Jump to content
Melius Club
pive1977

Suono Harbeth

Recommended Posts

meridian
8 ore fa, baax ha scritto:

Sono in circa 20mq, saloncino rettangolare, su lato lungo obbligato, aperto sulla dx (porta scorrevole) su altro ambiente di uguali dimensioni.

La classica la ascolto, ma prediligo jazz, acustica, blues e non disdegno assolutamente progressive (contemporaneo). C’è già però impianto principale a ss, un po' per tutto.

Ciao, a questo punto non sottovaluterei neppure le C7 es 3 . . . . Ottimi diffusori , in scala delle SHL 5 . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni
12 ore fa, meridian ha scritto:
21 ore fa, baax ha scritto:

Sono in circa 20mq, saloncino rettangolare, su lato lungo obbligato, aperto sulla dx (porta scorrevole) su altro ambiente di uguali dimensioni.

La classica la ascolto, ma prediligo jazz, acustica, blues e non disdegno assolutamente progressive (contemporaneo). C’è già però impianto principale a ss, un po' per tutto.

Ciao, a questo punto non sottovaluterei neppure le C7 es 3 . . . . Ottimi diffusori , in scala delle SHL 5 . . . 

saluti , Dario 

Se vuoi risparmiare qualcosa, non avere alcun problema di posizionamento o interazione negativa con la stanza, non rinunciare nemmeno ad un grammo di qualità dal punto di visto musicalità, immagine, timbrica, e non hai bisogno di un basso tellurico farei anche un pensierino alle P3ESR: diffusore semplicemente straordinario.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paranoid.Android

Il problema è come posizionare ste due cascie e muort, sopratutto in un ambiente moderno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nomzamo
Il 16/9/2020 Alle 09:10, 31canzoni ha scritto:

P3ESR: diffusore semplicemente straordinario.

Se ascoltassi solo jazz o musica acustica infatti questo diffusore lo avrei tenuto e sarebbe stata la mia scelta definitiva.Per il rock ci sono però diffusori molto più soddisfacenti e alcuni anche mantenendo una buona correttezza.E non c'entra niente il solito discorso che un diffusore piccolo non può riprodurre in modo godibile la musica rock.

Semplicemente per questo tipo di musica c'è di meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Collegaticon

...ma alla fine quali sono i tratti distintivi del marchio se ci sono?
vanno verso il brillante (acuti in evidenza) il riposante (acuti calanti) o sono semplicemente “giuste”?

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
40 minuti fa, Collegaticon ha scritto:

ma alla fine quali sono i tratti distintivi del marchio se ci sono?

Posso parlarti delle SHL 5, che trovo equilibrate, presenti in basso per quello che possono scendere, forse una velocità non da primato, ma se la giocano con tanti diffusori anche da pavimento, classiche torri a 2 vie  . . . In alto le trovo aperte, e ariose, mai affaticanti o aggressive, a meno di accoppiarle male e pilotarle peggio . . . 

Il loro punto di forza sono però le voci e la musica acustica, dove possono fare così bene da dare la birra a casse che costano 3 volte di più a listino . . . Dettaglio e informazioni sono nella media, forse anche un po' sopra la media, non scompaiono come altri diffusori, ma molto si gioca in ambiente e se le si mette in condizioni di esprimersi correttamente, sono molto coinvolgenti, senza eccessi, effetti speciali, o particolari punti di grande eccellenza, ma per mia esperienza preferisco un diffusore nella media dell' 8 su tutti i parametri che una cassa che eccelle in alcune cose ma ne mortifica altre . . . A mio parere, prese usate, uno dei migliori modi di ascoltare musica a livelli umani, poi è chiaro che salendo di budget, di parecchio, si farà meglio, ma hanno un rapporto qualità prezzo quasi imbattibile . . .  Adatte ad un appassionato che cerca sostanza e qualità, pur con un diffusore esteticamente non avvincente o con soluzioni tecniche e materiali non avveniristiche . . .  

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
7 ore fa, meridian ha scritto:

hanno un rapporto qualità prezzo quasi imbattibile .

Se intendi sull'usato intorno ai 2500 euro,  allora posso darti ragione:  un ottimo compromesso tra trasparenza, calore e una sua specifica musicalità,  anche se le alternative non mancano (sull'usato a 2500 euro trovi un mondo di suoni,  dalle Quad alle ProAc, dalle Magneplanar alle B&W ...)

Ma sul nuovo, a 6000 euro,  per una cassa da stand piuttosto "normale" e senza nessuna innovazione particolare,  direi che il rapporto q/p, invece, non è particolarmente esaltante ...:

https://www.afmerate.com/v3/5478-harbeth_super_hl5_plus_40th_anniversary/

Share this post


Link to post
Share on other sites
mas 65

Le ho ascoltate tutte, e confermo il family sound, parlo delle p3 esr 40th che possiedo, 

Piacevolezza d'ascolto, messa a fuoco, registro medio alto, timbrica, ricostruzione scenica... 

Le hl5 40th si prendono a 5000 €... 

Comunque sono diffusori che hanno un loro suono, riconoscibile... 

Saluti massimo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
10 ore fa, maxnalesso ha scritto:

Se intendi sull'usato intorno ai 2500 euro,  allora posso darti ragione:  un ottimo compromesso tra trasparenza, calore e una sua specifica musicalità,  anche se le alternative non mancano (sull'usato a 2500 euro trovi un mondo di suoni,  dalle Quad alle ProAc, dalle Magneplanar alle B&W ...)

Come scrivo spesso, io cerco quasi esclusivamente nell' usato . . . Dovrei essere talmente impressionato da un diffusore, che non si trova nell' usato, da fare qualche valutazione del miglior prezzo sul nuovo . . . Ma anche lì, come ho fatto diverse altre volte, attendo e prima o poi arriva tutto, passa nell' usato più di quello che potrò mai pensare di provare o valutare, nello specifico parliamo di diffusori . . . 

Se poi mi trovi un modello di B&W, che a 2500 € dia la paga alle SHL 5, le acquisto subito, cash, senza battere ciglio, ma sicuramente non ne esistono , come difficilmente ci saranno, in quella fascia di prezzo , ProAc o Quad recenti, cioè non oggetti di 25 anni fa, su Magneplanar non mi pronuncio, uno perché non le ho mai ascoltate in contesti ben controllati, due perché non potrei pensare un inserimento di planari nel mio ambiente, quindi a priori non le ho mai valutate a fondo tra le potenziali alternative. . . 

Tornando ai listini, argomento sempre in prima fila, ho avuto le ProAc D2 ribbon, da stand, tra casse e stand, si passavano i 6000 € , quindi affermare a priori che non sono competitive, o è perché non ti interessa come suonano, oppure non le hai mai apprezzate a dovere . . . E parlare di innovazione, su diffusori che sono sul mercato da 50 anni, e se lo sono forse hanno qualche punto a loro favore, diciamo che suona un pelo contraddittorio, anche se la loro evoluzione l' hanno offerta, secondo me , e in meglio nel corso dei lustri . . . 

Infine, sempre secondo me, a 2500 €, di usato in ordine e recente, mi piacerebbe sapere cosa offra il mercato , ma credo molto poco, sicuramente di non paragonabile alle Harbeth  . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mas 65

Se dovessi scegliere un diffusore per il genere che ascolto, posso dire che per ascolti fatti, le atc scm 40 sarebbero le mie preferite per rock ed elettronica... Ma io non ascolto solo quei generi, ascolto rock, blues, soul, funky e jazz anni 50-60... quindi ognuno ha i suoi parametri... Certo non ho l' impatto o la dinamica di diffusori con padelle come woofer... Ma il rock in genere comprende voci, chitarre e batteria che sono nei registri medi... E poi come dice Dario, bisogna vedere l' inserimento in ambiente... Un conto è avere una sala dai 35 mq in su, oppure una sala dedicata, altra è adattarsi all' ambiente, certo che io non guardo jbl, tannoy, klipsch o magneplanar... Ma dove le metto? 

Avessi una sala dedicata, probabilmente avrei più scelta.. 

Saluti massimo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    307743
    Total Topics
    6950198
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy