Jump to content
Melius Club

Wolf65

Parliamo un po' di diffusori attivi? Pro e contro.

Recommended Posts

scroodge
1 ora fa, naim ha scritto:

Ripeto comunque che sono super soddisfatto dell'abbinamento Boulder-PMC. 

E grazie al c...!!! Detto con simpatia eh!,, 👍✌️😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
naim
5 minuti fa, scroodge ha scritto:

E grazie al c...!!! Detto con simpatia eh!,, 👍✌️😊

be', ma era in relazione al discorso attivo vs passivo 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
5 ore fa, Wolf65 ha scritto:

in ambito pro è  più  o meno la regola avere un amplificatore dedicato per ogni altoparlante

In ambito pro studio non è affatto la regola avere casse attive.

Questa storia è un hype audiofilo.

Infatti esistono tanti produttori di monitor passivi e relativi amplificatori, qualcuno direbbe i migliori.

Certo, deve venire a registrare Bocelli, se invece viene Pupo allora vanno bene pure le casse del computer. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
scroodge

@naim  ma certamente, era chiarissimo✌️

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
43 minuti fa, saltato ha scritto:

$65,000

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
6 ore fa, Wolf65 ha scritto:

perché  no sia un bene

Ho scritto che non è un bene sempre e comunque, può esserlo come non.

Purtroppo nella riproduzione audio la coperta è spesso corta 🙂

Poniamo il caso di avere una classica multiamplificazione attiva con 60 watt sul woofer e 40 watt sui medioalti.

Arriva un bel colpo di grancassa a 65 hz, il sistema ha a disposizione 60 watt da trasferire.

La stessa situazione con un singolo amplificatore da 100 watt, il sistema ne ha 98 da trasferire.

In definitiva, può anche darsi che con le percussioni sia meglio non multiamplificato.

È solo un piccolo esempio per far capire che non per forza chi fa altre scelte ha l'anello al naso. Può anche darsi che ascolti diversamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
5 minuti fa, appecundria ha scritto:

Arriva un bel colpo di grancassa a 65 hz, il sistema ha a disposizione 60 watt da trasferire.

La stessa situazione con un singolo amplificatore da 100 watt, il sistema ne ha 98 da trasferire.

Mi sa che non funziona così

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolf65
35 minuti fa, appecundria ha scritto:

In ambito pro studio non è affatto la regola avere casse attive

Quando ho scritto "in ambito pro è  più  o meno la regola avere un amplificatore dedicato per ogni altoparlante" ho omesso " in ambito DIFFUSORI ATTIVI pro ...."

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

@naim @il Carletto giustissimo, mi sono incartato nel gioco di parole 🙂

prima di leggervi l'ho appunto scritto in un altro post. Basta conoscere marchi come Westlake, JBL Synthesis, Hafler, Bryston...

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
4 minuti fa, Coltr@ne ha scritto:

Mi sa che non funziona così

Sono tutto orecchi. 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
1 minuto fa, appecundria ha scritto:

Sono tutto orecchi. 🙂

Prima dovrei capire come ragioni, un ampli da 100 watt mica eroga "sempre" 100 watt.

Un ampli che suona un tono a 65 Hz, "riposa" a 64 e 66

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
6 ore fa, networkcode ha scritto:

manciata di balle di cui si discute quasi sempre è proprio la multiamplificazione attiva.

Ovviamente, uno è furbo e tutti gli altri sono fessi. Un grande classico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
4 ore fa, stanzani ha scritto:

Progetto dell'amplific tore sartorialuzzato agli aloparlanti

Avrei giurato che fossero tutti moduli in classe D, diversi solo per la potenza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vmorrison

Evidentemente saper fare xover risulta essere non difficile DI PIÙ. 
Salute

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
16 minuti fa, Coltr@ne ha scritto:

Prima dovrei capire come ragioni, un ampli da 100 watt mica eroga "sempre" 100 watt.

Un ampli che suona un tono a 65 Hz, "riposa" a 64 e 66

Forse non mi sono spiegato bene.

Certo che un amplificatore non eroga sempre la massima potenza, questo lo diamo per scontato.

Ho fatto l'esempio delle percussioni, segnali impulsivi che danno fondo a tutta la potenza disponibile.

Uno strumento musicale acustico non è un generatore di frequenza da laboratorio, emette anche sopra e sotto la frequenza principale secondo un suo precipuo spettro. Questo ci consente di distinguere uno strumento dall'altro e finanche due strumenti uguali di marche diverse. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

Secondo me si sta facendo una gran confusione, in parte generata da alcuni passaggi del post iniziale di @Wolf65 e in parte dovuta all'irresistibile tentazione di lodare le proprie scelte. 🙂

Wolf dovrebbe restringere un po' il campo del suo ballon d'essai.

Alcuni esempi:

- la multiamplificazione non riguarda solo le casse attive e non solo il pro.

- per essere attiva, una cassa deve avere la presa della 220, altrimenti è passiva.

- l'autocostruzione non può entrare in questa discussione perché non è opzione praticabile da tutti, specialmente a questi livelli.

- le modifiche non possono entrare in questa discussione, specialmente quando per farle occorre lo staff tecnico di Audioreview al completo per un progetto tailor made e price don't matter.

E soprattutto, non pensare sempre che il resto del mondo è composto da fessi che sono vittime del complotto dei costruttori audio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

Quindi, qual è il topic? @Wolf65

Pro vs hi-end?

Multi vs monoamp?

Autocostruzione vs brand?

Nearfield vs salotto?

Attivo vs passivo?

Fessi vs furbi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
dadox

@saltato Parliamo di casse attive serie o no? È solo per rendere l’idea che anche costruttori hi-end ne fanno un punto di forza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vmorrison
7 minuti fa, appecundria ha scritto:

Fessi vs furbi?

Ho la sensazione che, non per colpa dell’autore, virerà su l’ultima scelta 

salute

Share this post


Link to post
Share on other sites
carlottina

@appecundria "Uno strumento musicale acustico non è un generatore di frequenza da laboratorio, emette anche sopra e sotto la frequenza principale secondo un suo precipuo spettro. Questo ci consente di distinguere uno strumento dall'altro e finanche due strumenti uguali di marche diverse."

Direi che sono da dimostrare entrambe le cose...

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani
1 hour ago, appecundria said:

Avrei giurato che fossero tutti moduli in classe D, diversi solo per la potenza. 

Non sempre. Anche tra i progetti attivi ci sono vari livelli e filosofico di progetto. Per le basse frequenze ad esempio sarebbe sprecato un ampli in classe a e infatti i sub sono spessissimo pilotati in classe d

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@eduardo hai mai visto il woofer delle ATC scm40 dal vivo, oppure quello delle scm20?

Il primo è un 16.5 di membrana il secondo 15, se paragonato a cosa dichiarano tutti, sarebbero un 20 cm e un 18cm.

Stessa zuppa per la risposta in frequenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolf65

@appecundria il mio intento era quello di confrontare monitor attivi PRO,  quindi NON multiamplificazione attiva effettuata con xover attivi e finali esterni ai diffusori, con la soluzione finali + casse passive hifi.

Se non sono stato abbastanza chiaro mi scuso.

Poi è  normale anche che la discussione divaghi un po' ma se fosse possibile tornare più  specificatamente in topic sarebbe gradito.

Per precisare non credo che esistono fessi o furbi semplicemente appassionati che fanno le loro scelte in base alla propria esperienza e al risultato  che desiderano ottenere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo

@Simo No, non l' ho visto.

Ma tu hai mai visto un woofer Tannoy da 15" in un volume di 220 litri ?

È con quello che devo confrontare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria

@Wolf65 bene, allora monitor attivi da studio vs diffusori passivi hi-fi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@eduardo ovvio che non è lo stesso.

Era per tornare al discorso che nel pro si mente meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@domenico80  mah a me le atc 40 attive .. mah  ...  le visioni non le ho avute e per nulla - che strano tutti ne parlano ma le hanno avute .. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergiorgio

@naim la passione si mantiene coltivandola comunque in altri modi , non necessariamente intervenendo sul proprio impianto

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
2 ore fa, carlottina ha scritto:

Direi che sono da dimostrare entrambe le cose..

Oh ma non è difficile dimostrare in pratica il principio di armonicità: prendi un disco di test con un tono a 1khz, ascoltalo, ti sembra un violino?

Se vuoi la teoria:

http://www.treccani.it/enciclopedia/formazione-del-suono_(Enciclopedia-della-Scienza-e-della-Tecnica)/

Un'immagine vale più di mille parole;

3_suono_4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    298585
    Total Topics
    6591175
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy