Jump to content
Melius Club

ifer

cronaca e costume Giacca e cravatta

Recommended Posts

spersanti276

@minotaurus Tu quoque?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio

Nella mia azienda, AD e CTO vestono jeans, camicia e scarpe da tennis. 

Tutto il gregge pare essersi allineato, io lo ero già. 

In generale l'eleganza di una persona la fa il fisico, il portamento, il modo di fare e di parlare.

Un cialtrone fuffarolo e sgraziato non è presentabile neanche se indossa alta sartoria. Il problema è che non tutti hanno l'empatia e l'olfatto giusto per annusare chi hanno davanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
32 minuti fa, Bizio ha scritto:

Tutto il gregge pare essersi allineato

Ecco questa è la cosa triste.

Uno dovrebbe vestirsi come si sente di fare, non "come qualcun altro".

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

@Tiggy 

E già, l'uomo di classe non suda mai 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo
14 ore fa, Oste onesto ha scritto:

..se te ne accorgi in ufficio vuol dire che l'abbinamento non è poi così male (ad es. Giacca del completo blu usata come blazer su pantaloni grigi).

Si, vabbé, ma la giacca blu usata su pantaloni grigi è di una tristezza infinita... Così come il dolce vita alla Garattini sempre indossato sotto la giacca 😩

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
2 ore fa, Bizio ha scritto:

In generale l'eleganza di una persona la fa il fisico, il portamento, il modo di fare e di parlare.

Vero in parte. Andreotti era molto elegante anche senza fisico e anzi una persona non in perfetto peso grande giovamento trae da giacca e completi di sartoria.

Allo stesso modo una cosa esatta o sensata detta da uno vestito molto bene ha un peso diverso perche’ evoca successo professionale.

ovviamente chi dice fesserie non viene riscattato da un ottimo completo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

Ok, ma nella vita reale, quanti uomini, per non parlare di donne, sono davvero vestiti con eleganza? La mia stima si aggira sul 10-15 % al massimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Se tutti fossero vestiti secondo i personali criteri della "eleganza", prenderemmo a selezionare tra loro dei nuovi "eleganti", altrimenti l'effetto sarebbe quello della giacchetta maoista di massa.  Si tratta di un criterio soggettivo che complessivamente si attiene ad una distribuzione pseudo-paretiana 80-20,  il mantenimento di questa distrubizione è utile anche per mantenere vivo il price-gap e quindi il valore aggiunto dei prodotti d'abbigliamento. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

@Martin 

Terapia tapioca, sbiliguda o scappellamento a destra ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
4 minuti fa, maximo ha scritto:

Terapia tapioca, sbiliguda o scappellamento a destra ?

Si tratta semplicemente di mutare il paradigma della narrazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
1 ora fa, mozarteum ha scritto:

una cosa esatta o sensata detta da uno vestito molto bene ha un peso diverso perche’ evoca successo professionale

in ambito industriale si bada al sodo

l'abito non influisce anzi insospettisce al pari di un biglietto da visita con titoli roboanti 

(in italia di PIVA single man show con biglietto da visita tipo "presidente"o "direttore genereale" ce ne sono troppe e anche  su linkedin c'e da ammazzarsi dalle risate"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiggy

@maximo suda molto, ma in luoghi deputati a questo, tipicamente palestra o campo sportivo. Per il restante tempo lavorativo, soprattutto d'estate, diciamo che non si agita, si muove con mezzi accoglienti e dotati di aria condizionata, se in auto propria gode di parcheggio prossimo ai luoghi che frequenta, occupa uffici climatizzati, riduce al minimo gli spostamenti esposti alla calura estiva, ha un amor proprio che gli consente di limitare il fiatone da sovrappeso e le mani sudaticce.

Poi l'imprevisto può sempre capitare, ma si gestisce: in altri tempi, tenevo stabilmente in ufficio una camicia azzurra e una cravatta "neutra" per ogni evenienza

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

@Tiggy 

Praticamente, una vita di cacca 🤣 Mancano soltanto maggiordomo, autista e servitù 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
18 minuti fa, stefanino ha scritto:

in ambito industriale si bada al sodo

Dove lavoro io, l'esibizione vestiaria dei subfornitori ribassisti è inversamente proporzionale alla loro qualità. I peggiori sono quelli che, quando vai a prenderli all'ingresso, li trovi che stanno broccolando la receptionist. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bombolink
2 hours ago, mozarteum said:

Allo stesso modo una cosa esatta o sensata detta da uno vestito molto bene ha un peso diverso perche’ evoca successo professionale

Ma sta cosa la pensi veramente ?

No perché oggi come oggi anche uno spacciatore ha i soldi per vestire Brioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tiggy

@maximo ma vaaa! Sono una persona semplicissima che ha comprato la sua prima cravatta per la laurea, ma se il contesto richiede eleganza ritengo si debba interpretarla al meglio. Alla fine stiamo parlando di un taxi o un parcheggio aziendale, di farsi portare il pranzo o muoversi solo in posti limitrofi all'ufficio, di evitare di presentarsi con una camicia sgualcita o una cravatta macchiata. E solo per situazioni in cui devi interagire con altre persone: il resto del tempo ognuno si comporta come meglio crede. Personalmente - per contrasto - maggiore era l'eleganza che tenevo in ufficio, maggiore le libertà che mi prendevo fuori. Di recente l'anima punk ha preso il sopravvento

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto
22 ore fa, Savgal ha scritto:

Una premessa fondamentale, l'abito fa il monaco.

L'abito non fa il monaco...lo fa sembrare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge

Il che vale il 70% per chi non pesa persone per mestiere

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

@Tiggy 

C'è chi sostiene che:

2 ore fa, Martin ha scritto:

Se tutti fossero vestiti secondo i personali criteri della "eleganza", prenderemmo a selezionare tra loro dei nuovi "eleganti", altrimenti l'effetto sarebbe quello della giacchetta maoista di massa.  Si tratta di un criterio soggettivo

Credo anch'io che purtroppo, come spesso accade anche in altri ambiti, sia un criterio soggettivo...Così come pensare di poter interpretare l'eleganza al meglio. Al meglio di che, poi ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabio Cottatellucci

@maximo Esistono regole codificate da centocinquant'anni. Meno te ne allontani, meno sbagli.

La capacità di interpretare (non dirazzare) si acquisisce in lustri di abbigliamento codificato 🙂 .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Nella stagione  invernale   abito completo  a tinta unita blu , marrone   o  grigio   con  lupetto   seta e cashmere.  monocolore  ( fondamentale abbinare il colore e tonalita' del lupetto.)   Nella stagione estiva abito completo  a tinta unita   blu, marrone o   grigio  con  camicia   esclusivamente bianca   ( non iron ... non si sciupa dopo  mezz'ora in auto)  .    Cravatte  archiviate  da decenni .      Stop.    (Less is more) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
2 ore fa, Martin ha scritto:

peggiori sono quelli che, quando vai a prenderli all'ingresso, li trovi che stanno broccolando la receptionist. 

Dipende anche da come è la receptionist.

Se è come quella dell'azienda dove lavoravo anni fa, neanche un reduce da sei mesi nei campi di battaglia iracheni si azzarderebbe a...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oste onesto

@maximo ...blazer blu e pantaloni grigi sono un super classico versatile e senza tempo...le allegre camicie awaiane e i jeans stracciati li lascio volentieri ad altri.

5 ore fa, maximo ha scritto:

la giacca blu usata su pantaloni grigi è di una tristezza infinita.

Ti dirò che in inverno, ogni tanto per cambiare look uso anche i dolcevita sotto le giacche in tweed..ed è una goduria, peccato che i nostri inverni sono sempre più caldi!!😉😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

Leggendo di questi dress code aziendali e di greggi che seguono i capibranco, mi viene da riflettere su quanto ci avesse visto bene Paolo Villaggio nel suo Fantozzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo
1 minuto fa, Oste onesto ha scritto:

...blazer blu e pantaloni grigi sono un super classico versatile e senza tempo...le allegre camicie awaiane e i jeans stracciati li lascio volentieri ad altri.

Non esistono soltanto queste due estreme possibilità...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
4 minuti fa, lufranz ha scritto:

Dipende anche da come è la receptionist.

Questa era stata selezionata per phisique-du-role,  titoli ed esami... ma non puoi farti beccare dal committente mentre la implori di darti l'amicizia su FB. Anche perché ha 30 anni abbondanti di meno...🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
4 minuti fa, °Guru° ha scritto:

quanto ci avesse visto bene Paolo Villaggio nel suo Fantozzi

prova anche a leggere "piano meccanico" di Kurt Vonnegut...

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3
2 hours ago, Tiggy said:

Poi l'imprevisto può sempre capitare, ma si gestisce: in altri tempi, tenevo stabilmente in ufficio una camicia azzurra e una cravatta "neutra" per ogni evenienza

ed anche ago, filo, spille di sicurezza, qualche bottone di riserva. Stesso kit in auto + calzini e mutande, pantofole, dentifricio/spazzolino, rasoio elettrico. Pronto a partire di corsa e sopravvivere almeno una notte in trasferta. 

16 minutes ago, lufranz said:

Se è come quella dell'azienda dove lavoravo anni fa, neanche un reduce da sei mesi nei campi di battaglia iracheni si azzarderebbe a...

maronna... ti faceva passare la voglia di arrivare in ufficio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo
2 minuti fa, qzndq3 ha scritto:
3 ore fa, Tiggy ha scritto:

Poi l'imprevisto può sempre capitare, ma si gestisce: in altri tempi, tenevo stabilmente in ufficio una camicia azzurra e una cravatta "neutra" per ogni evenienza

ed anche ago, filo, spille di sicurezza, qualche bottone di riserva. Stesso kit in auto + calzini e mutande, pantofole, dentifricio/spazzolino, rasoio elettrico. Pronto a partire di corsa e sopravvivere almeno una notte in trasferta. 

Spero si stia scherzando 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296855
    Total Topics
    6522009
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy