Jump to content
Melius Club

31canzoni

Cavi: un mercato maturo tra razionalità ed emozioni

Recommended Posts

leonida
28 minuti fa, FabioSabbatini ha scritto:

Poi c'è un altro aspetto. Sul quale ammetto sono stato spesso anche troppo severo.

Ma Santa Polenta quando leggo che tizio o caio ha costruito l'apparecchio fine di mondo con tecnologia al neutrino fotonico...Santa Pupa...io NON CI CREDO!!

 Meno che mai quando mi vengono a raccontare di brevetti sempre sul punto di essere pubblicati.

Essendo inventore in parecchi brevetti scientifici internazionali (validi in qualche centinaio di paesi...altri cinque o sei usciranno nei prossimi diciotto mesi) so bene COSA SIGNIFICA e COSA IMPLICA.

E quindi NON me la bevo.

Perché qui, secondo me, non è questione di razionalità o di emozioni.

Secondo me.

Ad un'attenta e disincantata osservazione, non c'è nulla in materia audio che regga al più elementare tentativo di falsificazione.

Eppure l'establishment tramanda assunti e modalità di procedimento che ,ad un osservatore esterno, appaiono del tutto illogici ed incomprensibili.

Da questo puntoni vista  non solo ti do ragione, ma di argomenti ne potrei aggiungere illimitatamente.

A cominciare dal termine hi-fi, alta fedeltà, che per poter essere alta presumerebbe la sostanziale indistinguibilità all'ascolto di oggetti che aspirino ad una tale definizione.

Se già un cavo non riesce (empiricamente) a trasferire con sufficiente fedeltà il segnale che trasporta,  se non lo fa nemmeno un condensatore o un connettore,  assunto che si tratti, come si crede, di una forma di distorsione del segnale trasferito,  figuriamoci in che modo dovrebbe esser definito un diffusore acustico dopo aver osservato che non esistono due che si somiglino lontanamente.

Citazione di Gustave Flaubert, nella prefazione suo ancora attualissimo Dizionario delle Idee  comuni:

C’è da scommettere che ogni pubblica idea, ogni convenzione corrente, è una stupidaggine, dal momento che è convenuta ai  più. 

(Chamfort, Maximes)

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@leonida 

Grande Leonida

Leopardi:

 I bambini trovano tutto in niente. I grandi non trovano niente in tutto.

Gli audiofili sono bambini, dunque.

Meno male.

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
saperusa

Posso capire che per "alcuni " sono un elemento di disturbo perché vado ostinatamente in direzione contraria ma vorrei far presente che:

 le misure di questo ingegnere sono realtà non una mia fantasia e che una volta che ci sarà disponibile un campione valido di misure che confermi la teoria il passo successivo sarà la certificazione  AES in modo che questa tipologia di misura diventi un riferimento e non solo per i cavi visto quello che riesce a rilevare.

Sono convinto che altre aziende come per esempio Mit e Nordost sono già arrivate da anni alle stesse conclusioni con procedimenti analoghi ma non hanno interesse a divulgare i risultati ottenuti.
La prova fatta ha evidenziato che la famosa prova in cieco funziona nel momento che si raffrontano classi diverse di prodotti, meno banale se fossero stati prodotti della stessa fascia di prezzo o vicina.

Prova in cieco  che non è una mia intuizione ma scritto IN CHIARO meridian sul thread Focal.
Aggiungiamo che anche un semplice fonometro rileva le differenze tra classi diverse di connessioni su valori di un paio di DB .

Ma che altro serve per capire che la strada da seguire è tracciata e chiara?

S.



 

Share this post


Link to post
Share on other sites
AlbertoPN

Ho letto affascinato, perché sebbene io sia uno che non è riuscito a percepire le differenze (in modo continuo e statisticamente valido) fra diverse tipologie di cavi nelle due prove in doppio cieco a cui ho avuto la fortuna di partecipare, mi ritengo una mente aperta ed intellettualmente onesta, per cui non posso dire che “non sia vero”, ma che per me non lo è (ma mi posso sbagliare, ovviamente).

Ho visto che partecipano al thread degli Operatori, ed a loro mi rivolgo con atteggiamento propositivo ed educato, e Vi chiedo secondo voi quale è lo step iniziale da cui queste differenze di sentono? In sostanza, in sostituzione dei cavi originali nelle confezioni delle elettroniche, quali cavi (Marca/Modello/Serie) suggerireste dal rapporto Q/P elevato (che non significa costino poco, ma che quei soldi siano molto ben spesi) per sostituire quelli di alimentazione, segnale (bilanciato) e potenza , in un impianto medio/medio altro, stanza trattata in passivo ed attivo ? 

Per farmi una cultura, ripeto, con spirito propositivo 👍🏻👍🏻

grazie mille 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
pro

@saperusa 

Ci tengo a precisare, che dalle misure che ho fatto io, focal , yba e il tuo cavo, hanno dato sul mio fonometro, esattamente lo stesso picco bi dB, 88.7 per l'esattezza e allo stesso secondo del brano. Solo sui miei cavi ho rilevato uno 0.7 dB in meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
saperusa

@pro ma era un'app dello smartphone o avete usato proprio un fonometro dedicato?

S.

Share this post


Link to post
Share on other sites
pro

Una app. Sicuramente non è  precisa, ma è ripetibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@pro Vero!  Mi ero dimenticato che la differenza di volume si era riscontrata solo tra il tuo cavo e gli altri ... sorry ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Meno.
1 ora fa, saperusa ha scritto:

le misure di questo ingegnere

caro operatore...solo chi ha fatto un'esperienza può cominciare a credere a quello che non vuole credere. Le parole  e gli ingegneri contano ben poco.

Io non ti crederei affatto se non avessi fatto esperienza. In diversi qui parlano di cavi senza aver idea di cosa può succedere in determinati contesti...ne hanno un'idea filosofica e poco altro.

Altro paio di maniche è avere a che fare tutti i giorni, oggi compreso, con saldatore componenti e oscilloscopio.

La realtà è molto più ricca di quello che può sembrare ad un approccio razionalista.
Le esperienze dirette sono la sola cosa che conta. Come quella di Max, che con un atto di umiltà ha ammesso che si è dovuto ricredere.

Sono molto curioso di sapere come sei riuscito a trovare alcune combinazioni vincenti per i tuoi cavi.

Senza svelare nessun segreto...puoi raccontarci qualcosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
TreCalzini
5 ore fa, audio2 ha scritto:

lo percepiscono perfino le mogli totalmente stordite, più vero di così.

👏😛👏😛🤣✌️😀😍😋🖕👏😛😀😍

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

già che di suo odiano cavi e hi fi, ma poi se il sistema è ben ottimizzato con il pezzo preferito e un bicchiere di rosso

gli viene la pupilla lucida pure a loro, bestie….aahahahahah  🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

In 4 pagine abbiamo imparato che i Cardas suonano come i Nordorst...🤣

roba da chiodi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa
2 ore fa, AlbertoPN ha scritto:

secondo voi quale è lo step iniziale da cui queste differenze di sentono? In sostanza, in sostituzione dei cavi originali nelle confezioni delle elettroniche, quali cavi (Marca/Modello/Serie) suggerireste dal rapporto Q/P elevato (che non significa costino poco, ma che quei soldi siano molto ben spesi) per sostituire quelli di alimentazione, segnale (bilanciato) e potenza

Non sono un operatore ma ti segnalo questo, c'è una bella lista di oggetti interessanti come rapporto q/p.

Per quanto riguarda i cavi che ho elencato, riconfermerei la lista che ho postato anche oggi, tranne forse un paio di cavi di alimentazione (il kimber pk14 e il dh labs), da sostituire con il flessibilissimo e ottimamente costruito Atlas Eos (disponibile nelle varianti 2 e 4 mmq) e l'ormai economico Xlo ref 2.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Meno.

Vorrei...poesia estemporanea


Vorrei... 

che Dario Meridian venisse da me e mi dicesse che il mio impianto suona meglio del suo

vorrei che Saperusa la smettesse con quell'avatar che sembra il tonno rio mare che si taglia con un grissimo

vorrei sbarbare cactus atomo e vedere solo l'atomo bello liscio...

leonida che si scompone...ma forse è troppo

audio2 cantare con Mina e Battisti

classe a con il raffreddamento a liquido

Sabattini che si sente amato dal forum, nonostante tutto

vorrei...aver bevuto meno nero di troia...ma tantè  😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

@Fabio Meno. 

Link alla bottiglia? 

Ne voglio una anch'io...  😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

@FedeZappa @FedeZappa ho capito che hai linkato un mio vecchio topic, se mi spieghi anche il perché magari capisco e rispondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

le misure " acustiche" con l app del cellulare..e i test in " cieco" senza l applicazione di un  " rigoroso protocollo"..contano come il 2 di picche!

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

@31canzoni 

Ho risposto quotando AlbertoPN che chiedeva una lista di buoni cavi entry level.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@saperusa 

1 ora fa, saperusa ha scritto:

ma era un'app dello smartphone o avete usato proprio un fonometro dedicato?

S.

Ciao , io ho utilizzato Soundmeter X 10.4 , della Faber acoustical, è una app per Apple, non so quanto precisa, ma un delta di circa 1.5 - 1.7 db l' ho trovato , come dato di picco e valore massimo tra i 4 cavi provati . . . 

saluti  ,Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

@FedeZappa ok. Deve essersi impallato qlcs

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

Mi erano arrivate n notifiche di te che postavi sempre lo stesso link. Ora mi sembra risolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

@31canzoni  io, sia sul telefono che sul pc, vedo il post in modo corretto (il quote in alto, il link al tuo 3d al centro, il mio commento in basso)

Secondo me, le notifiche multiple arrivano in caso di una o più modifiche (che ho fatto) del post con annesso il collegamento al tuo 3d. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

@FedeZappa non erano solo le notifiche c'era il tuo post reiterato tutta pagina. Ora è normale tutto a posto. Forse era un problema di visualizzazione sul mio tel. Scusa ma era tutto impazzito.  E nemmeno ho bevuto il nero di Fabio meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
47 minuti fa, Fabio Meno. ha scritto:

Sabattini che si sente amato

Sogno 1: di chiamarmi veramente Sabattini...così almeno ogni tanto azzeccano il mio cognome

🙂

 Sogno 2: che i forumers  che mi hanno volgarmente insultato e offeso e falsificato ciò che scrivo si scusino. 

Qualcosa mi dice che devono solo trovare il coraggio per farlo. Trovato il coraggio troveranno anche il mio più totale apprezzamento e rispetto.

Voglio essere generoso, molto  generoso e dare loro il tempo necessario.

grazie del pensiero

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Meno.

@FabioSabbatini 

1 ehm, pardon, ma ho 2 colleghi che si chiamano Sabattini...

2 Chiedere scusa è una richiesta di perdono,
ma se io per-dono, passo sopra ad un torto subito...
senza aspettare che l'altro si ravveda...
non faccio un atto umano, ma ben di più...

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances

Cortesemente, pur comprendendo i nobili fini amicali di alcuni ultimi interventi, devo chiedere di rientrare in topic.

Share this post


Link to post
Share on other sites
AlbertoPN

@FedeZappa grazie mille 👍🏻

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
10 ore fa, extermination ha scritto:

le misure " acustiche" con l app del cellulare..e i test in " cieco" senza l applicazione di un  " rigoroso protocollo"..contano come il 2 di picche!

Effettivamente ti posso dare ragione,  ma vorei chiarire 2 cose:

1) l'errore dell'app del cellulare è comunque relativo al contesto,  per cui vale il delta misurato,  non certo la veridicità del valore assoluto

2) concordo che non c'è stato un rigoroso protocollo,  ma io mi sono fatto una mia idea in merito al tema:  quando avrò a casa mia il cavo in prova,  utilizzerò il miglior protocollo che conosco:  io cambio il cavo,  mia moglie e mio figlio (appassionati di musica ma che non simpatizzano certo per l'hifi...) giudicheranno il risultato sonoro SENZA SAPERE cosa c'è collegato.

E qui sarà la fine dei giochi,  almeno per me, le mie orecchie, il mio contesto, la "mia" musica ... 😜

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
53 minuti fa, maxnalesso ha scritto:

l'errore dell'app del cellulare è comunque relativo al contesto,  per cui vale il delta misurato,  non certo la veridicità del valore assoluto

non é solo una questione di errore..del " ciofegone " ( vale a dire lo strumento utilizzato..tolleranze incluse )! in una misura acustica non eseguita da " protocollo"  ( massima accuratezza)possono entrare in gioco   alcuni elementi ...che possono determinare un elevato fattore di " incertezza" del risultato ! Ad ESEMPIO ..lo strumento di misura é sempre stato nella medesima posizione...perfettamente fermo..( avete usato un asta..o tenuto in mano) ? AS ESEMPIO Nei diversi momenti di misura, si può dire che  il posizionamento delle persone in sala .. fosse sovrapponibile ovvero   tale da non generare alcuna differenza nei meccanismi legati alla propagazione del suono e dunque del risultato ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@extermination Direi che messa così hai pienamente ragione:  la misura non è attendibile ...

In ogni caso,  come avrai capito dai miei commenti,  sono rimasto abbastanza favorevolmente colpito dall'ascolto,  e quindi procederò con prove sul campo.

ps:  detto da me che ho fatto scelte sui componenti dello "stereo" direi per lo meno "originali",  preferendo anticaglie degli ani 70 rispetto ad oggetti assai più "blasonati",  dovrebbe darti un minimo di garanzia 🤗 sul fatto di essere abbastanza super partes e poco influenzabile...

Sarà mai che spendo 500 euro per il finale e 1500 per un cavo?  Chissà........... vedremo .........

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294941
    Total Topics
    6441967
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy