Jump to content
Melius Club

cri

Ar 18

Recommended Posts

cri

Buongiorno a tutti e buon weekend.

Stamane ho ascoltato i diffusori in questione, ottimo stato, foam rifatti, prezzo 200 euro.

Ascoltate con CD conosciuto e brani conosciuti da YouTube, con un piccolo integrato non molto prestante, mi sono piaciute molto. Scena acustica del basso ottima, dettaglio, ariosoità, definizione insomma, molto piacevoli. Morbide ma presenti e piacevolezza di ascolto. 

Tra l'altro, essendo in sospensione pneumatica magari avrei meno rogne in ambiente.

Unica pecca mancanza di dinamica, ma penso sia stato l'integrato che più di tanto non poteva fare.

A parte che dovrei ascoltarle a casa mia e nel mio impianto, sto ipotizzando ad una sostituzione con le mie IL arbour 208.

Pre Nad 1155

Finale Nad 2100 in arrivo

Rega p3 con 440 mlb

Che ne pensate?

Mi parlate un po' di questi diffusori?

Grazie mille

Cri 

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3

C'è poco da dire oltre a quello che hai già scritto tu, hai fotografato perfettamente come solo le AR18. Non ti aspettare chissà quale dinamica con ampli più prestanti,  più di tanto non possono fare. Se il tuo ambiente d'ascolto non è troppo grande, possono darti buone soddisfazioni, senza stancarti. Non sono un carico ostico.

Quando lavoravo in negozio ad inizio anni '80, avrò venduo  una ventina di coppie di AR18s. I clienti ascoltavano di solito le Canton 510 e le AR18s (il prezzo scontato era per entrambe 320.000 lire) al primo ascolto tutti preferivano le Canton, più presenti, più brillanti, più dinamiche, più belle esteticamentente. Dopo una decina di minuti iniziavano a cambiare idea ed alla fine comperavano le AR perché rilassanti.

Di due vie AR quando arrivai in negozio c'erano le 25 (WF da 8", più grosse, a memoria mi sembra fossero un filo meno efficienti, scendevano un  più in basso) e le 38s (WF da 10"). Le mitiche 9 e le 90 come top di gamma. Bookshelf di gamma alta le 58s. Vendute quelle coppie il titolare decise di puntare su 18s e 58s per quanto riguarda i bookshelf e su 90 per la gamma da pavimento. Immagino che la decisione fu guidata da un discorso di opportunità economica in quanto la serie era uscita di produzione e credo sia stato spuntato un ottimo trattamento dal distributore per le rimanenze. Della serie LS ebbi modo di sentire e vendere una coppia di 9LS, poi cambiai lavoro ;) o meglio abbandonai la vendita dell'HiFi perché c'erano già allora le prime avvisaglie della fase calante.

Se vuoi altre info ti suggerisco di fare un giro su classicspeakerpages.

Ha una coppia di AR18 @oscilloscopio

Il forumer esperto di AR è @aquila

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@qzndq3 grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites
HCS

Ciao, io le ho le 18, funzionano pilotate da un integratino mitsubishi da una ventina di watt per canale nella camera di mio figlio.

Hai fotografato perfettamente il carattere di quelle casse e in generale della produzione AR, non sono radiografanti o iper definite ma ti fanno sentire musica per ore senza mai stancarti.

Se non hai da sonorizzare una stanza troppo grande ti possono dare tante ore di buona musica!

Sicuramente passando da Indiana Line ad AR la differenza all’ascolto sarà notevole, con Nad come amplificazione (non conosco i tuoi gusti di ascolto) potrebbe sembrarti tutto un po’ scuro rispetto a prima ma ti assicuro che non mancherà nulla a quello che sentirai.

facci sapere!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Grazie, la stanza è di circa 25 mq.

Ho effetti erano molto rilassanti nell'ascolto, piene e morbide senza però mancare di dettaglio e definizione.

Belli i fiati e le chitarre, non ho mai percepito il graffio di un sax e una distorsione di una chitarra.

Meno dettagliate delle mie indiana le quali però sono un po' affaticanti

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Non so perché ma pensavo fossero chiuse come timbrica. . . .invece no, molto equilibrate

Share this post


Link to post
Share on other sites
HCS

Si sono equilibrate, possono sembrare scure rispetto alle I.L. Che hanno una gamma alta più in evidenza e per questo tirano fuori molto più dettagli che ad un primo ascolto fanno sempre impressione ma che a lungo andare potrebbero stancare

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@cri Hai dato un'ottima descrizione di quei diffusori, non hanno un punch da colpo allo stomaco, ma sono estremamente piacevoli all'ascolto. Se gli dai dei buoni watt, danno una bella pressione sonora, senza distorcere e mantenendo un buon equilibrio generale. Nella coppia in mio possesso, ho migliorato parecchio la prestazione sugli alti, sostituendo i condensatori di filtro da 5uF che erano un po' fuori specifica, con altri di pari valore, ma in polipropilene. Le ho testate sia con il Nad 3140 che con l'Onkyo A-7022 e con entrambi si sono comportate molto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

@cri 

In effetti, le hai fotografate perfettamente: guarda caso, le ho sentite ancora proprio oggi e direi che avrei potuto usare proprio le tue parole per descrivere ciò che ho sentito. 👍🏻

Ammetto che mi piacerebbe averle...

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3
6 hours ago, cri said:

Grazie, la stanza è di circa 25 mq.

Io ci metterei una coppia di 58s con una ampli correntoso da 60-80 W  se da stato solido o almeno 40 se da valvolare ;) Non odiarmi, dico solo quello che penso... 😎

Ad ogni modo per ascolti non da picco orchestrale o da concerto rock le 18 vanno benissimo.

PS: ho le AR90 in quasi 40mq pilotate da un Primaluna PL2, fino a qualche anno fa da un MF A200 che adesso è nel secondo impianto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@qzndq3 58?wow. . . Allora potrei dire. . . 3ª!😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Mi sembrano più raffinata delle mie 208, magari un minore impatto, minore 'Materia' sonora ma diversa, come se quello che propongono è più preciso, meno grossolano forse. . . 

Esteticamente mi piacciono molto

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@cri Se vuoi provarle sul tuo impianto, uno di questi giorni posso portarti le mie...

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@oscilloscopio grazie, quindi se il mio nuovo acquisto non arriva con problemi penso sia un buon partner per Ar. . . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3

@cri Sei hai spazio e a trovarle, il che non è facile, una coppia di AR58s costa tra i 400 ed i 450€, qualcuno spara 600€ ma è troppo. Ovviamente è un diffusore più esigente in temini di amplificazione rispetto alle AR18, ma è un altro pianeta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@oscilloscopio davvero.. wow Tito ti ringrazio molto. . . ti prendo io parola sai? così oltre  a conoscerti le proviamo insieme alle 208.  . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@qzndq3 al momento mi posso accontentare di quelle, se poi il prezzo è corretto le posso un domani venderle senza troppo rimetterci

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@cri Mandami in mp il tuo numero, che una di queste sere ti chiamo...😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

correggo il meno materia. . . Anzi sento più cose ma non sono sparate addosso

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3
6 hours ago, cri said:

le proviamo insieme alle 208

Non fare l'errore di ascoltare per pochi minuti facendo solo il paragone in commutazione. Le AR di primo acchito non impressionano, devi dare loro tempo ;) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3
6 hours ago, cri said:

Anzi sento più cose ma non sono sparate addosso

Hai perfettamente fotografato un'altra caratteristica AR, molto più pronunciata in 58/90/9. Gli esecutori sembrano più lontani rispetto ad altri diffusori, come dire che sono casse meno monitor.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@qzndq3 ecco la parola giusta che ho detto stamane: più lontani!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

200 euro è corretto come prezzo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

Le 25 invece sono simili?

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3

@cri 

AR18

Type: 2 way, 2 driver loudspeaker system

Frequency Response: 48Hz to 25kHz

Power Handling: 50W

Recommended Amplifier: 15 to 60W

Crossover Frequency: 2000Hz

Impedance: 8Ω

Sensitivity: 86dB

Bass: 1 x 200mm acoustic suspension

Tweeter: 1 x 32mm pressure

Dimensions: 244 x 419 x 159mm

Weight: 6.1kg

AR25

Type: 2 way, 2 driver loudspeaker system

Frequency Response: 40Hz to 25kHz

Power Handling: 50W

Recommended Amplifier: 15 to 60W

Crossover Frequency: 2000Hz

Impedance: 8Ω

Sensitivity: 86dB

Bass: 1 x 200mm acoustic suspension

Tweeter: 1 x 32mm pressure

Dimensions: 298 x 544 x 197mm

Weight: 11kg

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@qzndq3 che velocità, altro che cali center!grazie mille.

Timbrica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3

@cri L'ho già scritto ;) Vado a memoria, sono passati molti anni, timbrica uguale; le 25 con il basso un po' più profondo, rispetto alle 18s appena meno efficienti, ma parliamo di inezie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cri

@qzndq3 grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ferdydurke

Ho nello studio un piccolo set con AR18 e un Pioneer Sa-500 e ne sono molto contento 😌 ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296948
    Total Topics
    6525322
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy