Jump to content
Melius Club

manta

Pro-Ject primary E: upgrade da Philips GA 408?

Recommended Posts

manta

Ciao a tutti.

Ho un Philips GA 408 del '74 equipaggiato con una nuova AT95E. Purtroppo la testina originale è guasta. Tuttavia, vendo un paio di centiana di euro di disponibilità, se prendessi un Pro-Ject Primary E, sarebbe un vero e proprio upgrade? https://www.project-audio.com/en/product/primary-e/

grazie a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
carloc1

Se il Philips è in buono stato lo terrei stretto. Sicuramente meglio degli entry level attuali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
TetsuSan

be', perdona il giudizio tranchant, ma non è che vintage sia necessariamente meglio. E' vero che il suono lo fa la testina, ma temo che il Philips dopo 45 anni proprio ok potrebbe anche non essere. Ci sono diverse parti meccaniche che potrebbero essere fortemente usurate. Io mi comprerei qualcosa di nuovo, 200 euro è un budget un po' risicato, ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Ed a migliorare si fa sempre in tempo. Se poi riuscissi a spendere una cifra più significativa ( 350 € ), ti si aprirebbe un mondo. Per esempio in casa Audio Technica.

https://www.amazon.it/Audio-Technica-AT-LP5-Giradischi-Manuale/dp/B017OT4P0U/ref=asc_df_B017OT4P0U/?tag=googshopit-21&linkCode=df0&hvadid=103298080739&hvpos=1o2&hvnetw=g&hvrand=6503444867058810168&hvpone=&hvptwo=&hvqmt=&hvdev=c&hvdvcmdl=&hvlocint=&hvlocphy=20609&hvtargid=pla-219720494212&psc=1

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76

@manta Io ho il Primary, praticamente la versione "non restyling" del Primary E, ma sostanzialmente identico e suona benissimo per il prezzo.

Tra l'altro, dovessi un giorno (o nel tempo) avere possibilità e/o voglia di upgrade, questo giradischi è estremamente aperto ai miglioramenti: io ad esempio ho un alimentatore Pro-Ject Power Box MaiA, un pre-phono esterno Pro-Ject Phono Box DS2, un piatto in acrilico Pro-Ject Acryl It E (fatto apposta per questa serie) e un fermadisco Pro-Ject Clamp It.

Volendo si potrebbe anche sostituire lo stilo Ortofon 5 con il 10, io ho fatto anche questo, ma preferisco il 5.

L'unico limite è che non si può cambiare la testina OM5E con altri modelli, in quanto il contrappeso è preimpostato di fabbrica... ma per quello che costa...

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx
2 ore fa, maui_76 ha scritto:

in quanto il contrappeso è preimpostato di fabbrica...

guardando il sito del costruttore mi pare che il contrappeso sia tenuto da una brugola, spostarlo sembrerebbe alla portata, cosi ci metti quello che vuoi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76

@gian62xx In effetti sembrerebbe essere così ma, non sapendo come andrebbe eventualmente fatto, mi sono astenuto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
manta
14 ore fa, carloc1 ha scritto:

Se il Philips è in buono stato lo terrei stretto

bhé, è un giradischi che ha lavorato davvero poco. A orecchio e usandolo non posso ravvisare difetti meccanici. Onestamente non ho provato altri gira, quindi non saprei fare un paragone.

13 ore fa, TetsuSan ha scritto:

E' vero che il suono lo fa la testina, ma temo che il Philips dopo 45 anni proprio ok potrebbe anche non essere

Gli ho cambiato il portatestina, unica miglioria che gli ho fatto, così ora ho un portatestina universale. Il Giradischi si può regolare (peso e antiskating) qualsiasi testina metta. 

A orecchio non mi sembra che si possano ravvisare usure strane, cosa dovrei sentire? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

che abbia lavorato tanto o poco non e' importante, sono le stagioni che possono influire.

immagino (dalle foto in rete) che abbia il telaio sospeso sulle molle, e che sia a cinghia.

se sono tutti a posto, bene. magari cercare di capire se si puo' mettere una goccia di olio nel perno del piatto.

cavi penso sani e ronzii assenti.

ci sono rumori quando appoggi la testina sul disco, il classico "rumble" di motore che gira? sarebbe un po una menata...

visto che va, si potrebbe pensare a mettere via ancora qualche euro e puntare piu in alto.

@maui_76 ne piu e meno che il concetto della bilancia 🙂 (anche se a occhio non e' il massimo)

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@manta lo ricordo bene quel piatto: faceva parte dell'impianto di un mio zio assieme ad un amplificatore 22RH qualchecosa è diffusori da scaffale, tutto a marchio Philips; avrò avuto una decina d'anni ma ricordo ancora il brano Les Fleurs di Ramsey Lewis! A parte il fascino dell'amarcord stereofonico il giradischi era un prodotto economico, con il piatto di diametro minore di un lp e veniva inserito anche nei compatti coevi. Come da tradizione Philips costruito bene ed ingegnerizzato per i grandi numeri per cui non stento a credere che sia sopravvissuto senza particolari acciacchi. Ma c'è da dire che una macchina moderna di impostazione più audiofila sicuramente offrirà prestazioni migliori (sopratutto lato braccio). Ma non ci hai detto il resto dell'impianto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
manta

@viale249 Al di là del fatto che articoli dell'epoca non lo mettevano tra gli economici, il piatto è robusto sicuramente, per rispondere a @gian62xx tranne il lievissimo ronzio del motore elettrico che si sente in cuffia (e che sparisce alla partenza della musica), non trovo altri rumori. 

Il resto dell'impianto è NAD 3020 (ma originalmente c'era l'ampli Philips 512 che ora è in un'altra stanza) e diffusori 22RH426 (4ohm x 30W) che proprio oggi ho sostituito con delle JM lab Chorus 715 che mi hanno regalato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294934
    Total Topics
    6441332
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy