Jump to content
Melius Club

mom

cronaca e costume Aiuto per un problema dopo disdetta fisso Tim

Recommended Posts

mom

Nel mese di ottobre 2018 ho approfittato dell’ennesima proposta di  cambiamento unilaterale di Tim per non accettarla per cui ho disdetto immediatamente il contratto avvalendomi anche del fatto che non avrei dovuto pagare penale e altre spese. Da quel momento ne ho sospeso l’uso ( Wi-Fi compreso). Ho inviato tutto con raccomandata r.r. . Ho quindi disdetto il rid in banca a partire da fine novembre. A giugno ho ricevuto un sollecito di pagamento non motivato di 3,56€. Ora ho ricevuto un sollecito di pagamento per il canone di dicembre 2018. Non avendo più utilizzato il telefono dal 10 ottobre, ho saputo da amici che già ai primi di novembre il numero risultava disattivato.  Qualcuno ha avuto la mia stessa esperienza? O mi consiglia come comportarmi? La bolletta arrivata, tra l’altro era maggiorata dell’importo di mora e ammonta a circa 58€. Grazie a chi mi consiglierà il da farsi.  :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergiorgio

manda una pec con in copia il garante delle telecomunicazioni precisando che non pagherai le bollette non dovute in quanto emesse per errore della compagnia, allegando la disdetta. in pochi giorni ti rispondono, la pec è una delle poche cose che funzionano in italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gionzi

@mom Concordo con @piergiorgio e consiglio di scrivere anche due righe di diffida a telecom con una frase del tipo "la vostra comunicazione mi ha causato stress emotivo e mi ha obbligato a usare il mio tempo per la vostra richiesta immotivata; mi riservo quindi di tutelare la mia salute e i miei interessi nelle sedi ritenute da me più opportune se non riceverò da voi le dovute scuse e l'assicurazione che non perverranno altre missive in merito".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pasquale SantoiemmaGiacoia
2 ore fa, mom ha scritto:
2 ore fa, mom ha scritto:

Ho quindi disdetto il rid in banca a partire da fine novembre.

Mi pare che TIM usi il "sistema perverso" di far pagare a fine mese dopo il dovuto del canone del mese prima.

(perverso perché così ha un mese per provare a recuperare il cliente che cambia).

Se hai disdetto ad ottobre il mese di ottobre non è pagato. Controlla, in banca, se a novembre hanno fatto in tempo

a "pagarsi" il mese di ottobre scoperto. Infine controlla la data della ricevuta di ritorno (se è ancora in ottobre)... della tua disdetta via raccomandata.

Se la disdetta "arriva" (a loro) anche solo il primo giorno del mese (di novembre)... paghi tutto il mese di novembre...

...se così fosse... quel canone di "dicembre" che ora ti chiedono potrebbe essere relativo al mese di novembre.

Ti conviene andare, di persona, presso un punto TIM ufficiale e qui chiedere la tua situazione a computer... e discutere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergiorgio
2 minutes ago, Pasquale SantoiemmaGiacoia said:

Ti conviene andare, di persona, presso un punto TIM ufficiale e qui chiedere la tua situazione a computer... e discutere.

anche, se hai tempo *da perdere* e voglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redhot104

Io sto  andando per vie legali. Mi sono rivolto anche a una associazione consumatori. Tim assomiglia molto ad una associazione a delinquere. La famosa fibra, da me non è mai arrivata. Ne ho disdetto la linea  nel momento in cui ho visto arrivare una bolletta al doppio di quanto promesso a fronte di un servizio alla metà, e non ho pagato nulla. Il servizio call center è ai limiti della legalità. Mi fermo qui per evitare problemi di diffamazione, che peraltro sarebbero giustificati. Si può dire ladri? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

la pec non serve a nulla perché non le leggono

l'unica cosa che leggono è una raccomandata da parte di un legale, ma anche a quella spesso dicono di avere ragionr

concordo con un'associazione di consumatori

a me hanno mandato fatture fino a quasi due anni dalla cessazione della linea, poi non si sono più fatti sentire...

comunque all'autority avevo vinto una conciliazione da 1500 euro, ma mi dicono che da allora non è più così efficiente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

Anche a me hanno continuato a mandare bollette dopo il cambio operatore, quando una rimanenza, quando il contributo elenco...

Feci una ricerca e capii che potevo anche ignorarli, telefonai al 187, spiegai, dissi che non pagavo niente e mi risposero di fare come credevo. Non è più arrivato nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gionzi
6 ore fa, gpb ha scritto:

a pec non serve a nulla perché non le leggono

Ai fini legali basta la ricezione. Quando li chiamerai in giudizio dovranno risponderne.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

@Gionzi si ma nel frattempo ti avranno abbondantemente scassato con anche il rischio di un decreto ingiuntivo 

Nessuna di queste società legge le pec o le raccomandate non scritte da un legale 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65

A me e successo qualcosa di analogo, ho disdetto TIM aziendale per Fastweb, ho chiesto al servizio clienti i tempi corretti per la disdetta e li ho rispettati alla lettera, ma ad un certo punto mi hanno inviato una bolletta di circa € 250,00 che comprendeva i canoni per i due messi successivi al termine corretto da loro confermatomi in precedenza, all’arrivo della fattura elettronica della bolletta precedentemente indicata ho contestato il documento tramite PEC, ho successivamente contattato il 191 che mi ha confermato il loro errore che mi hanno successivamente comunicato, scusandosi, anche loro via PEC, mi hanno emesso subito delle note di credito per un importo di poco superiore alle fatture emesse, qualche settimana dopo mi hanno comunque inviato un sollecito di pagamento per il pagamento per poco più un centinaio di euro, ho richiamato il servizio clienti per chiarire l’ulteriore problema la stessa mattina in cui mi arrivava un’altra nota di credito di oltre € 200,00 trasformandomi ufficialmente, anche per la loro documentazione errata, da debitore a creditore dell’azienda, parlando con il servizio clienti si sono impegnati a richiamarmi per chiarire e chiudere la vicenda entro il 26 di settembre, ma entro quella data non ha chiamato nessuno, mi hanno solo contattato due volte per vendermi un nuovo contratto, offerta poco cortesemente rifiutata, questo thread mi ha fatto ricordare la questione che avevo accantonato.

Peccato perché fino a che sono stato loro cliente, hanno incassato per oltre quindici anni cifre oggi completamente fuori mercato, il loro servizio è stato sempre ottimo, con quanto stanno facendo oggi si stanno giocando ogni possibilità di farmi tornare tale.

Ad oggi è tutto ancora sospeso ed io aspetto che mi paghino quanto mi devono, :D oltre a chiarire quale rimborso mi dovrebbe spettare per la sentenza sulla fatturazione a 28 giorni, per la quale mi hanno offerto dei servizi alternativi che come “non più cliente” non posso ovviamente sfruttare.

P.S. Fino a che non si sono convinti a staccare definitivamente la loro linea con Fast Web, il nuovo gestore scelto, avevo problemi di continui interruzioni della linea al punto che, dopo una miriade di interventi, il nuovo fornitore mi ha anche offerto di poter recedere gratuitamente dal contratto, qualora lo volessi, perché non riuscivano a fornirmi un servizio migliore, cessati definitivamente i rapporti con TIM i problemi con Fast Web sono cessati, se sia stato un caso o meno non lo so ma tant’è, oggi Fast Web va molto meglio di TIM e spendo una frazione di prima, sempre contratto aziendale ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergiorgio
7 hours ago, gpb said:

la pec non serve a nulla perché non le leggono

ho sempre mandato pec (fastweb, infostrada, tre, inas, regione piemonte, poste italiane, enel, ecc.) ed hanno sempre risposto al massimo in 2-3 giorni; se poi è prassi di tim quella di non rispondere allora non so

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

@piergiorgio io con tim fastweb e enel mai avuto risposta, così come con la maggioranza degli enti pubblici 

Uniche risposte a raccomandate da parte di legali

Share this post


Link to post
Share on other sites
mauriziox60

Alla mia società sono arrivate per circa due anni di fila bollette per una linea dati mai richiesta, mai sottoscritta, mai ricevuta, mai consumata, senza uno straccio di contratto e con mail, telefonate e raccomandate mie e dell'avvocato che facevano presente dell'assurdità della cosa. Alla fine, un giudice chiude la partita dimezzandoci le bollette. Tim non ha prodotto nemmeno il contratto (che non c'è mai stato).

Share this post


Link to post
Share on other sites
SerG

@mom Un anno fa ho disdetto la linea fissa con Telecom/Tim. La fattura di chiusura è stata esagerata, seguita da un paio di altre fatture relative al periodo in cui la linea fissa non era più attiva. Per ogni azione (tipo reso del modem) o contestazione di quanto richiesto, ho sempre mandato una PEC. Visto che la cosa non si risolveva, ho chiesto l'intervento di Altroconsumo. Nella conciliazione, oltre a tutte le mie motivazioni, ho allegato copia delle PEC. E' finita che la cifra richiesta è tornata a livelli accettabili, e quindi ho provveduto al saldo. Qualche mese dopo mi ha scritto una società di riscossione, alla quale ho inviato copia della conciliazione. Penso sia finita qui, in ogni caso, ho tutta la documentazione per fare una eventuale guerra 😉

P.S.: A seguito di questo, ho disdetto anche Tim mobile ... mai più con loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

quando feci il passaggio linea fissa da TIM > Vodafone mi appoggiai a un negozio Vodafone

Tutto liscio, nessuna bolletta stravagante o addebiti successivi il passaggio al nuovo operatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mauriziox60

Vodafone cannata per sovrafatturazione, wind cannata per sovrafatturazione, BT albacom cannata per una serie di motivi uno più assurdo dell'altro (basti pensare che nonostante le solite mail, raccomandate, etc) per circa tre anni non ci mandarono le fatture con successiva richiesta di pagamento in un'unica soluzione...

Quando mi si dice che i privati lavorano bene e lo stato fa pena...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gionzi
1 ora fa, gpb ha scritto:

Nessuna di queste società legge le pec o le raccomandate non scritte da un legale 

Bene, così puoi fare in modo che si mettano dalla parte del torto. Se hai ragione, dopo un certo numero di pec inviate (e ricevute, non importa se lette o no) puoi portare la società davanti a una figura preposta al giudizio. Passati i termini legali per fare opposizione alle tue ragioni, se fondate, direi che la causa sia vinta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redhot104

Ci sarebbe materiale sufficiente per fare una class action.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
6 ore fa, mauriziox60 ha scritto:

BT albacom

ebbi con loro una contestazione per tariffazioni chiamate extra cee (due mesi tutto ok poi successe qualche pasticcio)

Fu li che mi diedi da fare scoprii easy call. Nessun contratto, fai un prefisso e poi metti il numero da chiamare.

Un'ora col giappone spendo meno di un caffe al banco

Non tutti i mali vengono per nuocere

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

@Gionzi si, ma devi andare in tribunale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
MATTE

io ne avevo parlato tempo fa: a gennaio 2016 avevo disdetto il contratto a nome di mia moglie e avviato un altro contratto a nome mio su consiglio dello stesso procacciatore di contratti TIM, questo per poter avvalermi dell'offerta del momento.

Avevo inviato raccomandata r.r. con la disdetta e avevo avviato il secondo contratto.

Ad un bel momento mi sono accorto che mi venivano addebitati 2 contratti, il nuovo in essere e il precedente. Ho revocato la domiciliazione del contratto "disdettato" e ottenuto di annullare alcune delle rate indebitamente pagate.

Da quel momento sono stato oggetto di lettere (per posta regolare) dove venivo invitato a regolarizzare la mia posizione. Ho inviato risposta tramite ulteriore raccomandata r.r. dove rispondevo alle loro richieste e allegavo copia della disdetta. Nonostante questo le richieste si sono fatte sempre più pressanti ed onerose fino a ricevere telefonate da parte di una societa romana di recupero crediti.

Su imbeccata di una mia collega, ho attivato una procedura di conciliazione presso il Garante delle telecomunicazioni. Una volta ricevuta una data per l'udienza, la Telecom si è fatta avanti riconoscendo il suo errore e promettendo la decadenza di ogni richiesta e anche il rimborso per le mensilità indebitamente addebitate.

Il rimborso non è mai arrivato, in ogni caso, ma almeno non siamo più debitori. la risoluzione si è avuta circa a febbraio 2017.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2
12 ore fa, gpb ha scritto:

così come con la maggioranza degli enti pubblici 

idem. da questo punto di vista siamo proprio nel bel paese.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mom

Vedo che la cosa è piuttosto comune e sempre complessa. Andrò in uno store Tim e su qualche sito web a chiedere info anche perché il sollecito è arrivato per lettera semplice ed eventualmente posso anche ignorarla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

@rock56 si, anche io e mi hanno dato un bel rimborso, ma a linea cessata dopo in po' hanno ripreso a mandare fatture...

@audio2 addirittura non mi ha risposto un tribunale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56
10 ore fa, gpb ha scritto:

ma a linea cessata dopo in po' hanno ripreso a mandare fatture...

A me invece è finita lì: al loro avvocato ho detto che per me non era un problema continuare la causa, in quanto più si allungava e più avrebbero dovuto pagare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Schelefetris

chiedere soldi non dovuti può essere un errore ma se si continua diventa estorsione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
2 ore fa, Schelefetris ha scritto:

chiedere soldi non dovuti può essere un errore ma se si continua diventa estorsione.

a me un noto gestore di contenuti ha fatto addebiti a muzzo beccandoisi i soldi dalla carta di credito

Mandava poi la nota credito ma i quattrini no.

Recuperati i quattrini (che furbescamente volevano "detrarre dal prossimo rinnovo") con non poche peripezie sono riuscito a togliermeli dai maroni e restituirgli i loro dispositivi

(trucco da carrettiere: fai disdetta ti mandano conferma e ti spiegano come rendere, vai a rendere ma al punto raccolta la disdetta non risulta quindi non puoi rendere e il contratto si rinnova...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296206
    Total Topics
    6495386
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy