Quantcast
Jump to content

ESS 422H cuffia con l'Air Motion Transformer di Heil


appecundria

Recommended Posts

appecundria

La ESS 422H è una cuffia chiusa a due vie con il mitico Trasformatore di Heil: https://amzn.to/39lIpLL
Chi ne sa qualcosa? Il prezzo è allettante, la costruzione sembra superba, il Trasformatore di Heil sappiamo di cosa è capace... ?

Specs.
Hybrid Driver Unit: 40mm moving coil driver, 20*30mm multi-fold AMT Air Motion Technology
Impedance 32 Ω +/- 15% at 1KHz, 179Mv
Sensitivity: 110 +/- 3dB at 1KHZ w/Vrms input= 179Mv
Power Capacity: 50mW, Max~100mW
Frequency Response: 20~20kHz at 1mW
Comes with case, cable and adapter
Audiophile Grade, Studio Quality at a Consumer Price.


81cd9drREUL._AC_SL800_.jpg

Link to post
Share on other sites
  • Replies 129
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • SimoTocca

    43

  • giuca70

    21

  • leonardo1998

    15

  • Casperx

    14

Top Posters In This Topic

Popular Posts

La cosa è semplice, purtroppo non si puo' gridare al miracolo, tuttora con il rposieguo degli ascolti, questa ESS riserva sorprese a volte belle, a volte decisamente orribili. Cerco di spiegare b

@Johnny1982 appena l'avrò un po' ascoltata sarà un piacere ...

La ESS 422H è una cuffia chiusa a due vie con il mitico Trasformatore di Heil: https://amzn.to/39lIpLL Chi ne sa qualcosa? Il prezzo è allettante, la costruzione sembra superba, il Trasformatore di

Posted Images

Ma guarda il caso, leggendo in rete, mi sono incuriosito e, visto che cercavo una cuffia chiusa, l’ho presa e la sto aspettando.

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

In attesa delle impressioni di Casperx io posso dire di aver ascoltato a qualche Can Jam degli ultimi due anni (probabilmente al Munich HiEnd) sia la ESS in questione che un’altra cuffia (cinese?di Taipei?), la O’Bravo, che usa la stessa identica tecnologia (Tweeter di Heil e Woofer dinamico).

La ESS l’ho ascoltata in maniera fugace e da un DAP che non saprei dire quale...

Ma mi ricordo la piacevole sensazione di toccare un prodotto solido, con i padiglioni in legno... una cuffia solida e bella pesante, forse troppo da tenere in testa... e con una pressione dell’archetto molto spiccata (io ho la testa piccola... ma per chi ha la “capoccia grossa” ...potrebbero esserci problemi di comfort in caso di sedute di ascolto prolungate oltre la prima ora... ).

Le mie impressioni fugaci: bassi in evidenza, medio acuti un po’ in secondo piano...tanto che chiesi alla ragazza dietro il banco delle dimostrazioni se era proprio la ESS con il famoso altoparlante di Heil e lei mi confermò...

Vedendo poi lo “spaccato” della cuffia sul manifesto dietro il bancone, notai che il Tweeter di Heil usato è molto piccolo...troppo?

Se non ricordo male si tratta di due altoparlanti separati, e non un design coassiale.

Sono quindi curioso di sentire dalla viva voce di Casperx le sue conclusioni con un ascolto più prolungato e...a casa propria! Quindi con tutt’altro valore (assai più elevato) di quello mio fatto al volo ad una mostra...

Dal punto di vista sonoro, alla stessa mostra (doveva proprio essere il Munich HiEnd..del 2018?) mi impressionò di più, in positivo dico, la cuffiona oBravo, una cuffia anche questa bella grossa e pesante... e con i padiglioni di legno... ma non con la bella conchiglia della ESS...

In questo caso la cuffia monta un altoparlante coassiale, dove il Tweeter di Heil è bello grande...

Il costo della cuffia però, invece che i 250 euro circa della ESS, è oltre i 2.000 euro!

FEC37-F3-E-D286-4255-A98-C-5-B92-D99-FEF

In entrambi i casi, dopo l’ascolto, mi è rimasta l’impressione “agrodolce”, mixed bags come dicono gli americani, legata alla presenza di un altoparlante dinamico, per i bassi, insieme all’AMT per i medio acuti. Come in tutti i casi (per me tutti e senza eccezioni) di tecnologie “miste”, si sente una “velocità” diversa dei due altoparlanti... e questo alla lunga può dare un certo fastidio... un po’ come nei diffusori Martin Logan, tanto per dire...dove i woofers dinamici sono accoppiati a celle elettrostiche, o proprio come nei vecchi diffusori ESS...  

È da poco uscita (non ancora in Italia, però) una cuffia che usa l’altoparlante di Heil da solo, a “banda larga” e se ne parla molto bene...la HeddPhones, della ditta HEDD che sfrutta il gioco di parole Hedd /Head...

Il costo però dovrebbe essere introno a 1500 euro, quindi assai superiore alla ESS...

EC714740-2904-4297-96-C5-8619-E8-C5-F692

Link to post
Share on other sites

La cuffia è arrivata ieri mattina e la sto facendo sciogliere senza pretendere di capire già come

suona ... come dice @SimoTocca , in effetti, stringe abbastanza ed io, a differenza sua, ho la capoccia grossa e, per di più, porto pure gli occhiali. Ad ogni modo, trovando la posizione giusta (i padiglioni sono mobili anche sul piano della lunghezza (ruotano su loro stessi), si indossa senza problemi anche se non si può “dimenticare” di averla in testa. Sembra bella solida e ben costruita ... metallo e legno la fanno da padrona. Dalle prime impressioni di ascolto, mi sembra abbastanza equilibrata, con una leggera predominanza dei toni medio-alti (il contrario di @SimoTocca) però, ripeto, è ancora troppo presto.

Per ora, la sto usando nel mio piccolo impianto da comodino, pilotata da un piccolo Loxije P20.

Stay tuned.

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

@Casperx 

Che fosse bella esteticamente e solida lo si apprezza appena presa in mano. 

Penso che l’effetto “pinza” si attenuerà un po’ dopo i primi ascolti...

Come sempre accade l’ampli è molto importante per la resa sonora finale di una cuffia... la ESS attaccata ad un DAP aveva gli acuti un po' arretrati rispetto ai bassi... se con il “mio” ampli a valvole cinesino (che ho acquistato tempo fa e ho positivamente recensito anche qui sopra...) ha una resa migliore non posso che esserne felice!

In considerazione del costo assai conveniente del piccolo ampli (90 euro) e quello “abbordabile” della cuffia (250 euro circa) si attendono con “ansia” le tue impressioni! ??

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

@Casperx 

Ho sempre idea che per “muovere” una cuffia, che sta attaccata a 3 cm dal timpano, non siano necessarie grandi potenze...ma grande qualità... sono curioso anche del confronto che farai fra il piccolo cinesino da 90 euro ed ampli più costosi... Facci sapere!!

Se è vero che il piccolo Loxjie non è “completamente” a valvole”, perché le valvole sono solo una specie di Buffer fra l’ampli a stato solido e l’uscita, è pur vero che il piccolo ampli sembra suonare molto molto bene con le cuffie che siano abbastanza efficienti da non richiedere potenze elevate...

Quindi... we stay tuned for sure! ?

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

@Casperx 

Figurati! Grazie a te per avermi letto... 

È che, pur avendo un discreto “parco” di ampli anche costosi ...è un piacere scoprire piccoli apparecchi validi dal prezzo “umano” ...e lo stesso per le cuffie...

Insomma, una ragazza o un ragazzo di oggi, che volesse ascoltare la propria musica preferita in audio di alta qualità,  grazie allo streaming e apparecchi come questi potrebbe farlo tranquillamente (spendendo la metà di uno smartphone di grido) e “svecchiando”, finalmente, il “parco audiofili”...!

Che, poeri vecchi (come si dice a Firenze, e nel gruppo mi ci metto anch’io...) si baloccano con apparecchiature costosissime, spesso in maniera del tutto ingiustificata, senza rendersi conto che così l’audio HiFi si estingue e muore poco a poco...

Link to post
Share on other sites

@il picchio  ciao, sì, l’ho presa lì ed hanno impiegato 5 o 6. Tieni conto, però, che l’ho ordinata intorno al 27, 28 dicembre, quindi in pieno marasma festaiolo.

Link to post
Share on other sites

Premetto che la mia cuffia “ammiraglia” è una akg k1000, quindi, quanto di più distante si possa immaginare da una cuffia chiusa. Il mio cervello è abituato a quel tipo di suono e fatico sempre un po’ a dare giudizi su cuffie chiuse. In un’ottica di “impianto da comodino”, ho usato come sorgente un raspberry 3+, collegato ad un Khadas tone board come dac ed ho variato solo gli ampli cuffie: tutti, più o meno, dal costo contenuto. Il Loxije, il little Dot mk2 e l’ smsl sp200. Comincio da quest’ultimo perché è l’accoppiata che mi è piaciuta meno. A mio gusto, suono troppo dettagliato ed iperanalitico, troppo radiografante e, comunque, secondo me,ampli troppo potente per la ESS. Molto meglio con il Loxije, suono più morbido, più vellutato senza mai diventare “piacione”. Non sono un recensore e, quindi, posso semplicemente dire che ho provato una maggior piacevolezza d’ascolto. Per quanto riguarda il Little Dot, mi riservo ancora il giudizio perché devo ancora capire qualcosa. Ad ogni modo, la cuffia è sicuramente un ottimo acquisto, soprattutto in relazione al prezzo normale a cui è venduta. Forse un pelo i medi arretrati, ma comunque  nulla di eclatante. Non è una cuffia comodissima, quello no, però per ascolti notturni, nel corso dei quali è importante non disturbare gli altri, è perfetta perché resta ben fissata  alla testa nella posizione in cui viene messa. In poche parole, sono soddisfatto di quest’acquisto.

Link to post
Share on other sites
il picchio

Arrivata. Senz'altro bella la confezione e anche la cuffia. Ad un primo ascolto sono soddisfatto, suono corposo come mi aspettavo, devo rodarle un bel po' perché trovo gli alti (tromba, pianoforte...) troppo squillanti ( quasi inascoltabili col bryston, molto meglio con lo schiit jotunheim). Un problema però c'è: il cavo è troppo corto. Per l'ascolto portatile bene, anzi meglio, ma limita molto gli ascolti collegati all'ampli. Sapete se esiste un cavo più lungo di ricambio che vada bene?

Link to post
Share on other sites

In effetti il cavo è corto, però l’attacco è un normalissimo jack stereo ... non ci dovrebbero essere problemi a trovarne uno più lungo ... comunque, la cuffia va sempre meglio ... con l’uso si moderano le

lievi asprezze in alto

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

Approfittando della promozione negli USA dove lo store ESS vendeva questa cuffia direttamente a 149 Dollari, ho piazzato l’ordine...

Considerando che fra spese di spedizione e dogana con IVA, venivo a spendere circa 190 euro ...per togliermi uno sfizio mi pareva una cifra più che accettabile...

Poi mi è arrivata sulla mia posta elettronica una lettera del CEO ESS (!!) che mi invitava, se ero interessato, ad acquistare la cuffia dall’importatore ufficiale in Italia...

Sono andato sul sito indicato e...appunto l'ho trovata in vendita a 279 euro!

Ora, non è per una 80ina di euro in più o in meno (ho speso  cifre a quattro zeri per cuffie...) ma è per puro principio: 280 euro sono pari pari il doppio del costo in dollari negli USA!

Ora, in epoca di globalizzazione, con il costo dei dispositivi Apple pressoché identico in USA e in Europa, ecco... questa differenza mi è sembrata esosa e non ho fatto più l’ordine...

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

@Casperx 

Intendiamoci, a 279 euro è una cuffia ancora presa molto bene! Perché da quel che ho ascoltato alle Mostre e per quel poco che l’ho maneggiata sembra valere molto di più...

Però rimane questo “hiatus” antipatico che in realtà riguarda solo l’HiFi... cioè ai 140 euro (149 dollari) dovrei aggiungerci al massimo solo il 20% circa di IVA (dogana) e quindi mi andrebbe bene pagarla 170/180 euro...

Perché per il trasporto, da New York a San Francisco ci vuole di più che da New York a Milano... hehehe!

E l’assistenza deve costare uguale!

Tutto qui...

Link to post
Share on other sites

Ad ogni modo, sta diventando la cuffia ammiraglia per gli ascolti notturni di un insonne come me e, contrariamente a quanto ho scritto qualche giorno fa, sciogliendosi, va benissimo anche con lo smsl sp200 thx (tra l’altro, un piccolino davvero niente male).

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

@Casperx 

Tranquillo! Sono ben altre le “responsabilità”...

Qui si tratta solo di dire: mi piace perché... oppure non mi piace perché...

Poi ovviamente ciascuno farà la sua valutazione personale..prima di decidere...?

Link to post
Share on other sites

Ragazzi, quando leggo le vostre discussioni sulle cuffie top ho l’impressione che riusciate a sentire pure il terzo violino che si gratta un attimo l’orecchio ?... io non ci riesco ?

Link to post
Share on other sites
SimoTocca

@Casperx 

Hehe... magari!! Non è proprio così...

Però guarda, cerco di spiegarmi con un esempio concreto.

Ieri sera sono stato all’Opera di Firenze, uno dei migliori teatri del mondo per acustica, in una poltrona che gode di una delle migliori posizioni del teatro (sono abbonato da anni e rinnovo sempre il mio abbonamento anche per non perdere questo posto...).

Ho ascoltato la sesta sinfonia di Mahler, eseguita splendidamente dall’orchestra del Maggio e diretta magnificamente da Daniele Gatti, uno dei direttori “Top” degli ultimi anni.

Ebbene, ascoltandola in cuffia, da eccellenti registrazioni magari in HiRes, si colgono più dettagli che dal vero!!

Per dire: nella registrazione di Currentzis sento bene la celesta, mentre ieri sera la celesta era quasi completamente “coperta” dal suono delle due arpe messe proprio accanto. Vedevo il musicista premere i tasti ma non ne sentivo il suono se non a tratti.

Questo, bada bene, non per dire che il suono registrato e ascoltato in cuffia sia migliore di quello dal vivo, ma per dire che in cuffia si ascolta da prospettive sonore diverse...

Gia con i diffusori mi avvicino di più, anche se rimane una discreta differenza, all’evento sonoro dal vivo...una prospettiva sonora che assomiglia di più alla realtà...con alcuni dettagli più in evidenza ma con perdita di altri dettagli e...perdita di informazioni forse più importanti dei dettagli (per esempio le trombe dal vivo suonano in maniera più evidente, più forte, quasi a coprire tutto il resto...in registrazione mai...) 

Link to post
Share on other sites

@SimoTocca Ovviamente la mia era un’iperbole per dire che non ho tantissima esperienza cuffiofila. Ma, soprattutto, sono un “viscerale”, ma non solo nel “reparto cuffie”. Se una cosa mi cattura nei primi 30/60 secondi, bene, altrimenti non c’è niente da fare. Perché X mi cattura e Y no? Boh! Chi lo sa! Leggo recensioni, misure, pareri, ma, dopo tanti anni, le due cuffie di cui non mi priverei mai sono la k1000 e la Sennheiser hd800s. Perché ? Non lo so! 

Link to post
Share on other sites
  • K-Tribes Team featured this topic
  • Statistiche Forum

    307,547
    Total Topics
    7,093,812
    Total Posts



×
×
  • Create New...