Jump to content
Melius Club

nestor

Nad c352 vs nad c320bee

Recommended Posts

nestor

Onestamente, non ci sto più capendo. 

Ho i due nad come da titolo, ovunque leggo che il 320bee risulta decisamente più morbido e musicale rispetto al più potente c352. E non solo letture, ma anche opinioni di amici audiofili. Eppure, collegandoli alle mie b&w dm 603 s3, continuo ad avvertire maggior dettaglio e presenza nel 320bee. Sarà che con un carico difficile come le b&w, il piccolo nad si "dinamizza" di più dell'altro apparente "morbidone" c352? Lo dico col beneficio del dubbio. Prove incrociate, stessi cavi e stessa sorgente, niente. Sento più dettagli e bassi più potenti sul piccolo 320. O sarà che il mio c352 ha qualche problema? 

Qualcuno più ferrato di me si offre di aiutarmi a capire? GRAZIE.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nestor

Certo che sto forum è parecchio vivace! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Antonio Leone

in effetti è cos', il 352 pecca in linearità

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto

Non so che dirti...fra tutti i Nad posseduti (quasi tutti...mi manca il 3000) i migliori per me sono stati il C350 ed il C352.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Cottatellucci
Il ‎28‎/‎09‎/‎2019 Alle 01:30, nestor ha scritto:

Ho i due nad come da titolo, ovunque leggo che il 320bee risulta decisamente più morbido e musicale rispetto al più potente c352.

Non mi trovo molto in questo giudizio... a me pare semplicemente che il più potente 352 "emerga" con maggior determinazione.
 

Il ‎28‎/‎09‎/‎2019 Alle 01:30, nestor ha scritto:

Sarà che con un carico difficile come le b&w, il

Le 603 non rappresentano un carico tanto ostico da mettere alla frusta il 320 BEE :).

Però, in considerazione dell'eccezionale sezione pre del 320 (nella prova per Videohifi scrissi che da sola valeva il prezzo richiesto per l'intero ampli), superiore alla pur buona sezione finale, ci sta che il suono globale risulti superiore nl 320 quando si spinge.
 

Il ‎28‎/‎09‎/‎2019 Alle 15:24, nestor ha scritto:

Certo che sto forum è parecchio vivace! 

Lo hai scritto tu: "Forum".

Non "Call-center".

Share this post


Link to post
Share on other sites
nestor

Fabio, un po' di ironia non guasta mai. La mia frase era anche per incentivare un po' qualche risposta, il tutto al buon fine di avere riscontro e conseguente entusiasmo. Un po' come digitare "up" e tenere viva la discussione.

Buona giornata e grazie 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Cottatellucci

@nestor Mi rimane un dubbio: come mai hai due ampli così simili fra loro? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
nestor

Grazie per le risposte innanzitutto.

Il problema è che queste b&w non sono facili, leggendo in giro ho sovente trovato la esigenza di dare loro "aria". Ambiente: penso, nella mia umile esperienza, determini decisamente la resa finale. Ma purtroppo quello è, non ci posso far niente. Dovrei solo fare a meno di questi diffusori. 

Continuo ad avvertire una presenza medio-bassa alquanto cupa. Tappati i condotti reflex posteriori, lasciati liberi solo quelli anteriori, al woofer. Sarà anche una fissa la mia, dopo un po' arriva sempre, questa fissa... Infatti, non dico che le sento male, ma... ma... le medie del pianoforte alla lunga disturbano, così come le chitarre jazz dai toni volutamente ovattati, alla lunga sembra ti rimbombino nella testa.

Azzardo, probabilmente andando a peggiorare: provare con uno Yamaha, potrebbe aiutare a "liberare" e alleggerire le medie?

Resta comunque che il c352 ha perso verso il c320bee, almeno con le b&w. Troppo neutro, un po' flat, devi alzare parecchio il volume per svegliarsi. Il c350 troppo esuberante. Sempre, ripeto, con le b&w.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nestor

@Fabio Cottatellucci 

Ho una batteria di nad, li ho sempre trovati neutri e dinamici. Ne ho una decina. 

Il c320bee ce l'ho (anzi, due) perché lessi la tua recensione e non resistetti.

Il c352 ce l'ho perché trovai una buona occasione sulla baia... da non perdere, e perché in rete non se ne parla che un gran bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Cottatellucci
44 minuti fa, nestor ha scritto:

Il c320bee ce l'ho (anzi, due) perché lessi la tua recensione e non resistetti.

Per mia fortuna poi l'ampli è andato bene! :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana

Ho avuto le 603 s3, e' un bel diffusore, l'ultimo interamente costruito in Inghilterra.

Di certo le piloterei con un ampli di altra levatura.

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sentenza976

@nestor ma guarda un po’. Ho avuto le 603s3 in accoppiata con il C320bee per 15 anni. Impianto favoloso che mi ha regalato grandi ascolti e grandi emozioni. Entrambi ottimi prodotto nella loro fascia di prezzo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

Ho avuto un c326bee e l'ho usato per breve tempo proprio con delle b&w dm 603 prima serie pero' e avvertivo anch'io questo suono cupo e poca ariosità in gamma alta.

Concordo con Rcf anche per me la sezione pre non è all'altezza, infatti ho usato un altro integrato come pre e il 326 come finale e i risultati erano decisamente migliori.

Oltretutto surriscaldava un po troppo quindi l'ho venduto.

Io penso che per la serie 600 prodotta in quegli anni ci vogliono amplificatori con buona corrente ma anche timbrica piu neutra e precisa dei nad citati, per esempio un  Rotel secondo me si accoppierebbe meglio perché ha piu dettaglio e apertura senza rinunciare a corrente e dinamica.

Il migliore amplificatore che ho usato con queste b&w dm 603 per me rimane il luxman a-331 le faceva suonare veramente come si deve, l'ho conservato perché ha problemi elettrici bisognerebbe revisionarlo perché il suono scompare su un canale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297570
    Total Topics
    6552443
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy