Jump to content
Melius Club

KG_

cronaca e costume Roger Waters e Salvini

Recommended Posts

Paranoid.Android
17 minuti fa, 31canzoni ha scritto:

questo 3ad ha assunto nel procedere una dimensione dadaista fantastica.

Più che altro a volte mi sembrano le discussioni dei due vecchietti del Muppett Show. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mauriziox60
17 minuti fa, 31canzoni ha scritto:

lo disse pure a Richard Gere

Pare voglia partecipare anche a una seduta spiritica perché, si dice, abbia qualcosa da dire anche a Paul Newman

Share this post


Link to post
Share on other sites
codex
2 ore fa, wow ha scritto:

Tra l'altro il padre di Waters ci ha rimesso la pelle ad Anzio

A quei tempi era un destino comune, basta una visita nei cimiteri di guerra nei dintorni di Cassino.
Mio padre fu più fortunato, tornò dalla Russia giusto in tempo per essere arrestato dai nazisti (quelli veri) dopo l'otto settembre. Riuscì a scappare, complice la sbronza di un caporale tedesco, ed arrivò a casa per vedere impiccati dalle SS cinque abitanti di un borgo vicino, rei soltanto di essersi opposti alle razzie dell'esercito in ritirata.
Ciò comunque non mi legittima ad andare in Germania a criticare i politici locali...

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
4 ore fa, JohnLee ha scritto:

ma mo' non cominciamo a riscrivere

Saltamartini alla radio: Salvini si è dimesso per non dare spazio a Soros.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
1 ora fa, codex ha scritto:

non mi legittima ad andare in Germania a criticare i politici locali.

Ma perché? Che è, la Corea del Nord?

Che fine ha fatto la libera circolazione delle idee?

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia
1 ora fa, codex ha scritto:

Ciò comunque non mi legittima ad andare in Germania a criticare i politici locali...

E perché scusa? Che c'entra poi tutto l'antefatto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
codex
8 minuti fa, djansia ha scritto:

Che c'entra poi tutto l'antefatto?

Nei post precedenti si era sostenuto che Waters era sensibile all'antinazismo a causa della morte del padre nello sbarco ad Anzio.

In Italia è destino comune di tantissimi avere ricordi personali, anche angosciosi, legati alla guerra, ma non per questo vanno a parlar male dei tedeschi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
codex
14 minuti fa, appecundria ha scritto:

Che fine ha fatto la libera circolazione delle idee?

Non c'entra nulla con una pura operazione di marketing, se non ci fosse stato il Festival di Venezia con molta probabilità Waters non avrebbe proferito verbo, come nel corso dell'anno precedente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Si ma aprire un thread per ognuno a cui non piace Salvini...insomma. Poi da parte di Waters quella volta Trump pig...eddai...

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
52 minuti fa, codex ha scritto:

che Waters era sensibile all'antinazismo a causa della morte del padre nello sbarco ad Anzio.

No, sostenevo che il padre di Waters (inglese) ci ha rimesso le penne (e Waters ci ha rimesso il padre) mentre questi sbarcava ad Anzio (Italia), per combattere i nazi-fascisti, permettendo così a tutti di scrivere, tra l'altro, le proprie opinioni su un forum. Penso che Waters più di tutti abbia diritto di esprimere il proprio dissenso specie nei confronti di quei politici i cui comportamenti si scontrano con i valori in difesa dei quali suo padre è morto. Il padre di Waters riposa in Italia. Che facciamo, quando non ci fa comodo, gli ricordiamo che non può criticare la carta da parati in casa altrui? 

Nazionalismo da quattro soldi che è anche diventato stucchevole. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
codex
2 minuti fa, wow ha scritto:

Nazionalismo da quattro soldi che è anche diventato stucchevole.

Vedo che leggi in modo parziale.
Non a caso ho citato i cimiteri di guerra nei dintorni di Cassino, dove riposano migliaia di soldati americani, inglesi, francesi, polacchi, marocchini, ed anche italiani del risorto esercito italiano, che hanno combattuto insieme contro i nazifascisti dopo l'armistizio.

Ciò posto, ritengo personalmente ineducato e poco intelligente esprimere pareri politici su realtà evidentemente sconosciute: a parti invertite, chiunque potrebbe sproloquiare sul caos Brexit secondo il proprio metro di giudizio. Se per te non è giusto me ne faccio una ragione, ma non giustifico certi atteggiamenti utilitaristici da parte di qualche popstar decaduta.
Mick Jagger è stato molto più furbo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivantaggi78

Cerco di scindere la buona musica che ha concepito (in passato) dalle str...te che dice da qualche anno a questa parte...non solo sul nostro paese...forse barret non è l’unico ad essersi fritto il cervello con gli acidi!!!!

dire la propria su usa, israele, Italia ecc... nessuno glielo impedisce certo però ognuno poi trae le sue conclusioni...non so se andrò ad un suo concerto ma non per questo motivo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
21 minuti fa, codex ha scritto:

Vedo che leggi in modo parziale.

leggo in modo integrale, ma abbi pazienza, non colgo il nesso.

Stiamo parlando del diritto di Waters di esprimere delle opinioni e di etichetta, non (genericamente) dell'inconveniente molto frequente di cadere sui campi di battaglia durante la 2GM.

Mettiamola così, a me non da assolutamente fastidio il giudizio di Waters, a prescindere dal padre,

Allo stesso modo noi (ed altri che hanno più audience) ci sentiamo in diritto di esprimere anche pubblicamente giudizi su Trump, Obama, BoJo, la politica israeliana ecc.

Se a te da fastidio pazienza, rispetto la tua opinione, ma siamo in democrazia.

Anche grazie a Eric Fletcher Waters.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
25 minuti fa, codex ha scritto:

a parti invertite, chiunque potrebbe sproloquiare sul caos Brexit secondo il proprio metro di giudizio.

mi pare che si faccia abbondantemente.

Tra l'altro sono stupidaggini che interessano anche noi UE.

Share this post


Link to post
Share on other sites
codex
10 minuti fa, wow ha scritto:

Se a te da fastidio pazienza, rispetto la tua opinione, ma siamo in democrazia.

Ovviamente non mi da fastidio, ci mancherebbe.
Continuo comunque a provare la sensazione che il sacrificio di Waters padre, comune a milioni di giovani in quegli anni e degno del massimo rispetto, non possa giustificare gli sproloqui intemerati di Waters figlio, evidentemente autopromozionali dato il luogo ed il momento.
Aggiungo che è un errore valutare dall'esterno le logiche politiche di un paese estero, si rischia di utilizzare chiavi di lettura con effetti distorsivi della realtà.

Infine, una cortesia personale: evitiamo che la democrazia, che gli italiani hanno conquistato - a differenza degli inglesi - mandando a casa la monarchia, possa servire da usbergo a piccole operazioni commerciali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lampo65
17 minuti fa, codex ha scritto:

Aggiungo che è un errore valutare dall'esterno le logiche politiche di un paese estero, si rischia di utilizzare chiavi di lettura con effetti distorsivi della realtà

Si invece all'interno si hanno le idee chiarissime. Ma cosa cambia se la critica viene fatta da un italiano piuttosto che da un altro cittadino europeo?

Farà differenza la conoscenza delle cose, e quello valuteremo, se ci interessa.

Quando hitler prese il potere in germania sarebbe stato un errore criticare, dall'estero?

Share this post


Link to post
Share on other sites
gibraltar
1 ora fa, codex ha scritto:

In Italia è destino comune di tantissimi avere ricordi personali, anche angosciosi, legati alla guerra, ma non per questo vanno a parlar male dei tedeschi.

...infatti in Italia nessuno mai si è permesso, ad esempio, di parlar male della Merkel (anche in modo pesante: ricordiamoci della famosa "culona inchiavabile" pronunciata da qualcuno che, vista la posizione allora occupata, avrebbe avuto molto sicuramente più di un cantante il dovere di astenersi da tale tipo di esternazioni) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giemme
41 minuti fa, gibraltar ha scritto:

infatti in Italia nessuno mai si è permesso, ad esempio, di parlar male della Merkel (anche in modo pesante: ricordiamoci della famosa "culona inchiavabile" pronunciata da qualcuno che, vista la posizione allora occupata

http://www.affaritaliani.it/politica/travaglio-scagiona-berlusconi-merkel-culona-inchiavabile-era-una-bufala-501869.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
gibraltar

@Giemme  Prendo atto (a parte che l'articolo riporta una serie di condizionali, non dando nulla per assodato).

Ciò nondimeno il senso del mio post non cambia: della Merkel si è detto tutto e il contrario di tutto, nel bene e nel male. Dunque l'assunto del "ci si deve fare i fatti propri", a mio avviso non regge: sono "fatti miei" ogni qualvolta un governante di un Paese estero compie atti che, direttamente o indirettamente, potranno avere ripercussioni anche sul mio Paese. In ultimo resta poi la sacrosanta libertà di esprimere il proprio parere, anche quando ci si trova in uno Stato estero, senza esser tacciati di indebita ingerenza, soprattutto allorquando si è dei semplici artisti e non dei rappresentanti politici a qualsiasi livello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
max56
22 ore fa, Lorenzo67 ha scritto:

uno stramiliardario che si presenta col pugno chiuso da proletario, e non da oggi.

👍

di solito è proprio quella gente li .

anche nel nostro piccolo .

Share this post


Link to post
Share on other sites
claudiofera

Allora,nel nostro piccolo, speriamo che io me la cavo...  : povero son, tanto povero che nemmeno figliai...mi ritengo autorizzato al pugno chiuso,con tanto di bollo,controbollo e, vieppiù, dispensa papale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Xabaras
13 minuti fa, max56 ha scritto:
22 ore fa, Lorenzo67 ha scritto:

uno stramiliardario che si presenta col pugno chiuso da proletario, e non da oggi.

👍

di solito è proprio quella gente li .

anche nel nostro piccolo .

Ripeto, affermando queste cose dimostrate di non conoscere la storia di Roger Waters nè le sue molteplici partecipazioni in iniziative benefiche e molto altro, ad esempio le sue partecipazioni ad iniziative contro il capitalismo estremo che viviamo in questi anni. Quindi se non lo conoscete perché gli fate la morale?

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

Il ricco può essere solo fascista e il proletario può essere solo comunista. 

Ohhhhhh... Yeah 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Xabaras
5 minuti fa, wow ha scritto:

Il ricco può essere solo fascista e il proletario può essere solo comunista. 

Mi hai praticamente rubato le parole di bocca. Non capisco il principio secondo il quale il ricco non può avere a cuore la sorte di chi subisce costantemente lo sfruttamento da parte delle classi dominanti e non possa lottare per appianare le differenze sociali. Cosa che il nostro Waters fa da sempre mostrando una coerenza che va oltre il suo estratto conto del momento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

@Xabaras eeeehhhh, vuoi fare il professorone. perché sforzarsi quando esiste lo schemino semplice semplice (e rassicurante)? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Xabaras
1 minuto fa, wow ha scritto:

perché sforzarsi quando esiste lo schemino semplice semplice (e rassicurante)? 

E pure c'hai ragione... 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivantaggi78
4 minuti fa, Xabaras ha scritto:

non possa lottare per appianare le differenze sociali. 

Ti sei risposto da solo: una persona abbiente che tenta di appianare le differenze sociali è una contraddizione in termini!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Xabaras
5 minuti fa, ivantaggi78 ha scritto:

Ti sei risposto da solo: una persona abbiente che tenta di appianare le differenze sociali è una contraddizione in termini!!!

Se mi permetti non sono d'accordo, ovviamente. Vorrai mica farmi credere che l'impegno di Waters è di facciata e serve solo a fargli avere più notorietà? Non vorrai mica dirmi che se non si spendesse in queste lotte venderebbe meno dischi? Io piuttosto credo l'esatto contrario, e cioè che in certi casi, come questo, schierarsi è dannoso per le vendite delle proprie opere, non credi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

Scusate, la Storia del Socialismo va buttata nell'umido?

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    299858
    Total Topics
    6637935
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy