Jump to content
Melius Club

max56

vinili , numero / quantità

Recommended Posts

max56

spero che il titolo sia chiaro , sto parlando di quanti vinili avete , ma non per sapere gli affari vostri ma per capire la storia della vostra collezione specie nel caso di numeri importanti .

qualche mese fa ho fatto ordine dei Vinili, li ho messi tutti in ordine alfabetico, li ho divisi con dei separatori per lettera e ...naturalmente ..li ho contati : sono circa 1000, anzi per l'esattezza me ne mancano una 40ina per arrivare a 1000 .

il conteggio l'ho fatto contando la copertina diciamo, quindi anche i doppi album o i tripli o i cofanetti li ho contanti come "un disco"( per esempio il triplo degli Yes o il cofanetto blu dei Beatles , li ho contati come 1+ 1  album e non come 3 + 13o14 dei Beatles).

per me sono un bel po' di dischi  ,ma leggendo il forum ogni tanto leggo di forumer che hanno raccolte di 5000 o anche 10.000 vinili ( o forse più ).

nel corso della mia vita c'è stato un periodo che Non ho comprato vinili e che ho poco o niente  ascoltato l'hifi , ma ripensandoci se anche così  non fosse stato , forse potrei averne, dai conti fatti mentalmente, 2000/2500 e sarebbero già tanti .

tra l'altro con 1000 vinili io ne ho tanti che sicuramente non ascolto da 30 anni , o che ho ascoltato una volta e mai più .

chi di voi ha le mega raccolte riesce a "dargli un giro" di ascolti ? il fatto di avere 5000 o10000 vinili è tutta passione ( ed ascolto ) o è un fatto collezionistico ? che media di acquisto annua ci vuole per queste mega collezioni ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Attualmente posseggo circa 2000 vinili, distribuiti tra un 15%classica, 35%jazz e fusion, 35%pop e rock 15% artisti italiani ...queste le categorie con cui li ho divisi ...ne avevo molti di più (anni fa acquistai un blocco di circa 5000 titoli), ma ho scelto quello che più mi piaceva ed il resto è stato venduto/regalato...

La maggior parte sono in ottime condizioni,  dentro buste in plastica, acquistati nuovi, usati da collezioni o da mercatini...

Il numero dei dischi rimarrà stabile, ho quasi stoppato l'acquisto di software...ho anche circa 3000 cd...

è arrivato il momento di ascoltare...😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

Io ne ho 500, contati come li conti tu... non ho comprato vinili per anni, "accecato" dal CD. I miei vinili sono all'85% di rock (compreso il blues), 2% classica, 3% jazz, 10% italiani (generalmente cantautori e gruppi). Non riesco ad ascolatre a giro tutti gli LP, perché ho anche un migliaio di CD, 500 cassette, 70 DAT, una trentina di bobine da 27... tutti i media magnetici sono pieni, per cui ho un bel po' di musica da ascoltare... La distribuzione della musica nei media diversi dagli LP è la stessa degli LP, io sono un rockettaro "duro e puro"... 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Attualmente ho circa 3000 vinili e circa 3000 shellac a 78 giri. I vinili sono ripartiti circa 1800 di rock, pop, blues e disco, poi circa 600 di classica, 200 di jazz e 250 di musica italiana e 150 dischi 45 giri. Non ho mai smesso di acquistare vinili dal 1976. Fino ad una quindicina di anni fà ne prendevo un po' meno negli ultimi anni ne starò prendendo un 70/80 all'anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
OTREBLA

Io so solo una cosa: per i vinile spendo troppo.

Mi devo dare una calmata.

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
alias62

Circa 1500 vinili. In percentuale metà Jazz e metà resto (Pop, Rock, Acustica, Soul/R&B e poca Classica). Dopo aver venduto quasi tutti i vinili alla comparsa del CD dal 2006 ho ripreso l'acquisto dei vinili (e molti li ho ricomprati). Dopo un momento iniziale di frenesia ora seleziono per bene gli acquisti limitandoli a ciò che veramente voglio conservare.

Antonio

Share this post


Link to post
Share on other sites
dipparpol

io i vinili ho iniziato a prenderli tardi, nel 2006, quando mi è nata la passione. io sono degli anni 80' da ragazzino mi sono sempre dato alle cassette prima ed ai cd poi. comunque dal 2006 fino ad ora ne ho prese parecchie decine. era da molto che non li contavo... ero convinto di averne poco più di cento mentre con stupore mi sono reso conto di sfiorare le due centinaia. mi manca poco. in ogni caso la maggior parte sono di hard rock ed heavy metal. più qualcosina di prog rock e fusion ma sono la minor parte, il 10% direi. la maggior parte li tengo a casa dove mi sono trasferito con mia moglie nell'impianto principale (direi un 80%). il resto è rimasto a casa dei miei genitori nella mia ex cameretta e li uso saltuariamente nel mio impiantino secondario.

Danilo

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Duemila circa quasi tutta classica

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Dal database più ad occhio gli LP non ancora catalogati per pigrizia, in attesa di lavaggio, ecc...

700 jazz

650 classica (dal gregoriano alle avanguardie del '900)

300 generi vari

Nessun disco inascoltato, pochi ascoltati una sola volta, tanti "divorati"...

Share this post


Link to post
Share on other sites
alberto1954

Avevo programmato proprio in questi giorni di catalogarli in qualche modo...  ho anche preso dei possibili divisori per le varie categorie...

Ma il caldo mi ha fatto desistere.. aspettero i week end di settembre...spero piu freschi...

Credo siano intorno ai 3300-3500 ... ma una parte, circa un terzo... nel tempo  la venderò...

Share this post


Link to post
Share on other sites
giorgiovinyl

Ho smesso di comprarli verso il 1987, perché passai al cd, ma non me ne sono mai separato. Dopo il 2000 ho ricominciato timidamente a comprarne qualcuno ora compro perlopiù vinili, ho smesso di comprare cd solo qualche sacd di tanto in tanto.

Non li conto dagli anni 80, ma con i nuovi acquisti del nuovo millennio ho riempito una libreria Ikea Expedit.

A settembre comincerò a contarli e sopratutto catalogarli... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ferdydurke

Ho circa 1000 vinili in larga prevalenza di Jazz...di più non ne posso tenere perché tra libri e dischi non ho posto in casa e se conto pure gli apparecchi HIFi rischio pesantemente il divorzio (comunque qualche vinile mirato lo compro comunque)...

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56

Io dovrei essere sui mille e passa vinili, altrettanti CD.

metà rock e metà classica su CD e su vinile un 20% di classica.

Tutti catalogati: nel cell ho sempre la lista aggiornata così se non ricordo qualcosa evito di fare doppioni! 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio
8 minuti fa, rock56 ha scritto:

evito di fare doppioni!

Pensa che io non li ho catalogati, ma fino ad ora mi è capitato di prendere solo tre doppioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
AlexR78

Io ne ho circa 200  e mi sembrano tanti, ma almeno 50 praticamente fermi. Ne acquisto 2/3 al mese,   ma credo che presto mi libererò di quelli che non ascolto, per me non avrebbe senso tenerli ed occupare spazio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Armando Sanna

Faccio parte di quelli nati con l'analogico, ad oggi conto circa 750 LP + circa 1600 CD, il vinile per come lo reputo io lo riconosco solo come formato nativo, le successive ristampe analogiche e le rimasterizzazioni non e riconosco , un mio limite dovuto agli anni ...

Se ancora oggi acquisto qualche disco nei mercatini devono essere dell'epoca e non stampati successivamente.

Questo solo per colmare i mancati acquisti, di quando ero più giovane e le finanze non mi permettevano di acquistare tutto quanto l rock faceva di  buono a quei tempi, andare in un negozio dove avevi solo 3500 lire e solo l' imbarazzo della scelta tra  un disco di Lou Reed, uno dei Led Zeppelin, uno di David Bowie e quello dei Jefferson Airplane non era proprio cosa facile .

Spesso vinceva il cuore e gli altri se andava bene, le registravi in cassetta da qualche tuo amico...

La mia discoteca in LP recita un 70 % di rock e generi affini, 25% di Jazz e dintorni il 5% di classica soprattutto sinfonica. 😉 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

Attorno ai 650 lp, più o meno stesso numero di cd e grosso modo 200 cassette.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

Circa 500 lp solo di musica classica (+ 2800 cd + Tidal).

Non compro più LP da ormai 30 anni per via del prezzo troppo elevato.

A casa mia (ma anche di altri) gli LP del periodo "pre digitale" suonano meglio di cd e file.

Ciao,

Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
alessandra

A parte il periodo buio degli anni 90 nel quale sono stato "costretto" a comprare circa 800 cd, riposti in bacheca e oggi quasi mai ascoltati, possiedo circa 1500 vinili prevalentemente rock e jazz e poca classica non più di 150 titoli.

La preoccupazione maggiore è il poco tempo ancora a disposizione per ascoltarli e quello che ne sarà di loro un domani in mano alle due figlie.

Saluti.

Luigi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Il collezionismo significa anche sovranita’ di scelta. Non e’ necessario sentire fino all’ultimo cd. Come dicevo ho circa 2000 vinili (una parte in altra casa) che pero’ non sento, un 400 video fra dvd e bluray, e intorno ai 13-14 mila cd, ho perso il conto.

l’avvento di qobuz e tidal hanno regalato sovranita’ di scelta e reso praticamente inutile il

megacollezionismo. Mo ce li ho e me li tengo ma ho smesso di comprare se non cose particolari o per il piacere di possesso fisico (ma a casa non ho piu’ spazio). Quest’anno finora avro’ comprato 5 cd 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hightide

Ho iniziato con il vinile nel lontano 1979 ed ho ridotto di molto gli acquisti degli stessi con l'avvento del cd. Ho però potuto sfruttare il momento in cui il vinile non lo voleva più nessuno - fine anni '80/inizio anni '90 - facendo incetta di titoli meritevoli a prezzi stracciati (penso in particolare agli ECM di stampa americana con il cartone della copertina tagliato nell'angolo, ma nuovi, a 2.950 lire dal 23 a Padova).

Ora ne ho circa 300, soprattutto di rock e jazz.

Però tutto il mio "impegno", a partire dagli anni '90, si è riversato sull'acquisto di CD ed ora ne ho circa 4.500, equamente divisi tra rock (lato sensu), classica e jazz.

Da due anni ho smesso del tutto di acquistare cd essendomi abbonato a Tidal.

Ho però acquistato qualche vinile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hightide

@mozarteum Condivido integralmente questa posizione. Con la musica, ma si potrebbe dire lo stesso con i libri, un vero appassionato vuole avere una grande possibilità di scelta in ordine a cosa ascoltare (o leggere). E la domanda fatidica, "ma li hai ascoltati (oppure letti) tutti?", suona perciò abbastanza ridicola e fuorviante. Tanto più quando della collezione fanno parte cofanetti di 50 e più CD (classica). Con i libri poi, parlo per me, l'avvento degli e-book spinge ad acquistare molto più di quanto si riesca a leggere (e lo dico da forte lettore).

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@hightide Io invece ho una posizione "più tradizionalista", specie in ambito lettura. Mi stanco moltissimo a leggere gli e-book, mentre non ho nessun problema con la carta stampata, probabile retaggio del mio lieve deficit visivo diverso tra i due occhi. Sul lato musica, pagare per pagare, preferisco "avere" l'oggetto, magari ravanando nei mercatini dell'usato. Ieri mi sono portato 5 LP perfetti a casa per 15 euro... C'è anche da dire che io non ascolto molta musica classica, per cui l'amplissima scelta in questo settore presente sulle piattaforme streaming per me non è un valore aggiunto. Ma io sono io... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
LaVoceElettrica

Io ci ho un disco di Tubular Bells per i campanelli, uno dei tamburoni di Kodo per i bum-bum, e poi uno di Frank Sinatra per la voce da uomo e uno di Mina per quella da donna.

Di più non mi serve, perché tanto gli amici che vengono qui si scassano subito dello stereo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56
6 minuti fa, LaVoceElettrica ha scritto:

tanto gli amici che vengono qui si scassano subito dello stereo.

Quando vengono gli amici manco lo accendo!

Io i miei dischi li ho ascoltati tutti, tranne uno che è ancora sigillato: "for sale" in versione mono ristampa anni '80. È un doppione ma non per colpa mia😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Invece i miei amici sono tutti amanti della musica, e se vengono a trovarmi, l'impianto è sempre acceso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hightide

@ediate Vado un attimo OT. Gli e-book, a patto di avere un Reader decente, consentono proprio di migliorare le possibilità di lettura per chi non ci vede benissimo, essendo possibile scegliere la dimensione del carattere a noi più congeniale.

Io poi, da quando leggo anche e-book, ho almeno raddoppiato le mie capacità di lettura (viaggio attorno ai 70/80 libri all'anno).

Fine OT. Scusate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@hightide Scusate tutti se vado anche io OT, è l'ultima volta.

Io uso un iPad, ho provato anche il Kindle di una mia amica ma mi ci trovo peggio. L'iPad non mi ha impedito però di leggere i "tomi" di Ken Follett, tra gli altri... ingrandendo i caratteri.

Fine OT e scusatemi ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@mozarteum Sul fatto che l'ascolto della musica sia una passione onanistica, non posso che essere d'accordo. Quando ascolto musica, per me è una cosa quasi mistica, non ascolto per sottofondo o per aver rotte le scatole dalle chiacchiere. Ergo, quando ci sono gli amici, lo stereo rimane clamorosamente spento a meno che non lo chiedono loro e allora metto la radio... tanto con le stupidaggini che dicono i conduttori, sentire o non sentire è esattamente la stessa cosa. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    295423
    Total Topics
    6463854
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy