Jump to content
Melius Club

GianGastone

viaggi e turismo Holyday in U.S.A.

Recommended Posts

lufranz
3 ore fa, Paranoid.Android ha scritto:

provare dalla Beretta al carro armato

Andare in giro con un carro armato è il mio sogno segreto.

Per prima cosa parcheggerei in sosta vietata, al primo ausiliare che arriva con l'idea di farmi la multa gli punto il cannone in faccia e gli chiedo "desidera qualcosa ?" Impagabile poi la soddisfazione di superare una coda passandoci sopra.

Dopo di che andrei sotto casa della #6668 del thread "una bella gnocca al giorno" e con fare galante le direi "buongiorno meravigliosa fanciulla, le piacerebbe accompagnarmi a fare un giro ? possiamo anche buttar giù le pareti di un paio di tinelli se le piace l'idea…"

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
32 minuti fa, audio2 ha scritto:

giangy, ma a te cosa piace ?  a parte la luisa intendo.

Tante e troppe cose, un viaggio negli USA mi costerebbe troppissimo e dovrei rinunciare a tanto altro. Considerando la mia antipatia per quella popolazione, non c'e' un tubo a parte i musei, la cucina e' orrenda...be', e' da pensarci molto e molto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

una volta nella vita bisogna andarci per rendersi conto del livello di caos fisico e metafisico di cui e’ capace l’uomo

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
5 minuti fa, GianGastone ha scritto:

a parte i musei,

Il Met e il Moma valgono il viaggio come la Carnegie Hall, parliamo di NYC

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
4 ore fa, Paranoid.Android ha scritto:
4 ore fa, bost ha scritto:

andrei ( dinero permettendo) solo al seguito di Lincetto.

Te lo sconsiglio. É rimasto Infossato con il fuoristrada nel fango. Lo hanno ripreso col carro attrezzi con notevole esborso. 

Maronna r’o carmine

Share this post


Link to post
Share on other sites
bluesman74

A Montgomery Alabama c'è l'Hank Williams museum, lo consiglio vivamente... Altro che posti del caz** come il moma 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
5 minuti fa, bluesman74 ha scritto:

Hank Williams museum,

caz** ci potrei comprare questo!

1163996425.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
luckyjopc

A nyc ci sono i grandi musei cui aggiungerei la meravigliosa frick collection. Poi c’è Broadway con una marea di spettacoli dal vivo ed il lusso di Manhattan con la quinta strada .La cucina non è un problema perché trovi ristoranti di ogni specie anche italiani buoni. L’unica cosa sulla quale posso essere d’accordo è la dispendiosità della meta 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67

Da decidere se gli USA sono NYC o tutto il resto ... Io sarei per il resto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
JohnLee

io una bella vacanza l'ho fatta facendo base a Las Vegas (gli alberghi costano un caxxo, fanno conto di guadagnare coi casino ma nel mio caso hanno stimato male), affittando una macchina e facendo il giro dei deserti intorno (Death Valley etc.) con puntata di 2 giorni al Grand Canyon (dormendo una notte nei capanni dell'ultimo albergo sulla strada)

Se ti interessa la materia, vicino ai capanni c'è un museo con parecchi aerei storici, tra cui un Bf109G10 completo e ben restaurato.

Nella zona ci sono un sacco di bellezze naturali a qualche ora di macchina (le distanze sono distanze vere...), la gente è poca. O forse le distanze sono così grandi che la gente si diluisce bene...

Se fai il pacchetto volo+albergo+auto con cose tipo Expedia spendi veramente pochissimo (in proporzione a quello che vuoi avere come alloggio e trasporto: se vuoi noleggiare una Corvette la paghi! :)  )

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Deve piacere stare ore e ore sull’auto su strade monotone. Las Vegas e’ Un kitsch superiore ad ogni immaginazione, credo che da li traggano ispirazione gli arredamenti delle case dei malavitosi

Share this post


Link to post
Share on other sites
JohnLee

@ Moz 

LV va vista una volta nella vita e basta! Chi ci ritorna ha il vizio del gioco o altro a pagamento.

Purtroppo negli USA le distanze sono su un'altra scala, se vuoi vedere qualcosa devi mettere in conto tante ore di viaggio in auto. Musica e audiolibri...

A meno che ti possa permettere un elicottero personale :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67
10 ore fa, mozarteum ha scritto:

Deve piacere stare ore e ore sull’auto su strade monotone

A me piace, infatti. Mi da una sensazione di libertà che solo i grandi (e spopolati) spazi mi garantiscono. 

Una volta mi sono fatto 15 gg in auto tra California e Nevada ed è stato forse il miglior viaggio della mia vita. Sino ad oggi. 

E per fortuna la vita mi ha regalato un po' di giretti, sia in Italia che fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge

Anche a me non dispiace guidare, credo che in quei luoghi (che sono nell'obbiettivo per il prossimo viaggio usa) il viaggio faccia parte dell'esperienza, chiaramente è questione di gusti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
melos62
46 minuti fa, Panurge ha scritto:

il viaggio faccia parte dell'esperienza

e' così, una parte dell'esperienza è fare il pieno ad un suv enorme, otto cilindri e 5600 cc, con 30 euro di benzina, e trovare sempre parcheggio. Sembra un sogno...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge
8 minuti fa, melos62 ha scritto:

con 30 euro di benzina, e trovare sempre parcheggio

Prenoto

Share this post


Link to post
Share on other sites
melos62
2 ore fa, gianp ha scritto:

na rincorsa continua tra realtà e finzione

nel nostro viaggio di quasi un mese ho visto almeno tre Morgan Freeman ed un numero imprecisato di altri attori, stesse movenze, espressioni e inflessioni, i set sono gli stessi dei film: strade, diner, mall. Erano assolutamente teatrali  e naturali, non vi è differenza sensibile tra una persona vera che discute in metro e l'attore (bravo)  che la impersonifica.

In Italia questo non accade, ad esempio un Accorsi o  una Mezzogiorno, si vede che recitano da lontano un miglio,  molti dei film italiani hanno la regia da spot televisivi. Negli USA il cinema assume come mito la realtà stessa, che a sua volta si lascia ispirare dal mito cinematografico, tutto in una prevalente ferialità di contesto. (un disocrso a parte i film di fantascienza e supereroi, lì gioca il perenne infantilismo americano, che è quello che li spinge in avanti rispetto alla Villa Arzilla Europea)

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
3 minuti fa, melos62 ha scritto:

nel nostro viaggio di quasi un mese ho visto almeno tre Morgan Freeman ed un numero imprecisato di altri attori, stesse movenze, espressioni e inflessioni, i set sono gli stessi dei film: strade, diner, mall. Erano assolutamente teatrali  e naturali, non vi è differenza sensibile tra una persona vera che discute in metro e l'attore (bravo)  che la impersonifica.

In Italia questo non accade, ad esempio un Accorsi o  una Mezzogiorno, si vede che recitano da lontano un miglio,  molti dei film italiani hanno la regia da spot televisivi. Negli USA il cinema assume come mito la realtà stessa, che a sua volta si lascia ispirare dal mito cinematografico, tutto in una prevalente ferialità di contesto.

hai centrato un punto interessante. stessa impressione per me.


 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
1 ora fa, melos62 ha scritto:
2 ore fa, Panurge ha scritto:

il viaggio faccia parte dell'esperienza

e' così, una parte dell'esperienza è fare il pieno ad un suv enorme, otto cilindri e 5600 cc, con 30 euro di benzina, e trovare sempre parcheggio. Sembra un sogno...

be', se questo ti pare un sogno derei che hai una vita decisamente soddisfacente.

1 ora fa, melos62 ha scritto:

nel nostro viaggio di quasi un mese ho visto almeno tre Morgan Freeman ed un numero imprecisato di altri attori, stesse movenze, espressioni e inflessioni, i set sono gli stessi dei film: strade, diner, mall.

Anvedi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
melos62
Adesso, GianGastone ha scritto:

se questo ti pare un sogno derei che hai una vita decisamente soddisfacente

tu che ami Napoli vieni a parcheggiare una  Panda al Vomero, e poi mi racconti (ho soddisfazione in tanti altri campi umani, qualcosina devo soffrire pure io)

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Se vi affascinano i lunghi viaggi silenziosi nella natura niente di meglio che le golene del Po.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67
18 minuti fa, GianGastone ha scritto:

niente di meglio che le golene del Po.

Già fatte, in febbraio, con l'atmosfera giusta. Bei posti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianp
26 minuti fa, GianGastone ha scritto:

Se vi affascinano i lunghi viaggi silenziosi nella natura niente di meglio che le golene del Po.

Quando mia moglie la scorsa estate mi ha proposto di organizzare un viaggio in USA (west coast più parchi, canyons etc) in modo che le creature potessero vedere questa meravigliosa natura le ho risposto che con un decimo del costo e senza la rottura di un volo di più di 10 ore avremmo potuto organizzare un viaggio incredibile con giri bellissimi in posti incontaminati e di bellezza stratosferica in una qualsiasi delle regioni italiane (citando a caso il Po, il conero, la sila e borghi a caso in Umbria, abruzzi, marche, Basilicata etc). Il viaggio in USA io l’avevo già fatto diverse volte quindi la mia era una posizione ideologica da un lato ed egoistica dall’altro, soprattutto pensando al cibo.

c’è tuttavia una caratteristica naturale che l’Italia (e credo l’europa) non possa offrire rispetto agli USA: gli spazi aperti con panorami immensi e un senso di libertà assoluta che credo (come @Lorenzo67 ) possa essere legato solo all’ampiezza dell’orizzonte (come in mare ma senza la costrizione fisica di uno scafo).

sarà un clichè, ma di fronte al Grand Canyon solo uno con un bidone della spazzatura al posto del cuore (cit.) può restare impassibile. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
5 minuti fa, mozarteum ha scritto:

il guaio degli Usa e’ quando si fa una certa e occorre desinare: un senso di cupezza e rassegnazione pervade il John Wayne che e’ in noi

nei piccoli posti si, a parte la carne...

nelle città mangi anche molto bene, ma per mangiare decentemente spendi quanto occorre da noi per essere quasi al paradiso...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67
9 minuti fa, mozarteum ha scritto:

il guaio degli Usa e’ quando si fa una certa e occorre desinare

Tocca rifugiarsi nelle cucine estere, o nelle Steak House. Se possibile evitando quella Tex Mex.

Ma, soprattutto, bisogna cenare molto presto, altrimenti non si trova altro che fast food, e pure quelli non troppo tardi.

Il discorso orari vale solo al di fuori delle metropoli, evidentemente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
melos62
47 minuti fa, gianp ha scritto:

ma di fronte al Grand Canyon solo uno con un bidone della spazzatura al posto del cuore (cit.) può restare impassibile

bisgnerebbe provare con Giangy, per amor di scienza, non per altro... 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
11 minuti fa, melos62 ha scritto:
57 minuti fa, gianp ha scritto:

ma di fronte al Grand Canyon solo uno con un bidone della spazzatura al posto del cuore (cit.) può restare impassibile

bisgnerebbe provare con Giangy, per amor di scienza, non per altro...🙂

Ho fatto lo spazzino cassonettaro per diversi anni, mi dev'essere rimasta dentro la metafora 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Tutta roba conservata in frigo e si sente anche dove si dice che si mangia bene

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297558
    Total Topics
    6552008
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy