Jump to content
Melius Club

BEST-GROOVE

Sostituire alimentatore switching

Recommended Posts

Tiziano_La_Porta

@BEST-GROOVE Ma scherzi che problemi dovrei avere, girami la tua mail e te lo invio

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
Adesso, Tiziano_La_Porta ha scritto:

Ma scherzi che problemi dovrei avere


e che ne so che non ci siano dei copyright o divieto di divulgazione. 😂

Ti scrivo in pvt tra un po'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SanCez
10 ore fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

@Tiziano_La_Porta ... credo che il pic non regoli la corrente, ma si limita solamente a commutare le 2 bancate...

Guardando attentamente lo schema postato penso tu abbia ragione su questo punto, in quanto il PIC utilizza la stessa uscita per commutare due transistor, uno dei quali connette una bancata in carica e l’altro connette la bancata opposta all’ingresso del 7812. Se ci fosse una regolazione del duty cicle sul transistor in ingresso alla bancata, tale regolazione la troverei inevitabilmente anche sul transistor che connette la bancata opposta al 7812, e ciò sarebbe illogico.

Inoltre, guardando lo schema, ho dedotto questo (correggetemi se sbaglio):

IC301 crea la massa virtuale, a metà tensione rispetto all'uscita del 7812

IC305A è un comparatore che controlla la tensione all'ingresso del 7812 (Vunr), quando essa scende sotto i 20 V,  IC305 commuta a livello basso portando il pin GP2 del PIC basso 

IC305B a parer mio ha gli ingressi connessi così solo perché non utilizzato, per non auto oscillare (anche se la sua uscita mi pare collegata a GP5 del PIC, non vedo bene...)

IC303 è il pic, commuta i banchi di condensatori, alternandoli (mentre uno è in carica, l'altro è  connesso al regolatore 7812), secondo quanto rilevato su GP2, ovvero quando la tensione dei condensatori in uso diventa inferiore a 20 V (controllata da IC305A), avviene la commutazione e viene cambiata bancata

IC304 fornisce i 5V al PIC

Ma… quello che non mi torna è come viene alimentato IC301… V+ da dove salta fuori??? (forse è erroneamente riportato V+, quando dovrebbe essere riportato +6V ? )

Se le considerazioni sopra fossero corrette, l’alimentatore originale dovrebbe avere una limitazione in corrente, che io (nell'alimentatore da costruire), limiterei a non più di 200mA, per non rischiare di far saltare i transistor in ingresso alle bancate, nel momento in cui vado ad alimentare il tutto dopo un periodo di inutilizzo (bancate dei condensatori totalmente scariche).

E sempre se le considerazioni sono corrette, misurando la tensione in uscita dall’alimentatore originale, mentre è in uso, se esso ha una limitazione in corrente, dovrei vedere una tensione che da circa 20 V cresce sino al valore massimo per poi ripetersi il ciclo.

A questo punto sono davvero curioso di sapere l’esito della misura…

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

Controllero bene lo schema ma credo che v+ sia un uscita, per alimentare lo stadio phono, ma controllerò 

@SanCez

Share this post


Link to post
Share on other sites
SanCez

@Tiziano_La_Porta 

2 ore fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

Controllero bene lo schema ma credo che v+ sia un uscita, per alimentare lo stadio phono, ma controllerò 

Grazie

Cioè, intendo il V+ collegato al Pin 7 di IC301, che deve essere per forza l'alimentazione di IC301

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@Tiziano_La_Porta puoi girare lo schema pure a me? Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@SanCez Guardando lo schema penso che le varie alimentazioni dei vari IC siano prese dal +6 visto come stanno le cose non vi è altra soluzione. 

@viale249 Certamente 

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@Tiziano_La_Porta ti giro la mail. Grazie di nuovo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@SanCez @Tiziano_La_Porta  leggendo le vostre disamine sulla circuitazione mi sto perdendo non riuscendo a stare al vostro passo 😂...ma non mi dispero; è sufficiente applicare in pratica quello che leggerò dallo schema elettrico dell'alimentatore che mi indicherete una volta che avendo il phono in mano avrò dato tutte le info del caso.  :)
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sm63

@Tiziano_La_Porta Se non è un problema vorrei pure io vedere lo schema completo ,posso girarti la mia mail ? 

Mi pare di aver letto ,tu stavi o hai fatto una alimentazione del genere ,ti chiedo se pure nelle tua versione usi un MCU per deviare le capacita' ,se si la commutazione  ON OFF secca oppure progressiva ? nel senso il pic pilota la base tr1   lentamente e viceversa inibisce tr2  ,ovviamente il ciclo si ripete alla rovescia , a mio avviso un On /Off secco non ha molto senso se vado usare un pic ,oltre  creare dei disturbi tipo click . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@sm63 

Ho messo su breadboard il circuito, pilotato da un atmel che poi è arduino, la base del tr1 nell'ultima versione che ho provato è pilotato secco tipo switch e non ci sono disturbi di nessun genere, se guardi dopo i grossi cap vi è un condensatore il c304 che serve a mantenere il circuito alimentato per quel millesimo di secondo dovuto allo switch delle bancate, credo ma mi posso sbagliare che pilotando la base lentamente diminuirebbe troppo il tempo di scarica dei condensatori, che poi sembrano tanti ma sono 0.1F , la versione che avevo in mente di realizzare prevederebbe 2 bancate da 0.5F o addirittura 1F e il cap prima del regolatore portato almeno a 50000uf, misi tutto da parte quando iniziai a costruire il mio pre Aikido , ma ormai è quasi completo , e probabilmente tempo permettendo (mi sposo) ritornerò su questa sofisticata alimentazione .

49 minutes ago, sm63 said:

 Se non è un problema vorrei pure io vedere lo schema completo ,posso girarti la mia mail ? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
2 ore fa, sm63 ha scritto:

oppure progressiva


avrebbe senso ihmo fosse progressiva ...questo pre phono da quanto ho scorto in rete nel tempo ha subito un upgrading da parte del costruttore prima della cessata produzione;non vorrei dire eresie ma potrebbe essere che con la prima versione la carica poteva essere NON progressiva per poi nella seconda versione esserlo.

Leggendo vecchi 3ads in rete sembra che uno dei problemi che  riguardasse  il phono in questione ad un certo punto cessasse di vivere...non vorrei che fosse imputato alla carica dei condensatori che nella prima versione arrivava di botto; ovviamente le mie sono solo ipotesi suffragate da nulla di concreto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta
49 minutes ago, sm63 said:

Se non è un problema vorrei pure io vedere lo schema completo ,posso girarti la mia mail ? 

Nessun problema ci mancherebbe, manda pure che te lo giro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta
2 minutes ago, BEST-GROOVE said:

potrebbe essere che con la prima versione la carica poteva essere NON progressiva per poi nella seconda versione esserlo.

La seconda versione si distingue dalla prima per la presenza dei dip switch nel retro per modificare carico e capacità cosa che nel primo si faceva direttamente sulla pcb , poi hanno lo stesso medesimo circuito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
3 minuti fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

La seconda versione si distingue dalla prima per la presenza dei dip switch nel retro per modificare carico e capacità


ho visto... in effetti la prima versione aveva dei doppi RCA per effettuare il carico tramite plug; se il circuito rimane identico tra la prima e la seconda versione meglio così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@BEST-GROOVE In quel phono ci si potrebbero fare tante belle cose per migliorarlo , di spazio ce ne ... 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
1 minuto fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

 In quel phono ci si potrebbero fare tante belle cose per migliorarlo , di spazio ce ne


ma solo per i maghi dell'elettronica.  😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@BEST-GROOVE  , io sono un perito elettronico  non un genio ,che non riesce a stare fermo e cerca nuovi orizzonti 😅😅😅 cercando di modificare tutto il modificabile nei miei limiti 😔

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
5 minuti fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

io sono un perito elettronico 


anche io... solo che finita la scuola ho preso altre strade dimenticando tutto... da qualche anno ho ripreso a pasticciare con il saldatore. 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@BEST-GROOVE Anche io finita la scuola ho intrapreso un'altra strada faccio impianti elettrici e termo/idraulici 🤣 , ma evidentemente ho sbagliato tutto nella vita 🤫.

Ho modificato lo schema originale con cosa lo m2019-05-17.thumb.png.1fede28d9a0a60933c74596ee6673aef.pngodificherei io 🤪🤪🤪

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@Tiziano_La_Porta   ecco...la modifica mi porta già a non aver capito nulla. image.png.111eba8b739994c89a74701580ff4d73.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@BEST-GROOVE  utilizzeremmo il regolatore a bordo del phono per alimentare solamente i circuiti non audio, tipo il pic e i vari integrati di contorno: comparatori ecc, dopodichè utilizzerei l'uscita dei cap delle due bancate per alimentare un regolatore con i contro cXXXi ed alimentare i circuiti dediti all'audio cioè  il pre mm e mc 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta
SanCez

@Tiziano_La_Porta Ma hai mai misurato quanto dura un ciclo di carica/scarica, tra una commutazione e l'altra? Cioè, siamo sull'ordine di secondi, decine di secondi o minuti? 

Domando perché nel mio ampli, ove i condensatori delle finali sono da 4400 uF per ramo, una volta tolta alimentazione, continuo a sentire musica per qualche secondo... pensando a questo circuito, dove l'assorbimento della parte audio dovrebbe essere molto inferiore rispetto ad un finale, mi immagino cicli di scarica molto lunghi. ... ma visto che i condensatori in questo circuito vengono ricaricati ben prima di scaricarsi totalmente, mi è venuta la curiosità di sapere quanto tempo potrebbe durare un ciclo di scarica, tra una commutazione e l'altra...

Scusa la domanda, dettata da pura curiosità

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@SanCez A detta del costruttore il tempo di scarica è di qualche secondo , io non ho avuto modo di misurarlo perché qual phono non è in mio possesso , c'è da dire che è vero che  se tu togli l'alimentazione senti ancora musica, ma la senti nel modo/volume giusto per una frazione di secondo che è la carica utile al giusto funzionamento dei finali; o sbaglio qualcosa?  

Share this post


Link to post
Share on other sites
SanCez

@Tiziano_La_Porta Grazie della risposta

Sì, effettivamente il volume è basso, e la sento per 2-3 secondi... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
1 ora fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

un regolatore con i contro cXXXi


da quanto ho appreso anche nei primi post sei un maniaco delle regolazioni iperstabilizzate. xD

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
46 minuti fa, Tiziano_La_Porta ha scritto:

mettigli questo all'interno , se non introduce rumore hai già finito , tentar non nuoce 


Visto che  il proprietario è disposto a sperimentare a sue spese perché no?    Solo che temo se è switching qualcosa inneschi.
Ma prima di tutto  non dovrei fare qualche misura  all'originale sotto collegamento per capire cosa effettivamente va fatto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiziano_La_Porta

@BEST-GROOVE Direi più che altro performanti e silenziose , fin dove si può , a mio gusto per tensioni basse niente supera una batteria a livello di rumorosità e quindi tentiamo di avvicinarci a essa 😅 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293893
    Total Topics
    6386055
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy