Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
hi_fil

RME Adi2-Dac

Recommended Posts

FabioSabbatini
43 minuti fa, fabbe ha scritto:

allora è vero che funziona

Si ma come detto  miente di speciale, un po' come tutti i tanti dac ben fatti...dalle varie gustard al Vivaldi...il livello è quello. Assolutamente scontato e prevedibile...Vivaldi però (ahimè va precisato) lo considero enormemente meno serio come prodotto, visto che offre quella che per me è la fuffa per gonzi per eccellenza, cioè mqa.

Le sorprese semmai sono altrove.

Sono i dac esosi fatti male. Ma questa è tutta n'ata storia, come direbbe il grande Pino.

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Babuzo

Scusate ma non ho capito una cosa ... é una nuova versione del Adi-2 dac che è appena uscita oppure mi son perso qualcosa ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@Babuzo 

Ma...leggo bene? Leggo BURZUM?

Sono un fan, ho tutto! Cd e vinili!

Per me, musicalmente un genio

 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@Babuzo 

Basta andare sul sito rme

https://www.rme-audio.de/news.html

The device is now available in a slightly revised version.

Nel forum rme troverai maggiori dettagli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Babuzo

@FabioSabbatini si si , hai letto bene !

Burzum , Mayhem , Emperor e tutta la vecchia scuola norvegese aggiunta alle ultime e valide opere di DSBM ( ThyLight, Xasthur,ForgottenTomb e compagnia bella ) sono da sempre il mio biglietto da visita se pur ascolto anche altro ( sto invecchiando ... ).

Grazie per l'info .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettro

RME - ADI-2 DAC COMES IN A SLIGHTLY REVISED VERSION

Published: 14 November 2019

With the ADI-2 DAC, RME has created a high-quality and flexible stereo digital-to-analog converter that has taken the hearts of home users and the hi-fi scene by storm. The device is now available in a slightly revised version. The use of an AK4493 (previously 4490) improves the signal-to-noise ratio from 117 dB to 120 db (123 dBA). At the same time, the distortion is reduced by about 10 dB to a fantastic -120 dB at full digital level. The sensational -118 dBu, which resulted in complete freedom from noise at the IEM output, is now even better with -120 dBu.

In addition, an additional headroom of 2.5 dB is now available for the XLR, RCA and IEM analog outputs, which also increases the undistorted intersample peak limit to a generous +4 dBFS.

While the basic features and functions of the ADI-2 DAC remain unchanged, the device features an advanced infrared remote control, the MRC (Multi-Remote-Control), which can remotely control up to 4 different future RME devices. Currently only the ADI-2 DAC is supported.

The remote control is an extended version of the previous one, with additional buttons provided for the most frequently used functions, such as volume switching, parametric EQ, bass/treble on/off switching. In addition, there are buttons for direct control of bass, treble and balance.

With the changes to the device and the new, extended remote control, RME is pursuing the goal of perfecting an already perfect device.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kronzi

Scusare ragazzi ma mi sa che ultimamente sto rinog**ionendo, stavo per ordinare l' ADI-2 Pro FS 

https://www.rme-audio.de/adi-2-pro-fs.html

convinto che ci fosse un 3D che neparlava e che fosse per il nostro caso piu performante.

 Mi sto sbagliando? o voi usate tutti il ADI-2 Dac? https://www.rme-audio.de/adi-2-dac.html

stavo per premere invio poi mi son fermato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
21 minuti fa, Kronzi ha scritto:

Scusare ragazzi ma mi sa che ultimamente sto rinog**ionendo, stavo per ordinare l' ADI-2 Pro FS 

Fai benissimo a prendere il Pro!

 Non c'è paragone!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo
8 minuti fa, FabioSabbatini ha scritto:

 Non c'è paragone!

non c'è paragone ma suoano uguali😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
6 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

non c'è paragone ma suoano uguali😂

Questo è poco ma sicuro!

Ma il pro ha 4 canali indipendenti, due chip dac invece di uno e soprattutto ha anche l'ADC, che è fondamentale per noi fan del vinile 

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kronzi

Suonano uguali o quasi?

 il telecomando sarebbe una gran bella ...bella cosa nella configurazione attuale

 si tratta del secondo impianto,  vivo in due posti molto lonatani tra loro e nel bene o nel male sono un po viziato, l'altro Dac e´Un prism Sound DA-2...

 non ho vinili

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
4 minuti fa, Kronzi ha scritto:

Suonano uguali o quasi?

Il pro ha una leggerissima colorazione virata verso l'ambrato e la scansione dei piani sonori risulta impercettibilmente più estroversa, probabilmente a causa della maggior capacità di filtro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@Kronzi 

RME ADI2 PRO

Share this post


Link to post
Share on other sites
afbevi

@Kronzi Il pro è utile se ti serve l'ADC per sorgenti analogiche. Il DAC ha la comodità del telecomando, per chi usa ad es il volume del dac.

Dal punto di vista sonoro, nulla cambia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kronzi

Grazie a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
giacomino

@Kronzi  condivido se non usi il vinile prendi il Dac in versione aggiornata, occhio che in molti negozi online vendono la versione precedente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hi_fil

Da Thomann è specificato, c'è la versione con AK4493 a 999 euro (in arrivo) e la versione precedente a 990 euro (disponibile). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hi_fil

Thomann dall'importatore italiano non è considerato venditore ufficiale per l'Italia, quindi in caso di riparazione si dovrà spedire in Germania? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Variable

Francamente, leggo molte recensioni critiche di questo DAC, che viene spesso considerato troppo brillante e fastidioso. Forse sarà confrontabile con gli altri delta sigma, ma non credo che possa essere vincente in confronto di un multibit moderno con filtro proprietario. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hi_fil

su RME niente offerta BlackFraidy 😔

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani
On 11/23/2019 at 10:46 AM, Kronzi said:

Mi sto sbagliando? o voi usate tutti il ADI-2 Dac? https://www.rme-audio.de/adi-2-dac.html

stavo per premere invio poi mi son fermato...

io uso lo AD2-PRO poiche' uso lo A/D per ascoltarci il vinile

18 hours ago, Variable said:

Francamente, leggo molte recensioni critiche di questo DAC,

fonte?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Variable
1 minuto fa, stanzani ha scritto:

fonte?

Ma non mi ricordo, ne avrò lette una decina, sparse tra i vari forum di settore: basta cercare con google.

Ero interessato ad acquistarlo e mi sono fermato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettro

Ma come fa un dac ad eccedere in maniera significante, sui toni bassi  o su quelii alti per poter dire che è troppo brillante o cupo? Penso che ci siano altri problemi (importanti), altro che timbrica del dac.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
1 ora fa, stanzani ha scritto:

fonte?

Orde di audiofili adoratori del femtofusibile quantistico, suppongo

Spesso possessori di dac ultraesosi che non sono nemmeno degni di allacciare i sandali, al piccoletto

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
fabbe

@Variable io lo posseggo da quasi un anno abbinato a integrato Gryphon e casse Dynaudio e ne sono completamente soddisfatto. Sul suono posso dire che è molto musicale, è trasparente, quindi percepisci nettamente le differenze tra le varie incisioni. Ma il suono è tutt'altro che stancante!!! È naturale!! Per quanto riguarda le recensioni, sia professionali e non, e ne ho lette a bizzeffe, solamente uno su dieci non è rimasto completamente soddisfatto del suono. Ma questo fa parte del gioco. L'insoddisfatto lo trovi anche per DAC da 100k. Se poi questo 10% ti ha smontato...

Qualche mese fa l'ho confrontato con un DAC da 15000 e ne è uscito fuori a testa alta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Variable

E’ che i delta sigma, tutti, li trovo affaticanti. Avevo uno schiit con AKM ed era fastidioso, poi ho avuto un DDDAC 1793 modificato NOS ed era un po' meglio, fino a quando sono tornato ai multibit con filtro proprietario e adesso trovo tutto più musicale. Ha voglia Fabio Sabbatini di sostenere il contrario, che le misure fanno schifo, ma i multibit sono più gradevoli, hanno più armoniche, affaticano meno, o per niente (Gli SCHIIT, MSD, DCS, DENAFRIPS, METRUM, ecc.) indipendentemente dal costo. Unica eccezione i CHORD che, pur non essendo multibit, hanno un filtro proprietario particolare che lo rende musicale. Sempre secondo me.

Peccato, perchèl’ADI è interessante con tutte le sue funzioni, il DSP, l’ampli cuffie. 
 

Magari, però i nuovi delta sigma suonano meglio...
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
fabbe

@Variable sicuramente dipende dal proprio gusto e set up. Il confronto diretto che ho fatto era con un DCS. Non posso dire che l'RME avesse un suono più affaticante, casomai leggermente diverso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    297572
    Total Topics
    6552504
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy