Jump to content
Melius Club

syn

ESB 75LD,da restaurare...

Recommended Posts

syn

buonasera a tutti!

oggi ho acquistato su ebay le suddette casse, sono la prima serie con tutti i componenti originali...ma sono due ruderi, i componenti sono buoni,i woofer non gracchiano,i coni sono belli non presentano nessun difetto ma sono da ribordare!,la medioalta e in buono stato,i potenziometri della regolazione sono da pulire/sostituire...le ho pagate meno di 100€

il mobile e alquanto disastrato,hanno un punto dove si e leggermente aperta (probabile caduta) ma qui inizia il bello!...lunedi comincio a restaurarle.le ringiovanisco (il colore e qualcosa di orripilante!)...credo le farò legno scuro con frontale nero,peccato che non ci sono le tele di protezione,stavo pensando di chiudere i fori delle clip e di farle senza tele,studiero qualcosa per il woofer,o metto una griglia di quelle metalliche per riprendere il disegno del medio/tweeter,oppure vedro di inventarmi qualcosa.

metto una foto di come sono adesso,per i miei gusti sono orrende! anche il fatto che non hanno la medioalta speculare mi infastidisce molto esteticamente..penso che farò una modifica...

che ne pensate di questi oggetti? secondovoi sono un buon acquisto? qualcuno le possiede o le ha ascoltate sa dirmi come suonano? (verranno pilotate o dal cambridge audio a5,o dal technics su v7) scegliero quale dei due mi soddisfa di piu.. unico punto dolente e stato arruffianare la mia compagna..perche inizialmente voleva impacchettare me e le mie casse e mettermi alla porta...: )

s-l500.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
ontherun

@syn

Da quello che scrivi lavoro che ti aspetta non ti dovrebbe mancare ! 

15 hours ago, syn said:

che ne pensate di questi oggetti? secondo voi sono un buon acquisto? qualcuno le possiede o le ha ascoltate sa dirmi come suonano? 

Non conosco quel modello in particolare... posso solo dire che avessi trovata una 2^ serie (quella riveduta da Giussani) sarebbe stato preferibile. 

Sono un buon acquisto ? Dipende, se riesci a fare tutto tu, probabilmente sì... sul mercato esemplari in buone/ottime condizioni si trovano intorno ai 300€. Nel tuo caso la maggiore variabile nei costi ma anche nel risultato finale è quella relativa al mobile... un conto è provvedere da sé un altro doversi affidare ad un artigiano (di professione). Ben inteso che i lavori da fare sulla componentistica siano circoscritti a quello riportato... nel caso ci fosse da metter mano anche sull'unità UMA allora le cose potrebbero cambiare e non solo per i costi; sei sicuro che funzionino perfettamente... le hai già testate ? 

Un'ultima cosa, io non mi imbarcherei nel renderle simmetriche... non ne vale la pena. 

Riguardo a applicare una griglia al woofer sono perfettamente d'accordo, quella serie di ESB per me è nata per essere tenuta con i componenti in vista... mai vista una con le griglie in sede... quasi mi chiedo se venivano fornite. Però io non vernicerei di nero il frontale e cercherei di tenere la tonalità del legno originale... si perderebbe il contrasto con i driver, totalmente o anche solo in parte, svalorizzandone il loro lato estetico... 

Buon lavoro dunque 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
syn

@ontherun ciao,le unita uma le ho testate e funzionano,oltretutto a guardarle si vede che sono belle le cupoline,e fortunatamente sono protette da griglie...

il mobile e messo piuttorsto male,e andrebbe reimpellacciato.

adesso vedrò intanto di procurarmi le sospensioni x i woofer,e dopo averle testate a fondo con il mio impianto,decidero se sistemarle mantenendo l'originalita per poi rivenderle,oppure tenermele io,e facendole esteticamente a mio gusto.

tutti i lavori li faccio io,sia mobile sia la sospensione dei woofer,e l eventuale sostituzione condensatori del crossower.per me e un passatempo/divertimento,e la scelta di aver acquistato questo modello cosi rudere e stata mirata!,se le avessi acquistate tenute bene,non avrei avuto il coraggio di metterci mani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

facendo le cose da se, potrebbero rivelarsi un ottimo acquisto.

primo lavoro ovviamente le ribordature che non credo sia un lavoro complesso (anni fa ribordai dei peerless che avevo in macchina, facile) poi i mobili. secondo me si fa prima a rifarli di sana pianta, con una bella finitura in legno naturale (quello venduto a metri, che si incolla col vinavil). ovviamente in speculare.

non so se c'e' l'olio nel tw, all'epoca usava. nel caso sostituire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
syn

@gian62xx ciao,grazie dei consigli.

diciamo che restaurare il mobile e la cosa che mi appassiona di piu! rifarle da capo mi costerebbe sicuramente meno tempo,ma per passione preferisco riprenderle e sistemarle...l anno scorso ho sistemato una coppia di chario che non le voleva nemmeno l'isola ecologia!

con queste voglio superarmi!

sto cercando nei vari store un impiallacciatura che mi aggradi,voglio farle frontale nero,e i lati impiallacciati..ma prima provo a riprendere l impiallacciatura originale carteggiandola e scurendola..per poi finirle con gommalacca...

questi diffurosi sono rimasti per anni e anni in una soffitta,difatti i bordi dei woofer sono come liquefatti!,ma fortunatamente l'uma e apposto persino i fusibili originali sono apposto...l unica pecca e che una delle due deve essere caduta,difatti ha un angolo in alto che si e come staccato..vedro come ripararlo:allego foto I CONSIGLI SONO SEMPRE BEN ACCETTI!

crepa.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

adesso e' legno o rivestimento "plastica adesiva" ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
syn

@gian62xx ciao,il rivestimento e classico impiallaccio (legno) i mobili sono in truciolare da 20mm

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

 i woofer non credo siano un problema.

Per il mobile cercherei di togliere l'impiallaccio nella zona danneggiata (o sollevarlo quanto basta) dare abbondante colla vinilica nelle fessure quindi mettere il mobile in squadra (morsetti) avvitare viti da legno a scomparsa (testa a "c" magari facendo dei piccoli inviti) quindi ricoprire con limpiallaccio

Poi prenderei la cassa danneggiata e tolto il woofer dare all'interno una passata con bostik o altro collante sugli spigoli in modo da tappare piccole fessurazioni non visibili o residue

Questo dovrebbe garantire un buon risultato

Volendo fare i fini bisognerebbe cercare di rimuovere almeno una parete e quindi verificare che sia tutto a posto quindi reincollare ma e' un lavoraccio e potrebbe non valerne la pena.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

Volendo fare i fini bisognerebbe cercare i pannelli perpendicolari tra di loro, beccare quelli che non lo sono (dalla foto potrebbe essere quello verticale)

 staccarli/i  e quindi riposizionarli o (se troppo danneggiato/i) rifarli. Proverei prima la soluzione "semplice" di incollaggio , fissaggio con viti e stuccature interne a colla

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo
4 ore fa, stefanino ha scritto:

Proverei prima la soluzione "semplice" di incollaggio , fissaggio con viti e stuccature interne a colla

Esattamente quanto farei. Magari incollando bene e fissando con più viti a scomparsa non  ci sarà neanche bisogno di morsetti 

18 ore fa, stefanino ha scritto:

dare all'interno una passata con bostik o altro collante sugli spigoli in modo da tappare piccole fessurazioni

Non sarebbe meglio un sigillante tipo quelli della Prochimica  che trovo straordinari ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
4 ore fa, maximo ha scritto:

Esattamente quanto farei. Magari incollando bene e fissando con più viti a scomparsa non  ci sarà neanche bisogno di morsetti 

Si certo se fai in modo che sul pannello laterale ci siano dei fori passanti dove la vite passi senza attriti,  quando vai con le viti semplicemente avvitando i pannelli si uniscono (ovviamente devi tirare le viti a rotazione in modo che il tutto vada in posizione correttamente)

Viti da legno testa conica da 4,5 mm x 50 di lunghezza. Nel metti una ogni 5cm e sei a posto

Ovviamente devi dare una svasata al legno

Se l'impiallaccio resta dove e' (quindi non lo rimuovi, operazione effettivamente non banale) fai una svasatura un po' abbondante in modo che la viti anneghi bene poi stucchi con pasta di legno , passi carta vetrata e poi vai di mordente/lucido per sistemare il tutto

4 ore fa, maximo ha scritto:

Non sarebbe meglio un sigillante tipo quelli della Prochimica  che trovo straordinari ??

 un materiale che non diventi secco e abbia una buona presa su legno va bene.

Negli anni 70-80 si usava il bostik classico (quello color ambra) ma sono convinto che possano andare benissimo anche altri prodotti

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

Da quello che vedo io sono Giussani perché il woofer non ha distintivi come le 100LD di questa discussione dove troverai info utili

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

Anche io sono intervenuto per quattro telaini sulle DCM 2010 e BOZAK in foto

con questo risultato finale spendendo solo 13 euro per due tele della CIARE come vedi in foto e non mi sono impegnato sul lato estetico ma per come suonano essendo del tutto originali

2064732270_base06.thumb.PNG.6441cacecc0d3728338c8a20992e5c51.PNG

esb_2010.PNG

telai 1.PNG

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Incolla le fessurazione pressando bene, scartavetri, reimpiallacci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
syn

ciao a tutti grazie dei preziosi consigli!

Il 14/11/2019 Alle 20:10, farina1 ha scritto:

Da quello che vedo io sono Giussani perché il woofer non ha distintivi come le 100LD di questa discussione dove troverai info utili

probabilmente hai ragione,ho visto in rete la prima serie ed e differente da queste qui.

.

il mobile in questione dall interno e perfetto,ma non riesco a capire come cavolo si sia aperta nell angolo in quel modo,anche controllando le misure l altoparlante non risulta fuori squadro...

per l' impiallaccio volevo provare ad asportare un po' di materiale,per poi passargli sopra uno scurente per legno per poi ridargli il lucido alla fine,come ho fatto con le chario,l unica differenza e che le chario sono in legno vero i due lati il sopra e il sotto,mentre il pannello frontale e posteriore in truciolato.

queste qui invece tutto legnaccio ricoperto.

.

ieri le ho prese in mano ed ho cominciato a carteggiarle sperando che almeno i segni riesco a eliminarli o almeno a renderli meno visibili possibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
syn

ragazzi date un occhio al crossover,la parte dove ho evidenziato,sembra che qualcosa si stia sfarinando,quelle due (resistenze?) e come se si stessero dissolvendo.. e normale? conviee cambiarle?

esb_ld_75.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
smile

Normale o meno, cambiarle costa meno di quattro soldi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

Sono del parere che se funzionano non conviene toccare niente a meno che tu abbia un orecchio cosi fine (non è il mio caso) ma una volta aperte intervienici in maniera decisa senza badare se spendi trenta d euro o cinquanta perché te le ritrovi e sono della serie Giussani 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Guarda un po' ne ho messe a posto una coppia la settimana scorsa. 

Suonano abbastanza male sicuro che valga la pena l'impegno? 

IMG_20191204_174054.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
smile
32 minuti fa, dufay ha scritto:

Suonano abbastanza male

Non sono certamente progettate per lavorare in quella posizione, poi qui siamo in VINTAGE e non in MASSIMISISTEMI...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297570
    Total Topics
    6552443
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy