Jump to content
Melius Club

iBan69

Impianto e ambiente: prendiamo le misure prima!

Recommended Posts

grisulea

Le misure van prese ma di certo non con il metro. In 25 metri quadrati si possono già inserire diffusori enormi, dipende da come sono fatti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@grisulea sono queste 

Ma Roberto sa quello che fa 

maxresdefault.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vmorrison

Esattamente 25 mq sono una bella stanza e ci suona tutto. 

Quella oggetto del 3d non lo è, diffusori attaccati alle pareti laterali e posteriore. 

Salute

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

@Cano Non riesco a guardarle su quegli stand tozzi 😀

IMG_3695.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
13 minuti fa, Vmorrison ha scritto:

Quella oggetto del 3d non lo è, diffusori attaccati alle pareti laterali e posteriore. 

Si, in effetti io dalla parete posteriore ho un buon margine: 

IMG_3694.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
15 minuti fa, Cano ha scritto:

sono queste 

Appena grandi ma non certo enormi. Per enormi intendo enormi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
9 minuti fa, grisulea ha scritto:

Appena grandi ma non certo enormi. Per enormi intendo enormi.

In foto non sembrano, ma live sono abbastanza mastodontiche. La profondità è maggiore di 80 centimetri.  

😙 Se poi si vuole esagerare, c'è anche la configurazione doppia:

IMG_4216-X3.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
14 minuti fa, naim ha scritto:
28 minuti fa, Vmorrison ha scritto:

Si, in effetti io dalla parete posteriore ho un buon margine

Potrebbe non essere un vantaggio. I sub separati non sono indispensabili, sono fondamentali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
1 ora fa, grisulea ha scritto:

Potrebbe non essere un vantaggio.

Ti dirò, io ho trovato quella come posizione migliore, ma a dirla tutta non sono diffusori che sentono particolarmente la posizione: a spostarli avanti o indietro 40 cm cambia ben poco.

1 ora fa, grisulea ha scritto:

I sub separati non sono indispensabili, sono fondamentali.

I pezzi separati (XB3) coprono la stessa frequenza del woofer del monitor principale (BB5), è in pratica lo stesso monitor senza tweeter e midrange, quindi non cambia la risposta ma solo l'SPL che aumenta un po'.

Scendono a 17Hz con entrambe le configurazioni, con i 4 pezzi si ha una maggiore pressione e serve specialmente se l'ambiente è parecchio vasto.

Tra l'altro per la linea consumer mi pare che attualmente gli XB3 si possano avere solo in versione attiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

@folkman grazie. 

@Cano la stanza di @naim l’ho vista in foto ... e non mi sembra così piccola ... e poi l’eccezione conferma la regola! 😉

@naim nella pianta della casa ideale per l’audiofilo, hai fatto un errore: l’hai resa asimmetrica! Camera, bagno e cucina, devono stare esterne! 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Alcune volte piccole stanze con grandi diffusori dentro riservano piacevoli sorprese...

Share this post


Link to post
Share on other sites
magicaroma

C’era un forumer che aveva delle Thiel grandi (non ricordo il modello, ma roba alta almeno due metri) in un corridoio lungo e stretto, il risultato era decisamente apprezzabile. Ogni ambiente fa storia a se 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

Ho sentito:

-  ambienti "grandi" non suonare con diffusori "grandi" e, forse, andar un pizzico meglio con diffusori "piccoli" (almeno, così, si giustificava il suono asfittico);

-  ambienti "piccoli" suonare molto meglio con diffusori "grandi" che con diffusori "piccoli" ma, comunque, suonar bene con entrambi.

La propensione di un ambiente a suonare dipende dalle proporzioni tra le sue lunghezze e non dalla cubatura in assoluto. 

Negli ambienti che non ne vogliono sapere, occorre piazzare subwoofer in posizioni strategiche ed andare di DRC. 

Quello che il diffusore deve aver dimensioni circa proporzionali alla cubatura dell'ambiente ritengo che sia uno dei luoghi comuni più diffusi: un'audiofilata pazzesca. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
1 ora fa, enzo966 ha scritto:

Quello che il diffusore deve aver dimensioni circa proporzionali alla cubatura dell'ambiente ritengo che sia uno dei luoghi comuni più diffusi: un'audiofilata pazzesca. :)

be', non proprio...

Se ho 60 mq, punto di ascolto a 4/5 metri, e pretendo di usare due scatole di scarpe, e' bene che ...  mi fidi dei luoghi comuni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
1 ora fa, enzo966 ha scritto:

Negli ambienti che non ne vogliono sapere, occorre piazzare subwoofer in posizioni strategiche ed andare di DRC. 

Anche in ambienti normali, cioè né eccezionali né sfigati, sub e drc possono migliorare la resa sonora...percepita, misurata e infiocchettata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

@eduardo concordo! 

Mai sentito suonare bene piccoli diffusori in ambienti enormi o enormi diffusori in piccole stanze. Altro che luoghi comuni!

Certo, ci sono anche delle eccezioni, ma erano stanze trattate o corrette con DRC.

Lo spazio serve anche alla ricostruzione della scena sonora, e questa non va oltre le pareti, anzi crea dannose  riflessioni 

... provate ad ascoltare la Nona di Beethoven, o del rock ad alto volume in una piccola stanza con grandi diffusori e sentite come l’ambiente si satura subito deteriorando il messaggio sonoro. Chissà perché in questi casi ti fanno ascoltare sempre, il singolo strumento acustico o un concerto da camera o cameretta, come nelle piccole salette delle fiere ... L’acustica di una stanza piccola, può andare in crisi quando si alza il volume e un grosso diffusore, la mette in crisi molto prima, di uno piccolo. 

Che non esista una rapporto di proporzionale diretto, è vero, ma l’orecchio e il buon senso dovrebbero evitare questi abbinamenti. 

Poi, ricordiamoci che la nostra mente,  si adatta a lungo andare a qualunque suono...

Share this post


Link to post
Share on other sites
51111

Dimensioni rapportate alle casse e proporzione divina (1,618).

Share this post


Link to post
Share on other sites
scubi
48 minuti fa, iBan69 ha scritto:

ma l’orecchio

...di chi?

Magari il tizio del video è appagato da quel che sente?

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

@scubi di sicuro ... ma penso che sia più appagato dai pezzi del suo impianto, che altro ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
scubi

...come tutti noi del resto.😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
HR

Una corretta acustica ambientale ed un adeguato trattamento della tensione sono le fondamenta di ogni impianto che aspira a prestazioni hiend.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

La mia stanza ha una forma anomala, come si puo' vedere in questo disegno poco chiaro. Potrebbe essere che queste irregolarità aiutino a far suonare in modo discreto. L'altezza è 3,10. 

IMG_3719.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

@naim certo, è possibile. In passato ho avuto stanze molto impegnative ... che ho dovuto adattare (per fortuna con successo) alle esigenze acustiche/sonore. Non senza problemi e costi.

Per curiosità ... hai mai fatto fare un analisi  acustica della stanza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
folkman

@naim Faccio i complimenti ho sempre ammirato le Pmc . Il 10 % di noi ha una stanza trattata ad hoc piccole o medie irregolarità sono coperte dalle nostre percezioni 

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
34 minuti fa, iBan69 ha scritto:

Per curiosità ... hai mai fatto fare un analisi  acustica della stanza?

No mai. In passato e per oltre 35 anni anni, in quella stanza ha suonato uno Steinway & Sons a mezza coda per diverse ore al giorno e senza problemi (ora soggiorna e suona in un'altra casa). Mentre i miei impianti erano relegati in una taverna in zona cantine.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
28 minuti fa, folkman ha scritto:

Il 10 % di noi ha una stanza trattata ad hoc piccole o medie irregolarità sono coperte dalle nostre percezioni 

saluti

Facile sia così. La sensazione a casa mia è di suono abbastanza flat, ma la l'orecchio non è uno strumento. Probabilmente con una buona analisi troverei qualcosa da correggere, ma non ho mai provveduto proprio perché qualsiasi cosa ho inserito, ha sempre dato risultati piacevoli. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69
9 minuti fa, naim ha scritto:

No mai. In passato e per oltre 35 anni anni, in quella stanza ha suonato uno Steinway & Sons a mezza coda per diverse ore al giorno e senza problemi

Allora sarà l’ambiente che si sarà adattato al suono Steinway & Sons ... è per questo che suona bene! 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
43 minuti fa, iBan69 ha scritto:

Allora sarà l’ambiente che si sarà adattato al suono Steinway & Sons ... è per questo che suona bene! 😉

Di musica in effetti ne ha assorbita parecchia (si svolgevano pure lezioni quotidiane) 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover
1 ora fa, naim ha scritto:

in quella stanza ha suonato uno Steinway & Sons a mezza coda

Non c’ e impianto che possa avvicinarsi ad una tale magnificenza di suono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

@eduardo 

Ci son diffusori poco più grandi di scatole da scarpe che hanno efficienza e tenuta in potenza dai 60 Hz in su maggiore di alcuni diffusori "grandi". 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296321
    Total Topics
    6500311
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy