Jump to content
Melius Club

JohnLee

Pro-Ject Speed Box S2 e Michell Gyrodec

Recommended Posts

JohnLee

Help!

Ho un gyrodec 'vecchia serie' con motore Papst in CA

Impossibile trovare l'alimentatore Michell per upgradare quello in dotazione: pochissimi annunci di usato su ebay e tutti a prezzi d'antiquariato

Quindi ho preso uno SpeedBox S2, un alimentatore esterno per motori CA (operazione consigliata anche da vari, pericolosissimi, forum in lingua anglosassone)

Problema: il vecchio alimentatore del gyro si connette con 3 cavi, l'uscita dello speedbox ne ha solo 2

Come lo collego?

Grazie al buon cuore di chi mi risponderà :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

Premetto che non conosco l'alimentatore AC del Michell (il mio Gyro è alimentato in continua) ma se dal motore escono tre fili è probabile che siano relativi all'avvolgimento primario ed a quello di spunto, di solito collegato all'opportuno condensatore di sfasamento (necessario ad avviare il motore). Credo che se lo vorrai collegare allo Speedbox (che varierà solamente la frequenza) avrai bisogno di ripristinare il condensatore. Allego uno schema generico per fare capire meglio il tutto.

IMG_0089.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

Concordo,

motore e relativo condensatore vanno considerati come un tutt'uno non separabile.

Tra l'altro:

ATTENZIONE a come si collega il condensatore, il motore potrebbe girare all'indietro.

Un ottimo modo per rendere psichedelico qualunque disco . . . .

Share this post


Link to post
Share on other sites
JohnLee

Grazie, sabato proverò a combinare qualcosa.

Lo schema è chiaro, ma a occhio mi resta un punto interrogativo: mi pare di ricordare che il condensatore sullo scatolotto originale sia di 22 micro.

Probabilmente 0.47 è il valore per una alimentazione a 220volt, nel nostro caso la tensione è ridotta a 16-18v dal trasformatore.

Dovrò cercarmi la formula per calcolare il C sulla base di frequenza di rete e tensione effettiva di lavoro (oppure copio il valore di quello originale)

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
2 ore fa, JohnLee ha scritto:

(oppure copio il valore di quello originale)

Stesso motore = stesso condensatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
JohnLee

Allora, ho aperto l'alimentatore originale e confermo che il condensatore è un 22 micro (elettrolitico NP, 50volt)

Bene, ne ho in casa un po' da 100v per i crossover...

Ora però ho trovato una formula per calcolare questo condensatore:

C(microF) = [P / (V^2 * F)] * 100.000

P= potenza in Watt

F= frequenza di rete

usando i 22 micro e i 19 volt dell'alimentatore originale, esce una potenza di 4W per il motore: plausibile

Ma il pro-ject esce a 16 volt, facendo C= [4/(16^2 *50)]*100.000 mi esce C=31.25 micro. 

No problem a metterci un 33 micro, la questione è: questa formula è ragionevolmente corretta?

a questo punto, avendo trovato in casa un toroidale da 25V/10A provo ad attaccarglielo e vedo come va :) ... (il condensatore uscirebbe da 13 micro)

@BEST-GROOVE : il problema è che anche volendo spendere 400 euro di QC non se ne trovano, al momento c'è solo un'asta appena iniziata in USA (quindi 120 volt, non saprei se il qc ha lo switch per i 220)

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
27 minuti fa, JohnLee ha scritto:

non saprei se il qc ha lo switch per i 220


no non ce l'ha.

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@JohnLee non conosco questa formula e comunque i tuoi risultati non mi sembrano corretti. Il calcolo va fatto variando la potenza in relazione alla diversa tensione ma tenendo lo stesso valore di resistenza dell'avvolgimento. In pratica avrai sempre 22uF... Lascerei questo valore, definito dal progettista sui dati reali del motore usato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO
5 ore fa, JohnLee ha scritto:

la questione è: questa formula è ragionevolmente corretta?

NO

Quel condensatore non va considerato un elemento di adattamento alla tensione disponibile e variabile con essa.

Quella formula non ci azzecca un fico.

Quel condensatore lavora assieme all'induttanza dell'avvolgimento del motore per creare una corrente sfasata di 90° in uno degli avvolgimenti ( il motor esce con 3 fili perché ha 2 avvolgimenti ) e creare così il campo rotante che ne permette il funzionamento.

Quindi:

il condensatore deve sfasare di 90° qualunque sia la tensione, altrimenti il motore perde coppia.

Quindi 2:

stesso motore = stesso avvolgimento = stesso condensatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    299793
    Total Topics
    6635657
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy