Jump to content
Melius Club
landrupp

Diffusori a tromba... quale progetto?

Recommended Posts

pro

@SHAR_BO 

46 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

Perdonami ma non ho capito il riferimento alla foto precedente, quale ?

Quella del post #16, dove si vede pure che i diffusori sono praticamente dritti. Se li misuri puntati sul punto d'ascolto guadagni circa 6 dB 20K e quindi i 16K, sono 6 dB sotto i 2K, ma le mie orecchie preferiscono questa configurazione.

Considera pure che la misura è presa con le due casse in funzione, e sulle alte frequenze è un attimo andare in cancellazione, se non prendi le distanze al mm.

E poi io oltre i 12K non sento 😂😂😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

Ok, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Altainefficienza

@pro L'effetto sulla risposta in potenza varia da altoparlante ad altoparlante, da ambiente ad ambiente. Ma in tutti i casi l'attenuare selettivamente la risposta in asse, per esempio di 5 dB a 5000hz, di concerto porterà ad un'attenuazione alla stessa frequenza e della stessa quantità della risposta presa su altri angoli (30°, 45°...).

Visto che si parla di celle di compensazione: sono effetti di second'ordine, ma anche l'introdurre induttanze e condensatori va ad influire, non certo in positivo, sulla trasparenza dell'emissione (mi ripeto, in maniera meno evidente che sulla risposta in frequenza). E si perde efficienza.

La RF dei Tang Band di cui parlavo (ma vale per la stragrande maggioranza dei biconi) è fisiologicamente tormentata dalle interferenze costruttive e distruttive tra i due coni, non si comprerà mai uno di questi altoparlanti per avere una curva tracciata con il righello.

Un larga banda da 3, 4 o 5" non deve per forza essere un dual cone e non deve per forza avere i problemi di risposta in alto di questi ultimi. Ma non potrà mai essere un fullrange, perché la fisica non la adatti.

I fullrange dual cone, praticamente obbligati da un certo diametro in poi, sono una coperta corta, hanno pregi e difetti molto marcati, prendere o lasciare...

Un saluto,

Piero

Share this post


Link to post
Share on other sites
pro

@Altainefficienza Infatti, io non amo i bicono e non li uso, mentre in due realizzazioni dove ho usato dei 5", ci ho messo sotto una sezione bassi almeno dai 250 Hz. Per il suono del TB da 5 pollici, ho già detto che preferivo la versione senza cella, perché più live e forse più naturale, ma andare oltre gli ho dB diventava un massacro per le orecchie. La curva che ho riportato sopra è a 3 mt con due casse in funzione, quindi prende sia il suono diretto che quello riflesso, e di buchi, in gamma medio alta non ce ne sono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
40 minuti fa, pro ha scritto:

e di buchi, in gamma medio alta non ce ne sono

Non capisco,

e il calo costante sopra ai 2 kHz a cosa è dovuto ?

.

Chiedo non per rompere  zebedei ma perché sto lavorando ad una soluzione simile e mi sono arenato di fronte alla palese insufficienza della riproduzione della gamma alta e sono quindi sensibile al problema e cerco soluzioni risolutive.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne

@SHAR_BO Forse gli amanti del monovia dovrebbero considerare che i limiti fisici esistono, forse bisogna concentrarsi su altre caratteristiche.

Ho conosciuto gente esperta che sosteneva che sopra i 4 k non c'è molto altro, e che 40 hz sono sufficienti per il 90% della musica.

In fondo conto niente, i monovia a me non interessano. 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

Per contro,

ho esperienza diretta di una riproduzione, tramite coni da 3" coi limiti già noti, con doti di localizzazione degli strumenti e focalizzazione anche nel verso della profondità che non riscontro con altri diffusori plurivia, ivi compreso le elettrostatiche ibride che uso di base.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sor Tonino

@SHAR_BO Per come la vedo io, l' unico modo per "decongestionare" un largabanda, e quella di farlo lavorare in un allineamento C4 Chebyshev a ripple uguale.

Come tirare fuori il basso poi, diventa un' altro problema.

Ma uno intanto uno l' hai risolto  :D

Saluti

David

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

Non conosco le qualità specifiche del C4, mi fido.

Più semplicemente, a livello teorico preferisco un caricamento che riduca l'escursione del cono, a beneficio sia della distorsione armonica che della distorsione di intermodulazione.

Specialmente quest'ultima in un largabanda è da tenere particolarmente in attenzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
joe845

O caricarlo con una tromba posteriore..

G

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sor Tonino

he...  ecco perché uso l' rj  ...

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

mah...dopo un periodo di verifiche e ricerche, la materia mi pare in effetti complessa per le mie attuali competenze (e purtroppo essendo in un periodo di cambiamenti lavorativi piuttosto impegnativi non ho tempo, serenità mentale e voglia per studiare e approfondire la materia come vorrei/dovrei...) e potrei quindi prendere una strada diversa, cioè vendere i miei Goodmans axiom 201 in favore di un progetto "as is" con una coppia di fullrange da acquisire ex-novo...

ci sono state nelle pagine precedenti alcune interessanti segnalazioni di alcuni forumer - delle quali intendo tenere conto - ma facendo tabula rasa di quanto sinora emerso proverei a fare un punto della situazione sui miei desiderata:

- anzitutto, ciò che cerco è la resa di un fronte sonoro ampio e "scenografico", il parametro della olografia sonora è primario, i diffusori devono scomparire

- dinamica...tanta...quanta più possibile

- estensione: la massima possibile...diciamo 30-18.000? amo i bassi poderosi e gli alti cristallini ma ovviamente il tutto dev'essere sempre realistico, anche se da un full-range ci si deve comunque adattare a qualche compromesso

- semplicità costruttiva, o perlomeno escluderei cabinet eccessivamente complicati, mi piacerebbe eseguire personalmente alcune lavorazioni: escludendo il taglio e la foratura diciamo che al resto potrei anche pensarci in autonomia

- materiali semplici, direi multistrato di betulla in primis

- efficienza: la più alta possibile, vorrei ri-provare amplificazioni di bassa potenza, tendenzialmente valvolari

- dimensioni: non bookshelf e neppure trombe di Hedlund, diciamo l'ingombro di una torre da pavimento "generosa" potrebbe essere l'ideale

- diametro del driver: 8-10-12 pollici, va bene tutto ma più grande è, meglio è...

- costi: ça va sans dire...aggratis 😁

.

che mi dite? 

("...ma vattela a pija 'nsaccoccia..." 😋)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
10 minuti fa, landrupp ha scritto:

che mi dite?

Mizzega

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
17 minuti fa, landrupp ha scritto:

estensione: la massima possibile...diciamo 30-18.000

Il minimo sindacale, 

ma con che attenuazione rispetto al centro banda?

Inoltre,

tutta la gamma basse nelle 2 torri o valuteresti l'uso di uno o più subwoofer ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp
9 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

ma con che attenuazione rispetto al centro banda?

- a occhio direi 3db ma mi pare un'eresia...o no?😁

-

9 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

tutta la gamma basse nelle 2 torri o valuteresti l'uso di uno o più subwoofer ?

- possibilmente eviterei i sub, ma magari in futuro potrei sempre cambiare idea...tendenzialmente vorrei restare nella più assoluta semplicità, una sorta di "decrescita" sonora...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
19 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

Il minimo sindacale, 

Il mio minimo sindacale è 40-16K, che con un monovia è grasso che cola

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
33 minuti fa, landrupp ha scritto:
44 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

ma con che attenuazione rispetto al centro banda?

- a occhio direi 3db ma mi pare un'eresia...o no?😁

Per un monovia mi sembra un traguardo MOLTO improbabile.

Io personalmente

sto studiando su un sistema monovia da 250 Hz. circa a salire coadiuvato sotto da una via bassa da decidere.

Con tale configurazione si mantiene l'unico vantaggio offerto dai monovia, cioè una emissione coerente nel tempo per tutta la gamma in cui l'orecchio è sensibile a tale parametro,

con in più 2 vantaggi:

- per la gamma bassa si può utilizzare un cono specializzato, a tutto vantaggio della discesa verso le prime 2 ottave;

- per la gamma alta si può utilizzare un cono piccolo - diciamo da 3" - che può salire bene anche oltre gli 8 kHz.

In un secondo tempo si può aggiungere un subwoofer per la prima ottava ed un eventuale tweeter di ambienza per la rifinitura dell'ultima.

Questa è il concetto generale, nella mia idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

Però non è più un progetto a tromba, conviene forse aprire una discussione apposita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp
4 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

Però non è più un progetto a tromba, conviene forse aprire una discussione apposita.

che è quello che vorrei perseguire (horn o linea di trasmissione)...

se apri un nuovo thread avvisaci, personalmente lo seguirò volentieri...👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
AlfonsoD
1 ora fa, landrupp ha scritto:

estensione: la massima possibile...diciamo 30-18.000? amo i bassi poderosi e gli alti cristallini ma ovviamente il tutto dev'essere sempre realistico, anche se da un full-range ci si deve comunque adattare a qualche compromesso

solo se fabbricato a Nazareth il 25 dicembre dell'anno 0.

Altrimenti un miracolo così non si può spiegare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
39 minuti fa, landrupp ha scritto:

che è quello che vorrei perseguire (horn o linea di trasmissione).

.

Il mio concetto assomiglia molto a questo

.

Io personalmente sono affezionato ai TL, ma occorre un cono adeguato, con Fs bassa.

Probabilmente un 12" di vecchia scuola può fungere bene.

Ma, per mia esperienza,

il punto dolens è la scelta del conetto per la via alta.

Ho fatto qualche esperimento, ma tutti quelli che ho provato direttamente non mi soddisfano 100%.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2
24 minuti fa, SHAR_BO ha scritto:

il punto dolens è la scelta del conetto per la via alta.

è che un larga banda resta un medio, magari più o meno medio basso o medio alto, ma li finisce

e spesso come per esempio il progetto postato pure poco efficiente. a sto punto tanto vale prendersi

un ap specializzato per i medi che almeno quelli li fa bene. imho, ma avendone usati diversi specie

all' inizio resto di questa convinzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sor Tonino

Purtroppo con i largabanda la perdita sulle alte c'e'.

Io pero' amo pensare (illudermi  :D ) che molto sia determinato dal tempo di decadimento.

comunque ce ne sono di veramente buoni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
25 minuti fa, Sor Tonino ha scritto:

comunque ce ne sono di veramente buoni

.

I suggerimenti sono ben accetti,

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sor Tonino

Anche se la cosa vi potrà lasciare del tutto perplessi, io sto facendo la mira su questo.

Ed è oggetto delle mie attenzioni (calcoli su carta) da parecchio tempo.

CelestionF12-X200

E' un' unità fullrange per uso guitar.

La particolarità di questi coni, è quello di avere una forte dispersione a sviluppo verticale.

Se ben tratti ti ritrovi con un paòcscenico da paura.

E' davvero interessante ...

CelestionF12-X200.jpg

Celestion_F12X200_06-A05giAI3CQAyo0g38tWXfJ3SGXmzVvCP.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

E` un'idea interessante, specie se si pensa ad un baffle aperto.

Però di solito quei coni per chitarra hanno una risonanza piuttosto alta, in questo caso dichiarata a 75 Hz,  cosa che di fatto ne fa dei midrange.

A quanto ne so.

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp
2 ore fa, AlfonsoD ha scritto:

Altrimenti un miracolo così non si può spiegare.

Alfonso perdonami...è ovvio che quel che desidererei è espresso in termini di aspettative, di tendenze, ma che poi nella realtà coi largabanda si debbano accettare dei compromessi è del tutto palese...🙂

.

al limite, se proprio dovessi pensarci andrei verso una soluzione multivia classica senza l'utilizzo di crossover interni ai diffusori, ma qui entro in un campo dove per me è davvero buio pesto...

.

 

quindi per la tua esperienza come sarebbe un "medio-alto" coadiuvato in basso da 1 o 2 subwoofer, come diceva prima @SHAR_BO ? un 2 vie insomma...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sor Tonino

Volendo fare un paragone del tutto surreale, mi aspetto prestazioni pari ad un ciare hx101 (10 cm non piu in produzione)

Con un adeguato litraggio prestazioni davvero di rilievo.

Vi tengo aggiornati

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
4 ore fa, SHAR_BO ha scritto:

Io personalmente sono affezionato ai TL,

Io mi vorrei affezionare, materiale tecnico da spulciare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Coltr@ne
2 ore fa, landrupp ha scritto:

come sarebbe un "medio-alto" coadiuvato in basso da 1 o 2 subwoofer,

Sarebbe a tutti gli effetti un 2 vie, ed una volta accettati i "compromessi" si finisce di averne almeno 4 di vie, 😋

è dall'inizio dei tempi che i costruttori sognano l'altoparlante 20-20k. 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    300834
    Total Topics
    6681001
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy