Jump to content
Melius Club
sonoio

Cavo digitale 75 ohm

Recommended Posts

sonoio

Allora ragazzi riprendo questa mia discussione in quanto proprio oggi mi e' arrivato il cavo che cercavo ;  alla fine non volendo spenderci molto ho preso un audiophonics con connettori canare :  https://www.audiophonics.fr/en/cables-numeriques-cables-numeriques-coaxial/audiophonics-canare-digital-coaxial-cable-75-ohm-rca-rca-1m-p-10668.html  

c'e' qualcuno che ricordo lo consigliava ...  facciamolo rodare in questo week end .  €49 comprese di spese  di spedizione .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nerodavola62

Ma perfino i cavi digitali vanno rodati ?

Cavolo...

mauro

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Riporto la mia piccola esperienza in merito.

Recentemente mi sono dotato del Rossini Master Clock, cioè del clock opzionale del dac Dcs Rossini. I due signorini vanno collegati tra loro da due cavi digitali 75 Ohm bnc. Il rivenditore mi ha detto (come ho anche letto in giro) che Dcs raccomanda vigorosamente  i Transparent XL, cioè i top di gamma del produttore di cavi americano. Io ho detto che secondo me le differenze rispetto a cavi digitali dal prezzo più umano non possono essere così eclatanti e lui ha deciso di mandarmi questo XL da provare (come mi ha mandato un XL di alimentazione che sto provando in questo periodo):   (la valigia sa un po' di ridicolo...)

1623678363_IMG_13844.thumb.JPG.41b22d72fcb53f387fad4e75d711c24d.JPG1297654834_IMG_13856.thumb.JPG.3feb87fb2f014e94f7b7aeb74dcdc19f.JPG

Pur sapendo che non ho alcuna intenzione di prendere due cavi digitali da 4k cadauno di listino (due cavi insieme costano poco più del clock...), ho accettato di fare la prova. be', rispetto ai cavi digitali di serie che si trovano nella scatola del Rossini Clock la differenza si sente chiaramente. Tre sabati fa ho fatto una prova a casa mia con un amico che mi ha collegato di nascosto il cavo di serie o il cavo costoso  senza spegnere l'apparecchio e facendomi trovare il volume a zero. Oh, con le mie tracce di riferimento non c'è scampo. Il suono con il cavo costoso si presenta senz'altro più ricco. Un po' a malincuore l'ho restituito nella speranza di trovarne un paio nell'usato o di scoprirne un altro di pari prestazioni a un prezzo inferiore. Fretta non ne ho.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
Il 14/2/2020 Alle 23:05, transaminasi ha scritto:

due cavi digitali da 4k cadauno

Mi avvalgo della facoltà di non rispondere ... 🤗

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nerodavola62
10 minuti fa, maxnalesso ha scritto:

Mi avvalgo della facoltà di non rispondere ... 🤗

Max, forse cercando bene sui 3k Eu li trovi usati.

A quel punto, anche se presumibilmente te ne basterebbe uno, converrebbe magari accaparrarteli entrambi... e l'altro lo tieni di scorta.

mauro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Member_0074
Il 14/2/2020 Alle 23:05, transaminasi ha scritto:

Tre sabati fa ho fatto una prova a casa mia con un amico che mi ha collegato di nascosto il cavo di serie o il cavo costoso  senza spegnere l'apparecchio e facendomi trovare il volume a zero.

@transaminasi  è un amico che non fa l'interesse del tuo portafogli 😄😜

Share this post


Link to post
Share on other sites
goldeye

@maxnalesso Il mercato ormai è "impazzito"... Sebbene ci siano differenze, i prezzi con l'euro sono diventati incomprensibili e non solo quelli dei cavi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi
1 ora fa, Nerodavola62 ha scritto:

Max, forse cercando bene sui 3k Eu li trovi usati.

A quel punto, anche se presumibilmente te ne basterebbe uno, converrebbe magari accaparrarteli entrambi... e l'altro lo tieni di scorta.

Più che a 3k, nell'usato dovresti trovarlo a 1/3.

Ne servono due.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sfabr64

@transaminasi Se pensi siano quelli "giusti" e li trovi entrambi usati entro i 3k euro totali un pensierino faccelo, anche se si tratta di una bella spesa per dei cavi, in percentuale al valore complessivo dell'impianto ci si può stare

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Sì, a 3k in totale per entrambi li prenderei. Sarebbe una spesa abbastanza commisurata al resto della catena. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Member_0074

@transaminasi il Rossini non ha la connessione i2s?

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Sì, lo streamer integrato nel dac è connesso via i2s.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Member_0074

@transaminasi quindi non puoi collegare la meccanica via i2s solo coassiale/aes-ebu?

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Qui trovi le specs della sola meccanica:

https://www.afmerate.com/v3/8491-dcs_rossini_cd_sacd_transport/#informazioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

@transaminasi per risparmiare sui cavi potresti prenderti il RME di Sabatini, che ha già un clock allo stato dell‘arte...

🤓🤣😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Risparmiare...   a novembre ho preso i Cardas Clear Beyond di potenza, a dicembre il clock e ora sto 'combattendo' con le prove dei cavi di alimentazione. Sui due cavi digitali 75 Ohm sto solo ipotizzando. Magari proverò altro. Procedo con calma. Non per fare i lagnosi sui prezzi in stile maxnalesso o gigihv, però anche tu devi riconoscere che prendere due cavetti digitali nuovi ad un prezzo superiore a quello di un mero clock a cui collegarli stona un po'. Magari sono più adatti a quelli che hanno il quattro telai Vivaldi da 100k...  😀   Intanto se li trovo usati li prendo al volo perché comunque la differenza la fanno.

Ps: perché proprio l'Rme??? Ci sono gli altri ammazzagiganti di turno come il Prismsound, il Terminator, ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances
18 minuti fa, transaminasi ha scritto:

Non per fare i lagnosi sui prezzi in stile maxnalesso o gigihv

Ciascuno ha diritto di spendere come meglio crede il proprio denaro. 

Non ha però, diritto di criticare cosa facciano altri del loro denaro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

Secondo me:

La scelta del miglior cavo digitale è solo apparentemente facile. Io uso da anni un bel taralabs rsc da 5 m. Tra il mutec e il Benchmark. Ne ho svariati altri, anche abbastanza audiofili. Ma non ultraaudiofili.

Ma sognare e giocare si può e dato che le uniche cose che cambia significativamente nei cavi digitali sono estetica, materiali prezzo e blasone (ovviamente sto escludendo effetti dovuti a suggestione e mi riferisco a cavi e impianti correttamente funzionanti e almeno di livello accettabile, altrimenti ok può succedere di tutto), il cavo digitale che un giorno mi comprerò sarà il:

Sound Technology Enabling Audibly Lucid Transcomponent Harmony Varidig,

Naturalmente creatura del grande Serguei Timachev.

Naturalmente con tuning collars alla bisogna.

Non ce n'è per nessuno, garantito al pistacchio. 

Lo dice anche il sito web.

Già pregusto e  percepisco la scansione dei piani sonori che migliora in maniera abysmale

Comunque il tara je l'ammolla mica male, adesso sta dando il meglio di se con gli LP, bellissimi peraltro, arrivati oggi

Screenshot_20200216-181154_1_1.thumb.jpg.e8fccf99518fb43156e00c2f1a65be3e.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

Lo sapete vero che il cavo del clock deve essere più breve possibile? Che un onda quadra ( tale è il segnale del clock) tende a disimmetrizzarsi visibilmente all’oscilloscopio dopo pochi (10?) centimetri? 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@maxnalesso cavi digitali da 3k,zero trattamento ambientale e diffusori su una lastra di vetro...   ..strane priorità..

..impianto da 100k,bellissimo, che,secondo me,viene sfruttato al massimo al 50% del suo potenziale.

Dovrebbe chiedere ad HR,cito lui perché ha un impianto costoso, quanto conti l'ambiente. 🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
machenry

Io ho preso da poco il coassiale Ricable della serie Dedalus, per provare il lettore Esoteric come meccanica collegato al dac Luxman, e devo dire che e' un bel sentire nel confronto con gli Rca: suono caldo, bella dinamica; non ho provato altri coassiali, ho voluto restare entro 200 euro di spesa, utilizzando una marca che gia' utilizzo con soddisfazione per i cavi di alimentazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@Gici HV Io ho appena preso una bottiglia di olio di oliva extravergine da 500 euro al litro.

Voi non potrete mai capire cosa significhi mangiare l'insalata come dio comanda ...

Per quello che so,  le conoscenze scientifiche non credo che giustifichino certi prezzi per un cavo digitale.  Se poi costa 100 euro di produzione (già una enormità) e viene venduto a 4k euro,  ognuno è libero di comprarlo e pensare di avere acquistato un oggetto del valore di 4k euro.

Già il fatto che sull'usato si svaluterà in tempo 0 del 70%,  e fra 4/5 anni sarà dura venderlo a 500 euro,  la dice lunga...

ps:  un oggetto veramente di valore,  tendenzialmente si rivaluta nel tempo:  il mercato è un giudice implacabile

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
13 minuti fa, maxnalesso ha scritto:

Già il fatto che sull'usato si svaluterà in tempo 0 del 70%,  e fra 4/5 anni sarà dura venderlo a 500 euro,  la dice lunga...

Questo fatto, indubbiamente vero, non è tuttavia mai stato un problema

Quella roba è fatta per appassionati con caratteristiche ben note a chi lavora nel marketing del settore

Detti potenziali acquirenti ovviamente saranno abbastanza facilmente portati a credere che le nuove generazioni di cavi spdif e simili suoneranno enormemente meglio delle precedenti

Grazie a tecnologie particolarmente innovative, ca va sans dire

E li compreranno eccome

Alla peggio per consolarsi, i meno facoltosi tra loro, compreranno a metà prezzo i top della generazione precedente

È comunque una win-win situation

Share this post


Link to post
Share on other sites
machenry

mi sembrava che si parlasse di cavi coassiali, non di bottiglie di olio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Member_0074
1 ora fa, maxnalesso ha scritto:

ps:  un oggetto veramente di valore,  tendenzialmente si rivaluta nel tempo:  il mercato è un giudice implacabile

@maxnalesso Purtroppo non è così; magari lo fosse. Un Mark Levinson anche non serie venti o 300 mantiene nell'usato il valore meglio di qualsiasi amplificatore italiano...purtroppo la "griffe" conta...un cavo transparent di fascia alta su Audiogon va via subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
imaginator


@transaminasi 

Quel  Transparent reference Xl digitale  l’ho sentito anch’io e purtroppo la differenza la fa, a mio avviso addirittura giustifica l’acquisto del clock evidenziando   in maniera significativa  quando lavora il clock esterno e quando no. Con i cavetti di serie il beneficio si riduce di molto, anche se ancora presente.

Per quanto riguarda il prezzo non c’è nulla da dire se non che è fuori da ogni logica, come spesso accade, ma non si può certo dire che utilizzare quel cavo non non faccia meglio di altri il suo dovere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ifer

L'importante siano cavi digitali a 75 ohm con connettori a veri 75 ohm.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
6 minuti fa, imaginator ha scritto:

Per quanto riguarda il prezzo non c’è nulla da dire se non che è fuori da ogni logica

Ovviamente opinione sacrosanta

La mia è diametralmente opposta

La logica secondo me c'è eccome ed è molto solida. Direi quasi perfetta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sfabr64
1 ora fa, maxnalesso ha scritto:

ps:  un oggetto veramente di valore,  tendenzialmente si rivaluta nel tempo:  il mercato è un giudice implacabile

Dai, tutti a cercare un coax Paul Newman...

Share this post


Link to post
Share on other sites
imaginator

@FabioSabbatini Una domanda, mi scuso per l’OT, di Mutec hai il clock?

Sarei curioso di provare il ref10 da abbinare al mio Rossini in alternativa all’acquisto del clock Previsto da Dcs.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    307992
    Total Topics
    6959132
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy