Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
redpepper

Radiohead hackerati e loro...

Recommended Posts

cricchio

Molto interessante, grazie! Hai avuto modo di ascoltarli? In 18 ore qualcosa di bello immagino di sarà

Share this post


Link to post
Share on other sites
redpepper

Ho postato appena letta la notizia ed ho messo in sottofondo sul pc il primo minidisc, lo streaming dei 18 minidisc è gratuito, nel primo ci sono dei brani in studio poi parte un live.

Dei Radiohead ho un po' di dischi ma non li conosco a fondo, il primo disco della raccolta è stato piacevole ma per ascoltare 18 ore di musica ci vuole qualche giorno, l'acquisto al momento lo consiglierei ai fan del gruppo

Share this post


Link to post
Share on other sites
minollo63

Thom Yorke è sempre stato un passo avanti su tutti nella musica rock degli ultimi 25 anni e questa azione contro gli hacker lo dimostra una volta di più.

Nello specifico queste 18 ore di "musica" si tratta outakes, inediti, live e abbozzi di brani incisi ai tempi delle sessioni di OK computer. Il ricavato della vendita su Bandcamp andrà in beneficenza ad un movimento ambientalista.

Complimenti.

ciao

Stefano R.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cesare

A suo tempo già la modalità di commercializzazione di In Rainbows diventò un case study di marketing e microeconomia, ci ha fatto un paper persino Harvard ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
contemax

Comuque solito piattume, inascoltabili

O almeno io mi rifiuto di ascoltare simili nefandezze, lo so, mi sto perdendo quasi tutto quanto uscito da circa 25 anni

Share this post


Link to post
Share on other sites
minollo63
2 ore fa, contemax ha scritto:

Comuque solito piattume, inascoltabili

Cosa non è chiaro della mia precedente frase, che riporto quì sotto e che spiega il contenuto dei minidisk rubati ai Radiohead di cui stiamo parlando in questa discussione ?

"Nello specifico queste 18 ore di "musica" si tratta outakes, inediti, live e abbozzi di brani incisi ai tempi delle sessioni di OK computer."

Cercare la "qualità" (quale poi) in questo tipo di registrazioni mi sembra un tantitno utopia !!!

Al massimo erano idee, spunti o alternative takes che avrebbero potuto avere un futuro migliore e sviluppi interessanti per gli appassionati del gruppo.

Tutto quì.

Dai su non cerchiamo la "qualità" anche dove non può esserci per definizione...

Io quella me la aspetto dai lavori ufficiali, incisi con tutti gli accorgimenti e tecniche possibili, da qualsiasi gruppo faccia uscire un lavoro sul mercato discografico.

Ciao

Stefano R.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redpepper
2 ore fa, contemax ha scritto:

Comuque solito piattume, inascoltabili

Ti riferisci ai Radiohead o ai minidisc messi online? Il formato dei minidisc è nato compresso con l'algoritmo ATRAC non so se è meglio del formato MP3 non ho mai potuto comparare i due formati mai avuto un minidisc.

2 ore fa, contemax ha scritto:

O almeno io mi rifiuto di ascoltare simili nefandezze, lo so, mi sto perdendo quasi tutto quanto uscito da circa 25 anni

Ascolti solo musica antecedente agli anni 90?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paranoid.Android
Il 12/6/2019 Alle 00:02, redpepper ha scritto:

ma per ascoltare 18 ore di musica ci vuole qualche giorno, l'a

Per me anche un giorno (lì ascolto di continuo) 

21 ore fa, minollo63 ha scritto:

Thom Yorke è sempre stato un passo avanti su tutti nella musica rock degli ultimi 25

30 minuti di applausi

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

Radiohead piattume? Ci vuole coraggio... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MAX79
Il 12/6/2019 Alle 23:38, minollo63 ha scritto:

outakes, inediti, live e abbozzi di brani incisi ai tempi delle sessioni di OK computer.

..ossia il loro periodo migliore!

Share this post


Link to post
Share on other sites
contemax

Io parlo della qualità tecnica, di quella artistica non li considero al massimo ma mi piacciono tanto

Mi incazzo perché ormai ascoltare musica con un impianto decente non ha più senso se ci danno musica con 4 db di DR

Allora ecco che a modo mio faccio un boicottaggio di tutto ciò che è riversato in questo modo.

Poi cosa mi interessa lo prendo su vinile che è meno compresso del CD

Ma la cosa che mi fa incazzare è il riversamento in HD

Ora se è vero che lo fanno per fare suonare bene in cuffietta mi spiegate il perché anche in HD il riversamento è altrettanto piatto?

Per me le cuffiette non c'entrano niente! È una precisa scelta, secondo loro così si sente meglio, la chiamano Wall of Sound.

Ma la loro parete non m'interessa minimamente.

Comunque dei Radiohead ho tutto in vinile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MAX79
5 ore fa, contemax ha scritto:

Io parlo della qualità tecnica

Ok Computer è effettivamente piuttosto compresso e sparato (parlo del vinile dell'epoca), ma molte tracce hanno un DR decente e all'orecchio risultano ben godibili (Exit Music su tutte).

Kid A nella recente ristampa su 12" (deo gratia!) mi pare suoni benone.

Gli altri album non li posseggo, ma il commento di @floyder su A Moon Shaped Pool mi ha messo curiosità 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
cesare
5 ore fa, MAX79 ha scritto:

Ok Computer è effettivamente piuttosto compresso e sparato (parlo del vinile dell'epoca), ma molte tracce hanno un DR decente e all'orecchio risultano ben godibili (Exit Music su tutte).

17 ore fa, floyder ha scritto:

I Radiohead sono terrificatamente geniali, 

Apprezzo moltissimo anch'io i Radiohead, ho praticamente tutta la discografia in CD tranne A Moon Shaped Pool, in vinile.

In generale i CD sono molto compressi, però all'ascolto non sono così terribili come ci si aspetterebbe 😀

Una piccola chicca: ecco qui la mia copia di Kid A autografata da Thom Yorke con tanto di disegnino/faccina ...  grazie a mio figlio (che li adora), riuscì ad intercettarlo fortuitamente una sera in quel di Vigevano!

IMG-Kid A.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Ho un solo album dei Radiohead "Amnesiac"...sono cascato male e c'è di meglio, o è proprio il genere che non è nelle mie corde?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cesare

forse la seconda 😀

Amnesiac non è ai livelli di OK Computer e KID A, ma non lo trovo affatto male. Rispetto a quei 2 è una via di mezzo, meno "sperimentale" di Kid A, ma con brani assai meno memorabili di OK.

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@cesare Proverò a riascoltarlo attentamente, ma le due volte che l'ho messo sù, non mi ha entusiasmato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
cesare

Per un approccio "graduale" ai Radiohead, forse il miglior disco da cui iniziare e The Bends, seguito da OK Computer.

Ricordo comunque che anch'io all'inizio li dovetti ascoltare più volte prima di ingranare 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@cesare Proverò ad ascoltarli in streaming...👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
floyder

Uno dei miei preferiti di AMSOP trasognante, onirico ... sublime (imho😎)

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paranoid.Android

Non dimentichiamo questo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nomzamo
Il 13/6/2019 Alle 23:48, floyder ha scritto:

e dire che sono il miglior gruppo rock del ventunesimo secolo è l’assoluta verità

Mi perdonerete se sono un po' fuori tempo massimo su questa citazione ma se i Radiohead sono il miglior gruppo del 21mo secolo i Marillion lo sono dei secoli che vanno dal ventesimo al 22esimo.Purtroppo lo snobismo nel giudicare e raccontare il rock progressivo da parte della critica,nonchè una certa responsabilità da parte del movimento stesso nell'essersi autoescluso come in una sorta di forma elitaria ha fatto si che la massa delle persone non possa nemmeno farlo questo paragone...Ma io che conosco bene entrambi i gruppi mi sento di affermare che la fantasia,la poliedricità delle composizioni e tante altre motivazioni fanno dei Marillion un gruppo assolutamente superiore ai nostri.Che pure,intendiamoci ,sono molto bravi...

Li ho paragonati solo perché ho preso lo spunto dalla frase di floyder e perché sono gruppi in qualche modo assimilabili(Hogarth era ovviamente)...

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
amnesiac

che dire... a me piacciono così così😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paranoid.Android
8 minuti fa, Nomzamo ha scritto:

a poliedricità delle composizioni e tante altre motivazioni fanno dei Marillion un gruppo assolutamente superiore ai nostri.Che pure,intendiamoci ,sono molto bravi...

🤣🤣 Marillion? What's Marillion?

P.S.: il mondo è bello perché vario.

Share this post


Link to post
Share on other sites
floyder
29 minuti fa, Nomzamo ha scritto:

 i Marillion lo sono dei secoli che vanno dal ventesimo al 22esimo.

Parli con uno che Fear, Brave e Marbles se li porterebbe nella tomba, ma adesso andiamo Ot.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nomzamo

@floyder 

Infatti ho aperto e chiuso la parentesi...

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
redpepper

Tra un mese Thom Yorke suona in Italia 16 a Barolo 17 a Udine 18 a Ferrara 20 a Perugia e 21 a Roma

yorke.JPG.be8a5b343127efba509ecb0ff11a18a4.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Contemax e' fermo ai Pin Floi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paranoid.Android

@GianGastone Si, è rimasto a Pompei (sotto il gong)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    293893
    Total Topics
    6386034
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy