Jump to content
Melius Club

mom

cronaca e costume Un po’ di frutti marci della mala educaciòn degli “amici” defilippiani

Recommended Posts

lufranz
8 ore fa, SonicYouthMilano ha scritto:

Purtroppo gli "animali famelici" del mercato, o come li chiamano i liberisti, non potevano tollerare di rinunciare agli utili che la Tv poteva generare, quindi via libera alle tv commerciali, per vendere spazi pubblicitari bisogna allargare al massimo l'audience, quindi abbassare a livelli infimi la qualità dei programmi.

Per fare un affare bisogna essere in due: chi vende e chi compra.

Se non ci sono clienti per un certo tipo di prodotto, se nessuno lo vuole, l'affare non si fa. Se invece individui qualcosa che raccoglie il favore di qualche decina di milioni di persone, diventi ricco sfondato.

Nello specifico, se non ci fosse stata fin da subito una larga platea di soggetti intellettivamente limitati che hanno guardato, apprezzato e richiesto ancor più programmi-spazzatura, il gioco sarebbe finito dopo un anno perché con audience zero non si vendono spazi pubblicitari. E le TV commerciali a quel punto avrebbero avuto solo due scelte: o migliorare la qualità dei programmi o chiudere bottega.

Ma per "fortuna" la platea di imbecilli c'era, stufa dei programmi educativi (anche perché con certa gente c'è poco da educare, neanche Michelangelo avrebbe potuto fare la Pietà se al posto del marmo avesse avuto il burro) e non aspettava altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Schelefetris

questo tipo di persone sono sempre esistite sono aumentati i pulpiti dai quali sparare minkiate.  Tanto ha inoltre fatto il livellamento verso il basso dei titoli di studio, mai prima si sarebbe sentito, da parte di giornalisti o professori,  l'attuale uso del piuttosto, del quant'altro ... plas, midia, giunior, curricula si ma itinera no... rimane iter pure al plurale (azzo conosco solo questa declinazione e faccio finta di essere latinista) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pasquale SantoiemmaGiacoia
12 ore fa, SonicYouthMilano ha scritto:

quindi abbassare a livelli infimi la qualità dei programmi.


...di fatto non sono più programmi, non c'è scrittura e copione, c'è solo vagamente una tal "scaletta" da seguire o da inseguire.

Via via sono la mera amara rappresentazione "acustica e visiva" di social internettiani (fessbuck e similari) ove non c'è sonoro nelle "discussioni".

la "conduttrice" o il conduttore" di turno è sorta di amministratore del "social video acustico" che avviene in quello che un tempo si chiamava un "programma"

ed ora è solo la riproposizione dello stato attuale della comunicazione "internettiana".


Per capirci: proviamo ad immaginare questo treddì NON MUTO MA con la/le voci di chi qui ha scritto, queste voci e le loro (le nostre) facce e gli umori non

più "uno alla volta" (come è di fatto un post, si "parla" uno alla volta) bensì voci accavallate, inflessioni dialettali ammiccamenti e schieramenti, ecc ecc. ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
claudiofera

Sono completamente d'accordo a metà (cit.)...spero che per qulacuno ci sia ancora un limite.. Limite superato? sette od otto ani fà,ho visto una puntata di forum..l'argomento era il tradimento commesso da un giovane sposo.Tra un urlo e un'altro, questi raccontavano : che appena una settimana dopo il matrimonio,lo sposo si era "fidanzato" con la madre della sposa..quindi,al momento della trasmissione , sposo e  mammina della sposa convivevano alla faccia della figlia.Ella,oltraggiata dalle madre,"naturalmente" strepitava dentro lo schermo..In seguito,la famigliola si ricompose nel focolare mediasetico : e ora erano in tre, ad ululare..Mancava ancora qualcuno: il signor decenza e la signora dignità...non erano stati invitati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
Il 1/6/2019 Alle 14:33, eduardo ha scritto:

ma non ho capito una cosa:  ma chi è 'sta gente ??????

gli stessi ch, e andando su un qualsiasi sito di news,  trovi come partecipanti all "isola dei famosi"

tanto son famosi che, appunto, mi pongo la tua stessa domanda

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293987
    Total Topics
    6391052
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy