebbe avvertito come una sensazione descritta come "nebbia digitale" che toglie definizione e trasparenza al messaggio musicale.


Ho compreso bene fin qui?

Share this post


Link to post
Share on other sites
jjhk

@alexis tranquillo nemmeno un tecnico sa in modo approfondito l'argomento, comunque io non capisco perché si parla di rumore che manco si sa se è quello a far la differenza in questo caso specifico ... potrebbero essere benissimo un sacco di altre cose. 

La differenza non è alimentatore switching o lineare, ma è alimentatore migliore o peggiore, la differenza la avresti anche uno switching con i cog****. Qualsiasi cosa elettronica è migliorabile ( a misure), bisogna vedere poi però fino a che punto vale la spesa e il risultato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge

@GianGastone 

Tutte le volte che io non sento differenze, meritano lo stesso credito che io do a tutte le volte che tu affermi di sentire differenze, ovvero, per me totale, perché è la tua percezione. Io non ho mai dato del sordo o del visionario o che non ci ha l'impianto a nessuno. Io. Quando critico il metodo, è il metodo l'oggetto della mia critica, non la altrui percezione. Se mi si chiede cosa penso di un certo metodo, lo dico, per quanto di mia competenza.
 

Ribadisco che non accetto generalizzazioni, io non appartengo a nessuno gruppo o corrente di pensiero. Se hai qualcosa da dire dillo a me, non ad un generico "voi" citando il mio nick..

Share this post


Link to post
Share on other sites
jjhk

@scroodge mah io fossi in te farei una ricerchina anche solo su google, poi se vuoi approfondire decentemente ci sono un sacco di libri che entrano nello specifico ma bisogna avere certe basi per comprendere.

"Secondo me" non è corretto

Share this post


Link to post
Share on other sites
jjhk

@scroodge forse hai frainteso, tu hai domandato se quello che ti era stato suggerito era corretto e ti ho risposto di no ... il "secondo me" era per non offendere nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge

@jjhk  orco can scusa! go sonno!!

Cancello!

'Notte a tutti!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
jjhk

@scroodge comunque non credo sia un'ottima idea chiedere per scritto qua, una materia che un ragazzo all'università studia per mezzo anno (e forse oltre ) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

@jjhk ho usato appositamente il condizionale. Potrebbe essere indotto da interferenze re emi, potrebbe essere indotto o originato da mille altri fattori, conosciuto o sconosciuti. Non mi interessa indagare oltre. Ma, almeno nella mia catena ultra-sensibile, tutti questi fattori influenzano percettibilmente l‘ascolto.

Con buona pace dei semplicatori & parificatori d‘ufficio, sempre pronti a scattare come centometristi assatanati, quando c‘é da negare o relativizzare altrui esperienze d‘ascolto. Spesso arroccati su scranni di modesta, auto-certificata autorevolezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
5 ore fa, scroodge ha scritto:

Tutte le volte che io non sento differenze, meritano lo stesso credito che io do a tutte le volte che tu affermi di sentire differenze, ovvero, per me totale, perché è la tua percezione. Io non ho mai dato del sordo o del visionario o che non ci ha l'impianto a nessuno. Io.

E nemmeno io.

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge
5 ore fa, alexis ha scritto:

ho usato appositamente il condizionale. Potrebbe essere indotto da interferenze re emi, potrebbe essere indotto o originato da mille altri fattori, conosciuto o sconosciuti

Ah, "potrebbe"..., siamo, giustamente, nel campo delle ipotesi, relativamente ad una tua esperienza percettiva avvenuta a  casa tua sull'effetto del "rumore digitale". Pieno rispetto per questo. Altrove le cose potrebbero andare diversamente, e le conclusioni essere altrettanto valide. Pieno rispetto anche per questo, ovviamente.

Al momento ho capito che il rumore digitale, secondo Alexis, e altri frequentatori di forum genera un effetto "nebbia" che riduce la quantità di informazioni che giunge al sistema percettivo umano. Almeno questo è giusto? Da qua si può partire per eventuali riflessioni?



 

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

@scroodge non sono certo solo mie supposizioni. Devi entrare un po‘ nelle discussioni dei forum esteri, cito computer audiophile, perché su quelle pagine intervengono non solo umanisti come noi, ma veri e propri luminari, ingegneri progettisti con diversi galloni e nastrini sul petto.

Non è affatto solo una mia supposizione, c‘é ancora parecchio da scoprire in campo trasmissione dati digitali.

la realtà soggettiva delle percezioni umane, spesso non fa altro che anticipare nuovi campi di ricerca tecnologica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge
16 minuti fa, alexis ha scritto:

Non è affatto solo una mia supposizione,

Certo, ho capito bene, infatti ho scritto "altri frequentatori di forum", chiunque essi siano, naturalmente.


Mi interessa continuare la riflessione: il "rumore digitale" da te citato viene percepito all'ascolto come perdita di informazioni, corretto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge
17 minuti fa, alexis ha scritto:

la realtà soggettiva delle percezioni umane, spesso non fa altro che anticipare nuovi campi di ricerca tecnologica.

Oppure chiuderli, certo. Come anche la falsificazione della realtà soggettiva percepita, può aprirne altrettanti, come il telescopio di Galileo, scusa ma.. son di Padova..

Share this post


Link to post
Share on other sites
SuonoDivino

@alexis Luminari, ingegneri, ovviamente indipendenti dalle aziende che producono dac, switch, eccc...?

Altrimenti i cosidetti luminari legati a pesanti conflitti di interessi non mi convincono affatto.

Frequento anche io quel forum ma di personaggi indipendenti non ne ho visti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ktm 15

@scroodge 

1 ora fa, scroodge ha scritto:

il "rumore digitale" da te citato viene percepito all'ascolto come perdita di informazioni, corretto?

Si esatto, si percepisce ai bassissimi livelli di segnale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge
Adesso, ktm 15 ha scritto:

Si esatto, si percepisce ai bassissimi livelli di segnale.

Ok, cosa intendi per "bassissimi livelli di segnale", puoi farmi un esempio di "bassissimo livello di segnale?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293166
    Total Topics
    6355043
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy