Jump to content
Melius Club

MARCUSMELIUS

Drums

Recommended Posts

MARCUSMELIUS

E non è mai troppo tardi per imparare!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

Poi c'è lui. Non un patito degli assoli ma un grandissimo sostegno per quelli degli altri membri della band. A titolo esemplificativo ascoltare qui dal minuto 5.50 fino alla fine, concentrandosi sulla sua parte:

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia
Il 13/5/2019 Alle 11:34, Gabrilupo ha scritto:

Il grande Stewart Copeland:

Incredibile soprattutto con l'hi-hat, per me insuperabile. 

In una intervista riferita a So, Peter Gabriel racconta che lo aveva ingaggiato per suonare alcuni brani ma alla fine ha scelto di inserire solo le parti hi-hat.

Con le parti metalliche mi piace molto anche Manu Katché. 

Ps: non credo che qualcuno abbia mai pensato che la batteria elettronica avrebbe rimpiazzato l'acustica,  infatti molti eccellenti drummer l'hanno integrata e ci si sono divertiti un mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@djansia be'...negli anni 80 la Simmons era onnipresente su una miriade di dischi dell'epoca così come la Linn .

La Simmons la si poteva suonare fisicamente oltre a programmarla,molti pensavano che sarebbe stata il futuro,negli anni successivi miriadi di altri dispositivi lasciavano pensare ad una scomparsa della batteria acustica (tra l'altro l'unico strumento acustico con cui sono stati registrati tonnellate di dischi pop e rock).

Invece siamo nel 2020 quasi e ancora non è morta...anzi...ricorda un po' il destino del vinile!

Ora ci sono delle ottime batterie elettroniche suonabili molto più evolute della Simmons che hanno soprattutto come logica il fatto di poterle suonare e studiare anche in un appartamento potendo gestire il volume o indossando delle cuffie,poi ci sono i modelli di alta gamma  che hanno centinaia di suoni e basi ..ma la bellezza il tocco e la purezza della batteria acustica resta ineguagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio
11 ore fa, djansia ha scritto:
Il 13/5/2019 Alle 11:34, Gabrilupo ha scritto:

Il grande Stewart Copeland:

Incredibile soprattutto con l'hi-hat, per me insuperabile

Carter Beauford mi sa che lo ha superato. Guardati questo:

Share this post


Link to post
Share on other sites
franco fabbri

quoto Simon Phillips e Gavin Harrison ( con i Porcupine Tree... )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ampliphone

Non so se sia stato il piu bravo ma è quello che ho amato di piu.Come ho amato i Rush,ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Meno.

@Gabrilupo Grazie per aver segnalato Phil Collins, batterista di una musicalità straordinaria nelle sue basi ritmiche, anche molto difficili. MI sono sempre chiesto come faceva a reggere nei concerti suonando così difficile...Seconds Out resta uno dei dischi progressive che preferisco, e che ancora ascolto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@Fabio Meno. Verissimo e ha un'altra caratteristica non facile da riscontrare in altri batteristi...lo riconosci all'istante!

Le sue rullate sui tom sono assai caratteristiche e riconoscibilissime.

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@Fabio Meno. Grande Phil Collins, anche se in "Seconds out" c'era pure un fantastico Chester Thompson a dargli una mano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

Sennò se lo sarebbe scordato di cantare😀.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ontherun

per la serie percussioni audiofile... due album dalla M&K incisi a fine anni 70 in tecnica direct-to-disc... 

Hot Stix con Ed Graham e due lunghi brani, uno per side, Caravan di Duke Ellington e Sonic Inventions

l'altro, il mitico Flamenco Fever con in particolare il brano Hands & Feet. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rimini

Un batterista straordinario è Joey Baron, chi conosce il progetto Masada di John Zorn sa chi è. Su youtube ci sono vari video su di lui e, normalmente, su cd è sempre registrato piuttosto bene. Persona pure molto simpatica sul palco, che non guasta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

Video particolare e diverso dal grande Steve Smith (Journey)...da guardare fino alla fine per la varietà di cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

@Rimini 

Titolare di molti lavori in trio con Enrico Pierannunzi e Marc Johnson

Share this post


Link to post
Share on other sites
ontherun

ci stiamo dimenticando forse di Billy Cobham ? 

Visto in Umbria 6 anni fa alla soglia dei 70 anni menava ancora come un giovincello.

Per preservare l'udito mi dovetti addirittura allontanare di qualche metro da sotto il palco ! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ossido

image.jpeg

image.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ossido

image.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piero51

Un percussionista giapponese attivo dagli anni 70 : Stomu Yamashta 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bost
17 ore fa, bost ha scritto:

credo che il video non l'abbia aperto nessuno. Ragà, questo non è un drummer, è una ragazzina...che spara fuoco e fiamme, guardatelo, ne vale la pena...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
Il ‎16‎/‎05‎/‎2019 Alle 10:00, oscilloscopio ha scritto:

Chester Thompson a dargli una mano.

Chester, oltre ad essere stato un grande nei Weather, è "incredibile" come abbia "saputo accompagnare" Phil, stravolgendo il suo modo di suonare, Bill Bruford troppo bravo e solitario per aasecondarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio
2 minuti fa, Coltr@ne ha scritto:

Bill Bruford troppo bravo e solitario per aasecondarlo.

In che senso?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
8 minuti fa, oscilloscopio ha scritto:

In che senso?

In una canzone di Seconds (se non ricordo male Cinema show) suona Bill Bruford al posto di Chester, eccezionale il drumming ma andava per "cazzi suoi", un grande ma  Phil (inglesotto inquadrato) non è che abbia gradito molto. 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio
1 minuto fa, Coltr@ne ha scritto:

suona Bill Bruford al posto di Chester,

Tutto chiaro...pensa che ho quel vinile da trent'anni e proprio non lo ricordavo...tornando a Chester, l'ho trovato strepitoso anche con Zappa, in "Roxy & Elsewhere" strepitoso l'a solo con Ralph Humphrey che termina con l'entrata di un epico Zappa in un altro memorabile a solo che chiude "Don't You Ever Wash That Thing?"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

@bost Allora prova questa, otto anni e John Bonham. Ha stupito pure Plant:

Share this post


Link to post
Share on other sites
bost

@Gabrilupo ostia, piccoli mostri crescono, comunque quella degli Who mi sembrava una prova più inpegnativa...

Share this post


Link to post
Share on other sites
papàpaolo

@bost Che brava!

Share this post


Link to post
Share on other sites
wideneck

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293987
    Total Topics
    6391052
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy