Jump to content
Melius Club

Belial

Domandone tecniche sulla Potenza

Recommended Posts

Belial

Rieccomi con una questione che mi preme di chiarire.

Quando si acquistano un paio di casse, si trova scritto sul sito o sul manuale “potenza raccomandata non inferiore a...100W” ad esempio.

Prendiamo ora 2 amplificatori, uno valvolare e uno a transistor/mosfet/IC, entrambi da 50W.

sbaglio se dico che a parità di potenza quello che ha maggior probabilità di bruciare i Tweeter (per la scarsa potenza) è quello a transistor/mosfet/IC?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@Belial in teoria non sbagli ma se dice 100 watt è comunque meglio 100 watt 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

Certo ...quello a prescindere

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
36 minuti fa, Belial ha scritto:

sbaglio se dico che a parità di potenza quello che ha maggior probabilità di bruciare i Tweeter (per la scarsa potenza) è quello a transistor/mosfet/IC?

Non sbagli,  perché nel 90 (anche 99) % dei casi gli ampli a ss hanno un clipping ripido,  e dopo che ti sei accordo che la "sinusoide" è diventata una "quadra",  potrebbe essere già troppo tardi ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
43 minuti fa, Belial ha scritto:

sbaglio

Non sbagli. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

@maxnalesso ovviamente a patto di portarlo al clipping con il volume, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

mica detto, le valvole clippano in modo pià dolce, il che rende più difficile capire se sei al limite. lo ss clippa bruscamente, ma prima di arrivare al limite il suono si indurisce. poi dipende anche dal carico, se è facile o meno. ma il dato di potenza sopportata non è tutto. una cassa  che regge fino a 100 watt, non è detto che neò mio ambiente e con le mie abitudini di ascolto rischieda 100 watt, magari 50 sono sovrabbondanti. molto più interessante, se dichiarata, la potenza minima raccomandata

Share this post


Link to post
Share on other sites
maui_76

Io mi trovo attualmente ad avere diffusori con valori di tenuta in potenza dichiarati RMS e di picco (100/400 Watt); i precedenti diffusori invece dichiaravano una tenuta in potenza RMS di 100 Watt e contemporaneamente consigliavano una potenza compresa tra i 30 e i 100 Watt. 

Questi sono solo due esempi, ma ne ho posseduti anche altri con diversi valori tecnici.

Tuttavia, avendo comunque sempre avuto amplificatori con una potenza che andava dai 60 ai 100 Watt RMS su 8 Ohm, mi sono sempre preoccupato più della sensibilità dichiarata e dell'impedenza media più che della tenuta in potenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio

Le caratteristiche tecniche sulla "tenuta in potenza" dei diffusori sono tra le più aleatorie e poco significative che ci siano.

La maggior parte dei produttori si limita a consigliare il range di potenza dell'amplificatore da collegare al diffusore stesso. "Amplificatore consigliato tra 15 e 100 watt indistorti", ovvero collegaci un po' quello che ti pare, basta che non ci mandi un'onda quadra. È molto più importante, come scrive @maui_76 , conoscere sensibilità e minimi di impedenza.

Poi ci saranno sempre quelli che attaccano il monotriodo da 3 watt alle B&W 800 e lo Yamaha P7000 pro alle LS 3/5. Ma ognuno è libero di farsi male come vuole, girando in pista con la Panda o percorrendo il lungotevere a Roma il Sabato sera con la Ferrari. Contenti loro...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

Con l’impedenza minima ci siamo, le 4319 scendono max fino a 6 ohm, ma l’amplificatore raccomandato mi pare sia da almeno 200W e attualmente le sto pilotando con un McIntosh MA6300 che è 100W.

Avendo la metà della potenza, i tweeter potrei potenzialmente bruciarli anche ai bassi volumi? O devo comunque portare il potenziometro ad un livello più alto? 

Quello che voglio capire è se per le casse è controproducente a prescindere dal volume essere pilotate da un ampli con la metà della potenza richiesta o magari per ora se mi tengo molto basso può bastare (fin quando non trovo un prodotto altrettanto valido con sufficiente potenza).

grazie a tutti come al solito per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

belial, ascolta quello che ti pare a palla e quando si brucia tutto cambi le casse e poi anche gli ampli, che dobbiamo far girare l' economia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

@audio2 mi piacerebbe ma ultimamente è l’economia che ha fatto girare me 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
LaVoceElettrica

@Belial Be', ci ha pure le lancettine che ti dicono quanto sta lavorando.

Vuoi essere prudente? Viaggia pure verso lo zero dB (100W), se fa qualche puntatina verso il +1 o +3 cala un pochetto.

Le orecchie ringrazieranno.

"Sentitamente". (alla lettera)

Share this post


Link to post
Share on other sites
pino

Ma poi i Mac hanno il Power Guard,di che ti preoccupi,se esageri te lo segnala.@Belial 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

@pino si quello si, non avendo capito bene il discorso del probabile danneggiamento dei tweeter con l’ampli di potenze inferiori a quelle consigliate per le casse, pensavo che i tweeter rischiassero il danneggiamento anche senza portare l’ampli al clipping.

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
9 ore fa, Belial ha scritto:

Avendo la metà della potenza, i tweeter potrei potenzialmente bruciarli anche ai bassi volumi?

No, nel modo più assoluto (salvo guasti, ovviamente) puoi anche ascoltare musica a livelli molto alti: considera che i tuoi diffusori hanno efficienza media pari a 92 db/m con 2.83 V ed un solo diffusore, con 100 W, emetterà in media  112 db circa ad 1 m (100 db a 4 m) che sono una bella pressione che diventa 106 db, sempre a 4 m, con due diffusori. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

ehmm... 106db equivalgono ad un treno merci in transito o ad un martello pneumatico a pochi metri ...  qualcuno ha provato a misurare in casa questa pressione sonora?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

@enzo966 grazie Enzo, però correggetemi se sbaglio: con l’ampli sottodimensionato magari non brucio nulla pur raggiungendo pressioni sonore da stadio ma più alzo il volume più aumenta la distorsione e l’effetto strumenti tutti impastati, quello che mi preoccupa è che quella distorsione  (degli SS) non faccia molto bene ai tweeter in questione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

@Belial 

Non pensare che sia troppo sottodimensionato: tra 100 e 200 W ballano solo 3 db, inoltre, con un minimo di 6 ohm non sono certo diffusori difficili da pilotare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
garian1

@Belial goditi la musica che non si rompe piu' niente ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne

@enzo966 @maxnalesso Tutti calcoli che dicono poco, se non si considera il fattore di cresta.

Un audiofilo dovrebbe avere le creste "belle lucidate", IMHO.

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

@Coltr@ne 

Con un diffusore così facile da pilotare non vedo problemi particolari neppure nei picchi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne

@enzo966 Enzo scusa ma i problemi restano uguali, utente e manopola volume, scusa se insisto.

ps x belial, non sto dicendo che devi assolutamente cambiarlo, anzi, è come con le auto, la massima velocità è data dal "massimo numero di giri", moltiplicato la marcia scelta, fuori giri non sono ammessi (negli ampli la "quinta lunga" non esiste), se riesci a guidare un auto, imparando riuscirai a regolare la manopola di un ampli. 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
newton

quand'è che in teoria si dovrebbe bruciare un tweeter?

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

@Coltr@ne 

Son d'accordo: un pizzico di margine in più (ma senza esagerare) non guasta mai. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

@newton 

Dipende da tante variabili: raffreddamento, frequenza di taglio, ecc... 

In alcuni casi, soprattutto con robi vintage, una sinusoide continua, a 4 kHz, con una decina di W, può essere già letale se applicata per qualche secondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

Per quanto riguarda i tweeter una bella differenza la fa se sono con bobina in aria o raffreddati con ferrofluido, poi il filo che per necessità di massa e conseguente inerzia ridotta è di sezione molto sottile è ovviamente molto più suscettibile di bruciature che non quello di un woofer ad esempio. Per questa ragione un altoparlante molto vecchio, dove il ferrofluido, se presente , può essersi un po' seccato riducendo l'efficacia del raffreddamento, può portare maggior fragilità rispetto allo stesso componente nuovo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belial

@garian1 @enzo966 in breve questa paranoia mi è venuta da quando mi sta facendo le bizze il potenziometro del volume (almeno credo sia lui)

si sentono dei crepitii nella zona del tweeter e randomicamente uno o l’altro canale spariscono fin quando non do un colpo di volume su e giu e si riprendono. Questi crepitii si sentono sopratutto con determinate canzoni (chitarre acustiche in alcuni brani di Diana Krall ...magari non gli piace il pezzo 🤣) comunque il suono che se ne va randomicamente dopo alcuni crepitii lo fa indifferentemente con cd o musica liquida di diverso genere. All’inizio erano solo crepitii e pensavo fosse una questione di tweeter e mancanza di potenza (mai spinto il volume  al max). comunque con l’ampli precedente non me lo faceva quindi per ora ho escluso le casse in se per se.

Poi ho letto che i potenziometri dei MC in genere dopo anni di utilizzo possono dare problemi.

secondo voi?

@silvanik sinceramente non saprei di che tipo sono 🤔 dovrei documentarmi

Share this post


Link to post
Share on other sites
LaVoceElettrica

@Belial secondo me lo fa perché scrivi cose come "randomicamente".

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294934
    Total Topics
    6441332
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy