Jump to content
Melius Club

cri

Revac indiana line arbour 208

Recommended Posts

cri

Buonasera a tutti! 

Il mio amico negoziante ha i suddetti diffusori in oggetto e mi sembrano interessanti. . . 

Dovrebbero sostituire i canton 426

Ampli creek 4140 s2

Ambiente sala con cucina annessa di circa 25 mq, posizionate ai lati di un mobile basso parecchio distanti tra loro, circa 2 metri o poco più.

Che ne pensate?

Qualcuno sa dirmi qualcosa?

Grazie

Cri

http://www.duemmevintagesound.it/prodotto/diffusori-acustici-indiana-line-revac-arbour-208/

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoturi

@cri mah onestamente non trovo correlazione tra indiana-line e revac...che l'indiana line sia nata dall'acquisizione della utah ne sono certo ma con revac non trovo riscontri...

SALVO.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvo70

Mio padre ha un impianto hifi fine anno 70 con componenti Revac e giradischi BSR. I diffusori erano Indiana Line (buttati al macero ... peccato) ora sono l’impianto è collegato a dei diffusori Canton.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@magoturi grazie, in effetti la cosa non è Chiara. Non so se siano l'una o l'altra cosa. . . Da quello che ho appena visto in rete dovrebbero essere indiana. . . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvo70

@cri arbour sono Indiana Line. La Revac produce attualmente solo prodotti per il car audio. Sia Indiana Line che Revac sono marchi della Coral-Indiana Line.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@Salvo70 quindi revac costruita trasduttori x coral?

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@cri Revac non mi risulta costruisse diffusori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

Revac ha sempre avuto una produzione di diffusori, specialmente dedicati alla sonorizzazione professionale. Ricordo di avere ascoltato verso i primi anni ottanta qualche modello destinato al mercato HiFi, addirittura  con progettazione asservita da computer...

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Comunque mi risultano nel database di coral.

In ogni caso. . . Qualcuno le ha ascoltate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

IMG_0068.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

Stereoplay gli aveva dedicato persino la copertina...

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoturi

@viale249 Si ma non aveva nulla a che spartire con Indiana Line che invece acquisto' la utah americana...

utah-indiana line.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@cri ho avuto una coppia di IL Arbour 4.20, tenute per un anno in un impianto provvisorio e ne conservo un buon ricordo: queste non le conosco ma solitamente sono prodotti economici ma ben costruiti e dalle prestazioni convincenti. Non riesci ad ascoltarle? L'ascolto diretto vale più dei consigli recuperati su di un forum...😜

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@magoturi anche per me i due marchi sono separati. Riguardo ai diffusori Revac rispondevo ad Oscilloscopio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvo70

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Le dovrei ascoltare nei prossimi giorni. . . Vi tengo aggiornati👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoturi

quindi allora il distributore (non costruttore) era Revac cosi' come oggi il distributore (non costruttore)  e' Coral e come tempo fa (per es) il distributore (non costruttore) di Klipsch fu Outline...

SALVO.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cabrillo

@Salvo70 Io ho un Revac dc 200...

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@AL78 grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
AL78

@cri figurati.Per curiosità ho contatto anche indiana line.Mi hanno risposto subito,la persona che mi ha risposto andando a memoria ricordava che le casse fossero uscite con il marchio indiana line,mi ha detto che gli eventuali componenti non sono reperibili,ma secondo il suo parere se in ordine il prezzo è corretto

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@AL78 grazie mille...sei fantastico!

che se riesco mercoledi le ascolto...

anche se non penso siano malaccio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio

Ho posseduto le Indiana Line Arbour 206, che erano il modello subito inferiore alle 208 in quella serie. Doppio woofer da 17cm e stesso tweeter. Gli altoparlanti a cono erano di fabbricazione Davis, il tweeter non saprei. Casse molto interessanti, costruite benissimo, gran dinamica e gamma bassa notevole, unica pecca (ma lo è un po' per tutte le Indiana) una gamma alta con poca grazia e "cesello". Se ho letto bene, le 208 a 290€ se tutto funziona ed è tenuto a dovere sono un ottimo affare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@Bizio grazie mille per la tua testimonianza...molto interessante!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@Bizio hai idea del loro costo da nuove?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio

@cri Non esattamente, ma credo stessero intorno ad un milione delle vecchie lire per la coppia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@Bizio quindi sono diffusori abbastanza importanti. . . 

Stamane vado ad ascoltarli.

Intanto grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio

@cri Ne vale assolutamente la pena. Facci sapere l'esito degli ascolti, sono curioso oltre che estimatore degli amici piemontesi di IL, nostra bandiera da un lustro!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Eccomi!
...allora stamattina sono andato in negozio, portato il mio ampli, i miei diffusori e qualche disco per avere una comparazione più in linea e razionale possibile.
Collegato il tutto ad un gira lenco 75 con una testina AT d’annata (ma che non ricordo il modello) parto deciso con Sade, Coltrane, Dire Straits e Stefano Bollani. Il tutto prima con i miei diffusori alternando di brano in brano i 208 e cosi via.
Pensavo avessero più presenza nel basso, non che non ci sia, sia chiaro... le ottave inferiori che nei miei 426 da stand mancano nelle 208 ci sono eccome ma diciamo si tratta secondo me di un diffusore dal carattere abbastanza aperto. Probabilmente devono anche lasciarsi andare un po'.

Molto dettagliato, anche ben definito mi sembra, articolato e dinamico, scena bella aperta.

Finalmente un po' di Punch.
Sembra preferisca il jazz.
Un bel diffusore, un suono completo e presente.

Ottimamente costruito!
E così me le sono portate a casa (ad un prezzo poi...)
Nel mio ambiente mi sembra si sia aperto ancora un filo (da dire che la testina che poi monto è tendenzialmente aperta), dipende anche molto dalla posizione di ascolto. Se sto in piedi gironzolando per la sala facendo le varie faccende va perfetto, ricalca quanto detto sopra; se mi siedo vengono un po' alleggerite le basse frequenze.
Insomma secondo me comunque una bella prestazione. Devo ora affinare un po' il tutto e ascoltare con calma...
grazie a tutti per l’aiuto e per le risposte!

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294409
    Total Topics
    6414690
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy