Jump to content
Melius Club

ST1971

USB de noantri contro USB de noiaudiofili

Recommended Posts

appecundria
7 minuti fa, pro ha scritto:

Il pc non rilevava più il dac


questo è normale, lo standard prevede 3 metri max (5 nelle ultime versioni), basta un po' di tolleranza in più sul cavo e il segnale si sgancia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
il Marietto

Gici, Hai sentito semplicemente la differenza tra un cavo è l'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
27 minuti fa, Gici HV ha scritto:

Non so come spiegarlo,dico solo che con il cavo più lungo il palcoscenico era più stretto in maniera evidente, rimesso il primo tutto è tornato a posto. 

Non so il marchio dei cavi in questione,sono quelli della stampante che ho in casa.


non è spiegabile, se ci sono problemi l'host si sgancia come è accaduto a @pro

La mia teoria è molto semplice:

- in una misura c'è un microfono elettromeccanico che invia ad uno strumento di misura elettronico che registra fedelmente senza toccare niente (al netto delle tolleranze)

- in un ascolto c'è un microfono biomeccanico (l'orecchio) che invia non già a uno strumento di misura biologico bensì ad un potente elaboratore biologico di informazioni (il cervello).

Domande da un milione di dollari:

Ma quante probabilità ci sono che i due output coincidano?

Ma chissenefrega se i due output coincidono o meno?


Ah! saperlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@appecundria Io non volevo fare nessuna prova,volevo solo spostare il pc e il cavo da 1,2mt era troppo corto,fatto sta che appena ho riacceso tutto mi sono immediatamente accorto che qualcosa non andava,il perché non lo so,ma ho rimesso tutto come prima.🤗

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
55 minuti fa, Gici HV ha scritto:

Io non volevo fare nessuna prova


certamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ligo

@ifer 

Non sono mica tanto convinto. Spesso se uno non sente nessuna differenza, e non solo tra cavi, parte il ritornello delle orcchie fini, dell'impianto rivelatore e altre amenità simili. 

Comunque abbiamo chiarito e questa era la cosa che mi premeva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

I cavi USB non sono fatti per lunghe tratte, le prolunghe da 5mt hanno alla loro sommità un ripetitore che permette di fare funzionare tutto, ecco spiegato perché il dac di pro non veniva visto 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
lukache

Intervengo a dire la mia. Il 3d si poteva chiudere 150 risposte fa dopo alcuni semplici si. I cavi da "stampante" son da stampante punto. Provare cavi di lunghezze diverse non ha molto senso. Ed i cavi hi-fi son diversi. Il Mit è un altro mondo anche rispetto a molti cavi USB hifi. Poi continuate a parlare di aria fritta... Ciao Luka.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@lukache un po'come hai fatto te in questo intervento 😉

Chissà perché meno si ha da dire e più siamo convinti di avere la scienza infusa 🙂 grazie per il tuo contributo, in cucina si usano anche le bucce di patate in fondo 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paky33
20 minuti fa, lukache ha scritto:

ntervengo a dire la mia. Il 3d si poteva chiudere 150 risposte fa dopo alcuni semplici si. I cavi da "stampante" son da stampante punto. Provare cavi di lunghezze diverse non ha molto senso. Ed i cavi hi-fi son diversi. Il Mit è un altro mondo anche rispetto a molti cavi USB hifi. Poi continuate a parlare di aria fritta... Ciao Luka. 

Per punti:

1. Impossibile per un argomento del genere. Questi tread vanno avanti all'infinito finchè un moderatore, prima di reincollarsi i maroni, chiude definitivamente la queatione che, però, si ripresenta ciclicamente dopo un po'.

2. I cavi USB sono:

a) da stampante

b) da Collegamento HD esterno

c) per i DAC

d) per le periferiche più svariate

e) ecc.

3. Cavi di lunghezza diversa, entro gli standard riconosciuti, non ha molto senso provarli: infatti non inducono assolutamente nessuna variazione nè all'ascolto nè alle periferiche collegate

4. I cavi HiFi sono dei cavi USB. Nel bene e nel male

5. Il MIT è un cavo USB. Sicuramente è un altro mondo ma SOLO per il prezzo  che è disposto a pagarlo l'audiofilo medio

6. Sei giovane del forum. Vedrai, man mano che lo frequenti, che di aria fritta ne gira tanta tanta. Ti vedo, però, ben disponibile a dare il tuo contributo 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
lukache

No... È che mi son letto per un'ora commenti su cavi da stampante ma l'unico che li abbia confrontati con il Mit era  il commento 6. Daiiii

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paky33

@lukache Prova in cieco poi mi racconti

Share this post


Link to post
Share on other sites
lukache

Basta, basta, la sente anche il mio gatto la differenza... Basta... Protocolli, ricerche e risultati... Basta

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paky33

@lukache Se vieni a casa mia (iompianto scauso e non rivelatore) magari mi convinci con il tuo cavo delle macroscopiche differenze.

Ovviamente l'invito è esteso anche al tuo gatto.

Però, essendo io uno zuzzurellone, ti farò lo scherzo di collegare entrambi i cavi USB e tu mi dirai quale suona. Ci stai?

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
1 ora fa, lukache ha scritto:

Mit è un altro mondo anche rispetto a molti cavi USB hifi

Poco ma sicuro. Basta vedere le foto dei pastrocchi che combinano all'interno dei sarcofaghi. Ci credo che gli altri se ne guardano bene dall'imitarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ligo
1 ora fa, lukache ha scritto:

Basta, basta, la sente anche il mio gatto la differenza... Basta... Protocolli, ricerche e risultati... Basta

Potrebbe essere, i gatti hanno un udito migliore del nostro. E se invece una persona non la sente tu che ne deduci?

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
1 minuto fa, Ligo ha scritto:

Potrebbe essere, i gatti hanno un udito migliore del nostro.

Ne dubito. Nonostante hanno un udito migliaia di volte più sensibile del nostro.

Però non abbastanza per cogliere le differenze tra cavi usb.

E soprattutto i gatti non si suggestionano di fronte al cavo blasonato. Cosa che per noi umani è normale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@lukache ma dimmi la verita', lo stai facendo apposta perche' ti annoi? perche' sei riuscito a concentrare in quattro interventi una quantita' tale di cavolate da superare addirittura tutti e 169 gli interventi di questa discussione! 😂

domanda cattiva: visto che per te il mit suona, il tuo impianto con il mit pensi sia migliore del mio con l'autocostruito? rispondo io per te NO, puo' essere migliore solo perche' hai dei componenti migliori dei miei e non perche' hai un usb mit, ma se vuoi vengo da te con il mio autocostruito e facciamo intervenire qualcuno dei partecipanti, sia i pro che i contro, un bel confronto cieco e poi riparliamo delle tue convinzioni da novellino 😉

sei cosi' intenditore che per decidere la qualita' di un oggetto ti basi sulla descrizione di un rivenditore che sara' stata ripresa dal sito della mit? dai, non puoi essere serio! 😂

guarda, il 21 sono di rientro da udine, se vuoi la facciamo subito la prova 😉

sai la differenza tra un novellino ed uno navigato? quello navigato prima di dire qualsiasi cosa, anche la piu' condivisibile, mette sempre un bel secondo me davanti a tutto 😉

pedala pedala che per arrivare a bartali ne devi ancora consumare di sandali... 🙂

@Paky33 tranquillo, non accetterebbe nemmeno se fosse davvero sicuro di quel che dice 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances

@lukache @ST1971

gentilmente, continuate con argomentazioni tecniche prive di "rumore di fondo".

Provocano "fatica d'ascolto "

Avvertimento bonario

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

giusto.

per rientrare in carreggiata scrivo quache altra impressione.

Sto ascoltando adesso un po' di musica ed ho provato un paio di volte a sostituire autocostruito con il qed, gli altri li ho lasciati perdere. Io comprendo che sia molto difficile da credere, ma davvero non riesco ad avvertire la minima differenza, eppure ormai potrei suonare e cantare anche io i brani che sto usando da quante  volte li ho fatti girare!

in questo momento sto provando con chie ayado, voce graffiante, molto presente e tante sfumature nelle note degli strumenti. Niente da fare, mi sembra di essere entrato in loop! 😂

non ho usato particolari accorgimenti per il cavo aucostruito, a parte l'uso di argento 7n avanzato dalla costruzione dei cavi di segnale, un po' di accortezza sul pin dei 5v e dei connettori usb oem di buona fattura. il qed invece non penso che abbia nessun tipo di accorgimento "esoterico". In questo momento c'e' un a solo di pianoforte e lo sto ascoltando con l'artiginale e porca miseria il pianoforte e' qui davanti a me con tutte le sfumature che deve avere e non e' ne' migliorato ne' peggiorato rispetto all'ascolto precedente con il qed che da quello che mi dicono amici "cavofili" e' considerato un ottimo cavo.

Che vi devo dire, non sono tecnicamente preparato al punto da potervi dire il perche' di una totale mancanza di differenza, le orecchie ritengo di averle abbastanza buone, di sicuro nella media e l'impianto seriamente parlando fa tutt'altro che schifo.

Facciamo cosi', partiamo dal presupposto che le mie percezioni siano veritiere e non campate per aria, secondo voi da cosa puo' dipendere l'ininfluenza del cavo usb?

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

@ST1971 cosa ti devo dire, son sordo anch'io, non ho notato differenze tra il mit e il cavo della stampante, quest'ultimo preso su amazon come prodotto plus a un paio di euro. Ma sarà un limite del mio orecchio, pazienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscarbessi
Il 14/6/2019 Alle 19:16, ST1971 ha scritto:

Transienti velocissimi, tonnellate di informazioni, musicalita', scena

eccerto … con la scusa della prova di un cavo … 😄👼

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@oscarbessi in che senso? perdonami se non ho compreso il senso del tuo intervento

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscarbessi

era ironico … volevi ribadire la bontà del tuo impianto … ma ripeto era scherzoso. 🤨

Share this post


Link to post
Share on other sites
pifti

@FabioSabbatini 

be' in realtà i gatti hanno decise preferenze sui cavi.

Scelgono quelli più piacevoli da mordere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giemme
32 minuti fa, ST1971 ha scritto:

secondo voi da cosa puo' dipendere l'ininfluenza del cavo usb?

Dalle leggi del mondo reale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@oscarbessi non ti permettere mai piu' di dire che ho un buon impianto! 😂

scherzo! perdonami se non ho capito la tua ironia, ma sono rientrato da una 4 giorni di lavoro a trieste e sono un po' provato 😊

@pifti uno dei miei ha fatto prima, ha marcato un diffusore... 😂

@Giemme personalmente ti quoto in pieno ed il senso di realizzare un cavo usb che se fosse marcato transparent o nordost avrei pagato almeno 1500 euro, ma pure di piu' era proprio quello, ma credo sia positivo leggere e valutare anche altre opinioni, magari completamente opposte 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
lukache

be' dopo 160 cazzate se ne ho dette due stanno nel mazzo... Poi voglio vedere quale dac ha tre ingressi USB... Che gli attaccate un bel accrocchio? Ma dai... Prove quando volete... La mia porta è aperta (se ci sono)... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Statistiche Forum

    296905
    Total Topics
    6522822
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy