Jump to content
Melius Club

motorpsycho

graham ls 5/9 con McIntosh ma 6300

Recommended Posts

Dany73

@motorpsycho Torino 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

il dm10 è bello e buono però ne esistono due versioni, indistinguuibili estrnamente, una da 50 watt ed una da 75. se si riesce ad averne una foto interna trai due mdelli salta agli occhi la differenza di colore mi pare dei condensatoro, ma vado a memoria e potri sbagliarew

Share this post


Link to post
Share on other sites
motorpsycho

Di. É così. Il 75 li ha blu. Conosco.la macchina ma non l 'ho mai ptovata  nel mio amviente. Mi piace molto esteticamente  un monolite con due manopololoni 

Share this post


Link to post
Share on other sites
motorpsycho

Arrivate. Primai impressione: diffusori d acusticamete di gran classe e bellissimi  nella loro sobria ed essenziale eleganza. 

Rispetto a come ascoltavo prima ho più dettaglio,   scena più ampia e profonda, medi cristallini ma... con meno magia delle devon, la voce si indurisce un po' a volumi sostenuti.    Un po' me lo aspettavo ma ci sta che passando ad altro tipo di diffusore in qualcosa ci guadagno e perdo qualcos'altro. Devo capire con calma la bilancia dove penserà. Vediamo é presto per dare giudizi. Vi farò sapere 

Share this post


Link to post
Share on other sites
muro

@cactus_atomo , @motorpsycho non proprio, le due versioni del DM10 sono indistinguibili dall'esterno, non è indicativo il colore delle manopole, dei condensatori o la presenza della borchietta intorno al LED sul frontale.

Internamente il 50W ha  4 condensatori da 15000 uF e 4 transistor motorola TO3, il 75W  8 condensatori da 10000 uF e transistor differenti.

Avuti entrambi, prima l'MKII ora l'MKI con le Tannoy Cheviot.

ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
motorpsycho

@muro quello con 75watt dovrebbe avere i comdensatori blu memtre la.prima versione color arancio. Non é così? Ma colori  a parte...  che differenze hai notato  tra i due modelli? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@motorpsycho  

1 ora fa, motorpsycho ha scritto:

Arrivate. Primai impressione: diffusori d acusticamete di gran classe e bellissimi  nella loro sobria ed essenziale eleganza. 

Rispetto a come ascoltavo prima ho più dettaglio,   scena più ampia e profonda, medi cristallini ma... con meno magia delle devon, la voce si indurisce un po' a volumi sostenuti.    Un po' me lo aspettavo ma ci sta che passando ad altro tipo di diffusore in qualcosa ci guadagno e perdo qualcos'altro. Devo capire con calma la bilancia dove penserà. Vediamo é presto per dare giudizi. Vi farò sapere 

La magia non può essere inferiore alle Devon, altrimenti queste ultime sarebbero casse stellari  !!! Sono nuove dagli il tempo di un minimo di rodaggio . . . ! Scherzo, non conosco le Devon, ma se induriscono o l' ampli non è all' altezza, o c' è spazio per un periodo di rodaggio come credo sia normale per diffusori appena sballati, anche perché sopportano parecchi watt  . . . !

Tienici aggiornati, per me un grande diffusore sotto tutti i punti di vista, non vorrei vedere messo in crisi un mio mito audiofilo !!! 😁

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi61

@meridian Ciao Dario, mi sono reso conto che quando le aspettative sono molto elevate, le delusioni dopo l'acquisto sono altrettanto probabili. Mi sono innamorato anch'io di questi diffusori dopo un ascolto fieristico e le ho acquistare subito nuove con i loro stand. Purtroppo a casa mia non sono riuscito a farle suonare come mi aspettavo: timbrica ok ma scena troppo bassa e mai sufficientemente svincolata dai diffusori (come piace a me), suono un po' spento e decisamente poco emozionante. Pensavo fosse un midi diffusore da poter alternare alle B&W 800 con altrettanta soddisfazione, invece no. Dopo un paio d'ore le scollegavo, non c'era niente che ne giustificasse l'ascolto. Le ho rivendute, rimettendoci anche un sacco di soldi 😐 

Paradossalmente mi danno molta più emozione e piacere le mie "vecchie" Sonus Faber Minima Amator, che di tanto in tanto ricollego e che sanno ricreare sempre una certa "magia".

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

@luigi61 Premetto che mi riferisco alla Rogers.

Suono spento e poco emozionante sono definizioni che proprio non riconosco loro, al contrario le volte che mi metto ad ascoltarle faccio fatica a spegnere l'impianto.

Hanno un medio più pronunciato rispetto allo standard, ed un woofer che è il componente principe del progetto.

Sentono parecchio lo stand e sarei curioso di provare anche le nuove Graham sui Foundation, anziché sui piedistalli della casa. 

Anche l'amplificazione è determinate, non vanno bene con tutto, un finale con un ottimo controllo è fondamentale per tenere a bada la gamma bassa.

Va tenuto in considerazione anche il posizionamento, non troppo vicino alla parete di fondo, ma nemmeno in mezzo alla stanza, l'equilibrio si trova nella maggioranza dei casi a circa un metro dalla parete posteriore.  

Quando dalle 5/9 torno alle mastodontiche BB5, avverto pure io notevoli differenze: non possono certo garantirmi la scena, la fisicità e l'impatto live che ottengo con le PMC, non hanno la pretesa di scendere come un diffusore da 300 litri, ma resta un suono mai banale, sempre godibile e musicale; riscontro quella magia spesso attribuita alle sorelle LS3/5.

Tu con cosa le amplificavi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi61

@naim Ho premesso che avevo aspettative troppo elevate e non sono riuscito ad ottenere quelle cose che speravo venissero fuori in maniera ancora più marcata rispetto all'ascolto fieristico, che mi aveva catturato. L'errore l'ho fatto io, facendo un acquisto compulsivo. Le casse non suonano male (il successo che hanno avuto lo conferma), chi le ha comperate ne è estremamente soddisfatto. Ma nella vita, ed anche nel nostro hobby, tutto è relativo...

Le ho posizionate in ogni modo, le ho amplificate con varie cose ( a valvole e stato solido). L'impasto sonoro, la timbrica ed il basso presente e frenato erano aspetti che mi piacevano. Soffrivo particolarmente la scena bassa (rispetto a come sono abituato ad ascoltare) e la mancanza di un po' di aria. Ma sopratutto non riuscivo a farmi coinvolgere dal suono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

@luigi61 Resta anche il fatto che io giudico in base alla versione della Rogers, non avendo nemmeno mai ascoltato la Graham. Non ho quindi la certezza che suonino in maniera sovrapponibile come licenza BBC richiederebbe. Sono però certo che il woofer della nuova darà meno beghe rispetto all'originale che a più di qualcuno ha dato da fare. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
motorpsycho

è ancora presto per trarre conclusioni ma @luigi61  ha detto bene: il punto sono le aspettative e il percorso che si fa.

il mio è questo: il suono delle devon mi piace molto, mi soddisfa per la sua pienezza, rotondità , coinvolgoimento, quel po' di colore ma  che non offusca il dettaglio.

poi è successo che ho ascoltato questi bellisisimi diffusori in fiera e me ne sono innamorato (sia delle 5/9 che delle 5/8).

ho pensato che rispetto alle mie avrei fatto un salto enorme in termini di trasparenza, dettaglio e correttezza timbrca senza perdere in coinvolgimento e magia, e questo anche per aver letto mirabilie su riviste di ogni nazione...

il prezzo mi ha frenato inizialmente (nuove con i loro stand vengono 6.500 euro e lo sconto che praticano i rivenditori non va oltre il 15-20%, questo aspetto alza le aspettative in maniera esponenziale ..) poi ho trovato delle ex demo e ho fatto il passo.

non dico che le devon suonino meglio ma al momento il salto dalla sedia non c'è stato.

ma forse non sono diffusori da tuffo al cuore e colpo nello stomaco, forse esigono un'abitudine all'ascolto corretto cui le mie orecchie non erano più abituate.

per questo voglio darmi almeno un paio di mesi prima di decidere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@luigi61 

23 ore fa, luigi61 ha scritto:

Ciao Dario, mi sono reso conto che quando le aspettative sono molto elevate, le delusioni dopo l'acquisto sono altrettanto probabili. Mi sono innamorato anch'io di questi diffusori dopo un ascolto fieristico e le ho acquistare subito nuove con i loro stand. Purtroppo a casa mia non sono riuscito a farle suonare come mi aspettavo

Luigi ciao, capisco cosa vuoi dire, gli ascolti alle fiere sono sempre troppo rapidi, parziali e pieni di variabili sconosciute, non ultimo il fugace innamoramento che non dovrebbe portare a fare poi scelte affrettate . . .

Io per esempio, quando 3 anni fa ho messo in locale musica, quasi per scherzo e per una prova offertami da chi le aveva ritirate , le Harbeth SHL 5 plus, non avrei scommesso che sarebbero durate più di una settimana, per motivi di ingombri e di altri elementi , invece non solo mi sono piaciute molto, ma appena ho trovato un usato, ho preso le 40* Anniversary, e continuano a impressionarmi e a farmi ascoltare gran buona musica. 

Io però le Graham 5/9 le ho ascoltate in 3 contesti differenti, per luogo, amplificazione, catena e musica fatta girare, e in tutti e 3 le situazioni mi sono molto piaciute, quindi considerando che non sono di bocca buona, che ho confermato il primo ascolto con altri e in differenti condizioni, darei per scontato, forse sbagliando, che da me non potrebbero deludere, ma come sempre, bisogna provare , quindi sono anche contento, per eccesso di diffusori, di non averle cercate ed acquistate, magari capiterà l' occasione di un ascolto più ragionato e completo, una vera prova sul campo . . . !!! 

 saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
muro

@motorpsycho impossibile per me fare confronti sensati: è passato molto tempo.

Il DM10 MkII 75W lo ascoltavo con delle Dynaudio audience 52, 11 anni fa in altro ambiente/nazione/mondo. Ricordo un suono più che discreto, un poco scuretto e non particolarmente veloce ma piacevole e raffinato.

il DM10 MkI 50W si muove agevolmente con delle Tannoy Cheviot anche in un ambiente non piccolo (45mq), la dinamica sembra la stessa (sono passati 11 anni) ma le casse hanno caratteristiche talmente differenti; il 50W potrebbe essere un poco più neutro... simile al Kelvin Labs (versione inglese) che avevo prima ma con più dinamica. 

P.S. ancora a Milano? Se sei a Roma possiamo provare qualcosa nel tuo ambiente. In questo momento sto provando dei Quad II che fanno quasi tutto peggio ma riproducono dei medi spettacolari!!

Mauro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
motorpsycho

@muro si a milano, se passi fai un fischio. Quello che dici dei quad ii é la stessa sensazione che mi dá il rogers cadet 2: medi favolosi ma i limiti ci sono e ci sta: sono pur sempre 7 watt

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@motorpsycho 

Il 10/6/2019 Alle 19:55, motorpsycho ha scritto:

Rispetto a come ascoltavo prima ho più dettaglio,   scena più ampia e profonda, medi cristallini ma... con meno magia delle devon, la voce si indurisce un po' a volumi sostenuti. 

Mi viene da dirti così, di acchito, il fatto che la voce si indurisca un poco a volumi sostenuti, cosa che non dovrebbe accadere con quei diffusori, non hai la possibilità di provare un altro ampli ?? Giusto per capire da cosa dipenda quanto stai segnalando . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

@motorpsycho 

Sono casse più monitor e più piccole delle Tannoy. In più sono nuove...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ashareth

@motorpsycho 

Le LS5/9 sono ottimi diffusori ed essendo nuovi un po' di rodaggio lo vogliono.

Ma le Devon, nonostante l'eta', non sono diffusori inferiori. 

Sono sicuramente differenti, ma inferiori? Direi di no.

Oltretutto, se alle Devon fai un po' di restauro (tipo cablaggio e xover), il miglioramento e' garantito.

Just my two cents,

Enrico

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293987
    Total Topics
    6391049
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy