Jump to content
Melius Club

VideoHifi Magazine

[sondaggio] La sorgente audio che ascolti di più

La sorgente audio che ascolti di più  

371 members have voted

  1. 1. Quale sorgente ascolti per più tempo?

    • CD Compact Disc
      94
    • SACD Super Audio CD
      9
    • LP Long playing
      76
    • Nastro
      2
    • File audio
      90
    • Streaming audio
      85
    • Radio
      15


Recommended Posts

_Subzero_

Ormai anche io 90% liquida... e 10% bluray audio per i concerti

Share this post


Link to post
Share on other sites
cristofer

I file audio alta risoluzione mi soddisfano parecchio ma ascolto anche radio e streaming.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Audiohiker

Dopo due anni di ascolto con Quobuz sono tornato al cd e sacd con il mio nuovo lettore Yamaha cds3000 , non è un giudizio sulla qualità che trovo eccellente di Quobuz, ma del modello di fruizione. Adesso progetto l’acquisto di un giradischi ...in futuro non escludo uno streamer di fascia alta con dac integrato. In questo modo avrei tre soluzioni di ascolto differenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
smarmittatore

solo cd perché è l' unica sorgente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pippo87

Solo files e Tidal: i files provengono dai miei CD rippati, dai miei LP e bobine digitalizzati in 24-96 e dagli acquisti. Tidal serve prevalentemente come ricerca di nuovi autori e musica di sottofondo, quando trovo qualcuno che mi piace acquisto (la "vecchia" mania della proprietà !!!). Libreria gestita con Roon il cui core gira su un Innuos Zenith:  vecchie sorgenti "smobilitate" e vendute.

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m
Il 23/9/2019 Alle 10:47, Jazzlover ha scritto:

Poi, per curiosità, ho sottoscritto l’abbonamento a Tidal e...WOW‼️ È stato come per un bambino entrare in un negozio di giocattoli e poter scegliere tutti quelli che vuole e poterci giocare senza soluzione di continuità. Era il 2015, da allora ho ascoltato centinaia di dischi, le intere discografie dei miei musicisti preferiti, ma ancora più interessante, le produzioni di artisti che non conoscevo e che senza i servizi di streaming audio MAI avrei avuto la possibilità di conoscere, ascoltare e apprezzare in maniera così completa e appagante.

Per quanto mi riguarda, una svolta epocale, non tanto nel modo di ascoltare (per capirci, non faccio zapping e ascolto senza interruzioni), quanto nella meravigliosa consapevolezza di poter conoscere a fondo autori e opere senza preoccuparmi di dover acquistare un disco al buio e rischiare che non mi piaccia e poi lasciarlo a prendere polvere per anni, oppure doverlo restituire perché difettoso, perderlo e cosi via.

Il tutto ad un costo alla portata di tutti ed decisamente esiguo in  proporzione all’acquisto.

Per chi è interessato SOLO alla musica e non è ossessionato dal possesso fisico del supporto, lo streaming audio è l'isola che non c’era, una favola divenuta realtà.

Ti darei 100 melius, parole sante. Chi è interessato alla musica e molto meno all' impianto con i servizi di streaming realizza il suo sogno.

Se uno (molti?) ascolta sempre e solo pochi album e li usa per fare confronti tra cavi, il discorso cambia e molto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

👍@c10m Lo streaming audio permette di raggiungere un livello di conoscenza difficilmente raggiungibile con i soli supporti fisici, a fronte di costi nemmeno paragonabili all’acquisto diretto, permettendo di fruire della musica anche in mobilità, che è un altro grande plus connesso ai servizi di streaming.

Con questo non voglio assolutamente sminuire chi colleziona dischi, che è un modo diverso ma altrettanto piacevole di vivere la nostra passione e ha sicuramente alla base motivazioni per certi versi condivisibili, ma credo che le possibilità offerte oggi dalla tecnologia in tema di contenuti, titoli disponibili e comodità e facilità di fruizione degli stessi, faccia una grande differenza, che non può non essere riconosciuta e apprezzata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

50% streaming

50% files

Ho eliminato dal mio impianto qualsiasi lettore per supporti fisici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanobt76

File Audio (rippati in Wave dalla mia CD teca) per gli ascolti critici. Il resto via Streaming Qobuz Hi-Res principalmente per motivi di accrescimento culturale e di ricerca, in questo ritengo che le piattaforme di streaming, per un appassionato di musica, siano una delle più belle creazioni in questo settore dopo l'invenzione del CD come veicolo di accesso alle masse di musica. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
leika

A questo punto , visto che l’argomento ha preso piede sarebbe interessante tirare le somme , capire quanti di noi usano la liquida 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanobt76

@leika si dovrebbe vedere in testa al 3D la tabella riassuntiva in % dei votanti...(siamo al 47,03% sommando "file + streaming" ... so far) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
HR

solo cd.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cla71

Lp, adoro veder girare il

piatto. 
ciao

cla

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

@HR Ma come solo cd??? Non sai che il vinile suona cento volte più naturale e la liquida mille volte più dettagliata??? Scherzo, ho visto le foto e la descrizione della tua sala d' ascolto: complimenti! Fa sembrare il mio studio la latrina di Sturmstruppen😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
KT66

File audio sulla mia autoradio, purtoppo a casa non ci sono mai...

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vittorio58

Se si sommano cd e vinile vs file e streming quindi supporto solido vs liquida siamo 45 a 46. Dipende da come si legge il grafico. Non e' detto che chi ascolta streaming ascolti anche i file e non è detto che chi ascolta i vinili non ascolti i cd.

Share this post


Link to post
Share on other sites
51111

33% LP

33% CD

33% File Audio

1% Radio

Dipende dal momento,  tutti i supporti mi soddisfano, qualsiasi sorgente audio in un impianto equilibrato da soddisfazioni e quindi non faccio distinzioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolippe

Ormai i files audio hanno sorpassato il vinile che rimane comunque al 35%; Files audio al 37%; il restante 28% al CD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

Quando ho tempo la sorgente principale è il giradischi. Spesso però quando rientro dal lavoro metto su qualche radio on line. Si potrebbe dire un parimerito tra streaming e giradischi..

Share this post


Link to post
Share on other sites
edigio

La risposta è file audio perché è quella che uso quando l'impianto suona musica di sottofondo, magari quando sono anche in un'altra stanza.
Però la sorgente che preferisco e quella maggiormente qualitativa è l'LP

Share this post


Link to post
Share on other sites
faber_57

Per chi volesse confrontare i dati del nostro sondaggio con il "mercato" ecco i dati Deloitte-IFPI riguardanti il primo semestre del 2019 del mercato italiano.


Totale fisica (LP + CD) = 27%
Totale digitale (streaming + download +altro): 73%
Streaming da solo: 67%
Vinile = 8,5%

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

@faber_57 Ora ci siamo!👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
6 ore fa, faber_57 ha scritto:

Totale fisica (LP + CD) = 27%
Totale digitale (streaming + download +altro): 73%

Ovviamente questo è il mercato "globale".

Come si evince,  in un fourm di appassionati della materia,  invece le percentuali sono pressochè equivalenti,  ovvero 50/50 tra musica "solida" e musica "liquida" 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
mikefr

Dal lontano 2010 dismessa la meccanica e rippato tutti i CD su HD.Una volta a settimana giornata dedicata al solo vinile,gli altri giorni liquida...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover
4 ore fa, maxnalesso ha scritto:

Ovviamente questo è il mercato "globale".

Come si evince,  in un fourm di appassionati della materia,  invece le percentuali sono pressochè equivalenti,  ovvero 50/50 tra musica "solida" e musica "liquida

In questo forum siamo 4 gatti rispetto al mercato di appassionati di musica, con una età sicuramente più alta rispetto alla media e di conseguenza, una cultura informatica e propensione all’utilizzo delle nuove tecnologie non certo elevata.

In definitiva, non è certo questo forum ad essere rappresentativo del mercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mauriziox60
1 ora fa, Jazzlover ha scritto:

In definitiva, non è certo questo forum ad essere rappresentativo del mercato

concordo. Ma il sondaggio è però rappresentativo del popolo di Melius

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

@mauriziox60 Certo, ovvio, ma mi riferivo al post di @maxnalesso, questo forum rappresenta una nicchia di tutti gli “appassionati della materia”  per le ragioni che ho espresso e il risultato del sondaggio ne è la prova.

Share this post


Link to post
Share on other sites
pino

Youtube,in ufficio,molte ore al giorno,non è il mio preferito,ma il piú ascoltato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Boemondo33

Solo file audio e streaming via you tube. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296206
    Total Topics
    6495404
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy