Jump to content
Melius Club

Progressive

Jethro Tull: mix originali vs mix Steven Wilson

Recommended Posts

Progressive

Mi è venuto la curiosità di sapere quanti di voi in questo forum piacciono di più i mix originali o quelli di Steven Wilson.

In cosa ritenete sia migliore la versione originale o viceversa, per quale album in particolare avete notato maggiori differenze, insomma voglio sapere la vostra in generale.

Io le versioni in cd ma vanno bene commenti anche per i vinili.

Questi sono gli album da commentare.

This Was

Stand Up

Benefit

Aqualung

Thick As A Brick

Minstrel In The Gallery

To old To Rock 'N' Roll

Songs From The Wood

Heavy Horses

Prima di dire la vostra scrivete il mix che preferite e fate capire se state paragonando le versioni in vinile o cd.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gucce65

Aqualung: ho sia il CD che la versione Wilson e preferisco Wilson sia x dinamica che x pulizia del suono.

Minstrel in the gallery: ho solo la versione Wilson che è buona, ma non posso fare paragoni.

A passion play: ho il cd, la versione Wilson e l'omr e qui il migliore secondo me è l'omr: ha tutto, dinamica, pulizia, scena, tridimensionalità. Disco bellissimo

Songs from the wood: ho solo il cd ma lo trovo veramente ottimo, piuttosto dinamico

Thick as a brick: ho solo il cd e lo trovo piatto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Ho da poco riascoltato in parallelo il vinile in edizione originale ed il file FLAC di Steven Wilson, decisamente più pulito il file, la voce di Anderson è più realistica e l'ensemble strumentale più dettagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

In generale il remix di Wilson aggiunge pulizia alle voci e agli strumenti; i più grossi miglioramenti si vedono da Aqualung in poi, perché sicuramente "This was" e "Stand Up" sono registrati, se non ricordo male, a 4 tracce e miracoli non se ne possono fare. "Benefit" (8 tracce) va già meglio, da "Aqualung" in poi si useranno le 16 tracce ed è già un altro sentire. Non sono a casa e non posso controllare le note di copertina; sarò più preciso nei prossimi giorni. Credo che i dischi che abbiano subito minori miglioramenti nel remix di Wilson siano "Thick As A Brick" (già strepitoso nell'LP d'epoca) e "Stormwatch", che conserva il suono dismesso tipico di quel travagliatissimo, triste ma bellissimo disco (a causa della morte durante la sua lavorazione di John Glascock). Il disco più sorprendente è "Too Old To Rock 'N' Roll", a cui sembra che abbiano tolto un velo, mentre erano già buoni "Minstrel in The Gallery" e "Songs From The Wood". In generale, preferisco i mix di Wilson, sia rispetto agli LP che ai CD "primo riversamento". Sono curioso di vedere se e quando rimasterizzerà "The Broadsword and The Beast" che ha una registrazione eccezionale fin dall'LP... ci sarà da leccarsi le orecchie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Progressive Io ho tutti i dischi che hai indicato in tripla versione: LP originale, CD "primo riversamento", edizione a "libretto" di Wilson. Posso continuare, perché ho tutti i dischi dei Jethro Tull, di cui sono un fan accanito (visti anche due volte dal vivo). 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive
18 ore fa, ediate ha scritto:

In generale il remix di Wilson aggiunge pulizia alle voci e agli strument

Esatto 🙂

18 ore fa, ediate ha scritto:

Credo che i dischi che abbiano subito minori miglioramenti nel remix di Wilson siano "Thick As A Brick" (già strepitoso nell'LP d'epoca)

Anche per me l'originale di Thick As A Brick suona bene anche in versione cd.

18 ore fa, ediate ha scritto:

Il disco più sorprendente è "Too Old To Rock 'N' Roll", a cui sembra che abbiano tolto un velo, mentre erano già buoni "Minstrel in The Gallery" e "Songs From The Wood"

Si, Too Old... è migliorato parecchio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive
18 ore fa, ediate ha scritto:

(visti anche due volte dal vivo)

In che anno?

Share this post


Link to post
Share on other sites
franco fabbri

io ho praticamente tutti i remix fatti da Wilson ( dvd-audio e blu ray ) in 5.1 e sono straordinari; tutti fatti con grande professionalità, cura e gusto. li avete ascoltati? secondo me hanno una marcia in più rispetto al mix stereo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
floyder

Gli originali dei Jethro non li ho più, ma ho tutti i remix di Steven Wilson ... e la memoria è quella che è 😂😂 ... comunque i remix mi piacciono molto e non cerco altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Progressive nel 2003, al Teatro di Verdura a Palermo; formazione: Anderson, Barre, Giddings, Perry, Noyce.

poi nel 2009, al Teatro Greco di Taormina; formazione: Anderson, Barre, Perry, Goodier, O’Hara.

in entrambi i casi, per me che sono Tull-dipendente, due concerti da commuoversi fino alle lacrime.
Mi rimane il rammarico di non aver mai visto/sentito dal vivo se non in DVD quella che per me è stata la migliore formazione Tull: Anderson, Barre, Barlow, Evan,  Hammond-Hammond. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

Concordo anch'io sulla superiorità abbastanza evidente dei mix di Wilson. Teniamo anche conto che Wilson stesso deve aver acquisito negli anni un know how tale in materia da rendere i suoi ultimi mix migliori dei suoi primi lavori (vedi la versione del cinquantenario di "In the court of the Crimson King" rispetto alla sua del quarantesimo) e quindi, da qui in avanti, su quel fronte non possiamo che aspettarci frutti prelibati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia

Ma ho capito bene? Wilson ha remixato il 40th e il 50th anniversario dell'album? L'ha remixato due volte quindi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
2 ore fa, djansia ha scritto:

Ma ho capito bene? Wilson ha remixato il 40th e il 50th anniversario dell'album? L'ha remixato due volte quindi?

sembra che l'abbia migliorato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia

Eh ma santa pazienza ... l'ho comprato forse neanche due anni fa la 40th. Così mi sembra esagerato ...

Vabbè, vediamo che tirano fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
floyder

@djansia se va bene qual’é il problema, ormai ogni lustro c’è una news ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

@djansia C'è di buono che al 60° mancano altri 10 anni😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive

E pensare che stavo per prendere la 40th dei King Crimson, allora attendo.😁

Speriamo che con i Jethro Tull Wilson non faccia nuove versioni.

Il 4/11/2019 Alle 19:45, landmarq ha scritto:

C'è di buono che al 60° mancano altri 10 anni😁

 Tra 10 anni andremo su nuove masterizzazioni, tra 60th Anniversary e cavoli vari di nuovo a comprare la stessa pappa. 😂

Speriamo che Wilson non faccia nuovi remasters sui Jethro Tull.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive
Il 4/11/2019 Alle 09:56, landmarq ha scritto:

(vedi la versione del cinquantenario di "In the court of the Crimson King" rispetto alla sua del quarantesimo)

Ma è questa che sento su YT Music la nuova versione? No  perché si sente molto bene

https://music.youtube.com/watch?v=k06ljRKlmys&feature=share

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Progressive 

2 ore fa, Progressive ha scritto:

Speriamo che Wilson non faccia nuovi remasters sui Jethro Tull.

Per adesso è rivolto alle rimasterizzazioni degli album di cui, più o meno ogni anno, si celebra il 40th... seguendo l'ordine cronologico dovrebbe "toccare" ad "A"... spero proprio di no, doveva essere un album solista di Anderson poi accreditato ai Jethro, che causò l'abbandono di Barriemore Barlow, John Evan e David (oggi Dee) Palmer. Anderson si era infatti circondato di altri musicisti per fare il "suo" album, ma la Casa discografica impose che uscisse a nome dei Jethro causando il risentimento dei tre membri storici non coinvolti nel progetto. "A" non è niente di che, per cui se fossi in lui salterei direttamente a "The Broadsword And The Beast", album splendido del 1982 che contiene, tra le altre, la spettacolare "Pussy Willow".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive
15 minuti fa, ediate ha scritto:

seguendo l'ordine cronologico dovrebbe "toccare" ad "A"

Album orribile 🤮

The Broadsword and the Beast non mi fa impazzire, mi sembra ci sia un abuso del sintetizzatore eccessivo, le bonus tracks uscite con il remaster mi sono piaciute di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Progressive 

12 minuti fa, Progressive ha scritto:

The Broadsword and the Beast non mi fa impazzire

Sentilo bene, contiene almeno due-tre gemme... l'uso del sintetizzatore è figlio di quell'epoca, i Tull non potevano rimanere per sempre ancorati al suono bucolico della trilogia "Songs From The Wood", "Heavy Horses" e "Stormwatch", peraltro album stupendi. I gruppi che non si sono modernizzati sono piano piano scivolati fuori dal mercato e dal gusto del pubblico...

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Quoto quanto scritto..."A" anche a mio parere è il peggior album dei Jetrho, mentre in Broadsword sento la mancanza di Barlow, Evans e Palmer, ma è comunque un bel disco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

@Progressive Mi pare che nel titolo del file ci si riferisca a un remaster del 2004, ma non riesco a leggerlo tutto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive

Mi ero scordato di A Passion Play, preso ad un prezzo stracciato.

Non lo ascolto da parecchio.

20191106_203831-1280x960.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@Progressive Disco particolare...non è male, ma anche io lo ascolto raramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Progressive

Direi sulla falsa riga di Thick As A Brick ma a quel prezzo andava preso, lo scarto e vado di ascolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
floyder

Sono proprio un dinosauro ... I miei Jethro si fermano a TAAB, tutto il resto solo compitini fatti bene, a differenza dei primi cinque tutti di alto livello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56
3 minuti fa, floyder ha scritto:

Sono proprio un dinosauro ... I miei Jethro si fermano a TAAB,

Siamo in due! 😁

Io purtroppo solo in cd...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ginoux

@floyder Antò ti voglio bene, ma stavolta non sono d'accordo... Tutti i gruppi "dinosauri" col trascorrere degli anni '70 sono scivolati verso l'oscurità creativa... I JT secondo me sono tra i più longevi e coerenti in quanto in quasi tutti i lavori dopo TAAB si trovano delle perle preziosissime anche se sicuramente non circondate da quel fascino esplosivo degli anni d'oro... Ma questo tu lo sai e non ti devo insegnare nulla! In ogni caso fino a "The broadsword and the beast" la produzione JT è molto buona... ovviamente IMHO...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    298791
    Total Topics
    6599422
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy