Jump to content
Melius Club

Hoya

Yes - Close to the Edge

Recommended Posts

Hoya

Gente, un saluto. 

Sono alla ricerca da parecchio tempo di questo disco in "cd" ma non riesco a dare una valutazione alla quantità di formati (sempre in cd) e della loro qualità musicale in base al master/re-master o che altro. Ho oramai spulciato un po' tutti i siti ma vedo prezzi tanto differenti tra loro per lo stesso formato...si il formato...ma quale??

Mi pare che a Febbraio di quest'anno sia uscita una versione (del quale non riesco a capirne il tipo) quella con la copertina non più tutta verde ma che è sul blu violaceo...che in alcuni store on line vi è riportato UHQCD e niente altro, poi altre versioni (stessa copertina) con scritto che è stato remixato da Steve Wilson...ma è lo stesso prodotto? O due differenti? I prezzi del primo sono dai 34 € a salire a seconda di dove si acquista e più o meno lo stesso per il remix di Wilson. 

Poi non so se ci sono ancora altri formati disponibili in circolazione. E poi la qualità audio come sarà? 

Chi riesce gentilmente a farmi un briciolo di luce su questo? E ovviamente chi mi consiglia dopo averlo ascoltato/acquistato se vale davvero la pena un esborso del genere? (Ammesso che non ci sia di meglio naturalmente). 

Grazie infinite. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

Posso solo dire che tutti i classici sui quali SW ha messo le mani sono rinati a nuova vita. Io non avrei dubbi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Lo so, ho già Fragile di Wilson quello con cd e b/ray. 

Io volevo sapere se il remix di Wilson è la stessa cosa del UHQCD... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
18 ore fa, Hoya ha scritto:

Io volevo sapere se il remix di Wilson è la stessa cosa del UHQCD..

Certo, di remix ve ne' uno solo. E' quello, poi messo su cd di alluminio o UHQCD cambia poco...al massimo su quest'ultimo  avrai uno 0,005% di dettaglio in piu'.😁

Stai alla larga dal sacd giapponse del 2014

Piuttosto procurati il sacd  Audio Fidelity, ma non lo trovi a meno di 40$ usato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Grazie Densenpf. Ma tu dici che l'audio Fidelity sacd cioè questo :

R-4333085-1474976887-6102.jpeg.jpg

sia migliore del lavoro di Wilson a livello audio? 

81pZ8TwfCTL._SL1500_.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

@Hoya Non lo so' se e' migliore, non avendolo mai sentito, ho la versione di Wilson che mi sembra fatta molto bene.

L Audiofidelity e' pero' fatto da Hoffman, il miglior tecnico per i riversamenti da analogico.

Sono entrambi ottimi, con poche differenze. L'Audiofidelity lo troverai un po' piu' caldo rispetto al remix di Wilson.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Grazie mille, quando avrò deciso vi farò sapere come mi suona...avendo player sacd preferirei l'audio Fidelity ma il suo costo mi limita un poco inoltre avevo letto qualche rece non proprio entusiasmante. 

Se hai la versione di Wilson (quella violacea qui sopra) saresti gentile di scrivermi dove eccelle e dove vi sono eventuali lati negativi? 

Grazie ancora. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ontherun
On 7/22/2019 at 1:05 PM, Hoya said:

Grazie mille, quando avrò deciso vi farò sapere come mi suona...avendo player sacd preferirei l'audio Fidelity ma il suo costo mi limita un poco inoltre avevo letto qualche rece non proprio entusiasmante. 

Se hai la versione di Wilson (quella violacea qui sopra) saresti gentile di scrivermi dove eccelle e dove vi sono eventuali lati negativi? 

Grazie ancora. 

È semplice... le SW edition sono dei remix, tutte le altre sono dei remaster. Lato sonico uno direbbe che le SW suonano meglio ma non sarebbe corretto; perché ? Perché stiamo parlando di cose diverse... in quanto remix le SW non possono più essere considerate opere originali, le altre, le remaster (seppur ai puristi neanche queste lo siano) a confronto dei remix di SW possono ancora essere considerate fedeli alle opere originali. 

Quando ho ascoltato uno dei remix di SW, era per combinazione proprio CTTE, mi sono subito chiesto... ma questa non è più la CTTE degli Yes che tante volte ho ascoltato... dove è finita ? 

Io dovessi scegliere tra le varie remaster prenderei la Definitive uscita a più riprese... 'Going for the one' ad es è quella del 2003 (CD) 

Come già detto da altri, da evitare come la peste la SACD Edition giapponese del 2014... la High-Vibration remaster di Isao Kikuchi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Mah...io di SW ho già Fragile quella con cd e b/ray, non so come suoni il b/ray ma il cd l'ho trovo un po' smorto in dinamica cioè poco mordente mentre altri di SW dei Jethro Tull li trovo migliori come lavori. 

Non so se sia del 2014 ma Going che ho in sacd appunto Jap non è granché infatti. 

Comunque per CTTE ho scelto la UHQCD e speriamo in bene, dovrebbe arrivare verso metà agosto poi vediamo...anzi sentiamo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia
22 ore fa, ontherun ha scritto:

Come già detto da altri, da evitare come la peste la SACD Edition giapponese del 2014... la High-Vibration remaster di Isao Kikuchi. 

Si ma perché? Cos'hanno che non va?

22 ore fa, ontherun ha scritto:

le SW non possono più essere considerate opere originali

Quali sono le differenze più evidenti con gli originali? Teniamo anche presente che nei sui remix non si muove uno slider, se non concordato con gli artisti coinvolti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Credo riporti in evidenza le medio-alte visto che per via dell'età del master originale non erano così presenti se ho ben capito, cioè le tastiere di Wakeman e la chitarra di Howe sono ben in evidenza, ma non posso dirlo con certezza perché non ho mai ascoltato Fragile e CTTE originali però ho l'Ultradisc OMR di The Yes Album ed è un gran bel sentire almeno nel mio impianto, buona dinamica e "caldo" come sonorità a differenza di Fragile di Wilson privo di mordente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ontherun
3 hours ago, djansia said:
On 7/24/2019 at 7:23 PM, ontherun said:

Come già detto da altri, da evitare come la peste la SACD Edition giapponese del 2014... la High-Vibration remaster di Isao Kikuchi. 

Read more  

Si ma perché? Cos'hanno che non va?

dire troppo brillante è un complimento... più corretto trapanante, compresso come l'inferno, molto faticoso da ascoltare anche per soli 2 minuti... un pessimo lavoro di remastering che sembra fatto apposta per sbattertelo in faccia. 

In due parole: esperienza terribile !

Giudicare se tutto quello riportato sopra, che sono 'solo' impressioni soggettive d'ascolto, sia poi dovuto al dato oggettivo dell'analisi waveform e del DR che evidenziano problemi di brickwalling difficilmente visti prima, lo lascio a voi. 

Posso solo dire che qualsiasi edizione in vinile ma anche in CD è migliore ed offre un'esperienza di ascolto più rilassata e piacevole.

Nel forum di Steve Hoffman le opinioni espresse sono ancora più pesanti... 

[...  the tragedy that the Yes High Vibration box set turned out to be... ] 

3 hours ago, djansia said:
On 7/24/2019 at 7:23 PM, ontherun said:

le SW non possono più essere considerate opere originali

Quali sono le differenze più evidenti con gli originali? Teniamo anche presente che nei sui remix non si muove uno slider, se non concordato con gli artisti coinvolti.

Se non si sono ascoltati (e amati) gli originali, magari in vinile, non è facile comprendere. Cerco comunque di farmi capire... i remix di SW suonano alla stessa maniera di come può risultare al palato un piatto composto da tanti ingredienti messi insieme all'ultimo momento nel piatto stesso (detto piatto assemblato). Poi che siano presenti anche gli artisti cambia poco... l'opera originale non potrà più essere replicata fedelmente, oltretutto qui si parla di un vero e proprio remix e quindi si può andare ben aldilà del semplice movimento di slider... e in questo caso ci sono andati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Ma c'è qualcuno che ha qualche UHQCD degli Yes o di altri gruppi prog? Volevo solamente sapere come sono realizzati questi cd e cosa aspettarmi a livello audio. 

Grazie. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Finalmente!! 

Dopo tre settimane mi è arrivato Close To The Edge in UHQCD remix di Wilson ed è ben realizzato devo ammettere mi aspettavo di peggio tipo Fragile (quello con cd normale e b/ray sempre di Wilson) e invece no...evidentemente la qualità UHQ a qualcosa serve, vi è una bella profondità d'immagine un dettaglio che non mi aspettavo e un bel basso ma al tempo stesso c'è calore...insomma sono davvero contento vista anche la tipologia di musica, non so come suoni il sacd dell'audio Fidelity che pare introvabile ma non avrei corso il rischio di 50 e passa euri che forse non sarebbe stato all'altezza. 

Per me un ottimo acquisto visto il costo, ora si lo posso dire...bravo Steven!! 

IMG_20190807_173444.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
Il 7/8/2019 Alle 17:46, Hoya ha scritto:

evidentemente la qualità UHQ a qualcosa serve,

L'hai confrontato con la versione normale del remix di Wilson?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

No perché non c'è l'ho, qualche anno fa avevo il semplice cd...lasciamo perdere...na ciofeca. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
7 minuti fa, Hoya ha scritto:

No perché non c'è l'ho

e allora come fai a stabilire che a parita' di masters la versione UHCD suona meglio del cd di alluminio?

Stiamo parlando in entrambi i casi del remix di Wilson

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

@densenpf se rileggi ho scritto che Close UHQCD a mio avviso e nel mio sistema suona molto meglio di Fragile Definitive Edition by Steve Wilson (cd normale più b/ray). Quest'ultimo nella versione cd è privo di dinamica e senza profondità d'immagine in sostanza un po' smorto, non so come suoni il blu ray perché non ho il lettore ma questo è un altro formato, io parlo di cd! 

È più chiaro così? 

IMG_20190808_233552.jpg

IMG_20190808_233513.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Ovviamente ho tirato fuori solo il cd e non il b/ray che non mi interessava fotografare...ma c'è! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

@Hoya ma come fai a confrontare un titolo con un altro???? Due dischi completamente diversi.

la mia era una provocazione solamente per farti capire che quel remix in UHCD suona esattamente come il  remix semplice che prendi su Amazon.

Non e' UHCD che ti da' una buona remasteririg. 

Le differenze tra shm o uhcd o cd alluminio sono bruscolini rispetto alla qualita' del masters.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Ma non è stato un confronto vero e proprio, sto solo affermando che suonano diversi (visto che la musica cioè quel prog alla fine è quello), perché nel mio impianto queste sono le differenze di fondo a livello audio, pur se il titolo è diverso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294990
    Total Topics
    6444654
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy