Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
Simo

Proac future one

Recommended Posts

Simo

Ieri ho aiutato un amico a sballare e.piazzare questo suo nuovo acquisto, già conoscevo le.future 0.5 che non mi hanno mai fatto impazzire, le aveva un altro amico e le  trovai leggerine in basso e un po' caratterizzate in alto ( un po' troppo brillanti).

Al contrario queste mi sono sembrate molto diverse, belle corpose, con un basso  che scende parecchio nonostante lo stesso altoparlante ma.un po' fuori controllo, credo per colpa dell'amplificazione, un vecchio musical fidelity che invece andava a nozze con il precedente diffusore di caratteristiche molto più monitor e forse per la stanza non troppo grande ma dedicata esclusivamente all'ascolto (16mq circa).

Mi interesserebbero esperienze vostre, poiché mi sembrano diffusori che possono dare tanto, grazie a chi vorrà contribuire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bombolink

A mio modesto parere la migliore Proac mai prodotta insieme forse alla EBS.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@bombolink allora ho sentito bene 😊

Hai esperienze di ampli con cui prendono il volo?

A breve proveremo con un krell fbp e con un quad.

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99
33 minuti fa, Simo ha scritto:

Al contrario queste mi sono sembrate molto diverse, belle corpose, con un basso  che scende parecchio nonostante lo stesso altoparlante ma.un po' fuori controllo

@Simo è l'unico difetto di questo diffusore. Visto che il woofer scende tanto, con determinati brani è costretto ad escursioni elevate e quindi va fuori controllo. Risultato? Un medio basso meno fermo. La two con doppio woofer non ha di questi problemi. Ma poi tutto il resto è fantastico, l'ariosità sulle voci resta imbattuta. L'ultimo grande diffusore di Tyler, prima che andasse in pensione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bombolink

@Simo stato solido correntosi ma raffinati, quindi poca roba.

Le sentii volare con Mark levinson 23.5.

Posizionamento in ambiente critico, assolutamente almeno 1.5 mt da qualunque parete.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

A me più che le voci ha impressionato la resa della batteria, il rullante suona materico, bellissimo. 

Sicuramente verranno fuori anche quelle con amplificazioni più adatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ipoci

Mettici un ASR Emitter e poi senti come cantano ... Io ho avuto le 0.5 pilotate Gryphon ma dovessi oggi abbinare un ampli, sicuramente ASR ... 

.

Una delle caXXate più grosse che ho fatto è non comprarmi le Future2 quando ne ho avuta l’occasione 

.

Un cordiale saluto, Massimiliano 

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@ipoci vero io le trovai usate a 7000 e non le presi...diffusore definitivo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

be', mi state a inzigà, non so se si vede qui accanto cosa compare in foto nel tondino sotto il nick . . . !!!! 

Avute le 0,5 per circa 11 anni, cedute 4 mesi fa, per esubero di diffusori in casa, anzi in saletta musica, 12 mq, 4 coppie di diffusori sono troppe !!! 

Ho una catena a monte che ha un suo perché, molto votata al digitale, diciamo che ultimamente, a fronte di aver aumentato la linearità e l' estensione, mi ritrovo su quanto scritto, ovvero un basso un filo asciutto e scollato dal resto, delle alte un poco sopra le righe, quantomeno non così ariose e raffinate quanto le SHL 5 Harbeth, o le Wilson Benesch Discovery, anche se queste ultime sono un filo rastremate ad arte in alto . . . !!

Comunque un bel sentire, volevo cercare le One, ma da me non credo avrei avuto grandi incrementi, stante anche le dimensioni dell' ambiente, mentre da un amico, quando sento le Two, be', diciamo che siamo in un campionato a parte !!! 

Sicuramente le più riuscite e meno capite di Tyler, se oggi ci fosse qualche manico che ci mette mano e sulla base delle sue intuizioni ne facesse simili e aggiornate con cross e trasduttori di qualità, ne verrebbe fuori un prodotto definitivo per tanti audiofili. !

Il fatto che ancora oggi se ne trovino poche in giro, io per 3-4 anni ho puntato le One usate, mai trovate, se non una coppia in Inghilterra, splendide, ma da ritirare di persona, quindi chi le ha le tiene strette, viceversa potrebbe anche essere che ne hanno fatte proprio poche !! 

saluti , Dario

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99
10 minuti fa, meridian ha scritto:

Sicuramente le più riuscite e meno capite di Tyler

 be' diciamo che è stato un precursore, arrivava sempre prima degli altri sui nuovi altoparlanti, la serie Future uscì nel 2000. Riusciva ad avere da Scanspeak altoparlanti realizzati veramente su loro specifiche, come i mitici tweeters della serie d2905 con la cupola in seta trattata a mano, avevano un'ariosità spaventosa. Adesso che fine ha fatto Proac con la deludente serie Carbon?   

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
9 minuti fa, orsa99 ha scritto:

che fine ha fatto Proac con la deludente serie Carbon?   

Mah, la serie Carbon non la trovo così male, certo , siamo su altra tipologia di suono, come giustamente hai scritto , nel 2000 le future erano avanti, oggi si cerca altra tipologia di emissione, suoni più aggressivi e moderni, ma non so quanto corretti, io le mie 0.5 ho fatto una gran fatica a venderle, poi mi chiedo, per quella cifra, cosa ti compri . . . 

L'unica limitazione, cominciano a non essere più disponibili alcuni trasduttori . . . !!! 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99
6 ore fa, meridian ha scritto:

nel 2000 le future erano avanti, oggi si cerca altra tipologia di emissione, suoni più aggressivi e moderni,

@meridian erano avanti ma secondo me restano nel solco di Proac. Questo marchio è sempre stato caratterizzato in gamma medio-alta, con grande ariosità ed estensione è anche la serie Future rispetta il retaggio storico; quello che gli appassionati del marchio all'epoca non perdonarono è la risposta troppo flat in gamma media, dovuta al mid montato in aria libera che faceva perdere corpo sulle voci (all'epoca raccolsi questi pareri tra gli aficionados di Proac). Era il preludio di quello che sarebbe venuto dopo, ovvero quella gamma media flat, iper-analitica ma anche asciutta che Avalon, Kharma, Marten, etc. avrebbero in parte ripreso con i mid in ceramica accuton.   

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@orsa99 ecco, anch'io ricordavo il medio un po' vuoto nelle 0.5, forse anche grazie al basso leggermente indietro e l'alto predominante, oltre che la.mancanza di caricamento acustico.

Sulle fatture One tutt'altro, la.prima cosa che ho sentito è stata un medio corposo, organico che assolutamente non mi aspettavo. Poi magari quando ascoltai le 0.5 non erano interfacciate bene..

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@Simo 

14 minuti fa, Simo ha scritto:

la.prima cosa che ho sentito è stata un medio corposo

è difficile avere un medio corposo da un midrange montato in aria libera...magari le tue elettroniche, i cavi, l'ambiente etc. hanno riequilibrato il tutto 

Share this post


Link to post
Share on other sites
HR

ottimo diffusore  raffinato e coerente, un po leggerino in basso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    298638
    Total Topics
    6593492
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy