Jump to content
Melius Club
pinkflo2

Diffusore e tipo di musica. Una falsa credenza?

Recommended Posts

maxnalesso
10 ore fa, ggr ha scritto:

Ora, se persino ana banale autoradio può insegnarti qualcosa,

Esatto!  Mai dare per scontato un risultato sonoro:  solo l'esperienza di ascolto può davvero "insegnare" cosa sia la fedeltà di riproduzione!

Tra l'altro,  se si ascolta dal vivo,  in particolare la musica non amplificata (dato chei concerti con amplificazioni e monitor da palco sono purtroppo già "pilotati" dal punto di vista timbrico e dinamico) ci si accorge che i diversi ambienti di ascolto reagiscono diversamente a livello acustico:  ascoltare Mahler alla Scala di Milano e ben diverso che ascoltarlo in una sala da concerto nordeuropea,  come ascoltare un concerto per pianoforte alla sala del Conservatorio di Milano è ben diverso che ascoltarlo nella sala ottocentesca del Comune di Varese.

Sono tutte esperienze formative che permettono di poter dare poi un giudizio veritiero sul suono che "viene fuori" dall'impianto hifi,  che altrimenti (senza riferimenti alla musica dal vivo) non avrebbe senso ma sarebbe basato solo su un proprio ideale, che uno si è creato nella sua testa e che pertanto non sarebbe condivisibile.

Questo spiega perché,  in oltre 30 anni di passione per la musica,  ho ascoltato sistemi hifi davvero "inascoltabili",  nel senso che rispondevano al gusto del proprietario (che magari ascoltava p.e. solo musica Rock anni 60/70) ma,  con un banale disco di pianoforte o di violino solo,  fornivano un risultato talmente deludente da essere tranquillamente superato da qualsiasi sistemino hifi da 4 spicci messo però insieme con criteri ben differenti.

E non sto scherzando:  non so se vi è mai capitato di essere a casa di qualcuno ad ascoltare musica e... avere voglia di abbassare/spegnere/scappare! 🤣

Ciaoooo,

Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

Più è esteso un sistema, più difficile è la sua messa a punto.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
3 ore fa, alexis ha scritto:

Più è esteso un sistema, più difficile è la sua messa a punto..

Oh yes!  Ed io rinuncio molto più volentieri alla banda 20-40 Hz ma esigo coerenza timbrica sul medio,  come tutti gli amici musicisti-audiofili che conosco.

Nessuno di noi,  vivendo in normali appartamenti con sale di dimensioni standard adibite anche ad altro,  può stravolgere l'architettura inserendo come minimo 2 sub preferibilmente a tromba (per via della velocità),  mentre opta per diffusori midi o planari/elettrostatici per avere tutto il resto.

Ma questo è un discorso specifico per chi ascolta musica classica,  dove il classico suono "boxy" con il mediobasso in evidenza per sopperire alla carenza della prima ottava (20-40) è detestato in modo unanime!

Ho invece un paio di amici che ascoltano dalla mattina alla sera Jazz, Blues, Pink Floyd, Dire Straits, ecc...  e la loro ricerca del "suono" è ben diversa,  ed infatti è approdata altrove ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

@maxnalesso d'accordissimo con te.. il cuore della musica è al centro..

come dice il mio amico...meglio sopravvivere con le soundlab che morire di bum bum

😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
11 minuti fa, alexis ha scritto:

.meglio sopravvivere con le soundlab che morire di bum bum

saggissima decisione (ed avere le Sound Lab non è roba da poco ... 🤩🥰 )

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

@maxnalesso AMO le Soundlab.. le ascolto spesso, perché le usano in Viva per tarare elettroniche e diffusori.

E dovresti sentire come suonano con una coppia di Aurora... DA SPAVENTO... attacchi e rilasci fulminei dei transienti..

lo snap in coda alle note di un clavicenbalo... le voci semplicemente fluttuanti nello spazio, contornate solo dal respiro..

Altro pianeta rispetto a Quad e ML e consorti. Se poi consideri che è un azienda guidata di Mormoni nello sperduto Utah,

e che il geniale Roger West è pure sordo... rende quest'azienda piu unica che rara nel panorama mondiale.

Se fossi un ittatore imporrei a tutta la popolazione un'educazione al suono con la Soundlab statalizzata..

😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV
15 ore fa, fabbe ha scritto:

Dice che gli è entrato il gatto dal reflex😂

A me è successo, ho dovuto adattare delle griglie di aerazione per ostruire i reflex e impedirgli di entrare, le mie sono DIY ed evidentemente gli piaceva dormire sul dacron...☺

Share this post


Link to post
Share on other sites
fabbe

@Gici HV 😂😂😂😂

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    303535
    Total Topics
    6779010
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy