Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
FabioSabbatini

Quanto sentiamo la distorsione armonica?

Recommended Posts

GianGastone

Curioso che un settore agonizzante se non morto come questo sia pieno di tests e tutorials...

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

Se ne parla in altri tredde

Ma curioso e agonizzante lo può dire solo chi ha esperienza di cosa succede in hiend SOLO in Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

Qualunque forma di distorsione fintanto che non genera nell ascoltatore " ascoltante" una qualche forma di " fastidio"  ..nell ' immediato, nel breve, nel medio periodo...( anche ore continuative di ascolto per capirci) "Non esiste"

...per l'ascoltatore ascoltante ovviamente !

Share this post


Link to post
Share on other sites
password

@extermination La distorsione armonica entro certi limiti è un "non problema" e questi limiti sono anche abbastanza alti, superati i quali la thd può risultare anche piacevole se di ordine pari.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone
56 minuti fa, FabioSabbatini ha scritto:

Ma curioso e agonizzante lo può dire solo chi ha esperienza di cosa succede in hiend SOLO in Italia.

Considerando l'antipatia che porti verso l' hi end immagino non frequenti quindi non conosci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
Adesso, GianGastone ha scritto:

l'antipatia che porti verso l' hi end

In compenso porto simpatia verso di te

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

Un sistema Che non distorce?! Un sistema " lineare" ! Un sistema lineare..dove lo si trova?! Dai diffusori in giù semplicemente Non esiste..ed i cosiddetti limiti oggettivi di tolleranza..spesso..vengono abbondantemente superati!

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Argomento gia' ampiamante dicusso e trattato in forma cartacea, molto piu' approfonditamente e autorevolmente.

Poi comprendo che leggere le trattazioni serie fa fatica. Meglio il sensazionalismo buttato a badilate.

Guai a leggere chi ci capisce sul serio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@extermination 

Ma nella mia pocaggine tecnica non mi è chiaro il peso in termini di qualità sonora percepita. Quindi sono curioso di provare. Poi magari la corsa ad abbassare la distorsione armonica non è detto coincida con la corsa al miglior suono. Comunque la cosa mi incuriosisce. Se altri sanno già tutto, giustamente, se ne freghino pure. E se non sanno un'acca ma non gliene frega nulla, se ne freghino a maggior ragione.

Mi illudevo che potesse incuriosire anche qualcun altro, oltre al sottoscritto. Magari non è cosi. Pace e bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
aldina

Invece il tema è davvero profondo secondo me. E andrebbero anche considerate altre distorsioni oltre all'armonica ma ciò significherebbe aprire un'enciclopedia.

Significativo il fatto che la sensibilità dell'orecchio sia notoriamente elevata a frequenze medie e acute, anche per ordini percentuali di distorsione piuttosto modesti mentre in basso (<100 hz) riusciamo a digerire tassi distorsivi dagli speaker anche preoccupanti  (guardare le misure anche di grandi diffusori, già in difficoltà a 95-100 db) senza scomporci più di tanto.

Boh

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Nessun boh aldina, anche questo e' cosi'. Ergo le misure non vanno citate bovinamente.

Le trattazioni inevitabilmente sono enciclopediche o comunque piuttosto espanse, questo perche' la materia e' complessa. Mentre qualcuno pensa di risolverla con i filmatini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

Mi incuriosisce sta cosa. Soggettivamente la distorsione armonica penso sia quando ho fastidio all'ascolto, trovo ascoltare musica affaticante. Sempre per esperienza soggettiva ricordo l'affaticamento percettivo che provavo da giovanotto dopo una serata in discoteca, l'affaticamento che provo ancora oggi dopo un concerto rock dal vivo, lo zero affaticamento che provo ad ascoltare musica non amplificata, lo zero affaticamento che provo ad ascoltare musica amplificata bene dal vivo in un concerto (mi viene banalmente in mente un concerto di David Gilmour cui ho assistito in anfiteatro con un'acustica pressoché ideale che, a scapito di un volume altissimo tipico da rock concert, non mi ha minimamente affaticato né mi ha poi lasciato l'orecchio ronzante). Ricordo l'ascolto di un paio di klipschorn a casa di un audiofilo che semplicemente fu fastidioso, doloroso, insopportabile. È questa la distorsione armonica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
10 minuti fa, 31canzoni ha scritto:

ricordo l'affaticamento percettivo che provavo da giovanotto dopo una serata in discoteca, l'affaticamento che provo ancora oggi dopo un concerto rock dal vivo, lo zero affaticamento che provo ad ascoltare musica non amplificata, lo zero affaticamento che provo ad ascoltare musica amplificata bene dal vivo in un concerto (mi viene banalmente in mente un concerto di David Gilmour cui ho assistito in anfiteatro con un'acustica pressoché ideale che, a scapito di un volume altissimo tipico da rock concert, non mi ha minimamente affaticato né mi ha poi lasciato l'orecchio ronzante). Ricordo l'ascolto di un paio di klipschorn a casa di un audiofilo che semplicemente fu fastidioso, doloroso, insopportabile. È questa la distorsione armonica

Ciao, il ronzio alle orecchie è solo superamento della soglia di fastidio in dB, protratta per tempi piuttosto lunghi, che può portare a seri danni all' udito, con menomazioni permanenti, se i tempi di permanenza uniti al valore in dB sono sopra la soglia di sopportazione, ci sono indicazioni in merito anche facilmente trovabili in rete. 

Diverso è il discorso distorsione, ambito complesso e non facilmente identificabile, in cui convergono elementi elettrici, elettroacustici e fisici . . . 

Di solito siè particolarmente sensibili alla saturazione nelle alte, ma anche delle basse confuse e gonfie non fanno apprezzare il messaggio sonoro, spesso il tutto è regolato dalle leggi dell' elettricità, ovvero diffusori che pretendono troppo dalle possibilità dell' ampli , o ampli tirati per il collo da chi ascolta !! 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni
1 minuto fa, meridian ha scritto:

Ciao, il ronzio alle orecchie è solo superamento della soglia di fastidio in dB, protratta per tempi piuttosto lunghi, che può portare a seri danni all' udito, con menomazioni permanenti, se i tempi di permanenza uniti al valore in dB sono sopra la soglia di sopportazione, ci sono indicazioni in merito anche facilmente trovabili in rete. 

Sì lo so, ma quello che dicevo è che per esperienza soggettiva musica ben amplificata non mi produce il ronzio e comunque non il senso di affaticamento (stiamo ovviamente parlando di pressioni sonore importanti ma al di sotto della soglia del dolore). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
Il 26/1/2020 Alle 10:46, 31canzoni ha scritto:

per esperienza soggettiva musica ben amplificata non mi produce il ronzio e comunque non il senso di affaticamento (stiamo ovviamente parlando di pressioni sonore importanti ma al di sotto della soglia del dolore). 

Ciao, secondo me dipende sempre da qualità e quantità, ovvero che volumi, e a che distanza ascolti, e con che qualità di emissione e ambiente . . . 

Ho provato ad ascoltare un concerto di musica amplificata con 6 batterie da circa 12 metri, quando suonavano tutte insieme, mi si sbattevano gli occhi dalle bordate che arrivavano, e ad un certo punto ho messo in protezione i padiglioni auricolari. . . !! In quel caso, il suono era pulito e non distorto, ma troppa pressione sonora . . . 

In altri casi, ci sono concerti minestrone dove l' ambiente è inadatto e il suono esce già amplificato male, il mal di testa è dietro l' angolo !!

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

@FabioSabbatini 

In genere, week end e festivi, e non solo, li dedico all'aria ed alla luce.

Non appena accenderò il PC provvederò a scaricare i files ed a far le prove.

Intanto, grazie per la segnalazione del test :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@enzo966 

Grazie a te, mi fa piacere.

Siamo già in due, inteteressati. Anzi forse tre. Anzi forse quattro.

Un numero ragguardevole. Poi magari con calma se vuoi possiamo postare qui le nostre impressioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
captainsensible

@FabioSabbatini L'idea è interessante, ma il problema è che chi vi partecipa non è "controllato", cioè non è garantito che la prova venga fatta correttamente...un po' come avviene nelle tanto diffuse prove nel salotto di casa, fatte digerendo la matriciana...😀

CS

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
4 minuti fa, captainsensible ha scritto:

non è garantito che la prova venga fatta correttamente

Tutto ha i suoi limiti

A me interessa farla bene, per quanto possibile.

Hai qualche avvertenza in particolare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
captainsensible

@FabioSabbatini nulla in particolare, essere in buone condizioni fisiche e magari usare la cuffia, facendo attenzione a non toccare il volume quando si passa da un file all'altro.

CS

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
1 minuto fa, captainsensible ha scritto:

usare la cuffia

Se hai una Focal utopia che ti avanza, volentieri.

Oppure quale cuffia consigli?

Share this post


Link to post
Share on other sites
captainsensible

@FabioSabbatini Penso una qualsiasi buona cuffia vada bene.

Io per queste prove uso una Ultrasone da studio monitoring, anche se è da un pezzo che di queste prove non ne faccio più.

Se hai una elettrostatica è meglio.

CS

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini

@captainsensible 

Non ho cuffie buone. A parte le airpods di mio figlio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
aldina
1 ora fa, GianGastone ha scritto:

Nessun boh aldina, anche questo e' cosi'. Ergo le misure non vanno citate bovinamente.

Le trattazioni inevitabilmente sono enciclopediche o comunque piuttosto espanse, questo perche' la materia e' complessa. Mentre qualcuno pensa di risolverla con i filmatini.

D'accordissimo Sergio. Ma ammetterai che leggere i papers dell'A.E.S. è roba non per tutti.

Ci provo ogni tanto poi finisce che salto alle conclusioni che si leggono in altri spazi... 

Non so se faccio bene

Share this post


Link to post
Share on other sites
pro

@FabioSabbatini 

Fai 5, stasera lo faccio anch'io, come suggerito dal tipo.

Comunque una prova del genere la feci una volta con un disco di ACS, dove c'era un tono puro di 1 KHz e ad ogni traccia successiva veniva iniettata una distorsione man mano di valore più alto. Per poterla sentire bisognava che arrivasse a valori piuttosto alti, tipo un 2%. Con un segnale musicale credo sia profondamente diverso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
captainsensible

@FabioSabbatini quelle lasciale perdere, fai con i diffusori, senza toccare il volume.

Però per questo genere di test le cuffie sono indispensabili.

CS

Share this post


Link to post
Share on other sites
FabioSabbatini
7 minuti fa, captainsensible ha scritto:

Però per questo genere di test le cuffie sono indispensabili

Ok

Quali sono le mejo cuffie, nella tua esperienza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
captainsensible

@FabioSabbatini non sono esperto di cuffie.

Comunque già un paio di Beyer DT 770 (chiusa) o 990 (aperta) dovrebbero essere adeguate senza farsi mutui.

Però con cosa le piloteresti ?

Se usi il PC devi prendere la versione a 32 ohm.

CS

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

Per sentire (anche a volumi medi) un poco di distorsione armonica si può scegliere un buon disco/ CD di piano solo : ne consiglio uno anche perché bellissimo come musica  e ben suonato:

spacer.png

Avevo anni fa un onestissimo push pull cinese con le KT 88 -  orbene qualche nota del piano specialmente se il pedale è abbassato a non trattenere le note, le code di queste ultime non erano a volte pulite - anzi " stonavano " quasi - probabilmente qualche terza armonica diventava udibile. Mettevi su musica Jazz fusion e tutto andava a posto o meglio non si sentiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    299858
    Total Topics
    6637937
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy