Jump to content
Melius Club

wow

politica ed economia Italia Spaccata

Recommended Posts

Martin

Trasmissione indecente, giornalismo d'accatto volto a compiacere la mentalità parassitaria di chi, per ridurre i ritardi non vede altra soluzione che rallentare.  Ottusi, incompetenti ed imbecilli. Loro, i loro studiosi del caz.zo e i personaggi da operetta posti a capo di enti inutili e parassitari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gela80

@Martin 

L'hai toccata piano!!! 😅

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
9 minuti fa, gela80 ha scritto:

L'hai toccata piano!!! 

Il "metodo report" ha rotto i co.glioni: Partono da una tesi precostituita e confezionano i servizi con tutti i trucchetti scenici necessari a consolidarla, artatamente mantenendosi entro i limiti della querela.  Con la direzione Gabanelli avevano, seppur basso, un minimo concetto della decenza che ora è saltato del tutto. 

Già anni fa quando un amministratore pagò un service privato per girare tutti i controcampi integrali delle cosiddette "interviste" (che pinzettano sempre abilmente in fase di montaggio) strillarono un po' e poi, zitti zitti, mollarono il colpo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
3 ore fa, Martin ha scritto:

Trasmissione indecente, giornalismo d'accatto volto a compiacere la mentalità parassitaria di chi, per ridurre i ritardi non vede altra soluzione che rallentare.  Ottusi, incompetenti ed imbecilli. Loro, i loro studiosi del caz.zo e i personaggi da operetta posti a capo di enti inutili e parassitari. 

Sei entrato in loop, ripeti sempre gli stessi improperi quando la trasmissione tocca certi temi.

Evidentemente, quando si mette in discussione la falsa rappresentazione (cara ai suprematisti de noantri) delle pari opportunità tra sud e nord, del sud assistito e parassitario e bla bla bla, si tocca un nervo scoperto.

La puntata si basa su un saggio (Zero al Sud) di un serio giornalista che parla di cose vere e controllabili. Qualche tempo fa hai affermato, sempre discutendo delle stessse tematiche, cose simili anche su Gianfranco Viesti prof. di UniBa (http://profgviesti.it/curriculum/) intervenuto anche ieri. Anche se il nord è avanzato o sta avanzando sottraendo risorse al sud la trasmissione non afferma che occorre rallentare il nord.

Io trovo vergognoso ciò che viene denunciato... Analogamente Zaia, Maroni e compagnia volpona fanno emerite figuracce.

Ma mi sorge il dubbio che non l'hai neanche vista .

Fortunatamente non c'è solo la grancassa leghista/suprematista...

Comunque ti faccio notare che interventi del genere assolutamente gratuiti, non argomentano e  non aggiungono assolutamente nulla alla discussione, per cui ti consiglierei di uscire dal loop.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
1 ora fa, Martin ha scritto:

l "metodo report" ha rotto i co.glioni

cvd

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

image.thumb.png.4468e7cd55529cb6e257810ddb6ec641.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

aspetta che chiudano l' ilva e poi vediamo taranto da - 39 milioni ovvero - € 198 a cittadino dove va.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
7 minuti fa, audio2 ha scritto:

- € 198 a cittadino dove va.

Piano piano le malattie ridurranno la popolazione e il problema non si porrà... 

Con questo non mi sto schierando a favore o contrario della chiusura dell'Ilva.

Non mi piace il solito modo di discutere di problemi estremamente complessi facendo tifo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

ma che tifo e tifo, sono numeri, basta che guardi i residui fiscali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
3 minuti fa, audio2 ha scritto:

sono numeri,

infatti si parla di numeri: Zero al Sud. Chi ha zero continua a ricevere zero, chi ha di più riceve di più.

(neanche tu sai di cosa stiamo parlando) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
1 ora fa, wow ha scritto:

sempre gli stessi improperi quando la trasmissione tocca certi temi.

stessi temi, stesso modo di "fare informazione" = stessi improperi: Si chiama coerenza, non loop. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
1 ora fa, wow ha scritto:

sempre discutendo delle stessse tematiche, cose simili anche su Gianfranco Viesti

Il problema non è Viesti, è la voluta omissione degli esperti di pari grado e curriculum che hanno pareri diversi, metodo che costituisce un caposaldo editoriale di report .

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

@Martin scusami, ma continuo a pensare che continuiamo a discutere di qualcosa che tu non hai visto.

Una inchiesta non è un dibattito politico. Il giornalista espone una tesi, tu puoi essere d'accordo o meno.

Nella fattispecie sono esposti dati (come quello del cartello sotto) verificabili ed eventualmente smentibili e, contrariamente a quanto affermi, sono stati intervistati politici del nord, sindaci, presidenti di regione.

Peccato che molti di loro, a precise domande, fanno spallucce: Maroni (con qualche capo di imputazione a suo carico) e Fontana rivendicano una maggiore efficienza e onestà dimenticando scandali, sprechi e tangenti (sanità, expo etc),  Zaia, sempre sulla stessa falsariga, dimentica i 5 mld spesi per il Mose (con tutto il contorno di tangenti) ma cita i famosi 200 mld di sprechi statali stimati dalla mitica CGIA di Mestre. Cade però dalle nuvole quando gli si ricorda che, secondo quanto ammesso dalla stessa CGIA,  la stima era semplicemente "una comparazione senza rigore scientifico" e che sempre la CGIA stima in 40 miliardi di PIL perso a causa della scarsa dotazione di infrastrutture al sud. 

Insomma, dobbiamo continuare a berci la storiella secondo la quale il motivo per cui, tra due città italiane, con più o meno lo stesso numero di abitanti, c'è un tale divario (in barba a quanto previsto alla Costituzione italiana) è che una ha una amministrazione più efficiente più brava (sic), mentre in un'altra si spreca o si ruba? 

Il sindaco di quest'ultima però fa notare che per sprecare i soldi occorrerebbe averli... E invece non ha neanche i soldi per fare la manutenzione di una scuola e gli unici due asili nido della città li ha aperti grazie ai contributi EU ma non statali (in barba alla storia della incapacità meridionale di ottenerli).  

Oppure il gap c'è e si amplia grazie a una spesa storica penalizzante e a una legge indecente (il federalismo fiscale) che,  mancando di alcuni meccanismi perequativi (definizione dei LEP, dei fabbisogni standard) innesca delle dinamiche perverse grazie alle quali chi ha più speso storicamente più ottiene e chi ha speso niente continua ad ottenere zero grazie anche (udite, udite, udite) alle cosiddette "variabili dummy" che stabiliscono, su base territoriale, che a un cittadino italiano del nord spetta più di cittadino del sud?

,image.thumb.png.cc2b0586f6d98872b06f7b607ff8edd9.png 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Savgal

Se ben ricordo Ricolfi per giustificare il suo "sacco del Nord" conteggiava anche le ore di non lavoro del Meridione a 6,5 euro, giustificandole come maggior tempo libero. Più tardi cerco la fonte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
6 ore fa, audio2 ha scritto:

i residui fiscali

Ma insomma, cosa sono questi residui fiscali?

Le tasse le pagano le persone non i territori e tra gli abitanti di uno stato c'è un patto di solidarietà.

Con tutte le tasse che ho pagato nella mia vita devo sentirmi mantenuto d un imbianchino veneto?

Come si fa notare nella trasmissione, il Comune di Arcore (grazie alle tasse pagate da un suo illustre cittadino) mantiene quello di Monza? Perché non si usa lo stesso criterio tra province della regione, tra comuni, tra quartieri della città o all'interno di un condominio?

Leggi la Costituzione...

(se penso che il mio terronissimo nonno ha rischiato le piume per non farvi fare i terroni degli austriaci...)

@Savgal Zero al Sud...

Ricolfi ha risolto il problema della disoccupazione e della povertà...

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

e allora che il governo che c'è ora, il più di sinistra e meridionalista che io ricordi, che la faccia rispettare la costituzione,

o che sta li a fare altrimenti ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

conte è pugliese, gualtieri di roma, dima non pervenuto quindi non lo contiamo, bellanova pugliese, catalfo

siciliana, speranza della basilicata e avanti così in pratica il sud ha 13 ministri ( meno dima ) su 21, che si

diano una mossa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

Ora aprono la zecca (non il parassita)... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
4 ore fa, wow ha scritto:

Con tutte le tasse che ho pagato nella mia vita devo sentirmi mantenuto d un imbianchino veneto

Ecco, questa frase è perfettamente indicativa del bias di fondo che anima questo thread.  Non aggiungerò altro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow

@Martin Come al solito non argomenti. Cerco di spiegare.

Prima si parlava di Residuo fiscale ovvero della differenza tra le entrate (fiscali ed altro) e la spesa pubblica in un determinato territorio.

Territorio: la grande truffa di certa ideologia molto in voga nel nostro Paese. La Costituzione non parla di territori ma parla di cittadini. In particolare parlava di pari opportunità e diritti per tutti i cittadini italiani. L'unico punto in cui la Costituzione citava un territorio,  il Mezzogiorno (e le Isole) è laddove ne  auspicava la valorizzazione  attraverso contributi speciali per colmare quel gap che si era inesorabilmente allargato con l'unità d'Italia.

Poi con la legge sul federalismo il Mezzogiorno è sparito dalla Costituzione è ha lasciato il posto ai municipi, al solito campanile da individuare con il microscopio e da valorizzare in base alla capacità fiscale.

A questo punto mi chiedo: qual è il mio residuo fiscale personale? 

Ti rendi conto che, da cittadino che paga e ha pagato le tasse in quantità superiore alla media (e non ci vuole molto),  devo sentire parlare da qualche forumer e ciò che è grave, nella trasmissione che non hai visto, da eminenti politici (che, inevitabilmente, giustificano questa visione con questa minchia di superiorità etica, morale, di efficienza etc etc) di residuo fiscale del territorio?

Come se per una bizzarra interpretazione dello ius soli i maggiori o minori diritti di un cittadino dipendono dalla capacità fiscale di un territorio, dalla fortuna di essere nato ad una determinata latitudine o dalle variabili dummy della ennesima porcata (chiamata legge per il federalismo) ideata dall'etilico Calderoli? 

E a questo punto perché si circoscrive il territorio come regione e non come provincia, comune, città, campagna, quartiere, condominio, vicino di casa?

Questa è l'ideologia balenga di certa destra che ormai diamo come scolpita nella pietra. 

Il bias del thread verte su quanto conviene ed è storicamente convenuto ad una fetta di Italia un meridione povero e sottosviluppato.

Risposte? Non pervenute.

Si risponde con il solito bias-bla-bla che giustifica l'arretratezza del sud con la sua ...arretratezza, irresponsabilità, attitudine allo spreco e scarsa voglia di lavorare.

Questo è il bias della discussione e quello che ispira più di 150 anni di educazione alla minorità di una fetta d'Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2
2 ore fa, wow ha scritto:

Risposte? Non pervenute.

sono pervenute, ma se non le consideri è anche inutile insistere.

per quello che vale: https://www.sipotra.it/old/wp-content/uploads/2013/12/10.5.1.pdf

poi

16 ore fa, audio2 ha scritto:

conte è pugliese, gualtieri di roma, dima non pervenuto quindi non lo contiamo, bellanova pugliese, catalfo

siciliana, speranza della basilicata e avanti così in pratica il sud ha 13 ministri ( meno dima ) su 21, che si

diano una mossa.

ecco, again.

detto questo torniamo pure al gettito che è individuale e poi viene ammucchiato per essere successivamente redistribuito.

mi risulta che stipendi statali e pensioni siano regolarmente pagati in tutta italia e senza gabbie salariali.

per il resto se vogliamo ricordare la costituzione ricordiamo anche ( per la seconda volta ) che essa tutela il lavoro ed il risparmio.

la gestione di certe zone d' italia ha dato sempre fulgido esempio di ottima amministrazione ? no, per niente; poi c'è anche il resto

d' italia su cui discutere. allora discutiamo,  qui è di moda il mose e quindi parliamo pure del mose, sintetizzando il discorso in : ne hanno fatte di ogni.

la salerno reggio è andata meglio ?  no, ma intanto ci hanno messo dieci volte il tempo. allora torniamo seppur rozzamente  al lavoro ed al risparmio

ed a dove vengono investiti i soldi: dove c'è alta produzione le infrastrutture sono necessarie perché altrimenti non vai avanti  ma poi ci vuole anche

la manutenzione che costa perché le file di autotreni le disintegrano le strade. invece io vedo che per esempio in sicilia si è andati avanti con le incompiute,

tanto che sono assurte ad un nuovo stile architettonico post moderno: l' incompiuto siciliano.

poi parliamo di tasse: tutti gli indicatori di tutti segnalano che al sud l' evasione è circa il doppio che al nord. bene, recuperiamo quell' evasione, poi amministriamo

un pelo meglio che non è impossibile e poi una volta dimostrato qualcosa secondo me i fondi arriveranno  senza tanti problemi. facciamo un altro esempio: roma e venezia.

la seconda con extra difficoltà logistiche ben intuibili. son tenute uguali ? domanda neanche da farsi. quanto produce di turismo venezia ? evidentemente tanto anche senza guardare le statistiche, visto che il veneto è la prima regione turistica italiana, comunque son 25/30 milioni di visitatori l' anno, contro i 10/14 di roma. allora cosa facciamo affossiamo l' una per l' altra senza alcuna garanzia di un riscontro anche economico ? per me possiamo  anche e son convinto che pure martin sia d' accordo con me come pure se sprofondasse sotto 3 metri di acqua e limo e buonanotte al secchio, ma non veniamo poi a piangere  che  non ci sono i soldi per le pensioni o altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

ah dimenticavo una cosa, prima qui o altrove non ricordo è saltato fuori l' imbianchino veneto, ma poteva anche essere pugliese o perfino sardo

che sarebbe lo stesso. è grazie a lui che hai uno stipendio ( se sei statale ) sul quale poi paghi le tasse, ma non si potrebbe dire viceversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow
15 minuti fa, audio2 ha scritto:

la gestione di certe zone d' italia ha dato sempre fulgido esempio di ottima amministrazione ?

assolutamente no. Ma anche le altre che la narrazione vorrebbe esenti ed efficienti non lo sono state. Devo ricordarti oltre al Mose gli scandali della sanità, i ponti (non solo il Morandi) che cadono, la Milano da bere, i 49 mln, le tangenti moscovite, la mafia che avete accolto a braccia aperte (alla faccia del sud omertoso e connivente)?

Parli di opere incompiute. Qui a Torino c'è un grattacielo (quello della Regione) fermo da anni, una strada dalle parti di Alba che finisce nel nulla. Qui

https://www.linkiesta.it/it/article/2018/08/08/non-solo-tav-in-italia-ci-sono-647-opere-incompiute-da-oltre-trentanni/39071/

puoi vedere che le opere incompiute non sono solo localizzate solo in meridione.

La legge sul federalismo tra le altre cose, se applicata nella sua completezza, conterrebbe anche gli strumenti per mandare a casa i cattivi amministratori (leggi commissariare le amministrazioni che non riescono ad assicurare determinati livelli di prestazioni). Ma chiaramente se ne sono guardati bene.

Evasione fiscale (quando ti conviene vai a recuperare il giardiniere che non fattura)

image.thumb.png.f5c7f3bc106c9e9436845c69fdc4283a.png

comunque devo constatare che non riesci a distaccarti dalla mancanza di visione (e quel poco che c'è è claustrofobica) della politica a trazione leghista degli ultimi decenni: 

3 ore fa, wow ha scritto:

quanto conviene ed è storicamente convenuto ad una fetta di Italia un meridione povero e sottosviluppato.

23 minuti fa, audio2 ha scritto:

i l' imbianchino veneto

te l'ho spiegato nel #320 da dove è saltato. 

Ti farei rispettosamente notare che ti mancano le basi del funzionamento di una società complessa dove non è Venezia a pagare le pensioni e non sono gli idraulici a pagare lo stipendio di medici e professori. E' questa vostra incapacità di uscire da questi luoghi comuni che mi sconcerta.

Ti farei ancora notare che non è corretto metterla sul personale in una discussione "social".

Ma visto che ci tieni, alcune vicende di salute mi hanno suggerito, potendolo fare, di prendere la mia vita più easy. Mi ritengo abbastanza saggio e giusto per evitare (e continuare) di andare a guardare cantieri, continuo a farmi pagare (poco) dall'imbianchino veneto per far correre a qualche giovane (imbianchino in nuce) il rischio di imparare qualcosa sulla complessità.

In passato però essendo stato un professionista e un imprenditore ti assicuro di aver fatto girare nel mio piccolo un po' di economia e di aver pagato un bel po' di tasse, tanto da poter essere sicuro di aver mantenuto più di qualche imbianchino (veneto o meno) e qualche affittacamere vicentino. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    299495
    Total Topics
    6625084
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy