Jump to content
Melius Club
bebo123

nastro vhs difettoso

Recommended Posts

bebo123

Salve, posseggo diverse videocassette che anche se hanno oltre vent'anni non danno problemi ma ne ho una marca "Lenoir" che inserita nel mio videoregistratore(aiwa fx7700 ) non va ne in play ne tantomeno si riavvolge o avanza, ho provato a spostare le bobbine nel guscio di un'altra vhs ma ho risolto niente, è come se fosse inchiodata, penso quindi che è proprio il nastro che è diventato ruvido.

A voi è capitato ? non c'è modo di risolvere ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz

No, evidentemente il nastro è diventato sticky e si incolla al tamburo delle testine.

Se insisti a provare potresti rompere le testine video. Buttalo via, non c'è rimedio (o quanto meno non c'è un rimedio praticabile senza affidare il nastro a qualche laboratorio specializzato nei recuperi, ma a quel punto viene a costare un botto)

P.S. prima di usare il videoregistratore con altre cassette sarebbe bene aprirlo e pulire con cura tutto il percorso del nastro e il tamburo testine, sia la parte fissa che quella mobile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

infatti ho dimenticato di dirlo ma dopo aver usato quel nastro , il mio video ha iniziato a riprodurre male anche altre cassette, comparivano disturbi come formicolii e striscie , ho difatti provveduto alla pulizia della testina come tu hai detto con un cotton fioc e spray secco, anche se dai vari video su youtube consigliano di usare un foglio di carta inbevuto di isopropilico, ma non sarebbe meglio usare il panno per occhiali che non lascia residui?

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto

@bebo123 Pulire le testine video con cotton fioc è da pazzi!!!! Foglio di carta (possibilmente di riso) e alcol isopropilico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

perché mi spieghi ? non è piu abrasiva la carta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto

All'epoca si potevano usare dei bastoncini ricoperti di pelle di camoscio imbevuti di una sostanza "speciale" che costavano l'ira di dio. I vari tecnici che venivano a fare manutenzione nel mio studio hanno sempre usato carta e alcol isopropilico ed il risultato era perfetto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

quindi andrebbe bene pure un pezzetto di pelle di daino quella che si usa per l'auto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto

Non capisco questo rifiuto della carta e dell'alcol isopropilico...comunque il videoregistratore è tuo e puliscilo come ritieni opportuno. Io la mia esperienza te l'ho detta. 9_9

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

non è questione di rifiutarsi ho solo chiesto se c'era qualche metodo alternativo non c'è bisogno di arrabbiarsi

Share this post


Link to post
Share on other sites
SonusMaker

La carta si usa perché non lascia pelucchi, che, sul ridottissimo traferro di una testina video, sarebbero di dimensioni importanti.

La carta poi, essendo leggermente ruvida, ha più "grip", quindi in unione ad un solvente, porta via lo sporco e provvede anche ad una leggera lucidatura.

L'isopropilico, tra i solventi organici, appartenente agli alcool, è in assoluto quello meno aggressivo.

Le strisce di carta imbevute in alcool, si usano da sempre per la pulizia dei contatti dei relè.

Nat

P.S, Sono stato parecchio via da questo Forum per questioni personali e purtroppo di salute, Mi dispiace notare un degrado dei toni ed un certo diffuso nervosismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
TheoTks

carta e alcool isopropilico vanno bene , no cottonfioc, le testine raccoglierebbero i pelucchi,  qualsiasi sistema si usi, si ricordi che le testine sono fragili e ci vuole un nulla per renderle inutilizzabili

Share this post


Link to post
Share on other sites
claudiofera

Se mi è permesso,ho la stessa sensazione di SonusMaker.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz

Le testine dei VHS sono - per la parte esposta - un sottilissimo pezzetto di ferrite, materiale estremamente duro (deve resistere all'usura di un nastro che gli scorre sopra a oltre 3m/s di velocità relativa per ore e ore)  ma anche estremamente fragile. 

Lo spessore in senso perpendicolare allo scorrimento del nastro è minimo, e qualsiasi sforzo in tale direzione può spezzarle mettendole fuori uso. La loro resistenza nel senso della dimensione maggiore è ovviamente più elevata.

Per pulirle il metodo più sicuro è appunto il pezzetto di carta imbevuto di alcool isopropilico. Va bene della comune carta da stampante, il pezzetto si appoggia sulla superficie del tamburo testine tenendolo leggermente premuto con un dito, poi con l'altra mano si fa ruotare il tamburo. Si sentiranno passare le testine più volte sotto il dito, in questo modo lo sforzo a cui sono sottoposte è approssimativamente uguale a quello del normale funzionamento e non sarà possibile fare danni.

Una volta finita la pulizia, eventualmente cambiando più pezzetti di carta, sarà bene pulire anche tutta la superficie del cilindro. Stavolta si può usare anche un fazzoletto di carta o un pezzo di scottex, badando bene di spostare le testine fuori dalla zona via via sotto pulizia.

Prima di rimettere in funzione il VTR lasciate asciugare alla perfezione, una minima traccia di umidità incollerebbe il nastro al tamburo e a quella velocità fa un disastro.

Il cotton fiock sulle testine video è estremamente pericoloso, perché non solo può lasciare peluzzi che compromettono il funzionamento, ma se lo si usa come su una normale testina audio muovendolo in tutte le direzioni è facile che resti impigliato durante un movimento verticale e spezzi la ferrite.

Ricordate sempre MAI SOTTOPORRE UNA TESTINA VIDEO AD UNO SFORZO - anche minimo - IN DIREZIONE ORTOGONALE AL MOVIMENTO DEL NASTRO. A meno che non vogliate sostituirla, ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Libra

Se sticky va cucinata e poi acquisita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Io ho sempre usato un fazzoletto o uno straccio per pulire il percorso del nastro del VHS. Il negoziante che mi ha insegnato a pulirle usava una pelle di daino. Non ho mai rotto le testine perché sono sempre stato attento a non muovere verticalmente lo straccio. Sul Tubo ci sono dei tutorial che insegnano a pulire il drum in rotazione con la carta imbevuta: sbagliato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
9 minuti fa, Paolo 62 ha scritto:

sbagliato?

Sì, c'è il rischio che le testine ricevano una botta che - per quanto in senso longitudinale - potrebbe essere disastrosa.

Viaggiano a una velocità lineare di oltre 3 m/s, non dimentichiamolo. Molto più sicuro far ruotare il drum a mano, a bassa velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

Continuo a non capire perché ci si intestardisca a voler seguire a tutti i costi tutorial su internet di dubbia funzionalità e non si ascoltino i consigli degli utenti esperti (ce ne sono parecchi, qui, e non solo qui). Mi sembra un po' la storia delle bufale che girano su internet in merito al coronavirus a cui tutti credono come se fosse scienza infusa. Internet tutto è, tranne che scienza, infusa o no. Fanno eccezione solo i siti istituzionali di autorità mondiali nei vari ambiti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

@lufranz E' quello che ho sempre ho fatto. Ci sono videoregistratori che hanno un rullino che pulisce il drum ogni volta che li si accende. Ma è morbido e tocca il tamburo in rotazione solo per pochi secondi e soprattutto non può fare movimenti in senso longitudinale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
claudiofera

Quando ancora si riparavano i videoregistratori.. prima mio padre ,e po io pulivamo le testine proprio così :  foglietto di carta e alcool.Chissà,magari la cosa non ha appeal perché funziona TROPPO bene ed è TROPPO facile...

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

comunque il mio videoregistratore funziona abbastanza bene, l'unico problema riguarda l'audio che passa dall'ascolto in stereo a mono e viceversa questo lo fa durante la visione di quasi tutti i nastri provati. Nessun disturbo invece per quello che riguarda l'immagine che è nitida e senza formicolii o altro.

Riesco a ridurre il difetto regolando manualmente il tracking, mentre con un altro nastro sempre di uguale marca di quello che si inchiodava, l'ascolto è sempre solo in monofonia, probabilmente sarà scadente la cassetta.

Da cosa puo dipendere? da premettere che ho pulito anche la testina audio che era sporca, il pinch roller , il capstan e tutti le altre parti dove passa il nastro.

Ho usato un pulitore proprio per testine audio-video della CRC contact 90.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

@bebo123 Può essersi starato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bebo123

forse perché è stato fermo per molti anni? l'ho rimesso in funzione da tre giorni per visionare dei vecchi nastri di video musicali registrati circa 20 anni fa alla ricerca di qualcosa di interessante e anche per ammazzare il tempo durante la permanenza in casa.

Se è come dici tu non si puo far niente ? sembra un problema di allineamento testine

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ermes92

Ciao a tutti!

Mi chiamo Ermes.

Scrivo solamente per raccontare il mio metodo e non per non ascoltare e/o screditare esperienze di altre persone, soprattutto se sono più competenti di me.

Io, per quanto riguarda la pulizia delle testine, uso la pelle di daino (non so dirvi se sia vera o finta), tagliata come la forma del nastro un po' lunga, in modo da avvolge il tamburo come fa il nastro quando è in fase di lettura, oppure, a volte, la metto sul dito a mo' di cotonfioc nel caso sia particolarmente sporco.

Così facendo, ho notato che riesco a pulirlo bene, compresi microsolchi presenti sul cilindro superiore, lo spazio tra i due cilindri e la parte inferiore.
Per quando riguarda la "base", cioè dove si appoggia il nastro sul cilindro inferiore, lo faccio con un cotonfioc, perché ci arrivo meglio, tenendo sempre le testine lontane, non si sa mai, anche se sono lontano, prevenire meglio che curare!😂

-

Per quanto riguarda la carta, non ho mai voluto provarlo come metodo, perché, nella mia ignoranza, penso che se bagni la carta, quest'ultima diventa molliccia, quindi, oltre a non pulire, si "scioglie" e si sparge da per tutto.

Però non ho mai voluto provare per paura di far danni, quindi non so come sia la resa finale.

-

Per quanto riguarda la pulizia automatica delle testine (rotellina situata in prossimità delle testine video), è molto inaffidabile, perché delle volte è fatta di una sorta di tessuto che si sfilaccia col tempo e può incastrarsi nelle testine, oppure, a volte, è fatta di spugna, che, oltre a restituire lo sporco alle testine quando è piena, può diventare colla e spargersi sul tamburo oltre che sporcare irrimediabilmente il nastro, parlo per esperienza vissuta in prima persona, quindi la tolgo dal meccanismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ermes92

Ho due cassette originali, che apparentemente hanno il segnale integro, ma scorrono male, o si bloccano adirittura, e dal meccanismo si sente un fischio quando il nastro si muove.

Quando fischiano l'immagine diventa ondulata ma non disturbata.

Un nastro in queste condizioni è recuperabile?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Ermes92 E' un nastro sticky. Non credo che sia recuperabile; inoltre sporca tutto ciò che incontra sul suo percorso. Se proprio si vuole tentare, bisogna metterlo in forno a max 55 gradi ma non so per quanto tempo (2-3ore?). Una volta raffreddato, poi va riprodotto solo per copiarne il contenuto su un altra cassetta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ermes92

Un'altra domanda, questa riguarda delle vhs mie.

Hanno iniziato a fare la muffa, ma poco, quindi sono recuperabili.

La cosa che non so è: una volta che iniziano a farla, dopo aver pulito il nastro, questa si ripresenterà ancora in futuro?

In quale occasione la muffa danneggia il nastro tanto da cancellarne le tracce registrate e rendere impossibile una nuova registrazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Ermes92 Non mi è mai capitata una cosa simile, ma io ricopierei anche in questo caso il contenuto su una cassetta nuova e butterei via la vecchia. perché rischiare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ermes92

@ediategrazie per la risposta.

Sono cassette recuperate, ma penso che siano state guardate una volta sola, quindi le volevo usare come cavie.

Quindi, una volta "ricotte", bisogna acquisirle e poi buttarle giusto?

Una volta che inizia questo processo, è irreversibile e il nastro tornera inutilizzabile dopo l'acquisizione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ermes92

@ediateNel messaggio dove dici: non mi è mai capitata una cosa simile, ti riferisci alla muffa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

@Ermes92 Sì.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    301288
    Total Topics
    6698787
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy