Jump to content
Melius Club
MARCUSMELIUS

Wharfedale alla riscossa

Recommended Posts

Simo

Insomma, le linton sono più assimilabili a una harbeth shl5, woofer da 20cm e litraggio ben diverso da una sm100, ce ne entrano quasi 2 dentro a una linton

Share this post


Link to post
Share on other sites
zucchetti

Se non hanno un basso granitico , esplosivo , non le prendo in considerazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA
24 minuti fa, Simo ha scritto:

assimilabili a una harbeth shl5

E alle Spendor 1/2

Share this post


Link to post
Share on other sites
jimbo

@Simo Si,infatti avevo pensato anche alle Harbeth che costano il quintuplo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

Hanno sbagliato il prezzo, forse qualcuno non le prenderà nemmeno in considerazione, ad altri gli si modificherà l'orecchio alla prova pratica 😁

Buon per tutto il resto degli appassionati

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEFANEL

@Simo Puo’ darsi che mi sbaglio, ma ho la sensazione che Wharfedale abbia tirato fuori il coniglio dal cilindro senza aspettarsi di raggiungere questi livelli di performance a questo prezzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

Sentiremo..

Share this post


Link to post
Share on other sites
FedeZappa

@STEFANEL 

Le Diamond di cui parlavo raggiungevano anch'esse livelli molto alti in rapporto al prezzo per cui niente di più facile.

L'unica osservazione del tutto personale che posso muovere alle Evo e' che hanno abbandonato il tweeter a cupola morbida delle ex top di gamma Opus e Jade, ma si tratta solo di preferenza personale in funzione dei generi musicali che ascolto (poco propensi a farsi ammorbidire dai trasduttori a nastro).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ligo

Dalla prova di stereophile si vede che hanno un bel +5dB da 40 a 300Hz circa e poi sono molto lineari. È una curva psicoacustica che piace molto ma bisogna stare attenti in ambiente, quei 5 dB in pseudo-anecoica possono diventare eccessivi nel mondo reale. Non faccio fatica a credere che suonino "calde". Altro punto è il taglio tra wf e mid proprio nel mezzo della banda media, non è il massimo per un tre vie con wf grande ma il risultato dipende da quanto è bravo chi le ha progettate.

In ogni caso le misure sono meglio di altri diffusori assai più costosi. Penso che qui si paghi il giusto prezzo per ciò che si acquista. 

Naturalmente andrebbero ascoltate, come tutti i diffusori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sajm

@Gici HV purtroppo credo sia il prezzo di uno stand.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEFANEL

@FedeZappa Non conosco le Diamond che certamente nella loro fascia di prezzo hanno avuto sempre un gran successo.
La serie Evo non monta un tweeter a nastro ma propriamente detto un AMT (Air Motion Transformer) di loro produzione, che proviene dal Amt di Heil a cui sono abituato e che trovo mediamente piu’ naturale. Poi si sa ci vuole il manico...come in tutte le cose.  Per le Evo da pavimento mi ha molto colpito l’uso di un teeeter AMT un mid da 5cm e i 2 midwoofer in kevlar, montati in un cabinet di tutto rispetto (26kg)  se tanto mi da tanto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
1 ora fa, jimbo ha scritto:

si tratta sempre di booksfield abbastanza grandi,la tipologia è quella,che poi le Linton abbiano 3 vie è un vantaggio in più,forse hanno pure un litraggio maggiore,ma insomma

Ciao , la Linton è grande come la mia Harbeth SHL 5 , solo 6 cm più bassa, misure della Whaferdale , 56 di altezza e base 33 x 30 . . . Ho ascoltato da me le SM 100 , sono di altre caratteristiche, già le misure mostrano che non sono paragonabili , le SM 100 sono alte 40, di base 20 x 25 , direi due volumetrie decisamente differenti, per non parlare del woofer , da 6.5 nelle ProAc, da 8 nelle Linton, senza dimenticare le tre vie contro due,  insomma, va bene che si parla di monitor da stand, ma ci sono monitor grandi come lavatrici e altri grandi come scatole da scarpe . . . !

saluti , Dario 

1 ora fa, zucchetti ha scritto:

Se non hanno un basso granitico , esplosivo , non le prendo in considerazione.

Quello dipende anche da ciò che sta a monte . . . !!

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

 Guardando un poco sul sito Whaferdale, e avendo già in casa diffusori paragonabili alle Linton, ovvero le Harbeth SHL 5 , mi piacerebbe ascoltare queste, di casa Whaferdale, che sembrano diffusori di gran pregio . . . 

https://www.wharfedale.co.uk/elysian2/

Sapete chi tiene in negozio il marchio in zona Milano o dintorni ?? Le Elysian stanno arrivando , un ascolto me lo farei volentieri, mi intriga il mid, ho diffusori più compatti, mi solletica il litraggio, e il fatto che non ci sia reflex posteriore . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@sajm ho visto che c'è scritto 1 ma lo stesso é scritto sui diffusori a 899 euro, spero si intenda una coppia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g
35 minuti fa, meridian ha scritto:

Sapete chi tiene in negozio il marchio in zona Milano o dintorni ?

Sono curioso anch'io: se non erro, il marchio é distribuito in Italia da Technofuturo, ma sul loro sito non c'è l'elenco dei negozi che vendono tali diffusori (mentre per altri marchi c'è).

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@diego_g @meridian Se può aiutare i video che ho postato sono di soundsommelier che collabora con un negozio a Legnano e con uno  Gallarate, hanno di tutto e di più,magari se telefonate potete chiedere se hanno le Wharfedale da potere ascoltare.

Non so se si possono fare qui i nomi dei negozi,ma sui video ci sono tutte le indicazioni, sono,tra l'altro, tra i meglio forniti di tutta Milano e provincia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEFANEL

Se cercate in rete i video di KVR sono decisamente migliori e piu’ numerosi

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

Bisognerenbe appurare se:

- le Linton sono costruite in Cina

- sono impiallicciate in materiale vinilico o vero legno

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

Luxman, Quad , Wharfedale, Mission, Audiolab  credo siano di proprietà cinese   - IAG group 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

@jakob1965 

Bei marchi... chissà se il dipartimento progettazione c'è o se viene tutto esternalizzato e - se c'è - se c'è un unico ufficio tecnico o se ogni azienda conserva una sua unità progettuale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@ClasseA Costruite in Cina dove addirittura la Wharfedale dove possiede un enorme fabbrica:

Wharfedale manufactures every piece of the Linton Heritage, including bolts and capacitors, in its 1.5 million-square-foot factory in Jiangxi Province, China. (Wharfedale's parent company, International Audio Group, is based in Shenzhen, China.) All design work takes place in Huntingdon, Cambridgeshire, UK, where Wharfedale maintains a 50-person research and development team.
Read more at https://www.stereophile.com/content/wharfedale-linton-heritage-loudspeaker#d5i1u3MV5hruahbO.99

Il materiale è venereed chipboard/mdf sia alla vista che al tatto hanno l'aspetto di una lussuosa jaguar vintage.

The Linton Heritage is a three-way bass-reflex design with an 8" woven-Kevlar woofer, a 5" woven-Kevlar midrange, and a 1" soft-dome tweeter. Its rear-ported cabinet is made from veneered chipboard/MDF—the front baffle is painted black—and measures 22.25" tall by 11.8" wide by 13" deep, with a weight of 40.5 lb. Lintons cost $1198/ pair, or $1498/pair with their companion 17"-tall steel and wood stands. They look and feel luxurious, like a vintage Jaguar saloon.
Read more at https://www.stereophile.com/content/wharfedale-linton-heritage-loudspeaker#d5i1u3MV5hruahbO.99

Penso sia praticamente impossibile fare diffusori come questi (ma anche le Transpuls) e a questi prezzi se non si ha la manodopera a basso costo.

Qui il link e la prova completa:

https://www.stereophile.com/content/wharfedale-linton-heritage-loudspeaker

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

@diego_g Ricerca design e sviluppo In UK , costruzione tutta in Cina:

All design work takes place in Huntingdon, Cambridgeshire, UK, where Wharfedale maintains a 50-person research and development team.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

@MARCUSMELIUS grazie 👍🏻.

Tra l'altro, dichiarano di avere uno stabilimento a fortissima "integrazione verticale": si farebbero in casa anche i bulloni 😱🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEFANEL

Ma chissenefrega se li fanno in Cina, dopotutto il 90% di roba hifi e hiend viene assemblata li. La wharfedale evo sul retro ha una piastrina con scritto “designed and engineered in the United Kingdom” ma sappiamo che assemblano a Shenzen.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@meridian le Elysian hanno stessi principi di raccordo della serie evo e anche gli altoparlanti non credo siano  molto dissimili (a parte le misure del woofer e il medio a cono).

Paghi il mobile lussuoso ma.sul  suono non credo ci sia un abisso.

Sicuramente il rapporto q/p va a farsi benedire.

comunque prodotti molto interessanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo
43 minuti fa, MARCUSMELIUS ha scritto:

Ricerca design e sviluppo In UK , costruzione tutta in Cina:

Mi pare di aver letto che producono anche i condensatori dei filtri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
30 minuti fa, Simo ha scritto:

 le Elysian hanno stessi principi di raccordo della serie evo e anche gli altoparlanti non credo siano  molto dissimili (a parte le misure del woofer e il medio a cono).

Paghi il mobile lussuoso ma.sul  suono non credo ci sia un abisso.

Sicuramente il rapporto q/p va a farsi benedire.

comunque prodotti molto interessanti.

Non mi pare che ci siano gli stessi trasduttori, il tweeter è differente, idem medio e basso, per dimensioni e caratteristiche. Certo il rapporto qualità prezzo si sposta verso un equilibrio diverso, bisognerebbe poterle ascoltare a confronto, però le caratteristiche tecniche fanno pensare a diffusori di un certo livello, comunque ad un prezzo ancora non da fuori di testa, l' unica cosa è che sono così nuove che non si legge molto su di loro in giro . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ultima Legione @
5 ore fa, STEFANEL ha scritto:

Ho preso le Evo 4.4 mi arriveranno fra una o 2 settimane, pare che ci sia una cospicua richiesta per queste e per le Linton un po’ dovunque e che la produzione non si aspettava questo successo. Ho parlato con il tizio americano che ha postato i video e mi dice che per lui li ha preferiro a Dynaudio Evo 50, Elac af61, b&w 805 D3 che ha provato...certo non direi roba scarsa. Staremo a vedere.

Li pilotero’ con l’Accuphase e308, vi faro’ sapere le mie impressioni se ci tenete

.

Sono convinto, se la collocazione in ambiente garantirà loro la necessaria ...."aria" attorno, che ne rimarrai molto più che soddisfatto.

.

Dalle vecchie Pacific, alle Reva, dalle Jade alle Diamond, le Wharfedale non mi hanno mai deluso e molto spesso mi hanno stupito e confermato che nel rapporto Qualità/Prezzo sono da anni molto spesso assolutamente imbattibili.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@meridian si sì, certo, sono molto interessanti!

hanno fatto un incrocio furbo tra linton e evo con potenzialità maggiori.

Hanno fatto bene a coprire anche questa fascia, sperando di conservare quanto più possibile la loro forza, il rapporto q/p.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    305768
    Total Topics
    6863408
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy