Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
ivantaggi78

Le moto sotto i 35 Kw

Recommended Posts

ivantaggi78

Stavo leggendo curioso una rivista di motociclismo ed ho scoperto che si stanno diffondendo le moto con potenza entro i 35 Kw (cca 50 CV) da guidare con patente A2, ad esempio tipo la bellissima MV brutale 800 35 Kw che fra l’altro costerebbe meno di 14 mila euro...forse forse un pensierino lo farei!!! Mi piacciono le belle moto ma mi spaventano un po’ prezzi e potenze da dragster, questa quindi mi spaventa meno e mi alletta...qualcuno ha esperienza diretta?? Pro e contro??

04965EC4-A081-48F0-AB30-B13BF8D201AB.jpeg

D475164E-3F1C-4D7F-BE80-E0BB6CF52BDA.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
mattia.ds

Bella è bella, anche se ormai mi piacciono solo le linee classiche, ma veramente sono riusciti a depotenziarla fino a 35 kw ? Che ci hanno messo il carburatore del Ciao ? 😁😁😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivantaggi78
1 minuto fa, mattia.ds ha scritto:

Che ci hanno messo il carburatore del Ciao ? 😁😁😁

Si magari bisogna creare la miscela di olio e benzina come per i vecchi vespini!! 🤣🤣🤣

scherzi a parte a me l’idea di avere un razzo sotto il cu** non piacerebbe, se ti scappa la mano o sei nervoso per qualsiasi motivo rischi non solo di farti molto male ma anche di far male ad altri...

ma la procedura per la patente A2 eventualmente è più semplice? Oppure cambia poco o nulla??

Share this post


Link to post
Share on other sites
max 67

@mattia.ds i depotenziamenti in questi casi si fanno agendo sulle centraline

poi un motore progettato per avere una determinata mappa di accensione e alimentazione e si trovi ad esser gestito in altra maniera non credo possa avere un comportamento ottimale

peggio se ci sono delle strozzature

Share this post


Link to post
Share on other sites
LaVoceElettrica

Mi chiedo cosa resti di "brutale" a una moto così. Le cambiano anche il nome? 

Magari MV Gentile...

Share this post


Link to post
Share on other sites
mattia.ds
7 ore fa, max 67 ha scritto:

non credo possa avere un comportamento ottimale

Anche perché essendo un motore sportivo in origine (92kw) sarà certamente a corsa ultra corta, e girare a bassi regimi non è il suo forte...

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@mattia.ds 

Mi sembra che non si possono depotenziare moto  " motori" con più di  70 kw. 

@ivantaggi78 

Il 9/7/2019 Alle 21:01, ivantaggi78 ha scritto:

ma la procedura per la patente A2 eventualmente è più semplice? Oppure cambia poco o nulla??

Cambia la cilindrata della moto, ora non ricordo precisamente quale, però se hai più di 24 anni conviene far direttamente la pat. A3, anche per questa si sale di cilindrata, in pratica non cambia niente, però con la A3 si possono guidare tutte. 

Bella moto quella lì della foto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione
15 ore fa, mattia.ds ha scritto:

Anche perché essendo un motore sportivo in origine (92kw)

@Mattia Forse son 92 cv e non kw. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LaVoceElettrica
12 minuti fa, centurione ha scritto:

Forse son 92 cv e non kw. 

La Brutale 800 è sui 140 CV/103,6 kW.

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@LaVoceElettrica @LaVoceElettrica 

45 minuti fa, LaVoceElettrica ha scritto:
1 ora fa, centurione ha scritto:
 

La Brutale 800 è sui 140 CV/ kW.

Ho visto ora che han fatto anche una versione " Riconvertibile da 70 kw "  forse, apposta per depotenziala". 

 gentilissima o Brutale 😅

Ecco qui  sotto l'articolo che dicevo. 

😬

MV Agusta: Brutale 800 ed F3 675 depotenziate a 35 kW per la patente A2

MV Agusta presenta due nuove versioni a tre cilindri omologate a 35 kW, e quindi adatte ai possessori di patente A2. Sono la naked Brutale 800 e la supersportiva F3 675, riconvertibili a 70 kW (95 cv). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71

35 KW son buoni per andare a passeggio :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@camaro71 si più che buoni per andare a passeggio, soprattutto con due moto come la Brutale 800 e la F3 675. 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64

Se non è un problema di patente, consiglio vivamente di salire di potenza.

100 CV con una buona coppia sono gestibilissimii e consentono una guida piacevole e rilassata

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@luke_64 ben detto 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Mi chiedo che senso abbia una legge così. Una moto per principianti dovrebbe essere anche leggera e facile da manovrare. E se poi si sostituisce la centralina con quella della vera Brutale? Personalmente trovo eccessive tre patenti per le moto: ne basterebbero due: una per moto di piccola e media cilindrata e un'altra per le maxi, da ottenere a 18 anni con esame fatto su moto sportiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64

Limitare la potenza ai neopatentati non è una cosa del tutto negativa, però andrebbe applicata in maniera diversa.

La capacità di guidare non dipende sicuramente dall'età anagrafica, ma dall'esperienza. E su questo aspetto nessun legislatore si è mai soffermato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71
7 minuti fa, luke_64 ha scritto:

Limitare la potenza ai neopatentati non è una cosa del tutto negativa

completamente d accordo

una volta era frequente di sedicenni che dal 125 passavano alla fzr1000 exup o al gsxr 1100 una volta compiuti 18 anni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Perché è difficile fare una legge di questo tipo. Uno che ha già esperienza di moto 125 potrebbe voler comprare qualcosa che sia più performante di una depotenziata  ma non così impegnativa di una 1000. Poi c'è il caso dei piloti con licenza che quando vanno in strada sono costretti a rispettare limitazioni che non sono fatte per loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64
9 minuti fa, Paolo 62 ha scritto:

Uno che ha già esperienza di moto 125 potrebbe voler comprare qualcosa che sia più performante di una depotenziata  ma non così impegnativa di una 1000.

Purtroppo il problema non viene causato da motociclisti come quelli che hai citato, ma dagli altri che passano dal niente ad una R1. 

Per questo è necessario mettere dei paletti, ma quello attuale è un metodo un po' troppo semplicistico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Infatti, per questo dico che per guidare certe moto ci vorrebbe un corso apposta. Una volta c'erano moto di tutti i tipi e di tutte le cilindrate ma oggi sotto i 650 c'è poco. E una depotenziata si può facilmente ripotenziare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

  Mi sembra giusto che i giovani fanno esperienza per gradi, quindi per me va bene così. 

Una volta, pressapoco fino a fine anni 80 c'erano in commercio moto di varie cilindrate, tanto per dire le medie da 400 cc le 500 da 550 le 600 le 650 e così via fino alle max moto , poi prese piede il mercato delle così dette piccole 600 cc, queste piccole 600 avevano quasi tutte motori da circa 100 cv ed  erano belle, così in tanti le compravano e  poi si sa com'è  va mercato e in pratica sparirono dalle concessionaria le moto di mezza cilindrata e  così si passava  da un 125/250  alle "nuove"  600 , quindi se si intendeva prendere un moto  350 /400 cc bisognava adattarsi a una moto da enduro, perché  non c'erano più stradali di questa cilindrata, però queste moto di piccola cilindrata vennero  diciamo sostituite dagli Scooter. 

Ci son già stati troppi incidenti. 

Finalmente era ora che la capivano di fare questa legge delle tre patenti, evviva. 

E così  fu che, si son decisi ad importare ancora le moto adatte per chi non ha esperienza, be' diciamo... meglio tardi che mai. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64
12 minuti fa, centurione ha scritto:

Finalmente era ora che la capivano di fare questa legge delle tre patenti, evviva. 

Questa legge delle tre patenti ha contribuito come l'obbligo del casco ad abbassare le vendite dei motocicli in Italia, senza contribuire in nessun modo ad aumentare la sicurezza sulle strade.

Tanto per essere precisi, le 350 cc sono morte in Italia nel momento in cui è stata tolta la limitazione a questa cilindrata, per i conducenti fino a 21 anni di età, dal Codice della Strada

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Era una limitazione che esisteva solo in Italia e le moto da 350 erano poche, spesso delle 400-500 ridotte di cilindrata mentre c'erano tante 250 e 500. Tra l'altro allora non ci voleva l'esame pratico per la patente A così poteva averla anche chi non sa neanche andare in bicicletta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64
2 minuti fa, Paolo 62 ha scritto:

le moto da 350 erano poche

poche? se non ricordo male il parco circolante era più o meno il 20%, ed erano tutte moto di fabbricazione italiana, perché fino al 1983 (o forse 1984) non era consentita l'importazione di moto straniere al di sotto di questa cilindrata. Le poche moto vendute con marchio straniero (tipo Honda 125) dovevano essere assemblate nel territorio Italiano.

La prova pratica invece, così come il patentino per i ciclomotori, è stata un'evoluzione importante.

Resta il fatto che rifare la stessa patente tre volte ha un ché di diabolico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@luke_64 

17 minuti fa, luke_64 ha scritto:

Tanto per essere precisi, le 350 cc sono morte in Italia nel momento in cui è stata tolta la limitazione a questa cilindrata, per i conducenti fino a 21 anni di età, dal Codice della Strada

Non ricordo, quando è stata tolta questa limitazione? 

Non sapevo  nemmeno che c'era. 

Era meglio lasciarla, decisamente meglio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

All'estero però non era una cilindrata molto diffusa. Se l'avessero lasciata i motociclisti di oggi avrebbero poca possibilità di scelta, o scooter 250 o modelli da 400 ridotti a 350. Dover rifare gli esami tre volte è davvero un'esagerazione. E'stata abolita nel 1989 per adeguamento alle leggi europee come tante altre limitazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@Paolo 62 @Paolo 62 

22 minuti fa, Paolo 62 ha scritto:

Tra l'altro allora non ci voleva l'esame pratico per la patente A così poteva averla anche chi non sa neanche andare in bicicletta.

In bici no ma in macchina si, solo per correttezza, serviva la pat B. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64

@centurione se non ricordo male era il 1988.

Le limitazioni erano:

- 14 anni: 50cc max 1,5 CV, senza nessuna patente

- 16 anni: 125cc nessun limite di potenza, ma senza poter trasportare il passeggero, con patente A

- 18 anni: 350cc nessun limite di potenza con patente A o B

- 21 anni nessun limite di cilindrata e potenza con patente A o B

Share this post


Link to post
Share on other sites
centurione

@luke_64 @Paolo 62 

Tanto per dire, trovo più diabolico guidare moto potenti, senza avere un po di esperienza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Ad inizio anni '80 facevano delle 125 che erano "missili a bassa quota"...bestie da 37/40 CV che viaggiavano a 170 Kmh in mano a ragazzini che avevano guidato fino al giorno prima la Vespa o il Ciao, meno male che hanno introdotto le limitazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    294408
    Total Topics
    6414655
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy