Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
MARCUSMELIUS

Il Genio Tom Scholz

Recommended Posts

MARCUSMELIUS

Discutendo sul thread "DRUMS" siamo finiti a parlare dei Boston e allora non ho potuto trattenermi dall'aprire un nuovo thread dedicato ad un Genio assoluto della Musica moderna,il grande Tom Scholz!

Per chi non lo sapesse è colui che ha inventato la band dei Boston,appunto, e cosa lo rende un Musicista incredibile è la sua tecnica e gusto Musicale che eclissa ogni altro chitarrista dell'epoca.

Come se non bastasse è anche un ingegnere elettronico formatosi al massachussetts institute of technology (MIT) ed ha inventato una serie di effetti per chitarra che hanno fatto la storia della musica (di cui il più famoso è il ROCKMAN).

Come se non bastasse sa suonare TUTTI GLI STRUMENTI(è un bravissimo organista/tastierista) ed infatti il primo leggendario disco dei Boston lo ha registrato tutto lui con la sola eccezione della voce che era del grande Brad Delp!

Nel primo video narra la sua storia e fa vedere la moltitudine di apparecchiature elettroniche che ha creato (anche per questo ha registrato pochi dischi in quanto doveva occuparsi della gestione della ditta che aveva messo in piedi ai tempi).

Nel secondo video ritorna nella casa dove viveva ai tempi del primo disco (che ora appartiene alla donna che si vede) e ci porta nella cantina dove ha registrato quel leggendario disco...EBBENE SI...uno dei dischi più famosi della storia del rock fu registrato in una misera cantina, ma fu un prodotto  di un genio che creò da solo tutto l'armamentario necessario alla sua realizzazione!

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

Il primo dei Boston e' una pietra miliare del rock anni 70.

E' l'album di rock roll perfetto, non vi e' una sbavatura, una virgola fuori posto. Forse troppo perfetto per essere rock and roll.

Se dovessi decidere il piu' grande album di debutto in assoluto nel rock , questo sarebbe per me fra i primi 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@densenpf Verissimo...infatti sta finalmente avendo i riconoscimenti che merita.

A me piacciono molto anche il secondo e Third Stage.

Perfetto probabilmente perché è stato creato da un ingegnere elettronico oltre che musicista,anche se a guardare dove è stato fatto...una cantina colma di apparecchiature elettroniche create da lui...MAI penso ci si sarebbe potuto aspettare tale sound e perfezione sonora, tutti andavano in studi di registrazione faraonici e lui ha registrato tutto da solo e ha suonato tutti gli strumenti in un'era dove non esisteva praticamente nulla delle semplificazioni digitali di oggi.

Infatti il primo video è di una serie dedicata a scienziati e ingegneri che hanno fatto grandi cose 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

Quanti anni sono passati ... 

buone idee, manico, un po di tecnologia . buon gusto (ingrediente fondamentale) ed ecco che suonano come fossero appena usciti.

anzi no, suonano meglio.

don't look back ... ce l'ho nella testa da sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@gian62xx Verissimo anche questo...i dischi dei Boston suonano attuali come fossero stati registrati ora 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

@MARCUSMELIUS e' una di quelle (poche) band che all'epoca era tecnicamente all'avanguardia, oggi lo sono tutti ma non hanno il manico per tirarci fuori il meglio, vedi missaggi inesistenti, "tutto su" e festa finita. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@gian62xx Pensa che nel video dice che quando è stato finito il disco non esisteva nessuna band!!!

Era soltanto lui ! (e il cantante,che manco  sapeva che aveva creato tutto Tom Scholz in quella cantina scassata!)

Visto l'enorme successo del disco ha dovuto cercare in fretta e furia musicisti capaci di suonare quello che c'era sull'album per potere fare i concerti.

Praticamente aveva fatto quello che ora fanno tutti...ovvero aveva creato uno studio di registrazione in casa e si era confezionato da solo il disco...con la differenza che lui lo ha fatto 40 anni fa suonando tutto gli strumenti e creando i suoni con le sue apparecchiature.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bost
14 ore fa, MARCUSMELIUS ha scritto:

ha fatto 40 anni fa suonando tutto gli strumenti e creando i suoni con le sue apparecchiature.

...se segui i Boston ( cioè Tom) ti sarà capitato tanti anni fa, non ricordo dove, forse un servizio tiggi o qualcosa tipo tv7: intervistavano Tom, e lui mostrava il suo Rockman. L'intervistatore gli chiede di sentire il suono. Tom fa qualche accordo...graaaa graaa, ne esce quel distorto che tutti conosciamo. E l'intervistatore : "tutto qua? non mi sembra granchè..."

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@bost No mai visto...mai neanche immaginato possibile di vedere i Boston sulla tv Italica   🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

Ricordo un'edizione del 1977/78 circa del Sim di Milano nella quale un tizio presentava l'"effetto dei Boston",  che poi era appunto il Rockman, che lui teneva agganciato alla cintura dei pantaloni. Il suono che ne usciva era impressionante e nel giro di un minuto si era creata intorno a lui una piccola folla. Mi chiedo se potesse essere proprio lui il dimostratore (non ricordo la sua faccia né se parlasse in italiano). Lo dico, perché al Sim certe cose erano possibili. Ricordo di aver visto il grandissimo Allan Holdsworth fare il dimostratore di non so quali chitarre in uno stand defilato e semideserto.

rockman.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@landmarq Il SIM era pazzesco,io ci andai mi sembra solo un paio di volte alla fine degli anni 70 ed era una cosa incredibile.

Chissà...forse era proprio lui...se era uno spilungone probabile che lo fosse 🙂

Incredibile anche il formato identico ad un walkman !!! Lo attaccavi alla chitarra e lo serntivi con le cuffie!!! Non esisteva nulla di simile allora...

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

@MARCUSMELIUS Chissà, ho un ricordo nitidissimo di Holdsworth, che seguivo e di cui conoscevo bene l'inconfondibile faccia, ma quella di Scholz non mi era nota, e anche fosse stato lui non me ne sarei accorto (dei Boston conoscevo solo musica e copertine). Mi rimarrà per sempre il dubbio, anche perché ormai parliamo di più di 40 anni fa...
PS certo che un salone come il Sim oggi in Italia sarebbe impensabile, però che spettacolo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@landmarq Era QUASI come il NAIMM di Los Angeles dove puoi ascoltare musicisti pazzeschi come se niente fosse davanti a te che provano gli strumenti.

Il SIM era anche molto meno "hi-end" e più "hi-fi" ...infatti era popolarissimo sia per gli stereo che per gli strumenti musicali...una festa della musica! 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
bost

@MARCUSMELIUS io sono solo andato un paio di volte verso la fine dei '90 al DISMa di Rimini e un ultima volta a Bologna credo... PS . stavo guardando quà , ma non ho capito niente, puoi farmi un riassunto ? :

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@bost Brad Delp ,il cantante originale,si suicidò qualche anno fa causa forte depressione,purtroppo si dice in parte originata dal fatto che Tom Scholz non lo chiamò più a cantare nella band perché non aveva più voce...almeno così si dice...

https://www.rockol.it/news-85719/morte-del-cantante-dei-boston-ufficiale-suicidio

Puretroppo se ne è andato anche il batterista Sib Hashian due anni fa.:

http://www.radiolombardia.it/2017/03/24/addio-sib-hashian-batterista-originale-dei-boston/

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@MARCUSMELIUS Ero a Milano per lavoro credo nell'85 o 86, giusto nel periodo in cui c'era il SIM alla Fiera. Ci andai e mi sentii come un bambino davanti ad una montagna delle sue caremelle preferite... ero impazzito. Girai TUTTI gli stand, portandomi via una valanga di depliant, tornai in albergo con i piedi in fiamme: mi facevano talmente male che andai a cena nel ristorante dell'albergo (cosa che aborro) pur di non camminare più. Me lo sono ricordato per anni... esperienza splendida.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ampliphone

Tom Scholz sicuramente,ma anche Barry Goudreau,l'altro chitarrista,faceva la sua porca figura.

Grandi Boston!

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@Ampliphone Negli anni 80 Barry Goudreau registrò un grande album con un gruppo che chiamò Orion the Hunter che possiamo dire sia quasi un altro album dei Boston:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    293893
    Total Topics
    6386027
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy