Jump to content
Melius Club

criMan

Un periodo triste attende gli appassionati di auto...

Recommended Posts

criMan

Eccola signori , il futuro elettrificato di VW. Prezzi dai 30 ai 40 k.

Lentamente soppianteranno tutto e le case ci convinceranno che sono la migliore e affascinante soluzione possibile.

Interni tristissimi , di Fantozziana memoria.

Plasticoni duri , fredda , fascino zero.

Annotazione 2019-09-09 221952.jpg

Annotazione 2019-09-09 222118.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Secondo me faranno "poca strada".

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan

Ricordiamo ai posteri di futuro passaggio quando entreranno in questo posto virtuale , oggi nel 2019 che auto possiamo avere con 40k.

Una a caso , una bella Audi.

Annotazione 2019-09-09 222419.jpg

Annotazione 2019-09-09 223020.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
50 minuti fa, Robbie ha scritto:

Non credo che ciò costituisca un male. Si è elettrodomesticizzata. Nessuno richiede emozioni ad un forno a microonde o ad una lavastoviglie, ma solo che funzionino bene, senza rotture di palle. Con l'auto via via sarà la stessa cosa

L'auto può essere due cose: un mezzo di trasporto per andare da A a B nel modo più efficiente possibile (=elettrodomestico) oppure un mezzo di trasporto che contemporaneamente è anche un oggetto bello in grado di divertire e dare soddisfazione a chi lo usa. Vediamo tra quella patata con le pile e questa quale delle due risponde meglio alla seconda definizione.

spacer.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
1 ora fa, criMan ha scritto:

Eccola signori , il futuro elettrificato di VW. Prezzi dai 30 ai 40 k.

Praticamente una utilitaria da 30.000 euro.

Con 10.000 ci compro la Panda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@Robbie Bene,allora bisognerebbe dire a quei 4 rimbambiti che dirigono le case automobilistiche di non fare pagare tali elettrrodomestici più di 10000 euro,perché oltre ad essere elettrodomestici fanno anche SCHIFO esteticamente.

@criMan Posso dire che chi acquisterà tale CESSO su 4 ruote sarà premiato come il cog**** DELL'ANNO?

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances

A quanto pare i dirigenti d'azienda del settore automobilistico sono degli inetti.

Questo , a parere di alcuni utenti del Melius Club. 

Utenti che, non è  dato sapere, che competenze specifiche abbiano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
1 ora fa, paolosances ha scritto:

A quanto pare i dirigenti d'azienda del settore automobilistico sono degli inetti

No, non sono assolutamente degli inetti.

Hanno una capacità di creare bisogni e di pilotare i desideri degli acquirenti che un inetto non è in grado neppure di sognare dopo essersi fatto di LSD.

Piuttosto sono dei geni, perché riescono a vendere a 30.000 euro delle utilitarie brutte come cessi che andrebbero ragionevolmente pagate meno della metà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

Il rischio è che questi scaldabagni elettrici lascino ai semafori Alfa Romeo, BMW e compagnia rombante... Certo non si vive di solo accelerazione e ripresa, ma nella maggior parte delle situazioni sì. Non sottovaluterei troppo queste nuove generazioni di automobili.

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances
3 minuti fa, °Guru° ha scritto:

Non sottovaluterei troppo queste nuove generazioni di automobili.

Siamo passati dal crt al led ...evoluzione!

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

Io sono d'accordo sul fatto che l'industria spesso ci propini cambiamenti che sono evoluzione più per lei (= riduzione costi di produzione)  che per i fruitori, ma penso che le auto elettriche avranno dalla loro anche aspetti positivi. Tra vent'anni vorrei avere in garage un auto elettrica e un Alfa a carburatori, senza elettronica :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
papàpaolo
2 minuti fa, °Guru° ha scritto:

Tra vent'anni vorrei avere in garage un auto elettrica e un Alfa a carburatori, senza elettronica :D

È esattamente quello che vorrei anch'io...😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Robbie

Io personalmente sogno delle città senza puzza di gas di scarico nè rumore di motori.
 

9 ore fa, lufranz ha scritto:

L'auto può essere due cose: un mezzo di trasporto per andare da A a B nel modo più efficiente possibile (=elettrodomestico) oppure un mezzo di trasporto che contemporaneamente è anche un oggetto bello in grado di divertire e dare soddisfazione a chi lo usa. Vediamo tra quella patata con le pile e questa quale delle due risponde meglio alla seconda definizione.


Certo, ma l'importanza dell'aspetto A vs aspetto B, gliela danno i clienti e se una volta B vinceva su A, ora si sta avendo un'inversione di tendenza (gli americani ci sono arrivati molto prima degli europei).

Bene? Male? A me sinceramente non dispiace.
Ho una MX-5, quindi l'auto divertente per eccellenza, ma più vado avanti e più vedo l'auto come una iattura necessaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan
1 ora fa, paolosances ha scritto:

Utenti che, non è  dato sapere, che competenze specifiche abbiano.

Io Diploma di "appassionato di auto" !!!😀😀

Se i listini saranno , diciamo , 20 k per un utilitaria elettrica che oggi costa 9k e' possibilissimo pensare che le case vogliano far sparire anche la proprieta' degli stessi oggetti.

Diventando molto piu' costose di come le concepiamo oggi.

Una sorta di noleggio di lungo termine in cui tu paghi un prestito a vita e hai sempre l'auto nuova. Si passera' come ha detto @Robbie ad una sorta di elettrodomestico che ti porta 

da A a B. Giustamente mamma VW ti fa un auto che ti prepara psicologicamente ad un mondo alla blade runner.  Auto tristi ma sicure.

Vabbe' , mo' ho esagerato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Robbie
8 ore fa, MARCUSMELIUS ha scritto:

Bene,allora bisognerebbe dire a quei 4 rimbambiti che dirigono le case automobilistiche di non fare pagare tali elettrrodomestici più di 10000 euro,perché oltre ad essere elettrodomestici fanno anche SCHIFO esteticamente.


Penso sia solo questione di tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
1 minuto fa, criMan ha scritto:

Vabbe' , mo' ho esagerato

Mica tanto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
13 minuti fa, °Guru° ha scritto:

cambiamenti che sono evoluzione più per lei (= riduzione costi di produzione)  che per i fruitori

Esatto. Tanto più che la patata elettrica costa come TRE utilitarie col termico.

Qualcosa non torna. Se si potesse comprare a - diciamo - 15K euro uno potrebbe anche considerarla come auto da città o corto raggio, ma 30-40K euro è una cosa insostenibile per quella scatoletta. Con quella cifra facendo una scelta oculata tra le Km0 ci si prende un mezzo decisamente serio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

A proposito, e con lo smaltimento delle batterie al litio come stiamo? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

Ancora si è indietro con il particolare della produzione e distribuzione d'energia elettrica.

@°Guru° 

Già ai particolari di riciclaggio e smaltimento batterie pensi? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

La Hyundai Ioniq full electric mangia in testa a molte europee e costa 25k.

È che l'elettrico ribalta i rapporti di forza tradizionali. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dral71

A breve nasceranno i forum di "benzinofili".   "...perché solo se brucia idrocarburi è vera hifi, ops, vera HiOctane...!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

il trasporto su gomma ha sempre più vincoli, emissioni, limiti di velocità, consumi. i costi di grstione salgono, tranne pochi fortunati l'auto si sceglie in funzione delll'uso, io che guido prevalentemente a roma non prenderei mai una macchina più lunga di 360 cmm, inutile emozionarmi nella guida e poi incazzzarmi per 2 ore nella ricerca del parcheggio.

le limitazioni sono una necessità dovuta all'incremento del parco circolante (i primi semafori nascono in germania per regolare il traffico nnella postdamer paltz, negli anni 20). In italia muoiono ogni anno più persone in incidenti stradale di quante ne muoiono per la guerra il libano.

La macchina è un mezzo di trasporto, per gareggiare ci sono le piste non le strade

Share this post


Link to post
Share on other sites
fastdoc
1 ora fa, lufranz ha scritto:

capacità di creare bisogni e di pilotare i desideri degli acquirenti

Esatto! Facendo leva sulla pseudo ecologia riescono a convincere chi pensa che basti mettere 2 pannelli solari sul balcone per poter circolare senza inquinare.

Mi rendo conto che è così con molte persone, anche culturalmente evolute,  che restano a bocca aperta  quando fai notare loro che per produrre energia elettrica devi bruciare "zozzerie" che inquinano, che la rete di distribuzione è antiquata e insufficiente ad elettrificare anche una piccola quota del parco circolante, che produrre e smaltire batterie è un altro bel problema.

D'altra parte il martellamento "politically correct" che "elettrico è bello a prescindere" produce disinformazione.

Nel breve/medio periodo trovo sia un ragionevole compromesso l'ibrido.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
33 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

il trasporto su gomma ha sempre più vincoli, emissioni, limiti di velocità, consumi

Peccato che per le merci in Italia sia prediletto rispetto al trasporto su rotaia, e che un camion (soprattutto quelli vecchi che sono tanti) da solo inquini come una flotta di auto moderne.

Se tutto il trasporto merci che circola sulle autostrade fosse spostato su ferrovia e tornasse su gomma solo per la tratta scalo merci-destinazione finale, già sarebbe un enorme passo avanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
38 minuti fa, fastdoc ha scritto:

restano a bocca aperta  quando fai notare loro che per produrre energia elettrica devi bruciare "zozzerie" che inquinano, che la rete di distribuzione è antiquata e insufficiente ad elettrificare anche una piccola quota del parco circolante, che produrre e smaltire batterie è un altro bel problema.

Molta gente non lo capisce neanche se ti metti a spiegare con pazienza.

Ci sono veramente tantissimi convinti che con un pannello solare sul tetto si viaggi gratis e puliti a vita. Inutile tentare di introdurre concetti complicati come la relazione tra capacità della batteria, uso effettivo dell'auto, potenza media del pannello e tempi di carica: non capiscono e a volte non vogliono capire. Il principio di conservazione dell'energia e il secondo principio della termodinamica, questi sconosciuti !

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71
2 ore fa, °Guru° ha scritto:

Il rischio è che questi scaldabagni elettrici lascino ai semafori Alfa Romeo, BMW e compagnia rombante...

Sei sicuro ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Frengo_70

L'elettrico o altre forme alternative e non inquinanti di locomozione sono una necessità e passaggio obbligato in conseguenza delle limitazioni sulle emissioni che sono e saranno ancor più stringenti nei prossimi anni. Vedasi anche la sola (ed enorme mercato) Cina. Il diesel, che qualche produttore ha già eliminato dal listino, ma anche il benzina non riusciranno più a rispettare tali limiti. Di quì il problema e consapevolezza e di cosneguenza la scelta forzata. Nulla di più se non poi cogliere alcuni vantaggi, ma anche portarsi dietro altre grosse problematiche a molti note e conosciute.

@camaro71 In generale direi di si: l'erogazione di potenza in partenza è immediata e sui 0/100 Km/h un'elettrica fa tempi da brivido... poi dopo 100 km ti fermi dove sei!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71
4 minuti fa, Frengo_70 ha scritto:

poi dopo 100 km ti fermi dove sei!!

io tolgo il piede solo sopra i 200...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    295423
    Total Topics
    6463854
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy