Jump to content
Melius Club

silvanik

Tuscanini Idillia appena arrivate!

Recommended Posts

Cep63

@silvanik grazie per l'invito….che ricambio ovviamente!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@silvanik Finalmente un valido concorrente alle Magneplanar:  ci sono voluti 40 anni,  ma alla fine è arrivato,  ed è ITALIANO! 🤩

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
5 ore fa, maxnalesso ha scritto:

 Finalmente un valido concorrente alle Magneplanar:  ci sono voluti 40 anni,  ma alla fine è arrivato,  ed è ITALIANO!

Si, esattamente. In effetti sono meravigliato del fatto che un uomo "solo" (Gianluca Mazzetti) in alcuni anni e con mezzi sia finanziari che tecnologici non certo paragonabili a sua maestà americana, sia riuscito a raggiungere questo notevolissimo risultato. In realtà   l'approccio di Gianluca, persona di una umiltà e disponibilità unica, con cui ho parlato e parlo a lungo frequentemente, è stato decisamente rigoroso partendo dall'analisi dalle debolezze della concorrenza e concentrando la ricerca su aspetti tecnici ritenuti migliorabili. Passione, caparbietà  e indubbia competenza (venti anni circa di assistenza ufficiale Magneplanar in Italia) gli hanno permesso il conseguimento di quello che  a mio avviso è un vero avvenimento nel mondo Hi-Fi.

Ci tengo a chiarire che non sono uno sponsor "occulto" dell'azienda Tuscanini, il mio entusiasmo è pura passione e apprezzamento per un risultato concreto, udibile, anche discutibile se volete,  perché non devo difendere o promuovere nessun interesse commerciale ma solo condividere con voi l'orgoglio dell'Italia di qualità. Se poi seguirà il meritato successo commerciale sarò felice di esserne stato un testimone e divulgatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ultima Legione @

.

Conosco Gianluca e confermo punto per punto le Tue considerazioni.

.

Quando poco più di tre anni fa' mi annuncio del voler esordire sul mercato con le Auge, rimasi assolutamente stupito solo a vedere in foto di cosa era stato capace.

.

Un feeling e una manualità speciale già tale  da anni con i pannelli magnetoplanari, inventiva,  voglia del fare tutta italiana e le straordinarie doti personali e caratteriali.

.

E in un laboratorio poco più che bottega, ecco uscire fuori oggetti capaci di impensierire e non ho riserve e titubanze nell'affermare, anche piú virtuose delle giá straordinarie Maggie's sul mercato da quasi trent'anni.

.

Un magnifico esempio della grande, straordinaria e raffinata artigianalità che ha reso da sempre famoso nel mondo, ciò che viene dall'Italia.

.

Le sue isodinamiche pari e uguali a preziosi e ambiti...abiti di altissima sartoria o prodotti di liuteria.

.

Bravo Gianluca.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cep63

@silvanik @Ultima Legione @ mi unisco al coro di complimenti per Gianluca, persona di un ingegno e umilta' uniche, guidato da una conoscenza e passione straordinaria....conosciuto un anno e mezzo fa, ascoltai le Tuscanini Augetta, rimasi senza fiato...e quando mi chiese un giudizio non esitai a esaltarne la bonta' del suono...ma quando gli spiegai che con quelle dimensioni a casa mia non potevano entrare lui non si scoraggio' e mi rispose: " non preoccuparti, fammi studiare qualcosa che possa risolvere il problema tuo e di molti audiofili che dedicano spazio in angoli limitati nelle loro stanze di ascolto"..... E creo' le "Idillia". (Orgoglioso di possedere la coppia numerata 001 e 002)

grazie Gianluca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

C'è da aggiungere un elevatissimo (almeno nel mio caso) fattore WAF, ovvero, la moglie quando le vide alla prima prova in casa non esitò a dire subito :"prendiamo queste, sono bellissime!" in effetti la possibilità di scegliere l'essenza per i montanti in legno massello  (fresato con un profilo talmente bello da snellire il già sottile bordo e aggiungere una discreta eleganza allo scontato pannello verticale) e il colore della tela, rendono questi diffusori ampiamente personalizzabili dal punto di vista dell' integrazione con l'arredamento esistente oltre che intrinsecamente  belli ....oltre che straordinariamente ben suonanti.

Ora il mio problema è convincere la moglie a far convivere in casa anche le mie amate Thiel CS 3.6, delle quali non ho nessuna intenzione di separarmi, ma lei è straordinariamente comprensiva e mi ha detto che troveremo una soluzione...😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
morrisvet1

Scusami, quei piedini sono ora standard o optional ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cep63

@morrisvet1 ciao, sicuramente optional…..ho sentito personalmente Gianluca e mi ha precisato che costano molto in proporzione al costo del diffusore…..non ho avuto il coraggio di chiedere oltre…...peccato sarebbero piaciuti molto anche per le mie Idillia…..😥

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

@Cep63 @silvanik 

Molto belle le Tuscanini. Anche a livello di finiture mi sembrano una spanna sopra alle Magneplanar (ho delle 1.6 da circa tre mesi).

Sarebbe interessante capire se le Idillia possono essere confrontate con Le Magneplanar MG12 oppure alle 1.5/1.6/1.7 a livello dimensionale sonoro, ossia confrontando la superficie radiante e non le dimensioni effettive del pannello.

Non ho ancora capito però qual è lo street price delle Tuscanini...

Sicuramente entrare nel mondo dei planari acquistando delle Maggies usate è piuttosto conveniente:

600 € le MG12

6/700 € le 1.5

900/1.000 € le 1.6

1.500 € le 1.7

ad altre cifre rimangono sui mercatini ad oltranza. Con Tuscanini bisogna andare di nuovo.

Sicuramente waf maggiore per le italiane che personalmente preferisco con i piedini standard! L'inserimento delle 1.6 nel mio ambiente è stato piuttosto traumatico per l'aspetto waf, le Idillia sicuramente sarebbero maggiormente gradite!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cep63

@andrea7617 ciao, il prezzo di listino si aggira (con i piedini standard) intorno ai 3000/3200 euro…...la cosa migliore è contattare direttamente Gianluca che è persona molto disponibile ed aperto a tutte le tue eventuali proposte…...

per l'aspetto waf….per la mia esperienza, le Idillia hanno avuto un ottima accoglienza …..già questo non è poco!!!!!😃

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276

Scusate la digressione.

Da quello che vedo in foto i piedini ordinari consentono una verticalità del pannello, cosa essenziale per un corretto ascolto di un planare, che le pur belle basi optional non permettono costringendo il pannello ad essere inclinato per questioni di stabilità.

L'inclinazione toglie coerenza alla riproduzione e riduce le alte frequenze.

Questo vale per qualsiasi planare ben sviluppato in altezza altrimenti si deve alzare la seduta di ascolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ultima Legione @

.

Vivo con le magnetoplanari in soggiorno da ben piú di 15 anni e confermo la giusta opinione e la corretta valutazione.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617
3 ore fa, Cep63 ha scritto:

...la cosa migliore è contattare direttamente Gianluca che è persona molto disponibile ed aperto a tutte le tue eventuali proposte…...

Non avendo in programma l'acquisto non mi va di disturbarlo, era solo per capire quanto è la cifra effettiva.

Per ora mi godo le mie 1.6 QR, se il planare mi soddisferà anche in futuro vedremo se optare per Tuscanini, non lo escludo.

Certo, per me, il fattore estetico è molto importante e le Maggies migliori dal punto di vista visivo sono le 1.5 che ricordano le italiane (ma queste ultime più curate).

Volevo solo richiederti se le Idillia sono da paragonare alle medie di Magneplanar (1.5, 1.6 ecc...) visto che le danno a 40 Hz - 3db...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cep63

@andrea7617 mi spiace ma non posso fare paragoni con le Magneplanar non avendole mai ascoltate…….😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
7 ore fa, spersanti276 ha scritto:

Scusate la digressione.

Da quello che vedo in foto i piedini ordinari consentono una verticalità del pannello, cosa essenziale per un corretto ascolto di un planare, che le pur belle basi optional non permettono costringendo il pannello ad essere inclinato per questioni di stabilità.

L'inclinazione toglie coerenza alla riproduzione e riduce le alte frequenze.

Questo vale per qualsiasi planare ben sviluppato in altezza altrimenti si deve alzare la seduta di ascolto.

Ritengo opportuno fornire alcuni doverosi chiarimenti riguardo ai supporti parzialmente visibili in foto che confermo saranno prossimamente disponibili come  optional dalla Tuscanini. Posso assicurare che la percezione di una non perfetta verticalità sia dovuta alla deformazione prospettica della fotografia, in realtà questi supporti garantiscono una posizione statica identica all'originale, ovvero perfettamente verticale. per ottenere questo effetto di "pulizia estetica " alla vista anteriore, dove i pannelli sembrano sospesi, è stato progettato un supporto a sviluppo  totalmente posteriore di elevata massa in modo da garantire un eccellente staticità senza appunto le "zampette" anteriori sporgenti; la struttura, che al momento è in fase di rifinitura per la realizzazione del logo "Tuscanini" ricavato con una lavorazione di basso rilievo, è realizzata in acciaio inox AISI 304 da 30mm di spessore ed ha una forma vista in pianta a "C". Appena pronta la realizzazione  del logo pubblicherò le foto di dettaglio per svelare l'effetto estetico nella sua totalità.

Posso fornire le indicazioni di cui sopra perché ho personalmente curato il progetto e la realizzazione in collaborazione con Gianluca Mazzetti. Per maggior chiarezza mi preme raccontare come è nata questa idea e collaborazione: lo scorso Gennaio,  per la prima volta sono venuto a conoscenza del marchio e dei diffusori "Tuscanini"alla manifestazione Degustazioni Musicali in Versilia, rimasi talmente colpito dal suono delle Idillia che iniziai ad ipotizzare di affiancarle alle mie Thiel, nei mesi successivi Gianluca si rese disponibile per una prova a casa mia al seguito della quale decisi di prendere le Idillia ma, allo stesso tempo, data la mia passione per i dettagli estetici, inizia a pensare a come eliminare dalla vista le sporgenze anteriori dei supporti originali, e allo stesso tempo informai Gianluca della mia idea, il quale, valutandola come una valida  opzione estetica sta attualmente pensando di introdurla a catalogo appunto come optional. Non avendo io nessun rapporto commerciale con la "Tuscanini Acoustics", sarà direttamente Gianluca a breve rendere noto il prezzo e la disponibilità di questi supporti, a me resta la sola (ma non poca) soddisfazione di aver realizzato per me ( e forse per altri appassionati) una modifica estetica che ritengo all'altezza dell'eleganza di questi splendidi diffusori. Aggiungo che il prezzo di realizzazione di quanto a breve vi farò vedere in dettaglio è proporzionato al costo del materiale (realizzazione dal pieno, senza giunti)  del necessario impiego di macchine CNC per ottenere le ampie raggiature della sagoma, della finitura lucida sui bordi, alla spazzolatura della superficie superiore e dell' alto livello di cura dei dettagli in generale.

Ovviamente il risultato estetico ottenuto  è frutto  del mio personale gusto e in quanto tale discutibile, non pretendo certo che la mia soluzione  sia  gradita a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
16 ore fa, andrea7617 ha scritto:

Molto belle le Tuscanini. Anche a livello di finiture mi sembrano una spanna sopra alle Magneplanar (ho delle 1.6 da circa tre mesi).

Sarebbe interessante capire se le Idillia possono essere confrontate con Le Magneplanar MG12 oppure alle 1.5/1.6/1.7 a livello dimensionale sonoro, ossia confrontando la superficie radiante e non le dimensioni effettive del pannello.

Non ho ancora capito però qual è lo street price delle Tuscanini...

Sicuramente entrare nel mondo dei planari acquistando delle Maggies usate è piuttosto conveniente:

600 € le MG12

6/700 € le 1.5

900/1.000 € le 1.6

1.500 € le 1.7

ad altre cifre rimangono sui mercatini ad oltranza. Con Tuscanini bisogna andare di nuovo.

Sicuramente waf maggiore per le italiane che personalmente preferisco con i piedini standard! L'inserimento delle 1.6 nel mio ambiente è stato piuttosto traumatico per l'aspetto waf, le Idillia sicuramente sarebbero maggiormente gradite!

In merito alla valutazione del rapporto qualità/prezzo dei diffusori Tuscanini e di queste Idillia in particolare nei confronti dei vari modelli  Magneplanar per esempio, le cose non sono così semplici e affrontabili solamente tenendo conto delle dimensioni della superficie radiante dei pannelli: la tecnologia che sta dietro la produzione Tuscanini è solo parente di quella Magneplanar ma senza timore di smentita è superiore in molti aspetti,  ad esempio Tuscanini impiega magneti molto più potenti e anche numericamente superiori a Magneplanar, gli stessi telai hanno rigidità superiore a beneficio di un miglior  controllo delle risonanze e della distorsione, il tensionamento differenziato delle membrane (un po' come accordare un pianoforte)  per gamme di frequenze da riprodurre,  permette una resa del basso  non valutabile a tavolino con il solo dato di risposta in frequenza, ovvero i 40Hz delle Idillia in basso non suonano come i 40 Hz delle Magneplanar perché la resa energetica(db) in un certo range di frequenze è in funzione anche di molti altri fattori come  la potenza del campo magnetico, che nel caso delle Tuscanini è fino a 4 volte quella di Magneplanar a parità di massa mobile con conseguenti positive ripercussioni sulla dinamica ad esempio. Tutto questo per dire che purtroppo i dati di targa, indispensabili per avere un indicazione di massima su ciò di cui aspettarsi, non sono affatto sufficienti a fornire una valutazione che solo l'ascolto può restituire in modo completo e attendibile. Lo dico per esperienza personale, non devo convincere nessuno, solo invitarvi a riflettere per applicare un più consapevole metodo di valutazione  di oggetti così particolari.

Aggiungo che un amplificazione di provata qualità e altamente da consigliare per essere certi di aver ascoltato il massimo potenziale di questi straordinari diffusori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276

@silvanik Benissimo, meglio così. Ottimo lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
44 minuti fa, spersanti276 ha scritto:

 Benissimo, meglio così. Ottimo lavoro.

Grazie!...la passione e il fatto che lavoro in un settore in cui materiali anche particolari e macchinari generalmente molto costosi li ho facilmente a disposizione sicuramente ha aiutato, per esempio tempo fa mi sono costruito le tre manopole del mio ampli Sugden A21a in rame pieno, solo per il gusto di un abbinamento cromatico che mi aggradava...mi piace l'Hi-Fi e la meccanica...magari apro una ditta di accessori Hi-End😂.

9_Solid Copper knobs.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276

@silvanik Non ripeterlo. Ti assilleranno per omnia saecula saeculorum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
12 minuti fa, spersanti276 ha scritto:

Non ripeterlo. Ti assilleranno per omnia saecula saeculorum.

😂😂😂...dici?

Share this post


Link to post
Share on other sites
morrisvet1
Il 31/8/2019 Alle 09:57, silvanik ha scritto:

mio ampli Sugden A21a in rame pieno

Ho avuto il tuo stesso ampli, con queste manopole è molto più bello!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
claravox

@silvanik complimenti per le manopole molto belle!

io manderei una foto alla Sugden 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Superciuk
Il ‎31‎/‎08‎/‎2019 Alle 12:12, spersanti276 ha scritto:

Non ripeterlo. Ti assilleranno per omnia saecula saeculorum.

E per poi comperare una beata mazza...

Aloha

Mattia

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

@morrisvet1 @claravox grazie per i complimenti , faccio queste modifiche per pura passione dei dettagli, ben consapevole che la qualità sonora resta immutata, ma come si suol dire, anche l'occhio vuole la sua parte.

Poi mi diletto anche in modifiche che hanno impatto sulla resa sonora, ad esempio, ho "piombato" integralmente l'interno del già ottimo mobile delle mie Adamantes MK1 con l'intento di rendere il diffusore ancora più immune dalle risonanze e il risultato è sorprendente, immagine del basso più nitida e con maggior estensione.E' stato un lavoro piuttosto complesso far passare le placche di piombo dall' alloggiamento del woofer e incollarle perfettamente alle pareti interne, però ne è valsa la pena.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
Il 2/9/2019 Alle 15:07, Superciuk ha scritto:

E per poi comperare una beata mazza..

ahahah!...molto probabile, per fortuna non lo faccio per vendere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
Il 2/9/2019 Alle 13:19, claravox ha scritto:

io manderei una foto alla Sugden

Fatto due volte, non mi hanno mai considerato, avranno gridato allo scandalo, uno qualunque che si è permesso di alterare una creazione dal sangue blu...non sia mai!

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

Scusate la domanda, ma c'è una cosa che non mi è chiara: che voi sappiate, l'azienda concede anche le piccole Idillia per una prova casalinga, o solo i modelli superiori?

Un grazie anticipato!

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

@diego_g Ti posso dire che fino ad ora Gianluca Mazzetti (il titolare) è predisposto a farle provare a casa del cliente e mi è parso di capire fino ad un certo range di chilometri da Siena (sede dell'azienda). A me che abito a Bolgheri in provincia di Livorno le ha portate a casa per prova, che è la cosa più convincente al di là delle buone impressioni che si possono ottenere da un' ascolto tipo fiera. In ogni caso ti suggerisco di contattare direttamente l'azienda, posso confermarti che Gianluvca è una persona estremamente competente e disponibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    295423
    Total Topics
    6463853
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy