Jump to content
Melius Club

bluesman74

politica ed economia In Italia non c'è nessuna emergenza di ritorno al fascismo

Recommended Posts

Paolo 62

Durante il Ventennio gli italiani sono stati indottrinati all'ideologia fascista. E questo ha lasciato delle tracce. Chi è rimasto dell'idea ha cercato di fascistizzare anche i figli, a volte riuscendoci a volte no. Che a loro volta ci proveranno coi loro e così via.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bluesman74
4 ore fa, nullo ha scritto:

Da Wiki, qualche dato sui bombardamenti in Germania

magari è contato qualcosa per i destini della guerra.

635 000 morti, 10 000 000 di senzatetto

Perdite infrastrutturali

3 370 000 appartamenti distrutti; 40 agglomerati urbani annientati più del 50%

Perdite attaccanti 

55 000 morti, 9 838 prigionieri, 8 403 feriti e 6 440 aerei
 43 742 tra morti e dispersi[2]

Perdite difensori

8 286 aerei persi in combattimento nel 1943, 4 370 aerei persi in combattimento nel 1944,18 000 velivoli distrutti al suolo

Quindi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan

La macchina dell'abbondanza ci ha dato povertà, la scienza ci ha trasformati in cinici, l'abilità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
6 ore fa, bluesman74 ha scritto:

Quindi? 

Al post #52 c'è quanto basta, il resto è solo indiscutibile matematica, ma quella non è per tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Schelefetris

... mentre distribuiva, incappucciato, volantini neonazisti sulle auto

fa bene ad incappucciarsi, bisogna vergognarsi di essere nazista.

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

Sì sarà incappucciato con un preservativo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
JohnLee
On 2/13/2020 at 9:44 AM, vizegraf said:

L'impressione è che una sinistra in drammatico calo di consenso abbia deciso di rispolverare il pericolo fascista per cercare un recupero che non riesce ad ottenere con proposte adeguate alla situazione socioeconomica attuale.

e se anche (per assurdo, perché non sono così furbi) fosse?

Il trovare un nemico comune da detestare e di cui avere (teoricamente) paura mi pare che sia un giochino messo in atto senza troppo pudore già da qualcuno

Insieme ai Neg-li e agli Zingari mettiamo pure i fassisti nelle popolazioni-canaglia. 

Almeno quelli con un minimo di cervello capiranno cosa significa far parte di un gruppo disprezzato (quelli senza cervello saranno solo orgogliosi di essere 'vittime')

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivantaggi78

Dato che sui nostri territori ci sono molte telecamere di sicurezza e sorveglianza perché non riescono ancora ad acciuffare uno degli autori delle scritte antisemite che compaiono ogni giorno e che riempiono da mesi le prime pagine dei quotidiani e dei TG?? Io una risposta ce l’avrei...

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

@ivantaggi78 Sentiamo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
Il 14/2/2020 Alle 10:43, penteante ha scritto:

E' probabile che in Italia il fascismo non torni (almeno nelle forme storicamente conosciute) 

La (sub)cultura del fascismo, nelle sue forme più buffonesche e più perniciose, non se ne è mai andata dall'Italia e dal mondo, è ancora diffusissima, radicata, inestrirpata; sono cadute le forme di esercizio del potere ma bisogna molto vegliare perché non ritornino...

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
Il 14/2/2020 Alle 14:34, nullo ha scritto:

chissà se un giorno saremo un paese normale, con il coraggio di guardare in faccia la realtà senza tutte le seghe a compartimenti stagni attuali.

E senza tutti questi tentativi di difendere l'indifendibile con funambolici panegirici cerchiobottistici...

L'ideologia e la subcultura fascista è cosa ancora presente, in Italia e altrove, di questo si tratta, questo è il tema del topic, è questo il pezzo sul quale si dovrebbe restare, oppure evitare, è fattuale, i tentativi di fare chiodo scaccia chiodo non valgono...

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
Il 14/2/2020 Alle 08:52, nullo ha scritto:

Prenditi una vacanza, esci, ruba, tocca 'e femmine...( Cit.)

Ecco.., queste battute invece le trovo divertenti anche se lo sappiamo che Francesco le femmine le tocca... purchè l'orata sia freca di giornata... :D;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan
59 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

nelle sue forme più buffonesche e più perniciose,

Esempi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
22 minuti fa, criMan ha scritto:
1 ora fa, analogico_09 ha scritto:

nelle sue forme più buffonesche e più perniciose,

Esempi? 

Credi che serva, che non sia sotto gli occhi di tutti o dobbiamo temere, cosa più grave, la mimetizzazione?

Dalla parte buffonesca abbiamo, esemplari, le manifestazioni predappiane.., patetiche; dalla parte "seria", faccio mie le cose che sono state già dette: razzismo, xenofobia, violenza, incitazione all'odio razziale e culturale, qualunquismo spicciolo, quotidiano, più o meno nascosto, mimetizzato dal buonsensismo ipocrita e ottuso; non serve arrivare ai "partiti", ai movimenti o raggruppamenti politici.., certe "case" che hanno nomi di scrittori.., basta la "strada".., la subcultura manifesta e ordinaria, che si annida anche in chi crede di essere "liberale", riconducibile invero a un pensiero antidemocratico, incivile, autoriatario... ovvero: fascista.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
56 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

cerchiobottistici

Oddio, direi di no.

qui non ho trovato tentativi di difendere l'indifendibile, in maniera più assoluta.

semmai di riportare nel giusto alveo accadimenti odierni e lontani nel passato.

certa retorica che aveva tutte le ragioni di esistere nell'immediato dopoguerra, compresa la vittoria a prescindere dalla forza alleata, oggi semplicemente non esistono più.

che a qualcun piaccia ricordare cose costruite ad hoc mi sta benissimo, mi basta che non si pretenda che tutti debbano cantare la stessa canzone, cosa che nulla c'entra col cerchibottismo, visto che tutti sappiamo cosa sia stato il fascismo, e tutti sappiamo cosa sia il contesto odierno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
13 minuti fa, nullo ha scritto:

certa retorica che aveva tutte le ragioni di esistere nell'immediato dopoguerra, compresa la vittoria a prescindere dalla forza alleata, oggi semplicemente non esistono più.

Semmai vale il contrario, la retorica del dopoguerra che dura ancora oggi, molto meno di prima, era che la vittoria fu grazie ai liberatori" del mondo...

Ma questi sono discorsi altri.., questo non è un topic X vs Y.., si tratta di capire se sia vero o non che in Italia, a prescindere, vi sia un recrudescenza fascistica.., non gagliardetto, evidente.., bensì del (sub)pensiero retrivo e disumano. Al netto di tutti i panegirici, rimanendo sul pezzo, tu cosa ne pensi sulla specifica e chiara quetione? C'è non c'è un'emergenza, o un potenziale pericolo di recrudescenza fascista, a livello di potere o non?

Lassa perde se pure i "rossi" potrebberon essere dei pericolosi mangiatori di bambini.., è un discorso a parte!! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
6 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

specifica e chiara quetione?

Cosa ne pensi l'ho detto più e più volte.

il dagli al fascista non serve a granché, anzi, a volte è pure propedeutico allo sviluppo numero dei cretini e degli imbecilli.

ci sono condizioni in cui certe derive prosperano e li si deve agire per contenerle, tutto li.

quinidi meno bella ciao e più fatti, ma io sono un pragmatico, mi rendo conto che non tutti possano pensarla così e quindi cantiamo pure in coro, ma gli esiti (se ci si limita a questo  che io chiamo folklore quando va bene)  non sono e non saranno felici.

non è un male italiano comunque e siamo ancora in tempo a correggere il tiro visto che ancora emergenza non la chiamerei... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
9 minuti fa, nullo ha scritto:

Cosa ne pensi l'ho detto più e più volte.

Non ricordo.., non è che me le segni tutte le tue parole, le analisi dei perché e dei per come, giuste ed utili, non sono richieste, si potrebbero fare, e se ne son già fatte, separatemente, e anche qui volendo, ma prima rispondi con un si o un no, se credi, e poi si passa alle motivazioni: io credo nell'emergenza fascista perché.., ecc, ecc; io non credo nell'emergenza fascimo perché... ecc, ecc...

Se non lo vuoi fare pazienza, chiuso il discorso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan
29 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

Dalla parte buffonesca abbiamo, esemplari, le manifestazioni predappiane.., patetiche; dalla parte "seria", faccio mie le cose che sono state già dette: razzismo, xenofobia, violenza, incitazione all'odio razziale e culturale, qualunquismo spicciolo, quotidiano, più o meno nascosto,

innanzitutto ri rispondo al topic "in senso letterale" , c'e' un emergenza di ritorno al fascismo in Italia? No. Forse solo nei Tg della Rai e di Sky.

Rispondo in maniera letterale perche' si parla spesso nei programmi TV proprio di "fascismo" ... quello del duce.

Abbiamo i fasci in giro per le strade? no.

Ora invece torniamo al mondo reale , non quello delle reclam di partito delle TV , com'e' la situazione sociale in Italia?

C'e' questa sub cultura dell'odio razziale , qualunquismo "spicciolo" (mi piace il termine) presente si a destra e sinistra?

No.

Al netto di alcune "sacche" che ci sono e sono fisiologiche nella societa' io come sempre mi ostino a pensare che l'italiano medio altro non pensi che a se stesso. La sua visione dell'insieme non varca il cancello della propria casa . Se avesse un benessere superiore e si sentisse meglio rappresentato penso assisteremmo ad un calo drastico di questa "percezione" della realta'.

Diminuito il benessere sociale , il lavoro ecco manifestarsi i fantasmi del razzismo che per me altro non sono che il materializzarsi di insoddisfazione per la propria situazione sociale .

Non e' assoluto , ma e' quello che penso della collettivita' di cui faccio anche io parte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Freya

@criMan analisi condivisibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
10 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

c; io non credo nell'emergenza fascimo perché... ecc, ecc...

Che non ci sia l'ho detto, il perché è nei fatti.

Può diventare una deriva pericolosa, ho scritto si e sì deve agire.

Altra nota, non farne mai una bandiera di parte, perdi alleati e perdi forza, combattere gli imebcilli è dovere e onere di tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

@criMan Vediamo cose diverse. Quello che vedo io, il fascismo più o meno latente, lo vedo tutti i giorni per le strade, dove alcune "sacche" di fascismo fisiologiche che sono nella societa', sono sovrapponibili alla visione dell'italiano medio che pensa a se stesso (bene) e agli altri "alieni" (male) la quale varca e come con egli il cancello della propria casa nel momento in cui fa vita sociale in insilla dunque nella società la sua cieca visione... Il populismo, il qualunquismo, il razzismo, ecc, sono i bacilli che infettano di fascismo le società, le nazioni, il mondo. Prima si comincia con le "visioni" violente, poi si passa ai fatti violenti. E' la storia, non lo dico io. E noi non ne siamo fuori, siamo e saremo la storia nella quale tutto può accadere, la nostra non è un'epoca privilegiata, anzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
2 minuti fa, nullo ha scritto:

Che non ci sia l'ho detto, il perché è nei fatti.

Perfetto prendo atto e rispetto la tua opinione, e in quanto a che sia nei fatti, ci credo, ma nei fatti tuoi, e di altri, non nei miei e di altri. A meno che non ti senta il depositario dei "fatti" assoluti, e con essi delle "verità" escatologiche. 🙏

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
6 ore fa, analogico_09 ha scritto:

in quanto a che sia nei fatti, ci credo, ma nei fatti tuoi, e di altri, non nei miei e di altri.

Sai che faccio fatica a seguirti per questa china?

che qualcuno sia allarmato nessuno lo discute, è un fatto soggettivo, come soggettive sono le analisi sulle radici del problema, idem per le eventuali proposte per evitare l'evolversi in termini negativi

se parliamo di singoli episodi per il numero e i risvolti siamo a livello marginale, il che non significa che se ne condivida il merito e non se ne comprenda il peso sulle eventuali vittime.

il fascismo è altra cosa se vogliamo dare un senso comune alla parola.

lo stesso se vogliamo dare un senso alla parola emergenza legata a fascismo, passiamo da grave e imminente pericolo per la democrazia a forme di manifesta cretineria.

ecco, per me siamo verso il secondo limite, per te e altri siamo al primo? Dovresti tu giustificarlo.

per quanto riguarda invece l'humus su cui attecchisce la odierna cretineria sarei per intervenire prontamente, ma non con il solito, inutile, controproducente dagli al fascista.

Share this post


Link to post
Share on other sites
criMan
7 ore fa, analogico_09 ha scritto:

Prima si comincia con le "visioni" violente, poi si passa ai fatti violenti. E' la storia, non lo dico io.

Potrei anche dire che la tua visione della societa' e' una tua suggestione personale , probabilmente frutto del modo in cui ti rapporti con le persone.

Io nel mio piccolo mi sono sempre mimetizzato tra i cosi' detti qualunquisti / populisti / razzisti , volutamente per capire questa "diffidenza" verso l'altro che oggi e' il cinese domani l'immigrato e dopo domani il vicino della porta accanto.

 Poi , a parte pochi casi , quella diffidenza si scopriva non nascondere altro che paura , non per gli altri come vorrebbe la reclam in TV ,piuttosto celare un qualcosa inerente il vissuto odierno. Piano piano , messi di fronte a uno scenario diverso (piu' sereno) capivano che non esiste l'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
1 ora fa, nullo ha scritto:

Sai che faccio fatica a seguirti per questa china?

Riportato

Fatica perché?.., è così semplice, tu affermi che la tua personale impressione/opnione sia avallata dai fatti, quindi un dato di fatto, io rispondo che secondo me i fatti dicono di altre realtà. Si esprimono opinioni diverse, dove sarebbe la china, nel fatto che non ti si risponda che hai ragione?
Non vorrei sembrarti scortese ma non mi interessa seguire il tema in discussione dovendo fare il dibattito: c'è pericolo di fascismo in Italia? Si o no, perché?.., non vorrei dirimere su che ci sono pure i pericoli di comunisti e di marziani, su che se noi abbiamo le traveggole mentre tu hai in fatti in tasca. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
16 minuti fa, criMan ha scritto:

Potrei anche dire che la tua visione della societa' e' una tua suggestione personale , probabilmente frutto del modo in cui ti rapporti con le persone.

Il razzismo fascista, discriminatorio, xenofobo, sessista, ideologico, violento, ecc, è dilagante, insieme alle altre  faccende di qualunquismo e populismo reazionario su cui si è pure detto, non è una suggestione, è visibile, nelle strade, negli stadi, nele varie realtà della vita quotidiana, non serve che mi ripeta, nè serve che si sia per forza d'accordo. Cosa c'entra come mi rapporto con le persone? Qui esprimiamo idee non si fanno i flussi di coscienza personali... Io mi rapporto con le persone in modo non razzistico fascistico.., poi sarò pure strupido in tante cose ma non è in rapporto a nessuna ideologia specifica... è un dono di natura... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Dovremmo sgombrare la mente del fatto che il fascismo sia la marcia su roma, il gagliardetto, il libro e moschetto, olio di ricino o estrazione dentaria, le botte da orbi, il confino o la morte... armatevi e partite, l'eja eja ullalà!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    299793
    Total Topics
    6635628
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy