Jump to content
Melius Club

nannosk

aggiornare un po' tutto

Recommended Posts

nannosk

Ciao a tutti,

sebbene prediliga l'ascolto musicale in 2.0 ho scelto di postare in questa sezione poiché comunque le mie scelte saranno fatte in considerazione del fatto che il tutto deve essere destinato anche all'ascolto in HT.

Per consentirvi di aiutarmi credo che sia meglio dilungarmi un pochino al fine di meglio descrivere i miei pregressi e gusti.

Posseggo da circa 25 anni dei diffusori kef C25 e due sub C200sw che in ascolto musicale (l'unico di allora) pilotavo con un amplificatore yamaha AX-750. Per poter ascoltare in HT aggiunsi due Kef coda 70 come surround e acquistai un simtoamplificatore yamaha minimale. Come sub presi uno yamaha basico ed il centrale non l'ho mai preso.

Adesso le casse cominciano ad avere seri problemi di età, l'ampli è una carretta e quindi per me è arrivato il momento di cambiare un po' tutto.

Tendenzialmente sceglierei il tutto partendo dall'idea che prediligo decisamente l'ascolto musicale (2.0) nel senso che sono molto più sensibile ed ho un mio gusto. Quindi partirei da li per poi adeguare tutti gli altri diffusori ovvero centrale e surround.

Ascolto molti generi di musica diversi, anche perché con il tempo i miei gusti sono cambiati anzi si sono ampliati: rock, ambient, elettronica, indie rock,  pop, un po' di classica e in alcuni casi jazz.

Non sono neanche lontanamente un audiofilo nel senso che non credo proprio distinguerei due lettori cd diversi su stesse elettroniche (forse si se uno dei due fosse proprio una carretta e l'altro no), sicuramente non distinguerei cavi differenti, con le amplificazioni credo di si se suonassero in maniera decisamente differente. Comunque non sento il bisogno di ricercare il posizionamento perfetto delle casse o di utilizzare strumenti al fine di correggere acusticamente il mio ambiente di ascolto, che semplicemente è il soggiorno di casa in cui con l'impianto io e la mia famiglia ci ascoltiamo la musica, vediamo i film e raramente giochiamo ai videogiochi.

Di elettronica non capisco una ceppa :).

Ovviamente, però, ho una netta preferenza su come deve suonare il mio impianto: mi piacciono i bassi decisamente presenti, profondi, ma mi piace anche poter ben distinguere  le voci e le tonalità alte dalle quali però posso essere affaticato per questo mi piacerebbe trovare diffusori che suonino similmente alle mie adorate kef c25 + c200sw infatti le trovo decisamente calde, definite sui medi ed alti, ma mai affaticanti. La scelta la vorrei però orientare in modo tale da trovare diffusori che siano adeguati per un ascolto musicale 2.0 e non 2.1.  
 

Insieme ai diffusori comprerò un sintoamplificatore con uscite pre-out così da poter utilizzare lo yamaha ax-750 che dispone di ingressi main in. La scelta, però, la vorrei fare una volta definiti i diffusori. budget 1000-1300€.

Relativamente ai diffusori vorrei investire circa 1500€-2000€ per le frontali ed il necessario per il centrale. 

Per avere delle prime indicazioni sto cercando di individuare, leggendo recensioni e notizie dai forum, diffusori che siano a tre vie e dotate di un woofer generoso proprio per ritrovare quella profondità di cui sopra, ma le attuali torri difficilmente arrivano a woofer di 20 cm e qualcosa avrei anche trovato.

Infatti dalle mie ricerche ho approfondito le Canton chrono dc 90 che però ho messo un po' da parte perché sembrerebbe che abbiano bisogno di amplificazioni decisamente muscolose di cui non dispongo e che quindi dovrei comprare facendomi sballare completamente i conti.

Ho anche letto di ottime recensioni sulle SVS Prime Pinnacle ma forse sarebbero troppo orientate all'ascolto in HT e quindi potrebbero non essere idonee ad un soddisfacente ascolto musicale che io vorrei prediligere.


Poi ho approfondito le monitor audio silver 500 di cui ho letto qualche buona recensione (non ne ho trovate tante in verità) ma mi sono imbattuto anche in qualche recensione di privati che le descrivono decisamente deludenti sui medi e un pochino scarse sui bassi.

Ho cercato qualcosa sulle arendal Sound ma oltre ad essere fuori budget credo che probabilmente anche loro siano orientate all'HT.

A questo punto sono al punto di partenza e non so in quale direzione orientarmi. Come dicevo sono decisamente meno esigente in HT quindi me lo posso "adattare" con il tempo attorno ai diffusori frontali e magari al centrale, mentre nell'ascolto musicale vorrei continuare ad ascoltare musica con il piacere e la soddisfazione che le mie vecchie kef mi davano.

Sarei molto grato a chi, avendo ascoltato per passione molti diffusori, possa indicarmi marchi e modelli che possano suonare similmente a quelli da me posseduti.
Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

Anche le chario aviator mi intrigano ma ho visto dal loro sito che non prevedono un centrale. E poi non riesco a trovare informazioni in rete per avere almeno una prima idea su come suonano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

Ciao, che idea ti sei fatto dalle tue esperienze passate con l'ht/multicanale?

Innanzitutto ti consiglio di consultare i numerosi 3d aperti negli ultimi tempi un cui si parla di un po' di tutto, sorgenti, streaming, supporti fisici, amplificazioni, diffusori e configurazioni. 

La prime considerazioni da fare secondo me, riguardano il lato video (hai un tv, prevedi un TV con diagonale importante o un proiettore? Pollici?).

Sul lato audio.

I kef c25 o coda 70 li terrei come surround. 

I due sub passivi kef sono ancora in tuo possesso? Potrebbero essere interessanti se ben pilotati, soprattutto in virtù del loro design pentagonale che lascia intendere un suono preciso e non sbrodolone.

Le yamaha che chiami basico, per esperienza,  non mi ispira invece un granché.

Per quanto riguarda le ultime produzioni, la serie uniQ di kef e' anch'essa molto calda, pure troppo per certi ambienti o impianti (ho un centrale q9c che uso ogni tanto).

L'uniQ e' un altoparlante sensibile e importante: con il parlato fa la "voce grossa" e va inserito nel giusto contesto (sarebbe sproporzionato abbinato a un normale tv da 55" mentre è molto efficace per diagonali da 75" in su). Da qui la premessa iniziale sul video.

La successiva serie xq, con supertweeter e cabinet sagomati, dovrebbe essere una giusta via di mezzo senza essere "fredda" .

Non vedo comunque una gran utilità per l'integrato yamaha, ma puoi sempre decidere in un secondo momento se tenerlo o no.

In base alle cifre che hai previsto di stanziare, mi pare di capire 3000-3500 all inclusive, puoi decidere su fare un impianto di buon livello sul nuovo o di livello molto alto nell'usato.

Ti linko questo sistema, semplimente come esempio:

https://m.ebay.it/itm/Wharfedale-OPUS-2-7-1-Hammer-Surround-Set-echtes-high-end/293265561576?ul_ref=https://rover.ebay.com/rover/1/724-53478-19255-0/1?icep_ff3=2&pub=5575084939&toolid=10001&campid=5338381872&customid=0004b22a-041b-11ea-8af0-326134623239&icep_item=293265561576&ipn=psmain&icep_vectorid=229494&kwid=902099&mtid=824&kw=lg&srcrot=724-53478-19255-0&rvr_id=2176368667900&rvr_ts=57e2037616e0ac3cc73725dbfff52082&_mwBanner=1&_rdt=1&ul_noapp=true&pageci=890300f5-9c71-4197-bd80-24ae3cc2c3f8

Procedere per gradi aiuta a capire meglio in che direzione andare, ma azzardare l'acquisto di un kit usato può rivelarsi un "colpacco".

Si viaggia tranquillamente a un terzo del listino, a volte anche per sistemi pari al nuovo.

Quando non perfetti, la svalutazione arriva a un quinto e passa, parlo sempre per esperienza personale.

Un ht 5.1 e' difficile da rivendere...bisogna approfittarne.

L'iideale sarebbe descrivere l'ambiente di ascolto (dimensioni, problematiche acustiche, arredamento, posizionamento diffusori) 

Poi in base ai diffusori individuati, valutare con cosa pilotarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@FedeZappa Ciao e grazie per l'attenzione che mi stai dedicando.

Relativamente all'esperienza pregresse in HT/multicanale io lo utilizzo per la visione dei film non ho mai ascoltato audio multicanale, non escluderei di farlo ma non condizionerei adesso le scelte in questa ottica, anche perché credo che tarare un impianto per l'ascolto un audio multicanale è molto più impegnativo economicamente. O almeno credo.

La visione dei film avviene utilizzando un TV plasma Panasonic da 46 pollici ed eventualmente, in futuro, un oled 55/65  ma adesso la mia priorità sono i diffusori e l'amplificazione.

Relativamente alle kef le C25 sono alimentate attraverso i due sub, fungendo quindi da diffusori per i medio alti frontali. Le coda 70 servono come surround. Il tutto è mio e lavora ancora. Non credo che i sub possano lavorare senza essere collegati ad un'altra cassa per i medi e gli alti (i collegamenti sono in serie). Il mio problema con le C25 ed i relativi sub è che cominciano ad essere vecchie: un woofer delle c25 si sta rompendo nel senso che si è letteralmente "strappato" un pezzo della parte centrale del cono (incidente provocato probabilmente dai bambini 😪), i sub cominciano a perdere pezzi del fonoassorbente interno e essendo chiusi non so in che condizioni siano i woofer. Comunque le c25 con i relativi sub per me suonavano veramente bene: molto appaganti, emozionali e definiti. Certo adesso perdono qualche colpo...La voglia di cambiarli è generata più dal fatto che sono rovinati (e non saprei a chi rivolgermi per metterle in sesto ma soprattutto non so con quale risultato e a fronte di quale costo considerando che non credo si trovino pezzi di ricambio originali) e dal desiderio di cambiare gli oggetti fisici per avere una novità (desiderio che considero secondario). Altro discorso sarebbe, una volta sistemate le mie attuali kef, l'inserimento di un centrale che oramai considero necessario. Sul nuovo vedo le Q650c o le più piccole Q250c, ma come si inserirebbero con i miei frontali? non ne ho idea.

Relativamente all'attuale integrato stereo, se ho capito bene quello che intendi ritieni che poco possa dare al nuovo sistema. Certo non è un integrato di pregio io però l'ho utilizzato per tanti anni con le mie casse per l'ascolto musicale ed il mio orecchio non ne ha mai "sofferto" e quindi, relativamente alla fascia di sintoamolificatori che sto considerando di prendere, immaginavo che il suo contributo potesse essere utile. Non sei d'accordo?

La decisione sul rivolgersi al mercato dell'usato la escluderei anche perché il buon livello è il giusto per me. Poi magari qualche upgrade valuterei di farlo guardando all'usato, per esempio acquistando finali di qualità per dare un po' di birra ai diffusori, considerando che ritengo che nel mondo HT la prima cosa che viene sacrificata per contenere i costi sia proprio la qualità dell'amplificazione.

Allego una piccola planimetria dell'ambiente. Si tratta di un soggiorno di circa 5 m X 7 m che in parte è alto 4,4 m ed in parte 2,3 m, la Tv ed i due frontali sono collocati contro la parete orizzontale che sta in alto nel disegno (quella da 501cm). I surronud sono collocati accostati ai muri laterali dietro le spalle del divano grande diciamo a circa 100° dalla direttrice asse TV. Non è un ambiente dedicato e quindi qualsiasi scelta va "concordata" con la moglie architetto.

Comunque bello il sistema che mi hai linkato...

Grazie infinitamente e spero che tu abbia qualche altro suggerimento utile.

a presto

nannosk

Disegno1.jpg.943b105adad916122f555a6d59ac5a9c.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

Solo un breve premessa sul video.

Mi sembra di capire che la distanza occhi/schermo per una persona seduta sul divano sia di 3,5-4m. Notevole considerando una risoluzione 4k ma anche fullHD (mica tutto e' in 4k). 

Un 65" potrebbe essere piccolo, meglio un 75" (ottimi i led Sony, costano meno degli oled 65" e calano costantemente).

La diagonale e' fondamentale (te lo dice uno che proietta 106").

Lato audio.

Hai un buon ambiente di ascolto e una metratura importante. 

La vecchia serie xq con cabinet sagomati e supertweeter sulla carta mi convinceva di più della nuova q, costruita in modo tradizionale. 

Se ti piace il suono caldo, probabilmente il miglior sistema come rapporto q/p sul nuovo e' l'Indiana line diva.

Prenderei le torri più voluminose, le 660, e il centrale 752. 

Per dare il massimo di uniformità al fronte anteriore cercherei un finale 3 canali dal suono grintoso e con una bella riserva di corrente, l'ideale per IL.

Sul nuovo vedrei benissimo l'atoll a80se o meglio ancora l'a100se, sempre che tu non voglia andare nell'usato (in questo caso si aprirebbe un mondo).

Lo yamaha lo terrei come finale per i surround kef coda.

Il sub/i sub amplificati puoi sceglierli anche in un secondo momento. I vecchi IL arbour all'ascolto non mi hanno convinto, i nuovi non saprei, ma in ogni caso non c'è fretta.

Non ho capito se per l'amplificazione sei disposto ad andare l'usato, nel qual caso il pre e' quello sul quale risparmiaresti di più.

Ma prima occorre decidere quale sorgente usare, se supporto fisico o streaming.

Per un 5.1 capace di veicolare Dolby true Hd, DTS master e lpcm (a mio modo di vedere non ha senso andare oltre) potresti considerare:

- lettore con multi output con collegamento analogico tramite rca (nel caso andrebbe benissimo un vecchio pre)

- un pre di nuova generazione con hdmi + un lettore dotato di doppia hdmi (in modo da fare collegamento diretto al tv e al pre/decoder senza passthrough hdmi).

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa
Bizio

@nannosk Bell'ambiente, ma un 46 pollici dal tuo divano presumo sia un francobollo. Mia opinione, come quella di FedeZappa: inizia da uno schermo con una diagonale importante. Non farei mai un upgrade audio restando con quello schermo.

Poi, lo Yamaha AX750 non è una carriola, ma una bestiolina da 110 watt su 8 ohm che non si siede su carichi più bassi (ricordo una prova su Audio Review), arrivando a sfondare agevolmente i 200 watt continui e ben oltre di picco. Dubito che troverai un receiver HT con una sezione finale altrettanto prestante. Quindi: receiver con pre out (es. Denon avr 3500, costa sui 700€) e lo Yamaha sui frontali. La serie Indiana Line Diva ci sta benissimo, anche come match timbrico.

Sui posteriori ricicla le tue Kef, sono più che sufficienti, tanto più per un utilizzo solo video e non mch musicale.

Il sub ci vuole grosso e cattivo per quella metratura. Darei un'occhiata ai Klipsch.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa
3 ore fa, Bizio ha scritto:

lo Yamaha AX750 non è una carriola, ma una bestiolina da 110 watt su 8 ohm che non si siede su carichi più bassi (ricordo una prova su Audio Review), arrivando a sfondare agevolmente i 200 watt continui e ben oltre di picco. Dubito che troverai un receiver HT con una sezione finale altrettanto prestante

Avevo visto anch'io che lo Yamaha ha quelle caratteristiche e ho consigliato di usarlo sui surround solo per una questione di omogeneità timbrica del fronte anteriore.

Ma non è detto che sia una priorità, dal momento che in pochi sono interessati alla massima resa in multicanale (che siano film o blu ray musicali o sacd).

Consiglio all'autore del 3d di fare questa valutazione: con un finale 3 canali a disposizione, si può scegliere in qualsiasi momento se lasciarlo sui surround o sui canali frontali a seconda della resa e dei gusti. Nel secondo caso i 3 canali del finale andrebbero su centrale e surround.

La soluzione pre-finale lascia la possibilità inoltre di abbinare un pre di livello più alto rispetto a quelli mediamente presenti nei sinto, cosa che negli ascolti in stereo fa la differenza. 

Ovviamente con 2 telai separati si viaggia a cifre più alte (anche se, come dicevo, pre usati di livello medio e alto senza hdmi sono molto deprezzati e venduti a cifre da discount).

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa
nannosk

Ciao a tutti, e ancora grazie per i consigli ed il tempo dedicatomi.


Per bene indirizzare le scelte ed i consigli che gentilmente mi state fornendo vorrei condividere con voi alcuni elementi di base e scelte che io ho fatto e vorrei portare avanti. Le considerazioni sono ovviamente governate da situazioni di compromesso che per forza di cose devo accettare, vuoi per motivi economici, vuoi perché questo spazio non è uno spazio dedicato ma è un soggiorno e quindi come tale ne devo condividere le soluzioni con chi dell’HT non se ne frega un granché o che ascolterebbe la musica con la radio di cucina.


La mia catena, se così la possiamo chiamare, adesso e per il medio periodo prevede PS3 per streaming video da netflix e amazon prime e come lettore blu ray. Utilizzando un raspberry pi4, musica in streaming sia da mia collezione di CD rippati da me sia da servizi on line. Non posseggo e non ho mai ascoltato DSD e/o Musca HI res, cosa che comunque vorrò provare.

Relativamente alle codifiche in HT purtroppo nelle versioni italiane dei film spesso non si va oltre il DD o DTS perché nel porting dalle versioni originali si perdono i formati originali, comunque io vorrei predispormi quantomeno per ascoltare un 5.1  con le codifiche hi res e per i vari atmos (quindi 5.1.2)
Lato video siamo sicuramente d’accordo sul fatto che da 3.5 m un 46 pollici non da il massimo rispetto ad una visione cinematografica ma qualitativamente parlando è ancora un bel vedere e poi in futuro si deciderà, quindi adesso va bene l’attuale TV.


Sul fronte audio adesso sceglierò e comprerò dei frontali, un centrale ed un sintoampli integrato con uscite pre-out che mi consentano nell’immediato di utilizzare l’integrato yamaha. Per questi devo scegliere adesso e orientarmi al nuovo. Poi in un secondo momento, se la qualità generale lo richiederà, potrei prevedere di prendere dei finali ulteriori, magari usati per attingere ad una qualità superiore e/o completare il set dei diffusori prendendo i surround della stessa famiglia dei frontali.

Ora guardando ai diffusori che mi ha suggerito FedeZappa, quindi Indiana line Diva e tannoy Revolution, frontali più centrale economicamente stiamo più o meno 1500€ contro circa 2200€ (non ho fatto una dettagliata indagine di mercato).
Bisogna provare a capire se la differenza economica ha un corrispettivo in prestazioni/qualità e mi riferisco sia a qualità di ascolto che qualità costruttiva perché conoscendomi io questi diffusori li terrò con me molto tempo.
A pelle mi piacciono di più le tannoy, anche se sono diffusori a 2,5 vie, soluzione che prevede tweeter concentrico con il woofer dei medi che è una soluzione per me “strana” non so capire che resa abbia. Di contro le Indiana Line mi piacciono meno ma sono 3 vie classiche con 2 woofer da 18 cm dedicati ai bassi.
Sulla carta non saprei scegliere, la differenza economica, se fosse sostenuta da una differenza qualitativa, non la considererei problematica. Mi sembra di capire che  @Bizio preferisci le Diva mentre tu @FedeZappa che opinione hai in merito? Le avete ascoltate?
Scelti i diffusori poi sceglierò il sintoampli.
Grazie 
nannosk
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

Correggetemi se sbaglio, ma la ps3 ha uscite hdmi 1.3 e di conseguenza supporta le decodifiche non compresse (gli manca solo il 3d che infatti ce l'ha la vers 1.4).

Io ho quasi metà dei blu ray con traccia italiana lessloss, e altrettanti ne ho noleggiati.

Per non perdere questa opportunità,  conviene uscire in hdmi e fare il passthrough attraverso un pre/decoder/sintoampli di ultima generazione, come penso immaginerai di fare.

Dalle numerose prove fatte a a casa mia, sia 2 canali che 5.1, il pre e' quello che influenza di più il risultato (questo solo x dire che aggiungere un finale di qualità più alta a un pre mediocre e' un upgrade meno sostanziale).

Ma in ogni caso ognuno fa le sue valutazioni. 

Le IL 660 non le ho ascoltate ma ho sentito le 556. Abbinate a Naim uniti le ho trovate meravigliose per il prezzo. 

Conosco bene Naim (a casa ho anche un 5i) e penso che l'abbinamento fosse perfetto. 

In base a ciò, e avendo avuto di tutto di più compresi integrati budget giapponesi, mi chiedo come si faccia ad abbinarle a questi ultimi. Forse perché, costando poco, molti non sanno che limiti possono raggiungere. In sostanza, il loro difetto principale è il prezzo basso.

Come posizionamento, non le vedo bene appiccicate agli angoli e alle pareti posteriori, hanno bisogno di aria intorno, oltre che di tanta corrente per controllare i woofer (vedi prima).

Di Tannoy ho avuto: dc 2000, revolution r1 senza DC, Arden e Estro Armonico borea con altoparlante hpd 15". Ascoltato anche le Stirling, le borea 12" e le definition ultima serie coi 10".

Il concentrico è molto schizzinoso negli abbinamenti, e' abbastanza sensibile ed è molto musicale e realistico in gamma media (voce soprattutto).

A parte le dc2000, un po' attufate a causa di crossover e mobili non proprio al top, i concentrici non sono affatto chiusi in alto e i bassi sono difficilmente slabbrati se ben abbinati e inseriti in ambiente. 

Gli 8" hanno sicuramente meno problemi da questo punto di vista dei fratelli maggiori. 

L'ampli deve avere un tocco di finezza, musicalità e ritmo, altrimenti i dc ti sbattono in faccia tutte le mancanze, pure quelle della sorgente. Non serve forza bruta. 

Le IL sono forse più "facili" da questo punto di vista.

Come posizionamento invece le Tannoy soffrono meno la parete di fondo, sempre grossi diametri a parte.

Queste sono considerazioni che riguardano la parte musicale, ma penso che nel bene e nel male questi risultati si possano replicare anche nell'uso film.

Credo che, in giro, difficilmente si possano ascoltare entrambi i marchi al meglio delle proprie possibilità.

Forse a casa di qualche appassionato competente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@FedeZappa si confermo la ps3 ha la hdmi 1.3 e sicuramente sarà collegata via hdmi in modo tale da far fare le codifiche al pre/sintoampli.

Relativamente al miglior risultato ottenibile da una sezione pre di qualità invece che dalla parte finali messaggio ricevuto!! Questo significa che necessariamente va ricercato un sintoampli che abbia una sezione pre di qualità o quanto meno superiore ai "classici" denon, Marantz, onkyo o yamaha della fascia di prezzo 1000-1300. Quindi si apre un nuovo scenario per me che comporta di guardare in direzioni nuove, e penso ad Anthem, Rotel solo per dirne due che vengono in mente facilmente a chi, come me, ha più o meno cercato compromessi e quindi poco ha guardato in queste direzioni in cui i prezzi facilmente schizzano verso l'alto. Ma capisco ed ascolto l'istanza che mi stai proponendo, e d'altra parte che senso avrebbe chiedere aiuto a chi ne sa più di noi?

Volendo, quindi seguire questa impostazione la scelta è necessariamente fatta: i diffusori devono essere le indiana line così che si liberano circa 500-1000€ da poter far confluire in un sintoampli che abbia una sezione pre di qualità. Sempre che sia sufficiente...rifletto!!

Relativamente ai diffusori in se stessi, poco ho trovato in rete sulle diva quindi non sono riuscito a farmi un'idea "letta", mentre molto ho trovato sulle tannoy, che purtroppo temo costino un po' di più di quanto ho valutato prima, ma dalle recensioni trovate sembrano diffusori emozionanti, dettagliati, dai bassi profondi ma controllati che possono proporre una scena sonora ampia che correttamente posiziona i vari strumenti, forse anche un po' "brutali" e che consentono un ascolto coerente anche se l'ascoltatore non è correttamente posizionato (mi sono lanciato in questa interpretazione delle recensioni in inglese che non so quanto sia in realtà corretta, diciamo che vado a sensazioni) probabilmente possono essere un pochino troppo rivelatori e questo potrebbe essere coerente con quanto tu mi dicevi.

Certo quanto ho trovato in rete sulle tannoy è molto attraente ma pone una questione: sono in grado di fornire a questi diffusori quello di cui hanno bisogno per esprimersi come possono? Boh...penso di no!😂 Il mio orecchio se ne accorgerebbe? Boh forse no!😂 mi darebbero soddisfazione anche con le elettroniche di compromesso che al momento potrei metterle a disposizione? e qua mi fermo, veramente non lo so...rifletto ancora.

Ricordo che un tempo, e forse ancora adesso, si diceva che la parte della catena audio che richiedeva il maggior investimento sono i diffusori. Credo che sia un po' come dire: la potenza è nulla senza controllo (da una nota pubblicità), chissà se con le tannoy sarebbe ancora valido questo ragionamento considerando come le potrei pilotare...

Comunque in realtà, lo so, invece di riflettere si dovrebbe ascoltare ma non è facile, vuoi per il tempo a disposizione, vuoi perché i negozi fisici, giustamente, hanno prezzi diversi dai negozi on line...

Tornando a noi quindi o diva con un sintoampli di qualità (se lo trovo ed ho il budget) di cui utilizzerò anche i finali a questo punto, oppure le tannoy con un sintoampli "commerciale" diciamo così...e forse il giapponese come finale aggiuntivo...

per la sentenza io ci penso, se voi avete ancora voglia, ditemi la vostra. Anche se credo che la tua @FedeZappa sia diva con sintoampli di qualità 😉...

grazie

nannosk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bizio
4 ore fa, nannosk ha scritto:

Tornando a noi quindi o diva con un sintoampli di qualità (se lo trovo ed ho il budget) di cui utilizzerò anche i finali a questo punto, oppure le tannoy con un sintoampli "commerciale" diciamo così...e forse il giapponese come finale aggiuntivo...

Personalmente sceglierei la prima opzione, abbinando alle Diva uno Yamaha della serie Aventage, il più prestante che puoi permetterti con il budget residuo. La leggenda che i receiver giapponesi suonino male e non abbiano il necessario "polso" per pilotare i diffusori è, appunto, una leggenda.

Tieni sempre in mente che devi sonorizzare il salone di un appartamento, non una sala cinema da 150mq.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

@nannosk 

Per rispondere all'ultimo punto, il risultato lo fa la somma delle parti, per cui è meglio proporzionare il tutto.

Per cui voto anch'io per le IL.

Ma non demordo 😁, e ti consiglio di abbinarlo ad pre che fa solo il pre (il Rotel rsp 1572 - versatilissimo con 8.2 uscite come il mio 1098 e preout sdoppiati per sub e centrale - oppure il 1576 se proprio vuoi D-atmos e dtsX) e all'atoll av100, tra l'altro recensito in un vecchio numero di Videohifi (oggi purtroppo non si apre):

https://melius.club/videohifi/numero-15-anno-2005/atoll-am100-atoll-av100-amplificazione-multicanale-per-palati-fini-r461/

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@Bizio ok per le Diva, peccato non trovare molte recensioni on line anche se quella indicatami da @FedeZappa relativa alle 655 è molto interessante, oltre ad essere molto completa tecnicamente a me sembra che le hanno rivoltate come un calzino. Relativamente agli Yamaha, unico marchio da me posseduto in stereo e HT, mi sembra che nell'ultimo periodo stia perdendo estimatori in ambito HT  e non so se ci sia una ragione sostanziale o di carattere commerciale. Nei forum vari mi sembra consiglino sempre denon e Marantz. Tu stai pensando alla serie ..80? La conosci perché hai avuto modo di ascoltarla?

@FedeZappa ma così non vale🤣!!!!! Io ti seguo e tu alzi l'asticella, riferendoti ad un solo pre da abbinare ad un finale a 3 canali, nella versione piccola siamo a quasi 2500€ sul nuovo, se vogliamo guardare la versione più aggiornata stiamo a 3000€ poi ci mettiamo le frontali ed il centrale della seria diva arriviamo a 4000€-4500€...vorrei tanto ma non posso seguirti così, sono 1000€ fuori budget

ciao

nannosk

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

L;unica soluzione per abbattere i costi sarebbe prendere un rsp 1572 ex demo o usato pari al nuovo.

Non credo sia difficile  trovarlo in queste condizioni dal momento che è appena uscito di produzione  

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa
4 ore fa, nannosk ha scritto:

Nei forum vari mi sembra consiglino sempre denon e Marantz. Tu stai pensando alla serie ..80? La conosci perché hai avuto modo di ascoltarla?

I forum sono anch'essi un mezzo per fare informazione e disinformazione, né più né meno delle riviste.

Bisogna imparare a leggere tra le righe e a capire in quale contesto vengono dati certi consigli.

Io difficilmente mi trovo d'accordo su molte scelte "ideologiche" portate avanti da altri utenti, sia su questo forum che su altri e ti spiego il perché:

- non sono quasi mai interessato alle ultime features

- amo gli oggetti facili da usare e da riparare (ho un tecnico di fiducia che lavora molto bene e si accontenta, ma i miracoli quando si entra nel campo di circuiti stampati/schede troppo complesse non è capace di farli). Da qui l'esigenza di "modularità", ad esempio nelle amplificazioni: se un pre e' obsoleto o non mi piace più o si guasta irrimediabilmente lo cambio senza dover per forza cambiare il finale e viceversa/ se mi serve più potenza cambio il finale e non il pre / se ho flessibilità con output "non convenzionali", tipo quello per doppio centrale, posso osare configurazioni inusuali / se ho un finale configurabile-ponticellabile, posso utilizzarlo in modi diversi e non sono costretto a cambiarlo per mutate necessità. Insomma a volte chi più spende meno spende.

- ho fatto almeno 50-60 acquisti nell'usato (100 considerando i cavi) e non ho mai preso una fregatura. Per cui accetto il rischio sempre volentieri. Poi in certi casi esistono le garanzie anche nell'usato (il proiettore ad esempio l'ho preso da audio quality)

- spesso mi baso sulla costruzione, le dimensioni del trasformatore e dati di targa (watt, corrente, impedenza minime consigliate). Si fa presto a capire se un amplificatore funziona bene o no, altro che features...

- chi consiglia sempre oggetti entry level nuovi  è diffidente con l'usato, salvo poi spesso ricredersi nel momento in cui devono rivendere l'oggetto (80% dei casi) e si accorgono di perderci un 50/70%. Senza contare il rapporto spesa/resa che sul nuovo e' sempre sfavorevole. 

Oppure, può succedere, non hanno mai ascoltato di meglio. 

-----------

Detto questo, gli ultimi Yamaha HT li ho sentiti solo all'audio video show di Bologna dove c'era un impianto monomarca con tanto di diffusori.

Lì non mi hanno colpito, l'impianto non aveva l'impatto come gli altri della rassegna, ma non bisogna giudicare frettolosamente perché alle fiere si può ascoltare dagli impianti ben assemblati e inseriti in ambiente a quelli buttati lì. A questo scopo servono le correzioni ambientali, che possono compensare le mancanze in fatto di stanza d'ascolto e di "manico" da parte dell'utente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@FedeZappa  capisco ciò che dici ed in parte lo condivido.

per le nuove features io ne sono affascinato ed in alcuni casi le ritengo comode. per esempio le connessione di rete in un pre/sintoampli le ritengo una cosa molto comoda: la possibilità di sentire in streaming da internet o da un nas direttamente dall'ampli per me è comodo. Il maggior costo di certe elettroniche spesso non è solo nel prezzo, ma anche in features ridotte. Quindi in realtà il delta rispetto a prodotti più commerciali è maggiore. Ovviamente la qualità offerta è superiore ma quanti la sanno o la possono cogliere?

Relativamente alla modularità invece siamo in accordo completo infatti io fin dall'inizio puntavo e forse punto ancora ad un sinto con uscite pre,  questo mi consente di inserire il mio integrato, domani dei finali aggiuntivi, dopodomani un pre evoluto. Facendo così a piccoli passi ti consenti di arrivare a poter bene selezionare cosa vuoi aggiornare.

Il mondo dell'usato in questo settore è estremamente interessante ma purtroppo per me in questo momento non va bene, sicuramente in futuro lo utilizzerò.

Per quanto riguarda yamaha io credo che per colpire se tue orecchie ci vuole un pochino di più di un prodotto "medio- medio-basso" ovvio che se sei abituato ad ascoltare elettroniche che quanto meno hanno a disposizione alimentazioni che gli consentono di erogare vera corrente, già solo questo fa una grossa differenza. Mi verrebbe da chiederti, sempre che tu abbia ascoltato con attenzione recentemente sintoampli tipo Marantz, denon, yamaha, onkyo, pioneer quale fra questi marchi, nella fascia di prezzo per me accessibile, ti è sembrata la più performante musicalmente.  Io dalle letture fatte in giro credo di aver capito che:

musicalmente Marantz offre qualcosa in più ma ha un prezzo leggermente più alto ed in genere qualche features in meno, correzione ambientale ereditata da denon quindi abbastanza buona;

Denon è il più aggiornato in termini di ultime novità e forse ha un suono un pochino caldo, ed una buona correzione ambientale;

yamaha è molto orientata su i suoi dsp, offre elettroniche mediamente aggiornate, ed in genere propone un sound un po' freddo, analitico, anche se dicono che negli ultimi tempi abbiano leggermente ammorbidito questo aspetto;

Onkyo non ho ben capito..;

Pioneer punta molto sulle amplificazioni in classe d, ha un sistema di correzione ambientale che ha alti e bassi ed ho letto da cose eccezionali e grosse delusioni quindi non c'ho capito molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

Di Pioneer e Marantz ho avuto solo lettori.

Di Yamaha neppure quelli, ho fatto solo l'ascolto che ti ho descritto

Denon ho avuto un integrato 2 canali, forse male abbinato, tanto da farmi allontanare dal marchio. Con 3 coppie di diffusori provati, sentivo sempre una gamma media/medioalta in avanti.

Colpa anche del pessimo ambiente di ascolto di allora e soprattutto della scarsa esperienza che avevo in quel periodo. 

Onkyo serie integra sempre 2 canali, splendido dal punto di vista timbrico ma meglio non chiedergli troppo in spinta. Non fosse stato per quello, avrebbe potuto battersi con il densen b100 preso poco dopo. Provato anche l'onkyo con 3 coppie di diffusori. Forse avrebbe dato il massimo con trombe/alta efficienza ma quell'ambiente non so se avrebbe gradito.

Se i nuovi suonano ancora così, eviterei di abbinarli a IL.

Successivamente ho avuto anche un sintoampli 5.1 HT teac (onesto) e un eccellente Harman Kardon avr 330, che si abbinava perfettamente al mio sistema.

Dinamica impressionante in rapporto al costo e alla potenza erogata, articolazione e controllo su tutta la gamma. Bassi meno presenti rispetto agli HK 2 canali ma timbrica sana e corretta.

Non so perché la Harman abbia abbandonato la classe AB e il mercato dei ricevitori top come i vecchi avr 8500, 7300 e 745.

Forse per deviare la clientela sul marchio hiend lexicon che però ha prezzi proibitivi. Inoltre credo che il loro sintoampli di punta, il 171s, sarà probabilmente al vertice della categoria per il suono ma di sicuro cede alla concorrenza per quanto riguarda atmos, dtsX,  correzione ambientale e passthrough 4k.

Non fosse per queste mancanze, lo consiglierei senza riserve.

Per i tuoi quesiti sulla correzione ambientale non saprei, non avendola provata in nessuno dei suddetti. Riporto solo l'opinione di diversi utenti: meglio non chiederle miracoli e cercare di ottenere la massima sinergia senza, perché a volte non è risolutiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

Purtroppo credo che Harman Kardon stia decidendo di sfilarsi da questo mercato. Un sintoampli di punta che non ha un granché di codifiche, a livello di connessioni sta messo maluccio: niente pre-out, ma che dichiarato 7X100W e pesa 5 kg....per carità il peso è solo peso, però più o meno tutti i concorrenti che propongono macchine di pari prestazioni comunque si attestano almeno a 10 kg di peso, poi per carità in quei 10 kg ci possono stare anche i mattoni....

Invece sto cercando notizie sull'ultimo onkyo il TX-RZ840 ed al momento ho trovato una sola recensione in tedesco che (con traduttore automatico) ne parla molto bene, soprattutto per la capacità di erogazione e dinamica...se valesse il discorso peso questo arriva a 17 kg 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

Io sto ancora riflettendo e nel frattempo sto cercando un modo per ascoltare le diva ma non ci sono ancora riuscito.

Nel frattempo mi sono imbattuto nelle XTZ 99.36 flr. Un vecchio modello è stato ascoltato da TNT audio con risultati non molto buoni, mentre l'ultimo modello pare sia molto superiore. Tra l'altro prevede più configurazioni di funzionamento. Qualcuno le ha ascoltate?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

Purtroppo l'ho contattato ma non mi risponde...

Invece 🤣 ....io avevo scartato le monitor audio silver 500 ma magari sono stato un pochino frettoloso. Qualcuno le conosce? 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
kaneda03

Se ho capito bene dai maggiore importanza allascolto musicale che all'Ht, in tal caso, se serve, posso segnalarti il mio percorso.

Partito da sintoampli come yamaha e onkyo, inizialmente gli ho affiancato un nad per l'ascolto stereo, poi son passato a pre e finale, pre usati sempre in analogico, con sorgenti htpc e oppo, e finali inizialmente multicanale, per finire a tre mono per l'anteriore, nuforce ref9.

Risultato, guardo meno film ed ascolto maggiormente la musica, mentre prima erano in quasi parità.

Tutto sempre sull'usato, solo inizialmente ho acquistato sul nuovo, per poi pentirmene piuttosto in fretta

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@kaneda03 ti ringrazio per il contributo.

Io personalmente credo che le due esperienze (audio/video e musicale) non siano sovrapponibili, o in conflitto o meglio ancora antagoniste, se non per il fatto che possiamo fare una sola cosa alla volta e quindi dobbiamo scegliere a cosa dedicare il nostro tempo libero.

Personalmente ritengo più appagante l'esperienza dell'ascolto musicale, soprattutto se la posso fare come piace a me cosa purtroppo non più tanto semplice.

Così come credo che l'emozione vera, quella che un film riesce a farti sentire, è assolutamente indipendente dall'impianto HT posseduto, cioè se un film ti emoziona lo fa tranquillamente senza avere alcun sinto ampli. Però nonostante ciò se un film lo riesco ad ascoltare in multicanale, soprattutto alcuni generi, ne sono ulteriormente appagato.

Ecco il motivo per cui la mia scaletta di priorità è ascolto musicale e poi HT ed infatti sto cercando di scegliere dei nuovi diffusori sui quali costruire il resto.

Sicuramente se ne avrò la possibilità acquisterò con il tempo elettroniche sempre migliori ma non si può fare (e forse non è neanche "giusto") tutto i un solo passo, ma adesso devo trovare dei diffusori che suonino come mi piace. Questo mi sa che è alquanto complicato (ovvero fuori budget per me). In verità avevo pensato alle Diva suggeritemi da @FedeZappa e da @Bizio ed ho cercato di ascoltarle presso un rivenditore abbastanza vicino a me, ma purtroppo non me ne ha dato la possibilità perché non le aveva disponibili in sala di ascolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kaneda03

Se sei dalle parti di Torino, o ci devi passare, posso farti sentire delle diva 255, comunque trovo siano abbastanza neutre, enfatizzano meno delle precedenti musa, per il prezzo che hanno le ritengo un buon acquisto.

Considera anche focal aria, o le precedenti chorus serie 800, costano qualcosa di più, ma io mi ci ero trovato molto bene

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@kaneda03ti ringrazio per la disponibilità.

A me le focal serie aria, ed in particolare le 948, piacciono molto sono un pochino fuori budget ma ci potrei fare un pensierino. Cerco di recuperare più informazioni. grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

Le Focal che ho ascoltato io non sono calde e le trovo abbastanza diverse da IL.

Le vedo bene abbinate ad amplificazioni calde ed eventualmente valvolari, per cui bisogna rivedere l'abbinamento e l'inserimento nell'ambiente di ascolto.

Quei modelli però non li ho mai ascoltati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nannosk

@FedeZappa anche io avevo capito che le focal in generale come sound non sono casse calde, ma avevo letto che queste 948 differiscono un pochino, ma tutto da verificare. Certo mi intriga il potenziale di raffinatezza che dovrebbero esprimere.

Sicuramente ci sarebbe un discorso di elettroniche da migliorare, ma a a poco alla volta lo posso affrontare. In realtà mi sono piaciute moltissimo le wharfedale opus che mi hai proposto ma credo nuove non si trovino più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    298585
    Total Topics
    6591175
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy