Jump to content
Melius Club

alberto1954

cronaca e costume Oh Venezia mia

Recommended Posts

aleniola

@wow tristemente vero

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
3 ore fa, wow ha scritto:

le paratie funzionerebbero come delle valvole che tendono ostacolare l'ingresso della marea e ne facilitano il deflusso

Proprio così: delle valvole di non ritorno (o di ritegno: alcuni le chiamano così) ma installate nel modo usuale :).

3 ore fa, wow ha scritto:

Credo comunque che le scelte progettuali siano state abbastanza vagliate, anche in vasca.

Me lo auguro: l'impiantistica italica è sempre stata eccelsa fino almeno agli anni '80, ad iniziare dagli acquedotti romani, costruiti quando i nordici si tiravano mazzate con le clave; anche le dighe, sempre state ottime, una ha fin tenuto la spinta di onde generate da mezza montagna franata nel lago... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Le preoccupazioni circa la possibile "risonanza" delle porte hanno costituito uno dei principali temi del dibattito "tecnico", in quanto pare che il fenomeno non sia facilmente simulabile sul modello idrostatico in scala appositamente predisposto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
4 ore fa, wow ha scritto:

Per il resto della ampiezza si potrebbero usare paratoie a ghigliottina. È chiaro che l'impatto visivo sarebbe significativo. 

Questa era una tra la dozzina di ipotesi progettuali alternative che sono state presentate al ministero dei LL.PP. sopratutto da parte del Comune (che contestava anche il metodo del referente plenipotenziario)

Il ministero, occupato nel tempo da soggetti di diverso colore politico, non ha mai preso minimamente in considerazione le osservazioni. Si doveva fare il mose, punto e basta. Per maggiore sicurezza hanno "sterilizzato" qualsiasi possibilità di interferenza da parte del Comune. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Felis
Il 17/11/2019 Alle 01:59, Martin ha scritto:

Quale occasione migliore per provare sarebbe stata la notte scorsa quando le onde alle ostruzioni avevano un ampiezza di 5m p.p...

Non c'era il minimo personale assunto per attuare questa cosa. Le forze lavoro sono sufficienti ad uso prove di poche paratie. Così almeno disse un alto papavero direttamente coinvolto.

@enzo966 

Più che la difesa dall'acqua alta una delle massime priorità era l'eliminazione totale di qualsiasi impatto estetico. Bah.

Comunque tutto quello che sostieni (paratie contro mare, uso di paratie "a gravità") è proprio oggetto di uno studio alternativo che ha un'ampia dimostrazione in questo video. E devo dire, oltre ad essere meno oneroso e più semplice dal lato manutentivo (assenza di vani interrati subacquei per la manutenzione) sarebbe costato troppo poco.

Agevolo video:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
27 minuti fa, Felis ha scritto:

Non c'era il minimo personale assunto per attuare questa cosa. Le forze lavoro sono sufficienti ad uso prove di poche paratie. Così almeno disse un alto papavero direttamente coinvolto.

Il 4 Novembre era prevista la prova antegenerale dell'intero sistema... come l'avrebbero fatta ?  Ovviamente a disastro avvenuto nessuno sarà portato ad ammettere una o più delle seguenti opzioni:

A) Il mose non era pronto nemmeno alla prova del 4/11,  quindi lo stato di avanzamento dei lavori à notevolemente più indietro di quanto dichiarano.

B) Il mose è rimasto fermo per espressa volontà, o colpevole omissione di qualcuno.

C) Manca il soggetto titolato per ordinare la manovra. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

del comitatone si sa più niente ? batman come se la sta cavando ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
luke_64

@Martin manca la D: il mose non funzionava nemmeno per la prova del 4/11

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
1 minuto fa, luke_64 ha scritto:

manca la 😧 il mose non funzionava nemmeno per la prova del 4/11

È l'ipotesi A. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
4 minuti fa, audio2 ha scritto:

del comitatone si sa più niente ? batman come se la sta cavando ?

Si ritrovano il 26/11, ne uscirà un nulla-di-fatto a causa dell'esigenza politica di sfruttare al massimo l'evento di acqua alta eccezionale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Il progettista ha dichiarato che tutt'ora il Mose non e' pronto, se lo avessero attivato sarebbe scappato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Quindi lo stato di avanzamento è ben lontano da quello che doveva teoricamente permettere la prova generale del 04/11... 

Come supponevo, la scusa delle vibrazioni sul tubo dell'aria era un pretesto banale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
1 ora fa, Felis ha scritto:

uno studio alternativo che ha un'ampia dimostrazione in questo video.

Grazie mille.

Mi consola un pizzico il fatto di non esser l'unico fesso ad averci pensato :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

A che punto è il Mose? Intervista a Devis Rizzo, presidente di Kostruttiva
 

Cosa significa «fare manutenzione» nel caso del Mose? Quali sarebbero i costi? Ne vale la pena?

«Il costo di manutenzione del mose è stimato tra gli 80 e i 100 milioni annui. Ma qui stiamo parlando di una delle città più belle del mondo, forse la più bella. Non stiamo difendendo una scuola o una struttura qualsiasi, ma Venezia. Quando la Basilica di San Marco va sotto acqua si tratta di un valore inestimabile».

Il 2014 è l'anno dello scandalo. Come hanno influito le indagini sui lavori?

«Ci si dimentica sempre quello che è successo cinque anni fa. È stato uno scandalo enorme. Sono finiti arrestati tutti e si è arrivati al commissariamento. I lavori si sono di fatto fermati e si è dovuto riprendere in mano tutto. Adesso ci si chiede perché il Mose non è completato. be', i responsabili maggiori sono quelli coinvolti nello scandalo del 2014».

E quindi ora i lavori sono ripresi? Qual è lo stato attuale? Si può dire che ora i lavori procedano normalmente? E da quando?

«Si può dire che i lavori procedano normalmente da circa un anno. Il punto di svolta è stato quando i commissari hanno affidato alle imprese la progettazione e i lavori. Ora i progetti sono approvati, viene la parte più delicata, quella dei lavori».


 

Quindi, in sostanza, poteva essere messo in funzione per la marea?

«Sarebbe stata una sciocchezza. Vede, il Mose è un'opera pubblica. Non è così semplice. Un'opera pubblica, oltretutto, per essere messa in funzione deve essere collaudata. Non ci si può sognare da un momento all'altro di azionare un'opera del genere. Oltretutto azionarla solo in parte può creare anche più danni. Alzare per esempio solo una bocca di porto può determinare un dislivello che fa correre l'acqua più velocemente in certe zone».


 

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

abbiamo appreso che per le opere pubbliche non valgono le leggi della fisica conosciuta. possiamo provare con glie effetti quantici della preghiera, meglio se di gruppo.

nei paesi baltici per liberarsi dei russi senza tante guerre di mezzo ha funzionato. @luimas dove sei quando servi come il pane.

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

Chissà provare con l'omeopatia?

Sciogliere 10 molecole d'iperstramadonnato in laguna e si scrostano le cerniere, le paratie si mettono da sole dalla parte giusta, ecc. ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

a questo punto urge un intervento chiaro e chiarificatore di @Ivo Perelman

Share this post


Link to post
Share on other sites
vizegraf

Ciao @audio2 , scusa l'OT.

Come si fa ad evidenziare il nick di un forumer quando non è presente nella pagina ?

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

cioè in che senso ? io per chiamare qualcuno digito la chiocciolina seguita

dalle iniziali del tipo poi quando compare dalla lista ci clicco sopra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
vizegraf

@audio2 Abbi pazienza, ma non ho capito. Se clicco sulla chiocciola che appare in calce al commento, si apre la finestra per il mio commento e appare il nick del forumer sul cui post ho cliccato la chiocciola e questo so farlo se il forumer che voglio indicare è presente sulla pagina in cui voglio scrivere, ma se non c'è non so come fare.

Come fai a far apparire la lista?

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

@vizegraf ok ho capito cosa vuoi dire, io la chiocciola sotto non l' avevo mai ne vista ne usata ( su di me la bestia non fa effetto )

.

tu devi fisicamente digitare la chiocciola di internet dalla tastiera del pc , poi di fianco alla chiocciola senza spazi digiti le iniziali che preferisci per esempio a

allora ti viene la lista di tutti gli a ….. )  

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

funziona ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
vizegraf

@audio

8 minuti fa, audio2 ha scritto:

su di me la bestia non fa effetto )

😂

Ho appena provato, funziona benissimo, grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
7 ore fa, GianGastone ha scritto:

«Il costo di manutenzione del mose è stimato tra gli 80 e i 100 milioni annui.

Questa cifra si sente citare spesso, non so da dove salti fuori. Mi pare esagerata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
6 ore fa, enzo966 ha scritto:

Sciogliere 10 molecole d'iperstramadonnato

A Venezia non sarebbe omeopatico... il principio attivo permea la città ad ogni livello...

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
6 ore fa, Martin ha scritto:
13 ore fa, GianGastone ha scritto:

«Il costo di manutenzione del mose è stimato tra gli 80 e i 100 milioni annui.

Questa cifra si sente citare spesso, non so da dove salti fuori. Mi pare esagerata. 

Non saprei, in questo caso lo dice il tal tipo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
9 ore fa, Martin ha scritto:

il principio attivo permea la città ad ogni livello

Dici che va da sé in soluzione acquosa? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297570
    Total Topics
    6552489
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy