Jump to content
Melius Club

iBan69

Come scegliete la musica da ascoltare?

Recommended Posts

iBan69

Ok, avete il vostro momento libero, che potete finalmente dedicare all’ascolto della vostra musica (che sia suo vinile, su CD o liquida, poco importa), come scegliete, dalla vostra collezione, quella da ascoltare? 

Con che criterio, se l’avete? Siete monotematici, per genere, autore o altro, oppure fate zapping nella vostra discografia?

Seguite il desiderio momentaneo oppure scegliete prima cosa volete ascoltare?

Insomma, l’approccio dedicato, al vostro tempo d’ascolto, è casuale o programmato?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Casperx

Io vado a periodi rispetto al genere ... ora, ad esempio, sono "in fissa" per il progressive, il free jazz e John Coltrane ... tra una settimana chissà ... toccherà al blues o al bebop ... è del tutto casuale ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana

@iBan69 Per quanto mi riguarda, non e’ una scelta.

Le sensazioni del momento dirigono le mie mani a prendere i dischi dal loro posto.

Non ci sono linee guida prestabilite.

Ne’ di generi, ne’ di periodi della giornata destinati all’ascolto, ne’ di null’altro.

Pero’ una cosa la posso affermare, ed e’ che il piu’ delle volte quelle sensazioni parlano blues.

Forse, l’unico genere che mi fa battere il piede, senza che me ne renda conto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

@samana ti capisco ... a me succede col Jazz! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g
5 minuti fa, samana ha scritto:

Le sensazioni del momento dirigono le mie mani a prendere i dischi dal loro posto.

Idem!

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

Devo dire che non è una regola, ma spesso, non sempre, gli ascolti mi piace sceglierli per musicista, possibilmente seguendo l’iter cronologico dei suoi lavori, per seguire l’evoluzione storica musicale, dell’autore. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Seguo l'estro del momento, posso passare anche di palo in frasca, oppure se occorre seguo un criterio di "ricerca" molto libero, raramente metodico e deve essere sempre ascolto piacevole, mai per "studio".

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@iBan69 Dipende...a volte vado a colpo sicuro perché voglio ascoltare quell'album, altre volte mi metto a spulciare fra vinili, cd o cassette e ce n'è una che mi ispira.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56

Io vado un po' a periodi...

Solitamente vado o di pop/rock o di sinfonica (come in questo periodo, che ormai si sta esaurendo per tornare al rock).

Per la scelta degli album vado a seconda ho voglia durante la giornata: mi ritrovo a cantare con insistenza un brano e alla sera so cosa ascoltare...

poi ho i periodi in cui voglio ascoltare "tutto" dell'autore/artista... e per un mese mi ascolto tutti gli album partendo dal primo all'ultimo... (le mie "carrellate" :D )

Quando non ho l'ispirazione... allungo la mano e prendo "a caso", oppure un album sconosciuto che era ormai finito nel dimenticatoio...).

Share this post


Link to post
Share on other sites
UmbertoRu

Raramente programmo gli ascolti...per lo più scelgo a seconda del momento della giornata e dall’ispirazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
SuonoDivino

Chi bazzica qui bazzica anche il 3d degli ascolti. Per cui sapete che amo scegliere o tutto jazz, tutto barocco, tutto classico, tutto rock, ma talvolta vado di 1 per ogni genere. Nella mia discografia personale vado assolutamente a caso privilegiando i cd comprati per ultimi e mai ascoltati. Da qobuz scandaglio preferibilmente gli album che hanno ricevuto awards (diapason d'or, gramlphone, eccc..) e poi gli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
minollo63

Normalmente ascolto prima i dischi nuovi o di più recente acquisto.

Nell'eventualità non ne abbia (...molto raro !!!) passo a scegliere qualcosa abbastanza a caso, lasciandomi guidare dall'istinto e dall'ispirazione del momento, scorrendo tra gli scaffali senza fare grosse "pensate".

Ciao

Stefano R.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergiorgio

non riesco più ad ascoltare i files della mia collezione, soprattutto un disco (mi piace ancora chiamarli così) dall'inizio alla fine.

ascolto quasi sempre la radio (internet ovviamente), a tema, a seconda dello spirito del momento (anche classica, che fino al passaggio alla liquida non consideravo neppure).

ora con tidal mi diverto a navigare tra gli artisti simili/consigliati rispetto alle ricerche che faccio; si scoprono artisti e lavori sconosciuti che vale davvero la pena approfondire, ad esempio ultimamente partendo dai kraftwerk (cercavo tone float che tidal non ha) dopo innumerevoli passaggi sono arrivato all'ottimo -per me- jazzista Alexi Tuomarila, di cui non conoscevo minimamente l'esistenza.

quindi, riassumendo, scelgo a caso artisti nuovi da scoprire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

il processo che applico per me e' semplice

- voglioa scoltare qualcosa di nuovo

- cerco sui siti di scaruffi o onda rock etc. oppure i libri di eddy cilia, bertoncelli etc.

- per la musica classica sono abbonato alla rivista 'Musica' di Nicola Cattò e frequnto vari siti specializzati

- assaggio con tidal o spotify i candidati

- se mi piacciono proseguo e compro il CD (o rimango su tidal)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

Tranne la domenica mattina non ho criteri fissi per l'ascolto della musica.

La domenica mattina sicuramente musica sacra: iniziando dal gregoriano o da polifonie a cappella fino ai più gioiosi incontri fra strumenti e voci😇.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56

Nella sinfonica spesso mi piace anche ascoltare la stessa opera con direzioni/interpreti diversi, con (suppongo) goduria dei vicini! 😂😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Berico

seguo un filo per molto tempo difficilmente salto di palo in frasca,  poi c'e l'ascolto rapido che faccio sulla  liquida dove ascolto le novita' o i lavori che  posta @minollo63  🤣 in maniera quasi sempre rapida.

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

Un’altra mia modalità di scelta e di ascolto,   che mi è sempre piaciuta, è quella di trovare un brano famoso che mi piace (può essere uno standard di jazz, come un classico di rock o pop) e poi ascoltarlo nelle diverse interpretazioni dei diversi musicisti. Trovo questa cosa molto interessante e divertente. 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

comunque io sono convinto, ho fatto numerosi esperimenti.., che sia la musica a decidere cosa possiamo/(meritiano di) ascolare o non ascoltare di lei... La nostra è una libertà condizionata...

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

A volte vado a caso , a volte mi fisso su un determinato artista o gruppo e allora ascolto tutti i dischi o cd del prescelto .

Share this post


Link to post
Share on other sites
minollo63

@analogico_09 condivido...

certi dischi ti attraggono più di altri e ti invitano ad un ascolto in modo più deciso di altri.

Io credo sia una questione di "affinità " con la musica che più piace o che in quel dato periodo più si preferisce.

ciao

Stefano R.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Ci sono dischi che si ascoltano spesso e dischi che rimangono sullo scaffale inascoltati .

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g
22 ore fa, rock56 ha scritto:

poi ho i periodi in cui voglio ascoltare "tutto" dell'autore/artista... e per un mese mi ascolto tutti gli album partendo dal primo all'ultimo...

Ecco, questo non mi capita mai... magari proverò, ma in generale amo variare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56
9 minuti fa, diego_g ha scritto:

magari proverò, ma in generale amo variare...

Anch'io, ma mi sono accorto che certi album "variando" li metto sempre in seconda scelta, e alla fine passano anni senza essere ascoltati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giov.rossi

Vado a periodi. L'altra settimana ho sentito Coltrane e Davis, da lunedì Deep Purple e LED Zeppelin. Giusto per fare un esempio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sandromagni

Io vado veramente a vanvera. Avrò che so 500 o forse più dischi top per me in mente e vado su questi. Poi c'è quei  pugno di dischi che per me rappresentano il nirvana (bil evans, pink floid, viavldie mozart) e questi mi trovo a sentirli spesso e non mi stufo mai, ormai da anni. Poi quando sono in vena di cose nuove uso la sezione musica di AudioReview, ascolto in streaming quello che mi attira e se contento, lo faccio entrare tra i miei dischi da ascoltare. In totale di dischi (che siano fisici o no poco conta ne avrò 3500) ma la maggior parte, anche se bellissimi, non li sento mai. In vece ho una passione per l'inutile, l'irrilevante: il progressive è per me. Non solo i grandi del progressive, anche roba minore mi delizia. Sono fatto così! Invece che so - per quanto il jazz sia forse ciò che conosco meglio - ascolto solo un piccola porzione di jazz.

Share this post


Link to post
Share on other sites
edogalli

A me i dischi mi chiamano...da lontano. Sono per strada e sento una voglia irrefrenabile di un disco (o più di uno). E quando sono a casa è dolce lasciarsi andare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

Non ho un criterio particolare. Seguo la mia indole rockettara: metto su quello che mi piace sentire, non sono monotematico perché mi annoierei a morte. Ho notato che la scelta della musica da ascoltare è fortemente influenzata dal mio stato d'animo, o da quei momenti in cui autoindugio su me stesso e sul mio tempo passato; poichè la musica ha quasi sempre scandito tutti i momenti della mia vita, anche quelli apparentemente irrilevanti, ascoltare un LP o un brano in particolare puo' contribuire decisamente a riaprire il libro dei ricordi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

A me piace variare musica , dalle canzonette , al rock , alla classica .

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    298637
    Total Topics
    6593468
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy