Jump to content
Melius Club

vignotra

Nuovo McIntosh MA 352

Recommended Posts

rick81

qualcuno sa da quali componenti è composto? intendo che gli integrati McIntosh tipo l'ma8000 è composto da  un c47 e mc302, se non ricordo male

Share this post


Link to post
Share on other sites
vignotra

@rick81 Credo che non derivi da nessun altro amplificatore, nè nella parte pre nè in quella finale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
guru1602

@rick81 è un progetto completamente differente, così come il 252

Share this post


Link to post
Share on other sites
greco

Preso questa mattina, ultimo esemplare rimasto in negozio, collegato oggi pomeriggio, ora si sta' sciogliendo un po'!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
pisel

@greco complimenti 👍 facci sapere come va !! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefano74

@greco io l'ho provato settimana scorsa nel mio impianto (vedi il thread in confronto con MA7900 e Accuphase), dove ho postato le mie impressioni.

Tanta roba, peccato per le valvole troppo rumorose..  anche da te si sentono?

Share this post


Link to post
Share on other sites
greco

@Stefano74 Ciao, ho letto la tua recensione, no nel mio sono silenziosissime, dai diffusori esce solo un leggero e normalissimo soffio sia con questo che con gli altri integrati che ho avuto, devi mettere proprio l'orecchio a pochi centimetri dal diffusore per sentirlo, per il resto come dici tu...tanta roba. Per il momento ha suonato solo 6/7 ore quindi ancora presto per dare un giudizio. Per il momento sono soddisfattissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
leika

@greco condivido tutto 

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannisegala

@greco Greco , che cavo di alimentazione usi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
greco

@giannisegala Ciao, tutto il cablaggio è Silcable.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannisegala

Non hai un cavo di alimentazione alternativo da provare? Prova con quello in dotazione e  vedi se senti ancora  quel rumore . Fammi sapere , grazie .

gianni

Share this post


Link to post
Share on other sites
greco

@giannisegala ma io non sento nessun rumore!!! È un l'utente Stefano74 che provando l' ma352 ha sentito dei rumori di fondo. Da me tutto nella norma. 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannisegala

Perdonami Greco . Allora,  se Stefano ci legge  lo pregherei di leggere sopra . Grazie .

gianni

Share this post


Link to post
Share on other sites
rick81

Stefano lo ha portato indietro e si è tenuto il 7900

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefano74

@giannisegala Ho provato con 3 cavi diversi: il suo originale, un acoustic revive in solid core ed un faber cable. Il rumore era presente indipendentemente.

Probabilmente quello specifico esemplare avrà avuto qualche problema.. ricordo che all'accensione solo le valvole sulla sinistra passavano da colore arancione a verde, quelle di destra rimanevano sempre di colore verde..

be', comunque come ha già scritto rick81 ho preferito il 7900 come suono, e ho tenuto quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

Bella recensione (in spagnolo)

Share this post


Link to post
Share on other sites
greco

Salve a tutti;

ad una setimana dall'ingresso nel mio impianto del MA352 posso tirare un primo bilancio, premetto che ancora non ho potuto ascoltarlo in una seduta prolungata ma solo per un paio d'ore al giorno con ascolti serali a basso volume ed un paio d'ore a volumi normali.

L'integrato di casa McIntosh ha sostituito l'integrato valvolare Ocatve V110 dotato di alimentazione supplementare Black Box, il resto della catena si compone di giradischi Nottingham Analogue con testina Grado reference platinum 2. lettore cd T+A e diffusori da stand Spendor Sp 3/1r2. tutto cablato Silcable.

Cominciamo subito da quello che ho perso così ci togliamo il dente, la scansione dei piani sonori, superiore nell'Octave dove veniva riproposta con un precisione millimetrica, certo tale scansione è presente anche con il Mc ma sicuramente in modo meno preciso e netto pur rimanendo molto piacevole, per il resto ho guadagnato su tutto, scena sonora più ampia in larghezza, ma molto più ampia, ed avvolgente, in altezza siamo lì con la precedente, però gli strumenti e le voci guadagnano in realismo ed armoniche, tutto viene riproposto con maggior realismo e rotondità, dove per rotondità intendo una corda pizzicata od un tamburo/piatto percosso che risuonano con le loro armoniche ricche e prolungate.  I bassi sono sicuramente più presenti, profondi ed ancora una volta rotondi senza strabordare o prevaricare le altre frequenze, voci spettacolari ed alti precisi ma mai invadenti, tutti parametri dove l'Octave eccelleva, ma qui siamo su altri livelli sicuramente. E' un modo molto diverso di porgere la musica tra i due integrati, l'Octave precisissimo, terso  analitico e neutro, l'Mc più musicale, descrittivo e reale. Ora non resta che aspettare la fine del rodaggio ed ascolti più prolungati per avere un'idea più definitiva, ma certo, già così è un gran bel sentire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
vignotra
1 ora fa, greco ha scritto:

l'Mc più musicale, descrittivo e reale.

io uso sempre un aggettivo per descrivere il suono degli Mc: naturale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297400
    Total Topics
    6544956
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy