Jump to content
Melius Club

karnak

Melco N100

Recommended Posts

karnak

https://www.melco-audio.com/products/n100/

Bell' unità NAS. Mi è piaciuta la modularità che questo sistema permette : l'N100 è una sorgente espandibile, sia come archiviazione che come lettura. Cosa non da poco.

Bello l'ingresso di rete doppio, uno allo streamer e l' altro alla rete, separati. Mi piace, ne parlano bene tutte le recensioni e tutti parlano di miglioramenti udibili. L'esborso non è poco, se consideriamo che è  poco più che un NAS, ma ti riconcilia con qualunque pugnetta audio relativa all' hw dello storage.

2.100 Euro il listino, magari uno street price un po scontato, ma non troppo, come è tradizione Hi Fi United. 

Non mi dispiace : voi che dite?

image.png

image-1.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

Credo sia una macchina da Musica e che ancora pochi pensano possa essere tale essendo "comunque" un NAS/SERVER.
Ogni Innuos (per dire) ha LAN/PLAYER (streamer) con 2 porte Ethernet come questo.

Segnalo per completezza che ci "devi" aggiungere l'alimentazione sua perché prendere (spendere) 2mila per questa bellissima macchina (da Musica) e poi connetterla con lo switch power supply da "5 euri"... embè... anche no.

P.S. Se ho scritto "macchina da Musica" è perché le mie orecchie questo hanno "riferito" al cervello che insisteva a dire è un NAS come quello che avevi già prima.
(ZEN Mk3 di Innuos)

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

Ma con un NAS da 2TB, un appassionato di musica che ambisce a discografie di una certa dimensione, che ci fa? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

@milani_elek      Ciao. Credo anche io che utilizzare un NAS che nasce per l' audio qualche vantaggio lo debba portare rispetto ad uno informatico puro. Quello che riferiscono le recensioni in maniera unanime è un silenzio di fondo maggiore che permette una maggiore micro dinamica e un maggiore coinvolgimento emotivo nell' ascolto rispetto ad un HD "normale".Sarei curioso di sentire qualche tua impressione approfondita sull'N100 dal momento che, da quanto ho capito, hai avuto modo di confrontarla con altri sistemi di archiviazione.

 L'espandibilità, per rispondere a @naim, in caso di musicoteche particolarmente voluminose, è garantita da una delle due USB posteriori : una può andare direttamente ad un DAC se si decide di utilizzarlo come streamer di rete ( ha già la predisposizione a Quobuz, Tidal, eccetera , nonchè la sua app dedicata per controllare il tutto ), all' altra si possono collegare in cascata degli altri E100, che sono degli storage veri e propri da tre TB ciascuno https://www.melco-audio.com/products/e100/

image.jpg

Mi piace anche la possibilità di collegare la sua meccanica di ripping dedicata che si può utilizzare anche come lettore :

image-1.jpg

https://www.melco-audio.com/products/d100/

Anche questa, sempre stando a quello che si legge, fornisce prestazioni superiori sia nella "liquefazione" dei propri cd che in fase di lettura semplice dei dischetti.

Certo, questo più quello più quell'altro, portano l'esborso complessivo a più di 4 mila Euro di listino, ma la modularità permette di diluire la spesa man mano che se ne presenta l esigenza e l'esborso, se lo paragoniamo ad una tradizionale meccanica di lettura di buon livello da abbinare ad un convertitore separato, non è poi così fantascientifico.

L'ho ordinato ieri e, almeno questo visto che il T2 lo sto ancora aspettando, dovrebbe arrivare tra domani e Lunedì : lo scopo, non avendo mai investito così tanto in un setup di liquida, dato che oramai da qualche anno è diventata la sorgente principale che uso, è di creare il giusto contorno per il Lumin : sono curioso di ascoltare il risultato del sistema nel suo insieme.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
13 ore fa, milani_elek ha scritto:

Segnalo per completezza che ci "devi" aggiungere l'alimentazione sua perché prendere (spendere) 2mila per questa bellissima macchina (da Musica) e poi connetterla con lo switch power supply da "5 euri"... embè... anche no.

Ho letto dell'alimentazione tramite Sbooster e, anche lì, parlano di miglioramenti tangibili : l'investimento non è eccessivo ( se non ho letto male, circa 300 Euro ) ed effettivamente anche io su altri apparecchi ho sempre rilevato migliorie curando l' alimentazione : @milani_elek, anche qui ti chiedo, se ne hai voglia, di raccontare le tue impressioni. Inoltre, se posso chiederlo, dove hai acquistato l'alimentatore esterno e che modello hai preso. Grazie mille a prescindere se potrai rispondere o meno.

Scusami Luca, ho riletto adesso il tuo 3ead dello Zen, avevo frainteso pensando avessi anche tu il Melco N100. La vecchiaia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

@karnak ..infatti caro.
Questa "macchina da Musica" io l'avevo messa nel "mio carrello" ma poi, ho dovuto lasciare stare per esigenze di... cassa.
Ho quindi optato per la soluzione Innuos (c'è un mio thread apposito) che è la stessa cosa nel senso che abbiamo il "SERVER con HDD" ma in unico telaio e che è alimentato a 220V.

Innuos ha un catalogo che -mi ripeto- "scende più in basso" e nello stesso device offre anche il CDR (Teac tra l'altro).

Significa alla fine che sebbene lo ZEN Mk3 per esempio non è "a livello" di questo Melco (dovresti penso scegliere lo ZENITH e forse ancora più su... e poi ci sono le versioni SSD che comunque vanno "meglio" a detta di chi...e infatti siccome stiamo a parlare di componenti informatici, sono sicuro al 100% che tra un anno o due al massimo tutti offriranno SOLAMENTE SERVER con SSD che stanno rimpiazzando gli HDD facendoli a breve scomparire dal mercato) abbiamo una configurazione "simile": 2 porte Ethernet, una per lo STREAMER, l'altra per il ROUTER.

...

Quindi da me nessun "sbooster" (c'è di meglio!) e, siccome poi mi avanzava l'ho usato e lo uso per il ROUTER/MODEM (Fritzbox).
Complimenti comunque per l'acquisto e sappi che per dirne un'altra c'è anche ANTIPODES AUDIO che probabilmente alza ancora l'asticella.
Vedrai che sentirai molto ma molto bene e tante differenze, proprio quelle che hai citato con quei aggettivi: io li ho notati immediatamente (anche con stupore devo dire!) e per questo ho chiamato un caro amico audiofilo che me le ha confermate.
E calcola che avevo un NAS fatto "bene", un QNAP fanless alimentato appunto con Sbooster.

Attenzione: tieni presente che dei "piedoni" sotto 'ste macchine servono tanto!
Attenzione: lo switch alimentato "bene" serve tanto!
Attenzione: cavi Ethernet "buoni" servono tanto!
Attenzione: il ripping fatto dalla maccina da Musica è "differente" da quello che hai fatto precedentemente e... "suona" anche lui!
Attenzione: in Melco hanno fatto la sua alimentazione? No way out... in queste macchine ciò che li fa' migliorare e di molto è l'alimentazione, non altro!
(Innuos -che ho imparato a conoscere anche grazie all'ottimo supporto tecnico che risponde a ogni tua richiesta anche banale...- mi ha mostrato che in sostanza il modello "base" dallo "Statement" (da mille a dodicimila euro è circa da considerarsi il... gap) cambia al 80% nell'alimentazione, il resto... siamo lì.

Facci sapere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
13 minuti fa, milani_elek ha scritto:

Quindi da me nessun "sbooster" (c'è di meglio!)

Mi dai qualche dritta ?

13 minuti fa, milani_elek ha scritto:

Attenzione: tieni presente che dei "piedoni" sotto 'ste macchine servono tanto!
Attenzione: lo switch alimentato "bene" serve tanto!
Attenzione: cavi Ethernet "buoni" servono tanto!
Attenzione: il ripping fatto dalla maccina da Musica è "differente" da quello che hai fatto precedentemente e... "suona" anche lui!
Attenzione: in Melco hanno fatto la sua alimentazione? No way out... in queste macchine ciò che li fa' migliorare e di molto è l'alimentazione, non altro!

Nell'ordine :

Non avendo più un tavolino specializzato per l' audio, il fine tuning riguarderà proprio la parte disaccoppiamento.

Lo switch lo evito : arrivo dal router nella porta dedicata ed esco verso il Lumin .

Cavi : sì, sto cercando un cavo Supra in matassa da 30 mt ad un prezzo decente per andare dal router direttamente al Melco.

Ripping : già messo in conto, quando in futuro acquisterò il D100, di dover riparo nuovamente i miei cd : sarà occasione per riascoltarli nel nuovo setup.

Non c'è alimentazione separata per l'N100 : mi pare che il vecchio N10 avesse qualcosa del genere. Per l' attuale ho visto solo Sbooster.

Non mancherò di darvi qualche impressione non appena si degneranno di spedirmi il T2 che, ad oggi, risulta non pervenuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
3 ore fa, karnak ha scritto:

in caso di musicoteche particolarmente voluminose, è garantita da una delle due USB posteriori : una può andare direttamente ad un DAC se si decide di utilizzarlo come streamer di rete ( ha già la predisposizione a Quobuz, Tidal, eccetera , nonchè la sua app dedicata per controllare il tutto ), all' altra si possono collegare in cascata degli altri E100, che sono degli storage veri e propri da tre TB ciascuno

Mi dirai che dispongo di una memoria esagerata, ma in ogni caso, per pareggiare la mia attuale capacità: NAS Qnap 6TB x 5 baie (in Raid 5), mi occorrerebbero un N100 e sette E100, sarebbe un po' impegnativo 🙂; che poi, nella mia configurazione, se si rompesse un disco non perdo nulla (Raid), mentre con una configurazione Melco, non so.    

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

No, allora sicuramente l'N100 non fa per te. Tanto siamo tutti alla ricerca di una configurazione ideale e tutti, bene o male, sperimentiamo qualcosa. Poi, questi 3ead, servono per condividere esperienze, da parte mia nessuna pretesa di pensare che Melco o qualunque altra cosa possa essere una strada buona per tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek
1 ora fa, karnak ha scritto:

Mi dai qualche dritta ?

Qua nel nostro forum c'è mi pare @ktm 15 che ha una discreta esperienza...

1 ora fa, karnak ha scritto:

Lo switch lo evito : arrivo dal router nella porta dedicata ed esco verso il Lumin .

Sbagli e di grosso! Almeno a che non hai un ROUTER come mi pare SoTM e forse dCS stanno preparando... avrai un accozzaglia di componenti come tutti noi. (Io arrivo al mio LUMIN proprio dopo aver "ascoltato" e messo in mezzo... uno SWITCH da 19 euri (CISCO) che poi ho fatto "elaborare" (più che altro nell'alimentazione) con una spesa non esagerata ma... considera che dCS e SoTM già ci sono... e poi anche MELCO (S10)?
Fatti qualche ricerca.

1 ora fa, karnak ha scritto:

Non c'è alimentazione separata per l'N100

Ma strano! Quasi non ci credo... controlla bene. (Se così non fosse ma non credo... allora Melco mi perde punti!)

Share this post


Link to post
Share on other sites
adriatico

quasi quasi mi metto a rivestire e rimarchiare NAS e streamers.

Li faccio con cabinet in radica e olio di serpente in bolla sigillata e chiusa in colata di ambra

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

@adriatico Inizia a "spiegarci" questo SWITCH qua e perché è una ciofeca. Continua poi a dirci che hai provato e confrontato questi apparecchi in e con un impianto che non sia qualcosa di simile a Bose e Cambridge, con il massimo rispetto che ho per i marchi citati a caso...
Poi, semmai potrei comprendere l'utilità di post come quello che hai scritto  e che lasciano il tempo a... vabbè dai. Triste.

Ecco:

https://www.melco-audio-masters.com/uploads/1/0/1/5/101505220/mel_2073_s100_a4_2pp_info_sheet_v3.pdf

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

@milani_elek A proposito di questo switch: ho letto nel pdf ''There are four 100Mb RJ45 ports – these provide the best audio quality'', che tu sappia, c'è una ragione tecnica particolare per cui le 4 porte che supportano solo 100 Mbps sono più indicate per l'audio? Io ho un ''semplice'' Zyxel GS1100 con 16 porte, ma sono tutte 1000 Mbps. Ho chiesto ad amici che hanno un laboratorio che ripara materiale informatico, ma dal loro punto di vista l'hanno letto come un limite (ma solo distanti dal mondo audio). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

@naim Guarda, se ci addentriamo in tecnicismi che certamente non rifiuto incondizionatamente ma ora e qui non ho tempo e voglia di intavolare a discussione e, probabilmente nemmeno la padronanza che servirebbe, il mio semplice consiglio è quello di comperarsi un CISCO da "20 euri" (alle volte... si trova ..) con il suo "schifoso" switching e inserirlo dopo il MODEM/ROUTER, qualunque esso sia.
Intanto potrebbe confermare che sebbene gli informatici che rispetto nella maniera assoluta per il loro lavoro pur rimanendo nella ragione tecnica ... non possono capire (senza un impianto "audiophile") come mai si sente "meglio" mettendo un cavo USB da 100 euri e magari con un iFI audio per trattarla la USB, quel cavo che usato per il mouse... ebbene... fa muovere e bene comunque -il puntatore- e come con l'originale da 1,99 euro. Intanto.

Poi... faresti con poca spesa un esperimento nel tuo sistema. Empirico? E va bene, ma "prove" non servono se le orecchie sono soddisfatte. Al limite lo rimandi indietro e ci dirai che da te... serve a nulla.

https://www.amazon.it/dp/B000BC7QMM/?coliid=I1L542FDZ77N8&colid=1EAHTI8QWCV70&psc=1

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

@milani_elek Ma uno switch normale, anche meglio di quello che mi hai suggerito, ce l'ho già. La mia curiosità, tra l'altro non polemica, era quella di capire perché si fosse scelto di utilizzare per l' S100, quattro porte a bassa velocità che potrebbero anche essere considerate obsolete, ma ci sarà sicuramente una ragione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

@naim  ...e bhè, mi spiace io non ti posso aiutare; tra l'altro mi pare un device appena uscito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
8 ore fa, milani_elek ha scritto:

Ma strano! Quasi non ci credo... controlla bene. (Se così non fosse ma non credo... allora Melco mi perde punti!)

Il trasformatori 12v è esterno, ma non ha alimentazione separata in un case come l'N10 :

https://www.melco-audio.com/products/n10/

image.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
8 ore fa, milani_elek ha scritto:

Sbagli e di grosso! Almeno a che non hai un ROUTER come mi pare SoTM e forse dCS stanno preparando... avrai un accozzaglia di componenti come tutti noi.

No, ho un router TIM fibra normalissimo : quindi dici che l'interposizione di uno switch è consigliata? E' come se ripulisse il segnale ulteriormente, lo filtrasse in qualche modo? Pensavo, forse erroneamente, che la doppia porta mi isolasse. Devo fare qualche prova : finché non si sblocca il Lumin, mi tocca aspettare. Intanto, tornando IT, l'N100 mi ha ispirato, mi è sembrata una buona sorgente per un setup di liquida un po più curato e, spero, emozionante. Bisogna provare e affinare , purtroppo non c'è altra strada. Certo, esperienze e pareri aiutano e io ti ringrazio sia per le indicazioni che per le premonizioni 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek
12 minuti fa, karnak ha scritto:

No, ho un router TIM fibra normalissimo :

Ecchello là. Spazzatura.

Vai di CISCO e fai delle prove. (SWITCH)

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

Luca, ti riporto quanto AS dice nella presentazione dello switch audiophile S100 :

"l'S100 risultante risolve quei problemi di qualità del suono fastidiosi. Fondamentalmente, mentre l'S100 è chiaramente adatto ai proprietari di Melco che utilizzano la porta PLAYER Ethernet, la differenza che un S100 può apportare ai sistemi non Melco è piuttosto sorprendente, soprattutto per il traffico intenso creato in un ambiente Roon, nonché per i servizi di streaming come TIDAL e Qobuz, dove i dati sono stati seriamente compromessi nel suo viaggio dai server distanti alla casa dell'utente."

Fondamentalmente, da quello che capisco, lo switch è utile su tutti i sistemi di musica liquida e, in particolare modo, su quelli non Melco che generalmente non sono dotati di una doppia porta Ethernet dedicata una allo streamer e l'altra al cavo che arriva dal router. Conferma, in buona sostanza, quel' effetto filtro di cui parli : probabilmente le migliorie maggiori le hai su sistemi derivati da IT e meno su sistemi liquidi specifici per l' hifi, ma tutto suona anche qui, come vai ripetendo spesso. Ho paura che tu abbia ragione : pensavo di semplificare e invece...

18 ore fa, milani_elek ha scritto:

avrai un accozzaglia di componenti come tutti noi.

N100 (preso)

D100 (in lista)

S100 (a questo punto in lista anche lo switch)

E100 ( prima o poi i 2TB dell' N100 mi staranno stretti ed è da mettere in preventivo l'espansione di 3TB)

Certo che se guardo il costo totale di questo setup (2000+1000+2000+1000), pur considerando che ho arrotondato i prezzi, ma mancano per esempio i cavi Ethernet di qualità o i sistemi antivibrazione o di alimentazione esterna per le elettroniche Melco, sto sistema di liquida comincia a costare qualche Euro. C'è ancora da aggiungere il costo del Lumin, ovviamente. Almeno son belli da vedere, puoi diluire la spesa e, alla fine, potrebbe valerne la pena per avere un sistema sorgente di livello interessante. Vediamo cosa ne viene fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ipoci
On 11/6/2019 at 6:47 PM, karnak said:

Non mi dispiace : voi che dite?

Che è ora di analizzare i sistemi audio di derivazione "informatica" a partire dal software e poi magari soffermarsi sull'hardware ... ovvero:

.

- Architettura software utilizzata (quale distro linux? sotto quale licenza? moduli?)

- Procedure di aggiornamento delle componenti software (drivers compresi)

- Disponibilità API per accesso "open" da sistemi esterni?

- Qualità della documentazione sul software?

- Componentistica utilizzata di ricambio reperibile sul mercato o custom?

.

Non sto parlando di Melco in particolare ma di una pletora di apparecchi INFORMATICI che si pongono sul mercato come se fossero una meccanica di lettura CD.

Mi spiace ma non è così. La CD-Pro2 me l'ha garantita Philips per 20 anni ... ed i ricambi anche per 30, ed intorno alla meccanica c'erano quattro motorini e dieci componenti discreti.

.

Un sistema informatico ha decine di elementi che cambiano alla velocità della luce e gli utenti dovrebbero abituarsi a chiedere determinate caratteristiche.

.

Un cordiale saluto, Massimiliano

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

@ipoci Ottimo intervento; da segnalare che a oggi ricevo e vedo ricevere aggiornamenti (firmware) senza problemi e gratis per device usciti da circa 5 anni.

Le meccaniche (ormai quasi inesistenti e solo relegate a fare il ripping) sono Teac nella stragrande maggioranza dei casi, meccaniche "oneste" che sono nel mercato da almeno 15 anni e scorte ce ne sono non tante... di più.

Certo... poi... LUMIN per non dire INNUOS o AURENDER... non sono McIntosh... QUAD... MUSICAL FIDELITY... TANNOY... AUDIO RESEARCH per fare qualche storico nome... ma... per ora offrono una garanzia oltremodo OK e ben "oltre" a quanto è previsto dalla Legge.

Speriamo bene :))

Share this post


Link to post
Share on other sites
adriatico

@milani_elek 

“...dove i dati sono stati seriamente compromessi nel suo viaggio dai server distanti alla casa dell'utente...”

madonna santa del carmelo. Vabbeh... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek
7 ore fa, karnak ha scritto:

dove i dati sono stati seriamente compromessi

Questo l'ha scritto @karnak  e non io,  caro @adriatico 

Il 7/11/2019 Alle 11:48, adriatico ha scritto:

quasi quasi mi metto a rivestire e rimarchiare NAS e streamers.

Li faccio con cabinet in radica e olio di serpente in bolla sigillata e chiusa in colata di ambra

ma poi...  il tuo post è come minimo a "gamba tesa".
Dicci di più semmai... le tue prove... i tuoi device che ti hanno fatto fare un ragionamento del genere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
adriatico

@milani_elek ma quali prove? se state dicendo che un cd cambia suono o perde qualche dato secondo chi lo prende dallo scaffale e lo porta dentro il lettore... che prove dovremmo fare?

continuate pure, lasciam stare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
milani_elek

@adriatico   ma no, le "prove" tue dico e senza polemica. Sia chiaro non mi pare qui qualcheduno stia dicendo che ... ma no, forse hai ragione, meglio lasciar stare.
Boh.

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim

Provo ad interpretare ciò che dice @adriatico : a casa mia il NAS che contiene i file musicali, è in una stanza distante dalla sala audio. A metà strada, in un corridoio, si trovano router e switch. Ho fatto cablare parte della casa, ed ho 4 prese LAN vicino al NAS, ed altre 4 vicino all'impianto. Se, mentre ascolto i file provenienti dal NAS tramite il lettore Bryston, disconnetto quest'ultimo dalla presa, la musica continua a suonare per alcuni secondi. Questo significa che la musica che ascolto uscire dalle casse, è già da alcuni istanti presente nella memoria del lettore digitale, e forse, ciò che è successo durante il tragitto, non va ad influire sul suono.

Un po' come dire: se scarico da internet un album in flac, che mi arrivi tramite fibra, tramite adsl, tramite un cavo LAN di qualità, che sia transitato da uno switch alimentato bene o da uno da 30 euro, una volta che i file sono arrivati nel mio pc, la qualità resta quella originale, indipendentemente dal tragitto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pippo87

@naim il mio Innuos Zenith ha 8 giga di RAM dei quali 4 dedicati alla musica dall'OS: è una opzione non modificabile da menu ... questo significa che tutti i files vengono prima caricati in ram e poi inviati al dac (pensa che lo Zenith ha come archiviazione un SSD per cui è proprio necessario caricare in ram ??? Secondo Innuos evidentemente si ...), per cui la ram fa da “isolamento” di tutto quello che c’è a monte: questo isolamento funziona anche sulla musica che arriva dallo streaming o da un nas?? Non lo so perché io ascolto la libreria che sta sullo Zenith e solo raramente Tidal (passando attraverso dei powerline !!! )

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

@adriatico Ho solo riportato quanto scrive Melco tradotto da Google, nessuna pretesa di verità assoluta  e sicuramente non do per buono quello che dichiarano a prescindere : io sto solo cercando di comporre un sistema hw che mi permetta di stoccare la mia musica e di ascoltare in streaming in maniera decente attingendo dalle esperienze di tutti voi, visto che la mia cultura in merito si è fermata al setup liquido che ho utilizzato per diversi anni e che era composto da un Mac collegato via USB al DAC . Fino ad ora questa configurazione, con alti e bassi, mi è andata bene, ora volevo crescere nella sezione di conversione e nel sistema di contorno eliminando fisicamente il pc come sorgente. Ecco il perché della ricerca su questi apparecchi. Attualmente, il Melco mi è arrivato ieri,

il T2 è ancora fermo in dogana, il sistema è spento e aspetto di ascoltare i risultati e fare qualche prova non appena avrò tutti gli apparecchi in casa. Il resto dell'impianto lo conosco molto bene, sarò in grado di distinguere se il cavo di rete X rispetto a Y mi da un vantaggio o meno, così come di sentire se l'interposizione di uno switch tra router e storage produce delle differenze che mi piacciono o meno. Non lo so, vedremo, intanto i consigli trovati qui sopra da Luca o da Stefano, per esempio, mi hanno aiutato e chiarito un po le idee su quello che mi serviva di base a livello hw per instradarmi verso un risultato, spero, corretto. Per tutte le altre considerazioni, se ne vale la pena o meno, se piacerà o meno, eccetera, non posso far altro che aspettare fino a quando non potrò ascoltare il tutto come sempre succede nel settore di cui tutti noi siamo appassionati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
adriatico

@karnak guarda, secondo me, col costo di questi aggeggi ci sono decine di interventi possibili che hanno effetto da 10 a 100 volte più evidenti sulla prestazione del sistema audio-ambiente.

Se li hai già messi in campo tutti, tu solo puoi saperlo, ok... altrimenti io mi dedicherei a quelli anziché cavillare su un bit perso o non perso da uno switch informatico piuttosto che audio grade.

Ciò detto, il giudice supremo è l’orecchio, finché uno ha sufficiente godimento per i soldi che spende io non ho nulla da dire.

Resta il fatto che a mio avviso uno switch non può influenzare il suono in maniera detettabile.

Tutto qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296857
    Total Topics
    6522076
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy